scarica pdf - Primissima

Commenti

Transcript

scarica pdf - Primissima
rivista programma dei cinema
© 2011 Warner Bros. Ent.
Harry Potter Publishing Rights © J.K.R.
www.primissima.it
GGIO
OMA
ESTATE 2011
L'ULTIMO DEI TEMPLARI
CARS 2
TRANSFORMERS 3
KUNG FU PANDA 2
LE TRAME E LE IMMAGINI DI TUTTI I FILM
NUOVE MODALITÀ DI GIOCO,
IL DIVERTIMENTO RADDOPPIA!
4 I FILM DI GIUGNO
AMERICA: IL
27 CAPTAIN
PRIMO VENDICATORE
6 I FILM DI LUGLIO
29 IL SIGNORE DELLO ZOO
FILM DI LUGLIO
8 IAGOSTO
31 HANNA
11 IL PEZZO MANCANTE
DI
33 IMR.PINGUINI
POPPER
13 PRIEST
35 HORROR MOVIE
33
15 L’ULTIMO DEI TEMPLARI 37 PROFESSIONE ASSASSINO
ova
tta la rnou.it
scopri tu
b
as
h
linea su
TRANSFORMERS
ARMATI FINO AI DENTI
17 LIBERA USCITA
NIGHT - IL VAMPIRO
38 FRIGHT
DELLA PORTA ACCANTO
18 CARS 2
40 KUNG FU PANDA 2
20 TRANSFORMERS 3
43 I PUFFI
22
DI
44 ANTICIPAZIONI
SETTEMBRE
SPECIALE
HARRY POTTER E I DONI
DELLA MORTE: PARTE II
29
PER LA PRIMA VOLTA
ARRIVANO I PLAYSET
13
17
31
35
RIVISTA PROGRAMMMA DEI CINEMA • ANNO 22 N.6 - ESTATE 2011
FREE MAGAZINE NATO IL 1 GIUGNO 1990 DISTRIBUITO GRATUITAMENTE NELLE SALE CINEMATOGRAFICHE ITALIANE
Direttore responsabile
Piero Cinelli
Direttore editoriale
Paolo Sivori
Editore
Multivision S.r.l.
Via Fabio Massimo, 107 • 00192 - Roma
tel. fax. +39 0645437670 [email protected]
Reg. Trib. Roma n. 73/90 del 1/2/1990
P.Iva 07210901000
Product and colors may vary. Each sold separately. © 2011 Paramount Pictures Corporation. Manufactured under license from TOMY Company, Ltd. ®* and/or TM* & © 2011 Hasbro. All Rights Reserved. TM & ® denote U.S. Trademarks.
Art direction e Grafica
Luca Foddis
[email protected]
Patrizia Morfù
[email protected]
hanno collaborato a
questo numero
Nicoletta Gemmi,
Marco Spagnoli,
Cristina Marella Palmieri
Calendario a cura di
Nicoletta Gemmi
stampa PFG • Ariccia (RM)
distribuzione nazionale Bartolini
REDAZIONE E PUBBLICITÀ
Primissima
Via Fabio Massimo,
107 • 00192 - Roma
tel. fax. +39 0645437670
[email protected]
CALENDARIO
X-MEN: L’INIZIO
(X-Men: First Class, Usa, 2011)
Regia di Matthew Vaughn
con James McAvoy, Michael Fassbender, January Jones,
Nicholas Hoult, Caleb Landry Jones
132’, 20th Century Fox, azione/drammatico/avventura
LONDON BOULEVARD
(Usa/UK, 2010)
Regia di William Monahan
con Keira Knightley, Colin Farrell, Jamie Campbell Bower,
Anna Friel, Ray Winstone, David Thewlis
103’, 01 Distribution, drammatico/romantico
8 GIUGNO
Charles (McAvoy) e Erik (Fassbender), due giovani amici, scoprono di avere dei poteri
sovrannaturali che gli permettono di mutare e acquisire forze straordinarie in grado di
combattere gli agenti del Male. Entrambi, insieme ad altri mutanti, vengono chiamati
per contrastare l’Armageddon. Ma presto i due cominciano ad avere divergenze sui
metodi da usare: è l’inizio dell’eterna guerra tra gli ormai ex amici Erik e Charles, tra la
Confraternita di Magneto e gli X Men del Professor X.
10 GIUGNO
Charlotte (Knightley), una star del cinema ossessionata dalla privacy, vive
una vita da reclusa in una villa nell’esclusiva zona di Holland Park, a Londra.
Come guardia del corpo ingaggia un ex-criminale appena uscito dal carcere
(Farrell), finendo poi per esserne attratta.
UN ANNO DA RICORDARE
Penny Chenery (Diane Lane), rileva l’allevamento di cavalli da corsa del padre e,
(Secretariat, Usa, 2010)
con l’aiuto dell’allenatore Lucien Laurin (John Malkovich), decide di guidare il
Regia di Randall Wallace con Diane Lane, John Malkovich, purosangue Secretariat, vincendo la prestigiosa Triple Crown, la Triplice Corona
Carissa Capobianco, Margo Martindale, Nestor Serrano
dei purosangue da corsa.
123’, Walt Disney, drammatico/storico
PUNTO D’IMPATTO
(The Ledge, Usa, 2011)
Regia di Matthew Chapman con Peter Sarsgaard, Charlie
Hunnam, Terrence Howard, Dean J. West, Liv Tyler
110’, Eagle Pictures, drammatico/thriller
I GUARDIANI DEL DESTINO
(The Adjustment Bureau, Usa, 2011)
Regia di George Nolfi con Matt Damon, Emily Blunt,
Shohreh Aghdashloo, John Slattery, Terence Stamp
106’, Universal Pictures, fantascienza/romantico/thriller
Il giovane professore Gavin è in piedi sul cornicione di un palazzo, evidentemente intenzionato a saltare e togliersi la vita. Quando Hollis, un detective
della polizia, viene inviato sul posto per parlare con lui e dissuaderlo, scopre
che Gavin “deve” saltare prima che scocchi mezzogiorno.
17 GIUGNO
In una Mahnattan funestata da incubi e presagi, tra il membro del Congresso David
Norris (Damon), e la giovane e splendida ballerina Elise Sellas (Blunt), è amore a
prima vista. Ma misteriose e potentissime circostanze impediscono il loro rapporto.
Norris è convinto che alcune figure, chiamate “guardiani del destino”, vogliano
tenerlo separato da Elise; decide quindi di scoprirne il motivo...
VENERE NERA
La storia della “venere ottentotta”, com’era stata soprannominata Saartjie
(Black Venus, Francia/Italia/Belgio, 2010)
Baartman, una giovane donna nera della tribù “Khoe Khoe” dell’Africa del Sud,
di Abdel Kechiche con Andre Jacobs, Olivier Gourmet,
Jonathan Pienaar, Jean-Christophe Bouvet, Olivier Loustau il cui fisico particolare, dominato da una palese steatopigia, divenne una stupefacente attrazione da circo per i francesi dei primi dell’800.
162’, Lucky Red, drammatico/storico
THE HUNTER - IL CACCIATORE
(Iran/Germania, 2010)
Regia di Rafi Pitts
con Rafi Pitts, Mitra Hajjar, Ali Nicksaulat,
Hassan Ghalenoi
90’, Fandango, thriller
THE CONSPIRATOR
Ali è uscito da poco di prigione e ha trovato lavoro come guardia notturna a
Teheran. Un giorno, tornando a casa dal lavoro, scopre che la moglie e la figlia
sono sparite. Si reca all’ufficio di polizia e dopo ore di attesa lo informano che
la moglie è stata uccisa e la figlia rapita. Quando viene trovato il cadavere della
seconda, Ali perde la testa e uccide due poliziotti.
22 GIUGNO
Il regista Robert Redford riapre una pagina drammatica della storia americana.
L’attentato che nel 1865 costò la vita al Presidente Abramo Lincoln (Gerald
(Usa, 2010)
Bestrom) e per la quale fu condannata anche una donna, Mary Surratt (Wright),
Regia di Robert Redford con James McAvoy,
colpevole di aver ospitato in casa sua l’autore materiale del delitto John Wilkes
Robin Wright Penn, Kevin Kline, Evan Rachel Wood, Toby Kebbell Booth (Kebbell). Nella ricostruzione del processo verrebbe fuori invece una
122’, 01 Distribution, storico/drammatico
verità storica molto diversa.
13 ASSASSINI
(Jûsan-nin no shikaku, Giappone, 2010)
Regia di Takashi Miike con Kôji Yakusho, Yusuke Iseya,
Tsuyoshi Ihara, Takayuki Yamada, Sosuke Takaoka
126’, Bim, azione
UN TUFFO NEL PASSATO
(Hot Tub Time Machine, Usa, 2010)
Regia di Steve Pink con Rob Corddry, Craig Robinson,
Clark Duke, Sebastian Stan, Lyndsy Fonseca
101’, 20th Century Fox, commedia/azione
5 (CINQUE)
(Italia, 2011)
Regia di Francesco M. Dominedò
con Matteo Branciamore, Stefano Sammarco, Christian
Marazziti, Alessandro Tersigni
100’, Iris Film
CEDAR RAPIDS
(Usa, 2011)
Regia di Miguel Arteta con Sigourney Weaver, John C.
Reilly, Alia Shawkat, Ed Helms, Anne Heche
87’, 20th Century Fox, commedia
24 GIUGNO
Tredici samurai affrontano l’esercito privato di uno shogun malvagio che stupra
e uccide la gente del villaggio. Tra loro c’è chi combatte per soldi e chi per
onore; per molti sarà l’ultima, gloriosa battaglia, per altri solo la prima di una
lunga serie.
Un quartetto di amici quarantenni trascorre una serata alcolica che culmina
con un bagno in una hot tub, una piccola piscina di acqua riscaldata, che
si trasforma però in una specie di macchina del tempo, proiettandoli come
d’incanto nel 1986.
Si sono conosciuti, adolescenti, in riformatorio, e non si sono più persi di vista.
Cresciuti in mezzo alla strada, i cinque ragazzi del titolo riescono a portare a
termine una grossa rapina. Il denaro, le donne e la bella vita li spingeranno a
oltrepassare il limite.
29 GIUGNO
Non avendo mai messo piede fuori della piccola cittadina dove è impiegato in una
agenzia di assicurazioni, Tim Lippe (Ed Helms, Una notte da leoni) viene inviato
da quest’ultima alla convention nazionale della compagnia dove verrà eletto il
miglior agente dell’anno. Onesto, integerrimo, astemio ... giunto a destinazione,
però, Tim viene intercettato da tre veterani delle riunioni annuali che decideranno
di rieducarlo alla perdizione.
CALENDARIO
ARTURO
(Arthur, Usa, 2011)
Regia di Jason Winer con Russell Brand, Helen Mirren,
Greta Gerwig, Jennifer Garner, Nick Nolte
110’, Warner Bros., commedia
Il giovane miliardario Arthur Bach (Brand) è cresciuto nella bambagia, grazie
ai soldi gestiti dalla nutrice Hobson (Mirren). Ma la pacchia potrebbe finire, a
meno che non accetti il matrimonio combinato con una ricca ereditiera. Arthur
invece si innamora di una squattrinata guida turistica. Remake del film Arturo
(1981) con Dudley Moore.
®
PHOBIA 2
(Ha phraeng, Tailandia, 2009)
Cinque storie di puro thai-horror. Tra teenager e autostoppisti, demoni rurali
Regia di Banjong Pisanthanakun, Paween Purikitpanya, e zombi, set cinematografici (naturalmente di film horror), sensi di colpa,
Songyos Sugmakanan, Parkpoom Wongpoom con Erika
paranoie, paure ataviche ... un mix di splatter e parodia.
Toda, Charlie Trairat, Marsha Wattanapanich
125’, Wave Distribution, horror
8 LUGLIO
IN VIAGGIO CON UNA ROCK STAR
(Get Him To the Greek, Usa, 2010)
Regia di Nicholas Stoller con Jonah Hill, Russell Brand,
Rose Byrne, Katy Perry, Christina Aguilera
109’, Universal Pictures, commedia
ANCORA TU!
(You Again, Usa, 2010)
Regia di Andy Fickman con Kristen Bell, Sigourney
Weaver, Jamie Lee Curtis, Betty White, Kristin
Chenoweth
105’, Walt Disney, commedia/romantico
IL VENTAGLIO SEGRETO
(Snow Flower and the Secret Fan, Cina/Usa, 2011)
Regia di Wayne Wang con Li Bingbing, Hugh Jackman,
Jeon Ji-Hyun, Vivian Wu, Gianna Jun
110’, Eagle Pictures, drammatico/storico
BIG MAMA: TALE PADRE TALE FIGLIO
(Big Mommas: Like Father, Like Son, Usa, 2011)
Regia di John Whitesell con Martin Lawrence, Jessica
Lucas, Max Casella, Brandon T. Jackson, Portia
Doubleday
107’, 20th Century Fox, commedia
Il ventitreenne Aaron (Hill) è felicissimo per l’incarico appena ricevuto
di scortare la star del rock britannico Aldous Snow (Brand), nella sua
prima tappa americana: al Greek Theatre di Los Angeles. Aldous ha tutti i
vizi tipici delle rock star e si concede con facilità eccessi di ogni genere.
Rendendo il compito di Aaron, di portarlo sano e salvo sino al concerto,
una vera e propria missione impossibile.
Marni (Bell), giovane donna con una brillante carriera da PR, fa ritorno a casa
per le nozze del fratello. Al suo arrivo viene a sapere con orrore che la promessa
sposa è Joanna (Yustman), la sua nemica giurata e la più odiata di tutto il
liceo. Per evitare in extremis la parentela con lei cercherà di mettere in piazza
tutti i suoi difetti.
Nella Cina del XIX secolo, le donne delle zone rurali vivevano in uno stato di
isolamento quasi totale. Per comunicare tra loro ricorrevano a un codice segreto: “la scrittura del ventaglio”. Dal romanzo Fiore di Neve e il ventaglio segreto
di Lisa See, quell’epoca viene rievocata dai ricordi di una donna ottantenne, che
racconta la sua amicizia giovanile con Fiore di Neve, scomparsa quarant’anni
prima in seguito ad un evento di cui la donna si sente in parte responsabile.
L’agente dell’FBI Malcolm Turner e il suo figlio diciassettenne Trent devono
indossare vesti femminili per una missione sotto copertura in una scuola femminile di arti sceniche dopo che Trent ha assistito ad un omicidio. Sotto le
spoglie di Big Momma e Charmaine i due dovranno trovare l’assassino prima
che lui trovi loro.
L’EREDE
(Italia, 2011)
Regia di Michael Zampino con Alessandro Roja, Guia
Jelo, Tresy Taddei Takimiri, Davide Lorino, Maria Sole
Mansutti
110’, Iris Film, drammatico
Dopo la morte del padre, un giovane medico milanese prende possesso di una
vecchia villa immersa nella natura selvaggia degli Appennini. Non sarà un’eredità facile. La conoscenza dei vicini lo farà precipitare in una spirale di sospetti
che cambieranno per sempre la sua esistenza…
PER SFORTUNA CHE CI SEI
Julien è un brillante consulente coniugale che non riesce a tenersi una donna
per più di due settimane! La ragione? Da sempre porta una sfortuna nera a
tutte le donne che si mettono con lui: alcune finiscono in ospedale, altre
vedono distrutta la loro carriera o la loro vita sociale. Tutte hanno solo una
scelta… la fuga!
(Francia, 2010)
Regia di Nicolas Cuche
con Virginie Efira, Francois-Xavier Demaison
100’, Moviemax, commedia
AFRICAN CATS: KINGDOM OF COURAGE
(Usa, 2011)
Regia di Alastair Fothergill, Keith Scholey
89’, Walt Disney, documentario
BITCH SLAP – LE SUPERDOTATE
(Bitch Slap, Usa, 2009)
Regia di Rick Jacobson con Julia Voth, Erin Cumming,
America Olivo
109’, Eagle Pictures, azione
MONTECARLO
(Monte Carlo, Usa, 2011)
Regia di Thomas Bezucha con Leighton Meester, Selena
Gomez, Andie MacDowell, Cory Monteith, Katie Cassidy
110’, 20th Century Fox, avventura/commedia/romantico
AT THE END OF THE DAY
(Italia, 2010)
Regia di Cosimo Alemà con Andrew Harwood Mills, Sam
Cohan, Valene Kane, Neil Linpow, Daniel Vivian
100’, Bolero Film, azione/thriller
13 LUGLIO
22 LUGLIO
La vita dei re della savana africana attraverso tre storie: la piccola leonessa Mara che, appena nata, segue le orme della saggia e amorevole madre; l’indomita
Sita, ghepardo senza compagno e con cuccioli; ed il coraggioso Fang, leader di
un branco di leopardi, che fa di tutto pur di tenere lontano dalla sua famiglia
un leone bandito dai suoi simili.
®
Tra splatter, pulp e parodia un gruppetto di ragazze intraprendenti e superdotate, si ritrovano in un paesino nel deserto per recuperare il denaro proveniente
da un furto di diamanti.
Grace, la sorellastra Megan e l’amica Emma decidono di spendere i loro risparmi
e regalarsi una vacanza da sogno a Parigi. Ma una di loro viene scambiata per
una ereditiera inglese e senza riuscire a spiegare l’equivoco, si ritrovano catapultate in un turbinio di paparazzi, abiti d’alta moda, aerei privati... compreso
un viaggio a Montecarlo.
Appassionati di fucili ad aria compressa, un gruppo di ragazzi si inoltra in una
remota zona boscosa. Dopo poco una di loro scompare. E’ solo l’inizio di un
incubo. Quel posto per anni è stato una base militare e loro sono diventati i
bersagli di un misterioso killer.
PRESENTA
MUSICA
DI
KungFuPanda2.it
E
PRODOTTO
DA
SCRITTO
DA
DIRETTO
DA
COPRODOTTO DA
Manda un sms con scritto PANDA2 al 320.2043333 o visita il wap.kungfupanda2.it sul tuo cellulare per i contenuti mobile**
*IL COSTO APPLICATO PER L’INVIO DI MESSAGGI, PER L’ACCESSO E LA NAVIGAZIONE AL PORTALE MOBILE È QUELLO DEL PIANO TARIFFARIO DEL TUO GESTORE.
CALENDARIO
DIARIO DI UNA SCHIAPPA
27 LUGLIO
(Le avventure di Greg Heffley, undicenne che si avvia a fare il suo ingresso, che
Diary of a Wimpy Kid, Usa, 2010)
crede trionfale, nella scuola media, e che scoprirà irto di pericoli, di bulli, di
Regia di Thor Freudenthal con Chloe Moretz, Steve Zahn, idioti etc. Dopo che tutti i suoi piani per risollevare la sua situazione finiranno
Rachael Harris, Alex Ferris, Zachary Gordon
nel verso sbagliato, deciderà di consolarsi con la scrittura di un ironico diario.
94’, 20th Century Fox, commedia
Tratto dal celebre romanzo illustrato di Jeff Kinney.
JUMPING THE BROOM
(Usa, 2011)
Regia di Salim Akil con Paula Patton, Angela Bassett,
Laz Alonso, Loretta Devine, Romeo Miller
112’, Sony Pictures, commedia
BODY
(Body Sob 19, Tailandia, 2009)
Regia di Paween Purikitpanya con Arak Amornsupasiri,
Ornjira Lamwilai and Kritteera Inpornwijit
125’, Wave Distribuzione, horror
HONEY 2
(Usa, 2011)
Regia di Bille Woodruff con Katerina Graham, Audrina
Patridge, Seychelle Gabriel
111’, Universal Pictures, musical
RESTA SOLO LA TERRA
29 LUGLIO
Due famiglie afroamericane appartenenti a ceti sociali diversi si incontrano per
la prima volta al matrimonio dei figli a Martha’s Vineyard. La cerimonia sarà
piuttosto movimentata...
Dopo aver iniziato a sognare, ripetutamente, la morte violenta di una donna
incontrata solo una volta in un ristorante, il giovane Chon capisce che la morta
gli invia dei messaggi che chiedono vendetta.
5 AGOSTO
La 17enne Maria è appena uscita dal riformatorio e non ha intenzione di cacciarsi nuovamente nei guai, nonostante il quartiere in cui vive, il Bronx, non sia
certo un paradiso. Decisa a coltivare la passione naturale per la danza hip hop
è convinta dal gestore di una scuola per giovani talenti, a preparare il gruppo
più indisciplinato di ballerini, gli HD.
DIARIO DI UNA SCHIAPPA 2
(Diary of a Wimpy Kid: Rodrick Rules, Usa, 2011)
Regia di David Bowers con Zachary Gordon, Robert
Capron
99’, 20th Century Fox, commedia
COME AMMAZZARE IL CAPO E ESSERE FELICE
(Horrible Bosses, Usa, 2011)
Regia di Seth Gordon con Colin Farrell, Jennifer
Aniston, Jason Bateman, Jamie Foxx, Jason Sudeikis
120’, Warner Bros., commedia
Gregg inizia a frequentare la seconda media. Ormai si è ambientato, si è liberato delle paure che lo hanno fatto penare, e finalmente pensa che le cose stiano
andando per il verso giusto. C’è solo un problema: suo fratello Rodrick ce la sta
mettendo tutta per rovinargli la vita.
17 AGOSTO
Per Nick, Kurt e Dale l’unica cosa che renderebbe il tran-tran quotidiano più
tollerabile sarebbe sbarazzarsi delle angherie dei loro insopportabili capi. Ma
licenziarsi non è un’opzione. Dopo un paio di drink di troppo, e i consigli di un
killer fuori di testa, escogitano un piano contorto e apparentemente infallibile
per liberarsene... una volta per tutte.
19 AGOSTO
LE AMICHE DELLA SPOSA
Dopo le commedie sull’addio al celibato arriva finalmente una commedia di
(Bridesmaids, Usa, 2011)
addio al nubilato! Quando alla single Annie l’amica Lilian, che sta per sposarsi,
Regia di Paul Feig con Kristen Wiig, Maya Rudolph, Rose
le propone di essere una delle sue damigelle d’onore, tocca il cielo con un dito.
Byrne, Chris O’Dowd, Jon Hamm
Non immaginando lo stress e le umiliazioni a cui andrà incontro.
125’, Universal Pictures, commedia
PROM
L’organizzazione del ballo di fine anno in un liceo americano si complica a
(Usa, 2011)
Regia di Joe Nussbaum con Aimee Teegarden, Nicholas causa di un incendio e delle varie dinamiche che emergono tra i ragazzi. Ma
Braun, Danielle Campbell, Christine Elise, Trevor
alla fine diventerà una notte indimenticabile.
Peterson
104’, Walt Disney, commedia
CONAN THE BARBARIAN 3D
(Conan the Barbarian, Usa, 2011)
Regia di Marcus Nispel con Jason Momoa, Rachel
Nichols, Stephen Lang, Rose McGowan,
Saïd Taghmaoui, Ron Perlman, Leo Howard
120’, 01 Distribution, azione/avvenutura/fantasy
Tempo di reboot e arriva anche quello di Conan, in 3D. Marcus Nispel si
è ispirato al personaggio creato da Robert E. Howard ed è un riavvio del
franchise. Protagonista il giovane Jason Momoa che si è calato nei muscoli
che furono di Arnold Schwarzenegger.
LE REGOLE DELLA TRUFFA
Un cliente di una banca si ritrova incastrato nel bel mezzo di una doppia rapina
messa in atto da due diverse gang: la prima di hacker informatici professionisti,
e l’altra formata da una coppia di incompetenti che per rapinare un bancomat,
combineranno non pochi danni. Rob Minkoff dirige il film scritto dagli autori
di Una notte da leoni Jon Lucas e Scott Moore.
(Flypaper, Usa, 2011)
Regia di Rob Minkoff con Tim Blake Nelson, Patrick
Dempsey, Mekhi Phifer, Ashley Judd, Greg Germann
110’, Eagle Pictures, commedia/thriller
NAOMI
(Hitpartzut X, Israele/Francia, 2010)
Regia di Eitan Zur con Suhel Haddad, Rami Heuberger,
Melanie Peres, Yossi Pollak, Orna Porat
90’, Bolero Film, drammatico
LA BELLA GENTE
(Italia, 2009)
Regia di Ivano De Matteo con Monica Guerritore,
Antonio Catania, Iaia Forte, Giorgio Gobbi, Myriam
Catania, Elio Germano
98’, Cinecittà Luce, drammatico
UN FILM DI MICHAEL BAY
26 AGOSTO
Ilan Ben-Natan è un sessantenne professore di astrofisica dell’Università di
Haifa, sposato con una giovane 28enne. Quando scopre che la moglie lo tradisce, uccide l’amante e con la complicità della madre ottantenne cerca di far
scomparire il cadavere. Che invece viene scoperto, e tutte le tracce sembrano
portare alla scoperta dell’assassino. Ma un inatteso avvenimento rimetterà ogni
elemento in discussione.
PARAMOUNT PICTURES PRESENTA IN ASSOCIAZIONE CON HASBRO
UNA PRODUZIONE di BONAVENTURA PICTURES UNA PRODUZIONE TOM DESANTO/DON MURPHY UN FILM DI MICHAEL BAY “TRANSFORMERS 3” [TRANSFORMERS: DARK OF THE MOON] SHIA LABEOUF JOSH DUHAMELJOHN TURTURRO
CH E FRANCES MPRODUTTORI
TYRESE GIBSONROSIMONTAGGI
E HUNTIO NGTON-WHITELEYPATRICK DEMPSEY KEVIN DUNN JULIE SCENOGRAFI
WHITEE CON JOHN MALKOVI
CDORMAND EFFETTIANIMVIAZISIVOINE& INDUSTRIAL LIGHT & MAGIC MUSICHEDI STEVE JABLONSKY
COSTUMI
DIRETTORE DELLA
DI ROGER BARTON WILLIAM GOLDENBERG, A.C.E. JOEL NEGRON
DI NIGEL PHELPS FOTOGRAFIA AMIR MOKRI ESECUTIVI STEVEN SPIELBERGMICHAEL BAY BRIAN GOLDNERMARK VAHRADIAN
DI DEBORAH L. SCOTT
COLONNA SONORA WARNER BROS. RECORDS
DIRETTO
SCRITTO
PRODOTTO
BASATO
’
DISTRIBUITA WARNER MUSIC ITALY
DA DON MURPHY & TOM DESANTO LORENZO di BONAVENTURA IAN BRYCE SULLE ACTION FIGURES HASBRO S TRANSFORMERS DA EHREN KRUGER DA MICHAEL BAY
TM
Marito e moglie, borghesi e progressisti, partono per un weekend in campagna.
Quando lei decide di offrire rifugio a una prostituta rumena, prelevandola quasi
a forza dalla strada, gli equilibri a poco a poco saltano.
IN 3D E
IN CINEMA SELEZIONATI. ANCHE IN 2D.
DA MERCOLEDÌ 29 GIUGNO AL CINEMA IN
P
una produzione GOODTIME SRL
er poter mantenere il controllo della Fiat
per oltre un secolo la famiglia Agnelli
ha coltivato l’obbedienza e il rispetto
della gerarchia. Questo ha anche causato una
catena di grandi sofferenze nella dinastia e
ha condizionato lo sviluppo dell’azienda, entrambe dominate, dal dopoguerra in poi, dal
mito dell’Avvocato. Attraverso il percorso di
un amico di Edoardo Agnelli, il figlio suicida
dell’Avvocato, le testimonianze di conoscenti,
e il ricco repertorio della FIAT, usato come se
si trattasse di filmini familiari, Il pezzo mancante prova a rievocare i componenti di questo casato tenuti ai margini o cancellati dalla
memoria.
si ringraziano mario gianni e la film service per la concessione delle immagini riguardanti edoardo agnelli
design
in collaborazione con CINECITTÀ LUCE e RAI CINEMA
LA PIÙ BLASONATA DINASTIA DELL’ITALIA CONTEMPORANEA, QUELLA DELLA FAMIGLIA AGNELLI,
RACCONTATA - ATTRAVERSO LA VOCE DI TESTIMONI, CONOSCENTI E AMICI, E UNO STRAORDINARIO
REPERTORIO DI IMMAGINI D’ARCHIVIO - NEI SUOI
‘PEZZI MANCANTI’, NELLE MAGLIE RIMOSSE CHE SONO STATE SUBITO DIMENTICATE, MA CHE COMPLETANO IL QUADRO D’INSIEME.
"Si ringraziano Mario Gianni e la Film
Service per la concessione delle immagini riguardanti Edoardo Agnelli"
UN FILM DI
La storia sociale, economica e finanziaria della
città di Torino e dell’Italia stessa si incrocia
inevitabilmente con la storia dell’industria automobilistica della Fiat e della dinastia degli
Agnelli, allineate al pensiero di Gianni Agnelli. Ripercorrendo la vita dell’avvocato, morto
nel 2003, l’attenzione del documentario si
concentra sulla misteriosa scomparsa del fratello Giorgio, avvenuta in Svizzera nel 1965, e
sul suicidio del figlio Edoardo, ritrovato nelle
campagne cuneesi nel 2000. Giovanni Piperno che ha esordito come fotografo, lavorato
come aiuto regista con nomi come Scorsese
e Moretti, oltre ad avere diretto programmi
televisivi e documentari esce ora con la sua
opera più impegnativa. Come ha affermato lui
stesso: “E’ stato molto difficile riuscire a portare a termine Il pezzo mancante. Un po’ per
la riservatezza della famiglia Agnelli e anche
perché molti personaggi - protagonisti della
mia ricerca - non ci sono più. Grazie però a
Gelasio Gaetani, grande amico di Edoardo, mi
ha permesso di rimettere a posto i pezzi del
puzzle. Mi sembra che alla fine il tema della
rimozione, diventato centrale nel film, ci possa
riguardare tutti. Non solo perché in gran parte
delle famiglie esistono componenti considerati
diversi e non omologabili, o lutti troppo dolorosi, dei quali non si vuole coltivare il ricordo;
ma anche perché il nostro è un Paese che fatica molto a fare i conti con il proprio passato”.
Il pezzo mancante
(Italia, 2011)
Regia di Giovanni Piperno
71’, Cinecittà Luce, documentario
17 GIUGNO
GIOVANNI PIPERNO
DA GIUGNO AL CINEMA
www.ilpezzomancanteilfilm.it
GOODTIME
25
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
A
lla fine di una guerra secolare tra uomini e vampiri, che ha visto la
distruzione del mondo conosciuto, la terra, o quello che ne resta, è
in mano ai vampiri. Agli umani rimane solo un’ultimo avamposto,
un’ultima roccaforte cinta da mura potenti, governata dalla Chiesa. Costretti a vivere in segregazione, sono governati e protetti da un potente
Ordine di preti-soldati che controllano tutto. Intorno solo enormi steppe
desertiche e macerie delle vecchie città industriali dove regnano i vampiri.
Ivan Isaacs (Paul Bettany) è una leggenda tra i preti-soldato, per le sue
azioni nell’ultima guerra contro quest'ultimi. Quando un branco di vampiri
rapisce sua nipote (Lily Collins) appena 18enne, il sacerdote e cacciatore,
contro gli ordini della sua congregazione, esce dalla città per dare la caccia
ai rapitori della giovane, certo di dover combattere con il loro sanguinario leader (Karl Urban). Lo accompagnano in questa cruenta crociata il
fidanzato della ragazza Hicks (Cam Gigandet), uno sceriffo della terra di
nessuno dal grilletto facile ed una ex Sacerdotessa Guerriera (Maggie Q)
membro della sua ex legione di assassini di vampiri che possiede capacità
di combattimento straordinarie.
IN UN MONDO DOMINATO DAI VAMPIRI UN LEGGENDARIO PRETE SOLDATO INTRAPRENDE UNA
CROCIATA PER LIBERARE LA NIPOTE IN MANO AI
SUCCHIASANGUE.
Al contrario del fumetto ambientato nel vecchio West, Priest di Stewart
racconta una storia futuristica che si svolge in una Terra post-apocalittica.
Il regista è alla sua seconda collaborazione – dopo Legion – con l’attore
inglese Paul Bettany. Un interprete, quest’ultimo, dalla fisicità davvero
particolare che, per la terza volta ritorna nei panni di un ecclesiastico che,
ad un certo punto, ripudia la Chiesa. E’ stato un membro dell’Opus Dei in Il
Codice Da Vinci e un legionario del paradiso in rotta con lo stesso Dio in
Legion. Ora è un sacerdote ammazza-vampiri con una croce tatuata sulla
fronte, pronto a combattere corpo a corpo contro un’orda di succhiasangue.
“E’ un action pieno di sostanza - ha dichiarato il regista Scott Stewart, il
mio punto di riferimento è sempre stato Sentieri Selvaggi di John Ford.
Quindi non aspettatevi solo combattimenti e poche emozioni, è esattamente il contrario. Per questi motivi abbiamo girato in 2D e poi convertito
in post-produzione la pellicola in 3D. Non volevamo che il 3D distraesse
gli spettatori dall’aspetto morale e dai profondi sentimenti che muovono i
protagonisti di questa storia”.
Priest
(Priest, Usa, 2011)
Regia di Scott Stewart
con Paul Bettany, Cam Gigandet, Maggie
Q, Karl Urban, Lily Collins
87’, Sony Pictures, fanta/horror
15 GIUGNO
13
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
IN FUGA DALLA BRUTALITÀ DELLE CROCIATE DUE CAVALIERI
VENGONO OBBLIGATI A SCORTARE UNA PRESUNTA STREGA IN
UN LUNGO VIAGGIO ATTRAVERSO LANDE ISOLATE E SELVAGGE
VERSO UN MONASTERO DI ESORCISTI. LI ATTENDE UNA TERRIFICANTE SORPRESA.
E
uropa, XIV° secolo. Stanchi di
uccidere in nome della Chiesa,
dopo più di un decennio in
oriente, i crociati Behmen (Nicolas
Cage) e Felson (Ron Perlman) decidono di tornare in patria, per ritrovare
il proprio paese devastato dalla peste
nera. Sulla strada verso casa vengono chiamati al capezzale
del cardinale D’Ambroise
(Christopher Lee), in
fin di vita a causa della peste, il
quale, avendo
scoperto
che i
due sono disertori,
li pone di
L'ultimo dei Templari
fronte ad
una scelta,
(Season of the Witch, Usa, 2010)
o accettano
Regia di Dominic Sena con Nicolas Cage,
Ron Perlman, Stephen Campbell Moore,
l’incarico di
Claire Foy, Stephen Graham,
condurre una
Christopher Lee
donna (Claire
95’, Medusa, avventura
Foy), accusata
15 GIUGNO
di essere una
strega e di diffondere la peste, in un
lontano monastero, dove i monaci
potranno esorcizzarla e processarla,
oppure verranno imprigionati per diserzione.
Più che il ricatto del Cardinale, a
convincere Behemen ad affrontare il
viaggio è la pietà verso quella strana
ragazza, brutalizzata e indifesa. Oltre al suo fedele compagno Felson,
saranno accompagnati da una guida
(Stephen Graham) che conosce il
difficile percorso, un giovane prete (Stephen Campbell), un giovane
scalpitante a caccia di eroiche gesta
(Robert Sheehan) ed un cavaliere in
lutto (Ulrich Thomsen), che ha perso
tutta la sua famiglia a causa della
peste.
La strada è lunga e attraversando zone completamente selvagge, è piena
di pericoli e di eventi infausti che
man mano assottigliano il gruppo.
Fino a quando Behmen dovrà affrontare il più spaventoso dei nemici.
15
Season of the witch, questo il
titolo originale di questo fantasyhorror diretto da Dominic Sena
(“Whiteout”,”Swordfish”) da una
sceneggiatura di Bragi F. Schut, si
apre con un significativo quanto
cruento prologo che inquadra il
racconto nel 1250, con l’esecuzione di tre donne accusate di stregoneria. Il protagonista Behemen
è interpretato da Nicolas Cage,
non nuovo all’argomento, pure se
in ambientazioni e situazioni differenti, vedi Il mistero dei templari
dove Cage interpretava il personaggio di Ben Gates, ma le due pellicole non hanno nulla in comune a
parte la presenza di Cage, che adesso è un cavaliere di ritorno dalle
Crociate, in fuga dalle guerre e alla
ricerca di un improbabile riscatto
alle azioni che ha commesso come
crociato. Accanto a lui nel ruolo del
crociato e compagno d’arme Felson
un efficace Ron Perlman. Presto dovranno affrontare il problema della
vera natura della donna che stanno
scortando.
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
R
IMMATURI? ETERNI ADOLESCENTI? UOMINI CHE GUARDANO (TROPPO) LE DONNE?
COME TERAPIA DUE UOMINI
FELICEMENTE SPOSATI VENGONO SPEDITI DALLE RISPETTIVE MOGLI IN VACANZA
EXTRA-MATRIMONIALE PER
UNA SETTIMANA. MA QUALE
SARÀ IL RISULTATO?!
ick e Fred (Owen Wilson e Jason
Sudeikis) sono grandi amici e tutti e due
sono sposati da parecchio tempo. Amano
le loro mogli, ma come molti altri uomini non
riescono ad evitare di ‘radiografare’ tutte
le donne che incontrano. Stanche di questo
atteggiamento, le due consorti (Jenna Fischer
e Christina Applegate) scelgono una soluzione
estrema per cercare di rivitalizzare il loro
matrimonio, offrendo ai mariti una settimana
di libertà (una ‘hall pass’) per fare tutto quello
che vogliono e niente domande. Sette giorni
per vedere esattamente cosa pensano di avere
perduto... o smetterla una volta per tutte di
guardare le altre donne. All’inizio Rick e Fred
pensano che si stia avverando un sogno, ma
presto scoprono che le loro aspettative di una
vita da single sono comicamente fuori dalla
realtà.
La teoria citata dalla sceneggiatura parla di
fatal flaw, imperfezioni fatali, quelle crepe
nella personalità o nel comportamento di un
personaggio che verranno esposte, messe
a dura prova e, solo nei casi migliori,
superate nel corso dell’arco narrativo
della storia. E’ il cinema dei fratelli
Farrelly, un gioco provocatorio al
massacro delle debolezze e delle
imperfezioni umane. Rick e Fred si
prenderanno la loro settimana di
libertà ma allo stesso tempo si
renderanno conto che di fronte
a certe situazioni, non possono
che diventare ridicoli. “Non
volevamo scadere nella banalità
di raccontare il marito frustrato
che desidera solo una scappatella –
hanno affermato i registi –, Rick
e Fred non hanno due matrimoni
falliti alle spalle. Ma sono degli eterni
adolescenti. Abbiamo cercato di far
ridere inserendo però il meccanismo che
ad ogni azione ne segue una conseguenza”.
Libera uscita
(Hall Pass, Usa, 2011)
Regia di Bobby Farrelly, Peter Farrelly
con Owen Wilson, Wen Yann Shih, M.V.
Oliphant, Kristin Carey, Rob Moran
105’, Warner Bros. Italia., commedia
15 GIUGNO
U NA S ET TI MANA S E N ZA R EGOLE
DAL 15 GIUGNO AL CINEMA
17
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
TORNANO SAETTA MCQUEEN E CRICCHETTO ASSIEME AI GRANDI CAMPIONI DELLE QUATTRO
RUOTE, IN UNA NUOVA ESALTANTE CORSA INTORNO AL MONDO, DOVE NONOSTANTE LE MANOVRE DI ALCUNI CATORCI, VINCERÀ SOLO CHI
HA IL CUORE PIÙ GRANDE.
P
reparatevi a una nuova avventura con la rossa Saetta McQueen e l’amico Carl Attrezzi, detto Cricchetto, impegnati nella durissima Race
of Champions, una competizione che si svolge in giro per il mondo.
Prima fermata: Giappone, Tokyo, dove un’antichissima tradizione si fonde
con una sofisticata tecnologia all’avanguardia. Come un samurai dei giorni
nostri, Cricchetto dovrà vestire i panni di un agente segreto nel momento
in cui si troverà coinvolto in un’intricata spy story internazionale, insieme
all’agente segreto Finn McMissile, una Aston Martin (come quella di James
Bond, naturalmente). Ma la corsa deve ancora incominciare.
Come per tutti i film Pixar,
ai quali vengono allegati dei
cortometraggi animati, prima di
Cars 2 verrà proiettato il corto
Vacanze hawaiiane, diretto da Gary
Rydstrom, che segue i personaggi
di Toy Story 3 - La grande fuga in
vacanza alle Hawaii.
La colonna sonora e' stata curata
dal premio Oscar e Grammy
Michael Giacchino che per questa
pellicola ha scelto di 'capitanare'
un gruppo di artisti di diversi paesi
e generi musicali. Una squadra
internazionale che comprende il
musicista country Brad Paisley, il
popolarissimo Robbie Williams, la
band girl pop giapponese Perfume,
oltre alla band rock dei Weezer e al
cantautore francese Be'nabar.
«Non può finire così. Ci vuole un seguito ».
Parola di John Lasseter, che insieme a Brad
Lewis, firma anche questo secondo capitolo.
Era inevitabile che dopo l'incredibile successo di Cars (2006) la Disney-Pixar rimettesse
in pista Saetta McQueen, impavido fuoriclasse che oltre ai Gran Premi aveva conquistato
anche il cuore del pubblico, per fargli girare
il mondo e, tra una corsa e l'altra, incontrare
nuove sfide e nuovi nemici. A cominciare
dagli irresistibili 'catorci' Grem e Acer, tirapiedi del perfido Professor Z.
Grem, è un’ammaccata AMC Gremlin color
ruggine, tirapiedi, assieme alla scassata collega Acer, del cattivissimo Professor Z, per
ordine del quale tenteranno con ogni mezzo
di sabotare il Gran Premio Mondiale e le auto da corsa che sono in gara. I due spietati
catorci scambiano Cricchetto per un agente
segreto con importanti informazioni top secret, e lo inseguono intorno al mondo per
impedirgli di ostacolare il loro malefico piano. Acer si è sempre sentito un emarginato
nel mondo delle auto. Acer ce la mette tutta
per essere un tipo tosto, ma è fin troppo
entusiasta, anche rispetto al complice Grem
che si distingue per i modi sbrigativi.
Paola Cortellesi, Alessandro Siani, Franco
Nero, Vanessa Redgrave e Sabrina Ferilli (che
ritorna nel ruolo di Sally come nel primo
episodio), saranno
le voci italiane dei
personaggi di Cars 2!
Cars 2
(Usa, 2011)
Regia di John Lasseter,
Brad Lewis
Walt Disney Studios Motion
Pictures Italia,
110', animazione, avventura
22 GIUGNO
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
Transformers 3
La meccanica è una parte fondamentale della
saga dei Transformers. Curata nei minimi dettagli, rappresenta l’idea centrale intorno alla
quale ruotano tutte le vicende.
e Mudflap, Ratchet e Sideswipe entrano tra le
fila dehli Autobot la Mercedes-Benz E550, la
jeep Rollbar, tre Nascar e la Ferrari 458 Italia.
C'È LO ZAMPINO DI JAMES CAMERON E LA TROUPE STEREOSCOPICA DI AVATAR NELLA
SCELTA TRIDIMENSIONALE DI QUESTO TERZO CAPITOLO CHE SEGNA IL TRIONFO DI UNA
TECNOLOGIA GIUNTA A LIVELLI DI PERFEZIONE.
Gli Autobot - Dal leader Optimus Prime, al
suo predecessore Sentinel Prime, dal fedele
Bumblebee, guardiano di Sam che si trasforma
in una Chevrolet Camaro, allo specialista in
armi Ironhide. Infine accanto ai gemelli Skids
Tra le fila dei Decepticon invece, accanto a Megatron, il leader indiscusso, ritroviamo il sempre
più devastante Shockwave. Starscream, a capo
delle macchine volanti, si trasforma in un F-22
Raptor, mentre Soundwave è il portavoce di Megatron.
Il 3D
20 luglio 1969. Durante l’allunaggio viene
condotta una missione segreta degli Stati
Uniti, che intendono raccogliere informazioni
su un’astronave aliena schiantatasi sul lato
oscuro della Luna. Viene rinvenuto un enorme
robot alieno, ma la notizia viene mantenuta
segreta. Quarant’anni dopo, Sam Witwicky
deve aiutare nuovamente gli Autobot Optimus Prime, Bumblebee, Ratchet, Ironhide e
Sideswipe nella lotta contro i Decepticon:
Soundwave, Starscream e il loro capo Megatron, in cerca di vendetta per essere stato
sfigurato da Optimus Prime in Egitto. Ma il
pericolo maggiore è costituito da Shockwave,
il robot che si trasforma in un cannone laser,
tiranno di Cybertron, che ha conquistato il
pianeta natale dei Transformers, dopo la dipartita degli Autobot e dei Decepticon.
I Robot
Non voleva assolutamente realizzarlo con la tecnica del tridimensionale Michael Bay, questo terzo capitolo della saga poi, è arrivato il Maestro James Cameron e gli ha fatto cambiare idea. I motivi
per cui Bay non aveva preso in considerazione il 3D è perché i
Transformers sono film action e le attrezzature che servono per
questo effetto stereoscopico sono piuttosto ingombranti e difficili
da utilizzare avendo molte scene in movimento. Ma la situazione
è cambiata quando Bay ha avuto a disposizione l’intera troupe di
effetti speciali e visivi che ha realizzato Avatar per il suo film. E,
mai decisione fu più azzeccata.
Box office
Il primo episodio (Transformers, 2007) ha
incassato 710 milioni di dollari worldwide,
il secondo (Transformers - La vendetta del
caduto, 2009), massacrato dalla critica, ha
superato il predecessore con 836 milioni di
dollari in tutto il mondo.
Transformers 3
(Transformers: Dark of the Moon, Usa,2011)
Regia di Michael Bay con Shia LaBeouf,
Josh Duhamel, Rosie Huntington Whiteley,
John Malkovich, Hugo Weaving, Patrick
Dempsey, Ken Jeong, John Turturro, Frances
McDormand
Universal Pictures, avventura/azione/fantasy
29 GIUGNO
La Città
Sebbene la pellicola sia stato girato
in varie location: Washington DC,
Florida, Texas, Africa, Mosca, Cina e
ovviamente Los Angeles, è Chicago
con il suo spettacolare skyline la
grande protagonista di questo terzo
film della saga.
Gli umani
Prodotto da Steven Spielberg e scritto da Ehren Kruger, anche
questo terzo episodio della saga, primo in 3D, è diretto da
Michael Bay. Shia LaBeouf è per la terza volta il protagonista Sam Witwicky. Giovane e disoccupato, Sam, all’inizio del
film deve affrontare un colloquio di lavoro, con il suo futuro
capo John Malcovich. Cambia invece la sua compagna, non più
Megan Fox (che interpretava il personaggio di Mikaela Banes)
sostituita dal regista con un’altra bellezza mozzafiato, l’inglese
24enne Rosie Huntington-Whiteley nel ruolo di Carly. Oltre
a LaBeouf ritornano Tyrese Gibson nei panni dell’inossidabile Sergente Epps, e ovviamente Josh Duhamel in quelli del
Maggiore William Lennox e John Turturro nel ruolo dell’agente
Simmons. Completa il cast Patrick Dempsey nel ruolo del capo
di Carly, esperto d’auto di lusso. Altri ruoli minori, ma significativi per due grandi nomi come John Malkovich e Frances
McDormand. Lei interpreterà Marissa Fairebornun, a capo della
National Intelligence, mentre Malkovich sarà il capo di Sam
(LaBeouf).
Tornano anche Kevin Dunn e Julie White ovvero i coniugi
Witwicky in alcune scene umoristiche, volute dal regista, come
negli episodi precedenti, per allentare la tensione. Un altro
grande personaggio infine darà la propria voce al capo degli
autobot: Leonard Nimoy, mitico interprete di Star Trek, doppierà Sentinel Prime.
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
Una valanga di prodotti legati al film
RTI licensing, una divisione di Mediaset, azienda leader del mondo del licensing, esordisce nel settore del cinema con un accordo
con Hasbro Studios grazie al quale licenzierà tutti i suoi maggiori
brand, il primo dei quali è un titolo di rilevanza mondiale come
Transformers Dark of the Moon. Sono tante e prestigiose le aziende che si sono legate a questo brand. Accanto alle nuove linee di
giocattolo della Hasbro, usciranno i prodotti della Seven per il back
to school, Arnetta per l’abbigliamento, Pernigotti per la Pasqua,
Nuova Aurora per le scarpe, Panini per le edicole. In autunno poi
verrà trasmessa su Italia 1 la nuova serie animata Transformers
Prime che contribuirà a mantenere alta l’attenzione sul brand.
Nelle foto qui accanto alcuni prodotti Seven.
© 2011 Warner Bros. Ent.
Harry Potter Publishing Rights © J.K.R.
IVATI.
SIAMO ARR
TTO
I ANNI E O
C
E
I
D
O
P
O
D
PIÙ
, LA SAGA
E
L
O
C
I
L
L
E
P
IA
E L L A S TO R
D
E
R
B
E
L
E
C
OA È AL CAP
M
E
N
I
C
L
E
D
LE
N UN FINA
O
C
.
A
E
N
I
L
DI
DO. DEGNO
N
E
C
S
E
R
C
N
I
SENZA PRE
U N E V E N TO
CEDENTI.
d
i
n
o
d
i
e
r
e
t
t
o
P
y
r
ar
H
LA FINE INIZIA QUANDO HARRY, RON ED HERMIONE
TORNANO A HOGWARTS PER TROVARE E DISTRUGGERE
GLI ULTIMI HORCRUX DI VOLDEMORT, MA QUANDO
QUEST’ULTIMO SCOPRE LA LORO MISSIONE, LA PIÙ
GRANDE BATTAGLIA INIZIA E LA VITA CHE CONOSCONO NON SARÀ MAI PIÙ LA STESSA.
e
t
r
o
m
a
l
l
e
Harry Potter e i doni della morte –
Parte II chiude la più celebre delle
saghe cinematografiche, iniziata
dieci anni fa (precisamente il 6
dicembre 2001). Una franchise di
proporzioni colossali, con incassi
cinematografici che ad oggi, senza questo ottavo ed ultimo capitolo ammontano a 5,4 miliardi di
dollari, più di Guerre Stellari e di
James Bond, e con una serie di
romanzi diventati degli eventi letterari
planetari (che portano nelle tasche di
J.K. Rowling qualcosa come 112 euro
al minuto, secondo i calcoli della rivista Forbes).
Se il maggiore incasso in assoluto è
stato realizzato dal primo film Harry
Potter e la pietra filosofale con 970
milioni di dollari, il capitolo n. sette ovvero I doni della morte – Parte
I (l’ultimo romanzo è stato diviso in
due pellicole) è arrivato a 950, facendo pertanto ben sperare sui risultati
di questo ottavo ed ultimo, che difficilmente il pubblico si lascerà scappare. E se la prima parte di I doni della
morte lo abbiamo visto in 2D, questa
volta si potrà scegliere tra quel for-
I
I
e
Part
mato e il 3D. Alla regia
ritroviamo David Yates
che ha firmato gli ultimi
quattro capitoli e che chiude in bellezza, con un film ad altissima tensione, la battaglia tra Harry e Voldemort
dura circa un’ora e non annoia mezzo
secondo. Se lo staff tecnico rimane
più o meno invariato, una quasi-new
entry c’è ed è rappresentata dal compositore Alexandre Desplat (Lussuria
- Seduzione e tradimento, Coco Avant
Chanel, The Twilight Saga: New Moon),
responsabile della colonna sonora delle due parti finali della serie. Quanto
ai protagonisti e alle loro sorti, chi ha
letto il libro conoscerà tutti i segreti
dell’ultimo capitolo.
(Harry Potter and the Deathly Hallows:
Part 2, UK/Usa, 2011)
Regia di David Yates
con Daniel Radcliffe, Emma Watson,
Rupert Grint, Helena Bonham Carter,
Ralph Fiennes
120’, Warner Bros Italia, fantasy
13 LUGLIO
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
HARRY POTTER E LA PIETRA
FILOSOFALE - CHRIS COLUMBUS,
2001
“SIAMO SOLO TU E IO, VOLDEMORT. E
NESSUNO DEI DUE PUÒ SOPRAVVIVERE
SE L’ALTRO SOPRAVVIVE”.
E’ DAVVERO LA FINE DI UN’ERA.
“Questo piccino diventerà famoso, non ci
sarà bambino nel nostro mondo che non
conoscerà il suo nome”. Sono state profetiche le
parole di Minerva McGranitt, insegnante nella scuola
di Hogwarts. L’undicenne Harry Potter scopre di essere
un mago: i suoi genitori, sono stati uccisi dal terribile
Voldemort, il quale vaga ora in forma di spirito, pronto
a tornare per completare la sua opera...
alla Charles Dickens come Oliver Twist unito ad alcune sue passioni
letterarie, Il cavallino bianco di Elizabeth Goudge e la bibliografia di
Jane Austen su tutte, Harry Potter è in pochi anni divenuto un’icona
modernissima, un punto di riferimento dentro cui masse di ragazzi di
tutto il mondo (i numeri dicono 500 milioni di copie vendute in 67
Paesi, dal Nepal al Vietnam) sono riusciti a riflettersi, proiettando
sogni ed ansie della crescita sulla figura di Potter, un ragazzino senza
genitori che deve per forza di cose credere in se stesso.
Per quanto riguarda invece il cast, una vera gioia, dato che tornano
quasi tutti i protagonisti della storia da Albus Silente, a Sirius Black,
alla famiglia Malfoy, a Sibilla Cooman, Bellatrix Lestrange, Ginny Weasley, Piton, Minerva ecc... oltre, ovviamente, a Voldemort/Tom Riddler
e i tre ragazzi: Harry, Ron ed Hermione. Quindi rivedremo quei fantastici attori inglesi che hanno reso grande questa avventura, come:
Michael Gambon, Maggie Smith, Gary Oldman, Rhys Ifans, Ralph
Fiennes, Emma Thompson, Helena Bonham Carter, Alan Rickman
e solo per citarne alcuni.
Non vi aspettate però che l’ultimo capitolo di Harry Potter sia fermo a Hogwarts. Come ci ha tenuto a precisare Daniel Radcliffe, il
doppio finale è un road movie che permetterà al pubblico di assistere
all’ultima avventura con uno sguardo fresco poiché lo scenario sarà
totalmente differente rispetto al passato. In pratica Harry, Ron e
Hermione, proprio come i tre attori che li interpretano, usciranno
dalle buie stanze della scuola di magia che per anni li ha protetti per
avventurarsi nel mondo. Creato dalla Rowling partendo da un orfano
D’altra parte, altrettanto importante, la figura di Lord Voldemort.
Se, a volte i film della saga di Harry Potter sono stati definiti troppo
dark o addirittura horror, la magnifica interpretazione del Male di un
inquietante Ralph Fiennes catalizza su di sé le figure di centinaia di
anni di letteratura e oltre cento di cinema, dall’Orco alla Strega, dal
Dart Fener di Guerre Stellari alla malvagia fattucchiera di Il Mago
di Oz. Come Harry è passato attraverso Pollicino e un po’ di Alice,
Oliver Twist, e Semola di La spada della roccia. Insomma la fortuna
di questa serie letteraria e cinematografica si deve sia alle eccellenti
qualità artistiche, che l’ha sempre contraddistinta, che alla invenzione
di un universo parallelo, culturalmente ed eticamente definito. E,
non è un caso che, a partire da I doni della morte – Parte I, si sia
iniziato a distruggere tutti i punti di riferimento del protagonista,
costringendolo a crescere, a lasciare la protettiva scuola di magia,
che vediamo bruciare, come pure vediamo allontanarsi gli amici di
sempre di Harry... che si stanno costruendo il loro futuro. Potter non
ha avuto un’ infanzia, i suoi genitori sono stati uccisi quando lui era
molto piccolo, ma se l’è creata, attraverso un’altra ‘famiglia’. La sua
fine significa inequivocabilmente l’arrivo dell’età adulta.
“Quella bacchetta procura più guai di quel che vale”, afferma Harry
in uno dei passaggi più significativi del precedente film. “E sinceramente di problemi ne ho avuti abbastanza”. E’ giunta l’ora di rompere
l’involucro e di andare avanti, anche se il prezzo da pagare sarà molto
alto. Ma è chiaro che una fase della vita si è conclusa!
HARRY POTTER E LA
CAMERA DEI SEGRETI CHRIS COLUMBUS, 2002
Columbus torna in cabina di regia per dirigere quello
che è considerato uno dei capitoli migliori. A suo
agio all’interno della scuola di magia di Hogwarts
e con la complicità degli amici Ron ed Hermione
e del mentore Albus Silente, il maghetto deve
affrontare il Basilisco, un terribile serpente che è
solito pietrificare le sue vittime con lo sguardo.
Anche quì però c’è lo zampino di Voldemort...
LA SAGA
Alfonso Cuaròn sostituisce Columbus
in regia. Harry deve vedersela con
l’evasione dal carcere del padrino
Sirius Black, accusato di aver
tradito i suoi genitori anni prima
e di averli consegnati a Voldemort,
mentre ad Hogwarts arriva un nuovo
insegnante, Remus Lupin, che
nasconde però un segreto. Michael
Gambon entra nel cast al posto
di Richard Harris scomparso nel
2002, nel ruolo di Albus Silente
ed entra nel cast Gary Oldman.
HARRY POTTER E
IL PRIGIONIERO
DI AZKABAN ALFONSO CUARÒN,
2004
HARRY POTTER E IL CALICE DI
FUOCO - MIKE NEWELL, 2005
Albus Silente istruisce Harry sul passato di Voldemort
e su come sconfiggere la sua nemesi: dovrà trovare e
distruggere gli Horcux, oggetti contenenti frammenti
di anima che il Signore Oscuro ha nascosto per rendersi
immortale. Il finale porterà ad un altro tragico addio
per il maghetto, quando Silente verrà ucciso da Severus
Piton.
Mike Newell raccoglie il testimone nel punto
in cui la saga inizia ad incupirsi. Harry e i suoi
amici sono ormai adolescenti, e la minaccia
di Voldemort è sempre più concreta. In un
drammatico finale il Signore Oscuro recupera
le fattezze umane ed il maghetto scampa alla
morte grazie al suo incantesimo migliore.
Piccolo ruolo per Robert Pattinson, alleato e
rivale in amore di Harry, destinato a diventare
il ben più noto Edward Cullen, eroe della saga
di Twilight.
HARRY POTTER E L’ORDINE DELLA FENICE –
DAVID YATES 2007
24
HARRY POTTER E IL PRINCIPE
MEZZOSANGUE – DAVID YATES, 2009
Primo film a non essere sceneggiato dallo storico Steve Kloves, sostituito
da Michael Goldenberg e probabilmente quello con più modifiche rispetto
al libro originale. Harry, Ron ed Hermione fondano l’Esercito di Silente,
per addestrare gli studenti di Hogwarts a combattere Voldemort. Il ritorno
del signore Oscuro però colpisce il maghetto
nel profondo: perde in battaglia il padrino
Sirius Black e sfugge al Signore Oscuro grazie
all’intervento di Silente. Il mondo magico deve
prepararsi alla battaglia..
HARRY POTTER E I DONI DELLA MORTE
PARTE I: - DAVID YATES, 2010
Hogwarts è in mano a Voldemort, mentre Harry, Ron ed
Hermione fuggono nei boschi alla ricerca degli Horcux. La
paura e la mancanza della guida di Silente portano però
i tre ad alcune incomprensioni. Harry viene a conoscenza
della leggenda dei Doni della morte, tre oggetti che se
realmente esistenti potrebbero aiutarlo a sconfiggere il suo
nemico. Voldemort però entra in possesso della bacchetta
di sambuco, appartenuta a Silente e ritenuta invincibile. La
battaglia finale è alle porte…
“
Dopo essere stato scartato dal servizio
militare, Steve Rogers entra come volontario a far parte di un misterioso progetto
che lo trasforma in Captain America, un supereroe destinato a difendere gli ideali della
sua terra”. Siamo nel periodo della seconda
guerra mondiale, il giovane patriota Steve
Rogers (Chris Evans) inorridito dalle azioni
criminali dei nazisti in Europa decide di arruolarsi nell’esercito, ma viene scartato alla
visita di leva. Senonché il colonnello Chester
Phillips gli offre l’opportunità di partecipare ad
un esperimento top-secret della Difesa. Dopo
settimane di test, Rogers viene sottoposto alla
somministrazione di un siero del Super-Soldato
e al bombardamento di raggi misteriosi, che
provocano l’alterazione del suo aspetto, trasformandolo in un uomo dal fisico perfetto. Adesso
Rogers è pronto per diventare Captain America,
il super guerriero che lotta contro il nazismo e
contro il suo malvagio super-eroe dal teschio
rosso: Red Skull.
Captain America è un personaggio dei fumetti
creato da Joe Simon e Jack Kirby nel 1941,
in piena seconda guerra mondiale. Rappresentante di un’America libera e democratica, che
combatte il nazismo ed i suoi valori razzisti,
ebbe un grandissimo successo nel periodo
della guerra. Perdendo successivamente la sua
grande popolarità, e scomparendo per qualche
anno. Nel 1964 Stan Lee decise di riproporlo
nella serie Avengers, privandolo della retorica
nazionalista e super-patriottica, e facendolo
diventare un eroe dell’uguaglianza sociale e
della legalità. Adesso la Marvel lo rilancia nella
sua veste originale di nemesi dei nazi.
Megaproduzione Marvel, via Paramount, diretta da Joe Johnston (The wolfman), il ruolo del
protagonista Steve Rogers alias Captain America è stato affidato a Chris Evans, mentre il suo
antagonista, il malvagio Johann Schmidt alias
The Red Skull è interpretato da Hugo Weaving.
Nel cast ricchissimo inoltre compaiono Tommy
Lee Jones nei panni del Colonnello Chester
Phillips, Stanley Tucci è stato invece scelto
per interpretare lo scienziato tedesco Abraham
Erskine, creatore del siero del ‘super-soldato’,
Sebastian Stan è James Buchanan, detto
Bucky, il braccio destro di Capitan America, e
Dominic Cooper interpreta il giovane Howard
Stark. Toby Jones è il biochimico Arnim Zola,
uno dei primi ingegneri genetici della storia.
La sua diabolica collaborazione con Red Skull
ha portato alla creazione di un Cubo Cosmico
che contiene l’essenza di Hitler.
Captain America:
il Primo Vendicatore
(Captain America: The First Avenger, Usa, 2011)
Regia di Joe Johnston con Chris Evans, Hugo
Weaving, Sebastian Stan, Hayley Atwell, Toby
Jones, Samuel L. Jackson, Dominic Cooper,
Tommy Lee Jones, Stanley Tucci
Universal Pictures, azione
27 LUGLIO
ARVEL
MAN, LA SCUDERIAI M
ON
IR
DI
O
AT
ID
IMI E
OL
PR
NS
DOPO IL SUCCESSOINCOUN AUTENTICO BLOCKBUSTER UNO DE
METTE IN SCENA PIÙ PATRIOTTICO DEI SUOI SUPEREROI.
SICURAMENTE IL
27
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
SINGLE E IN CERCA DI UNA COMPAGNA UN GUARDIANO DECIDE DI LASCIARE LO ZOO
DOVE LAVORA E GLI AMATISSIMI ANIMALI. QUESTI ULTIMI, PUR DI NON LASCIARLO
ANDARE VIA, GLI INSEGNANO TUTTI I LORO TRUCCHI DI CORTEGGIAMENTO.
G
li animali del Parco Zoo Franklin
adorano Griffin Keyes (Kevin James)
il loro custode dal buon cuore. Ma
quest’ultimo non è altrettanto felice.
Trovandosi più a suo agio con un leone che
con una donna - ha difficoltà ad instaurare
anche una semplice conversazione con il
genere femminile - Griffin decide che l’unico
modo per avere una ragazza nella sua vita è
quello di lasciare lo zoo con tutti gli animali
nella speranza di recuperare il rapporto
con gli umani. Gli animali, pur di aiutarlo,
decidono di svelare il loro più grande segreto:
possono parlare. E cominciano a dargli
alcuni preziosi consigli per
risolvere il suo problema,
insegnandogli le regole
del corteggiamento –
ognuno secondo la
propria specie!
Dopo Prima o poi me lo sposo (The Wedding
Singer) e Cambia la tua vita con un click,
Frank Coraci è diventato un maestro della
commedia, grazie anche al suo sodalizio con
una star del genere come Adam Sandler.
Che partecipa anche a questo film nel ruolo
(vocale) della scimmia Donald. Accanto
a lui, nella versione originale troviamo le
voci di Cher, Nick Nolte, Judd Apatow,
Jon Favreau, Faizon Love, Maya Rudolph e
Sylvester Stallone, ovvero il Leone Joe. Tra
gli attori in carne ed ossa due bellezze come
Rosario Dawson e Leslie Bibb, la prima è la
donna dei sogni di Griffin.
“Una delle parti più divertenti del film – ha
affermato il regista – è quando tutti gli
animali, a seconda della loro natura, provano
ad insegnare al loro amico e guardiano varie
tecniche di seduzione. Su questa parte
abbiamo molto lavorato perché è quella che
ha dato vita alle gag più riuscite avendo a
disposizione un intero zoo ci siamo fatti una
cultura su come ogni specie animale mette in
atto il suo corteggiamento. Inoltre Zookeper
funziona perché il personaggio interpretato
da Kevin James è davvero adorabile. Un
animo nobile, gentile anche se lui si sente
assolutamente inadeguato, e proprio per
tutti questi motivi ogni essere vivente sta
dalla sua parte. Tutti tifano per lui e perché
riesca a conquistare Kate ovvero la radiosa
Rosario Dawson”.
Il Signore dello Zoo
(Zookeeper, Usa, 2011)
Regia di Frank Coraci
con Kevin James, Rosario Dawson,
Leslie Bibb
100’, Sony Pictures, commedia
5 AGOSTO
Non parlare agli animali... a meno che non siano loro a cominciare!
29
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
CRESCIUTA TRA NATURA ESTREMA
ED ESTREMA TECNOLOGIA A SEDICI ANNI HANNA È UNA PERFETTA
MACCHINA DA COMBATTIMENTO
PRONTA A CONFRONTARSI CON I
SUOI MOLTISSIMI NEMICI.
H
anna (Saoirse Ronan) è un’adolescente
con la forza, la resistenza e l’intelligenza
di un soldato. Doti che sono state inculcate dal padre della ragazza, Erik (Eric Bana),
un ex agente della CIA, che l’ha allevata nelle
zone selvagge della Finlandia. La sua educazione e la sua crescita sono state focalizzate
su un’unico obiettivo: diventare un’assassina
perfetta. Il punto di svolta avviene quando la
giovane viene mandata in missione dal padre.
Hanna viaggia attraverso tutta l’Europa come
una fuggiasca, cercando di seminare i segugi
messi sulle sue tracce da Marissa (Cate Blanchett), una spietata Agente della Cia con molti
segreti da nascondere, da sempre ossessionata
dal volere catturare Hanna ed Erik. Mentre si
avvicina al suo obiettivo finale, Hanna deve
affrontare sorprendenti rivelazioni in merito alla sua esistenza e alla sua stessa ‘eccezionale’
natura.
Dietro la macchina da presa c’è il londinese Joe
Wright, esploratore di romanzi da Orgoglio e
Pregiudizio (2005) con Keira Knightley al più
recente Espiazione (2007) in cui fece esordire una giovanissima Saoirse Ronan di cui si
‘innamorò’ perdutamente tanto da pensare immediatamente ad un altro progetto da realizzare insieme. E, così, con la sceneggiatura di
Seth Lochhead e David Farr è nata la storia
di Hanna, una ragazzina la cui storia è pura
poesia nonostante uccida dozzine di persone
senza pensarci mezzo secondo. Hanna ha 16
anni, parla sette lingue, è campionessa di arti
marziali, sa usare qualsiasi tipo di arma ed è
perfettamente in grado di cavarsela in qualsiasi situazione. Ma il regista, Joe Wright, pone
allo spettatore, in ogni sequenza, la seguente
domanda: “Che cosa prova realmente Hanna?
Quali sono le sue emozioni, i suoi sentimenti?”.
Joe Wright proviene dall’adattamento di grandi
romanzi, è un intellettuale e trasporta queste
sue caratteristiche in un film di azione, dan-
do uno spessore diverso alla storia ed ai suoi
personaggi. Interpretato da Cate Blanchett,
nel ruolo della loro ossessiva persecutrice ed
Eric Bana in quello del padre, Hanna è anche una coinvolgente storia d’amore tra una
figlia e un padre ai quali non è permesso
condurre un’esistenza regolare. Le coreografie sono di Jeff Imada, che ha curato tutta
la serie di Jason Bourne, e la colonna sonora è dei Chemical Brothers.
Hanna
(Usa, 2011)
Regia di Joe Wright
con Saoirse Ronan, Cate Blanchett, Eric
Bana, Olivia Williams, Tom Hollander
111’, Sony Pictures, action/thriller
12 AGOSTO
S
HER
T
O
R
AL B
C
I
M
CHE
E
H
EI T
D
A
OR
SON
A
N
LON
O
C
LA
CON
31
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
I pinguini di Mister Popper
(Mr. Popper’s Penguins, Usa, 2011)
Regia di Mark Waters
con Jim Carrey, Carla Gugino, Ophelia
Lovibond, Philip Baker Hall, Angela
Lansbury
110’, 20th Century Fox, commedia
12 AGOSTO
CIA
ICO JIM CARREY RICOMIN
AN
LC
VU
IL
A?
UR
NT
VE
E
RICORDATE AC
ESTIVA DA BRIVIDI.
IA
ED
M
M
CO
A
UN
R
PE
.
NI
DAI PINGUI
C
on un padre sempre lontano al piccolo
Tommy Popper non resta che usare la
radio per mettersi in contatto con il genitore che si trova dall’altra parte del mondo.
Poi gli anni passano... Tommy diventa Mister
Popper (Jim Carrey), un imprenditore immobiliare di successo di Manhattan. Impegnato
sul lavoro, non ha molto tempo per i due figli,
Janie e Billy, che vivono con la sua ex moglie
Amanda (Carla Gugino), e vive in un lussuosissimo appartamento a Park Avenue. Finché,
un bel giorno, non riceve un regalo da suo
padre, che si trova in Antartide. Una scatola di
legno dalla quale esce fuori un pinguino che
pare imbalsamato. Ma dopo pochi secondi, il
tempo di scongelarsi, l’animaletto inizia ad
urlare e a correre all’impazzata. Non sapendo
come gestire questa selvaggia creatura che gli
sta distruggendo casa, Mister Popper decide di
rispedirlo via nave in Antartide. Risultato? Se
ne vede recapitare altri cinque. Arresosi al destino, da quel momento in poi la vita di Mister
Popper cambia radicalmente. Il suo ricco appartamento si trasforma in un parco giochi immerso nella neve per fare sopravvivere i pinguini,
lui intanto perde la sua attività e per un pelo
non finisce in galera. Ma ritrova la felicità,
33
la sua e quella della sua famiglia. Riscoprendo
quell’umanità che aveva perso lungo la strada
percorsa per diventare adulto.
Il comico canadese Jim Carrey ritorna in una
commedia tratta dall’omonimo libro per bambini scritto da Richard e Florence Atwater nel
1938, che moltiplica, a contatto con i buffi
animaletti, le sue incredibili doti istrioniche
che lo hanno reso uno dei maggiori talenti comici del cinema. Diretto da Mark Waters (La
rivolta delle ex), che trasporta la vicenda in
una lussuosa New York contemporanea, oltre
a Carrey va segnalata l’interpretazione di
Carla Gugino, nel ruolo della moglie separata e di una sempre grandissima Angela
Lansbury – meglio conosciuto come La
Signora in Giallo - nell’esilarante ruolo di
Mrs. Van Gundy. Ma l’altra metà del film,
in questo caso, sono gli adorabili pinguini.
Arruolati direttamente nello zoo di Montreal, hanno recitato dal vivo per il 50%
del film costringendo gli attori e il resto
dello staff a lavorare per cinque mesi in
ambienti refrigerati. Per il restante 50%
delle scene, sono state usate immagini
animate al computer.
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
U n a s a g a d a pa U r a !
S
tan Helsing lavora in un videonoleggio, gestito dall’adolescente Sully. Per Halloween, Stan riceve l’incarico di consegnare una moltitudine di film alla madre
del proprietario del negozio. Il giovane, a malincuore, accetta e si fa aiutare
dall’amico Teddy, dall’ex fidanzata super sexy Nadine e dall’esotica massaggiatriceterapista Mia. Durante il tragitto, i giovani si imbattono in una serie di eventi paradossali che hanno come protagonisti personaggi che hanno visto nei film horror:
dalla bambola assassina Chucky a Freddy Krueger, da Leatherface a Pinhead. Inoltre,
scoprono che tutti gli abitanti della cittadina sono morti anni prima durante un
incendio e che Stan è il discendente di Van Helsing, il celebre cacciatore di mostri.
Sulla scia dei vari Scary Movie, tanto da avere in comune (in un cameo) un attore
feticcio come Leslie Nielsen, anche Horror Movie punta tutto sulla pura demenzialità, nel caso specifico dei personaggi, in primis la coppia di protagonisti belli
e tonti, ovvero Stan Helsing e Nadine, interpretati da Steve Howey e Diora
Baird. Accompagnati da altri sciagurati campioni della idiozia, dovranno
fuggire da un esercito del terrore tra brividi e risate, grazie alle soluzioni
- puntualmente dementi – prese in ogni situazione.
Il canadese Bo Zenga si concentra sui grandi protagonisti dell’horror,
O
U
N
A
facendo discendere il suo snaturato protagonista dal celebre Abraham
N
U
A
V
IE, ARRI
V
O
M
Van Helsing, storico antagonista del Conte Dracula. Il giovane e poco
Y
R
N
A
I
C
S
DOPO
DEI PIÙ
E
L
A
I
dotato Stan dovrà inoltre affrontare (si fa per dire) il fior fiore dei serial
Z
N
E
M
E
D
A
.
I
R
D
O
O
R
R
R
A
O
P
H
killer dal Michael Myers di Halloween, a Leatherface di Non aprite
A
’
V
RI DELL
T
S
O
M
I
L
I
quella porta, ai fantasmi di The Orphanage o ai vecchi “mostri” del
B
A
DIMENTIC
passato come La bambola assassina e Pinhead di Hellraiser. Le risate arrivano da questo gruppo di sciagurati che dovranno fuggire
da questo esercito del terrore tra brividi ma, soprattutto, grazie alle
loro soluzioni - sempre altamente dementi – che prendono rispetto
alle situazioni da affrontare.
prima
e
t
n
a
in
nale
nazio
3
dì 1
Vener sto
1 2 ago
Horror Movie
(Stan Helsing, Usa, 2009)
Regia di Bo Zenga con Steve Howey,
Diora Baird, Kenan Thompson, Desi Lydic,
Leslie Nielsen, Kit Zenga, Darren Moore
108’, Eagle Pictures, commedia/horror
17 AGOSTO
DAI PRODUTTORI DI
Horror
moVie
dal 17 agosto al cinema
http://www.horromovieilfilm.it
35
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
A
rthur Bishop (Jason Statham) è un
assassino meticoloso e spietato, il
migliore nel suo campo, agli ordini
di una banda di criminali. L’uomo,
dopo aver ucciso l’amico e mentore Harry
(Donald Sutherland) per ordine del capo
Dean (Tony Goldwyn), giura a se stesso di
occuparsi della formazione di Steve (Ben
Foster), figlio del defunto. Al ragazzo, che
non conosce l’identità dell’assassino del padre, Arthur impartisce tutte le nozioni e le
tecniche necessarie per poter diventare un
killer perfetto. Ma ben presto Steve decide
di fare a meno di Arthur. Per sempre.
SIMON WEST, PRODUTTORE E REGISTA
DI ACTION COME LARA CROFT – TOMB
RIDER SI È MISURATO CON IL REMAKE DI UN CLASSICO: PROFESSIONE
ASSASSINO DI MICHAEL WINNER DEL
1972 CON PROTAGONISTA CHARLES
BRONSON. ADESSO È IL MOMENTO DI
JASON STATHAM...
Il regista Simon West con all’attivo l’ottimo Con Air e il debutto su grande schermo dell’eroina Lara Croft, a cinque anni
dal thriller-remake Chiamata da uno sconosciuto si cimenta con il rifacimento del
classico datato 1972 Professione assassino,
sostituendo il ‘duro’ Charles Bronson con
l’altrettanto coriaceo Jason Statham, vera
icona del cinema action degli anni 2000.
West confeziona un ottimo action-thriller,
erede del filone americano anni ’70 fatto di
solidi protagonisti impegnati in memorabili
mix di action, melodramma e thriller. Se nel
film originale Bronson era il personaggio
quasi assoluto, nel ruolo di Arthur Bishop,
un killer che opera alla sua maniera, senza
compromessi e con una moralità decisamente discutibile, adesso nel remake di West le
performance di tutti gli attori diventano
centrali, a cominciare ovviamente da Jason
Statham che ha la fisicità e la durezza perfette per la parte, al giovane Ben Foster nel
non facile ruolo di colui che l’assassino ha
lasciato dietro di sé, fino al grandissimo Donald Sutherland, sempre impeccabile come
aveva già dimostrato anche nel remake di
The Italian Job. L’originale del 1972, diretto da Michael Winner (che due anni dopo
dirigerà ancora Bronson nel primo film della
serie Il giustiziere della notte), è divenuto
famoso anche per la lunga sequenza d’apertura, circa 16 minuti, completamente priva
di dialoghi. West sceglie una via più tradizionale del genere action, senza eccedere in
scene adrenaliniche inutili, e puntando invece l’attenzione, oltre che sulle performance
degli attori, sulla forza della storia, sulle
dinamiche psicologiche e sulle coreografie
molto spettacolari.
Professione assassino
(The Mechanic, Usa, 2011)
Regia di Simon West con Jason Statham,
Ben Foster, Donald Sutherland, Jeff Chase,
Christa Campbell
93’, 01 Distribution, azione/thriller
26 AGOSTO
37
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
A RISCHIO DI PASSARE PER MATTO
IL GIOVANE CHARLEY DENUNCIA
IL VICINO DI CASA COME VAMPIRO. NESSUNO GLI CREDE, MA INTANTO LA GENTE SPARISCE, E LUI
DECIDE DI PASSARE ALL’AZIONE.
Fright Night - Il vampiro della
porta accanto
(Fright Night, Usa, 2011)
Regia di Craig Gillespie con Colin Farrell,
Anton Yelchin, Christopher Mintz-Plasse,
Imogen Poots, David Tennant ,
Walt Disney Studios Motion Pictures Italia,
120’, horror/commedia
26 AGOSTO
A
lla vigilia del diploma a Charley Brewster (Anton Yelchin) le cose non potrebbero andare meglio: dopo essere
riuscito a conquistare il cuore di Amy (Imogen Poots) ovvero la ragazza più ambita
del liceo, è diventato molto popolare. Così
ricercato e così cool che ha cominciato a
trascurare il suo migliore amico. Ma i guai lo
attendono dietro la porta. Anzi nella porta
accanto alla sua, dove si è appena trasferito uno sconosciuto, Jerry (Colin Farrell). Il
nuovo arrivato ha un’aria piuttosto miste-
riosa, è bello, affascinante e molto sexy. A
Charley non sono minimamente sfuggite le
occhiate che ha dato alla sua ragazza e perfino a sua madre. Anche se si comporta come
una bravissima persona, c’è qualcosa in lui
che nessuno riesce a notare. Solo Charley coglie
gli strani movimenti all’interno della casa in cui
vive, e giunge ad una conclusione inequivocabile: Jerry è un vampiro che sceglie le sue vittime
nel quartiere. Dato che non c’è anima viva che
gli crede, Charley deve trovare da solo un modo
per sbarazzarsi di questo mostro.
Remake del film di Tom Holland del 1985 (uscito
in Italia con il titolo L’Ammazzavampiri), la sceneggiatura è di Marti Noxon (Buffy l’Ammazzavampiri e Angel), mentre la regia è di Craig Gillespie,
autore del brillante Lars e una ragazza tutta sua,
che spinge l’accelleratore sul versante horror e azione, restituendo un notevole spessore a questa originalissima black comedy, che coniuga la letteratura
dei vampiri, con sesso, violenza e dosi massicce di
horror. Insomma un remake tutt’altro che innocuo
che oltretutto sfida anche la censura (in America il
film ha avuto la R del divieto ai minori di 17 anni).
Ottimo il cast e soprattutto la combinazione Colin
Farrell, di camaleontica ambivalenza nel personaggio dell’amichevole vicino di casa durante il giorno
e nel letale essere nel quale si trasforma quando
tramonta il sole, accanto al giovanissimo Anton
Yelchin – che ha già lavorato in grandi produzioni
come Star Trek di J.J. Abrams o nell’indie Charlie
Bartlett - che dopo aver gridato inultilmente ‘al lupo’ cerca di risolvere il problema da solo. L’aggiunta
del 3D rende ancora più ‘fisiche’ le scene più horror e sensuali. Un buon rifacimento pervaso da una
macabra ironia, mai banale che utilizza gli effetti
speciali in perfetta sintonia con il ritmo incalzante
della pellicola.
39
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
NON C'È PACE PER I PANDA. APPENA ELETTO GUERRIERO DRAGONE, UNA NUOVA DEVASTANTE MINACCIA
ARRIVA DALLA CINA. SOLO LA PACE INTERIORE POTRÀ DARGLI LA FORZA DI COMBATTERE. MA PER
TROVARLA DOVRÀ SCOPRIRE LE PROPRIE ORIGINI MISTERIOSE.
Po sta vivendo un sogno ad occhi aperti, quello di essere diventato
il Guerriero Dragone. Il Maestro Shifu gli ha affidato il compito
di proteggere la Valle della Pace con l'aiuto dei suoi amici e
colleghi maestri di kung fu, i temibili Cinque Cicloni (Tigre,
Vipera, Scimmia, Gru e Mantide). Ma la nuova radiosa vita di
Po è minacciata dalla comparsa di uno spaventoso criminale,
un pavone albino, che ha in mente di utilizzare un'invincibile
arma segreta per conquistare la Cina e distruggere il kung fu.
Per fronteggiarlo Po deve scavare nel passato per scoprire
il segreto delle proprie misteriose origini. Solo a quel
punto sarà in grado di tirar fuori la forza necessaria
per trionfare.
Prodotto dalla DreamWorks Animation e
distribuito dalla Paramount Pictures, questo
secondo episodio vuole rilanciare ai massimi
livelli questo franchise, che nei
disegni della casa madre avrà
altri tre capitoli. La regia
di questo sequel, scritto
ancora una volta dalla
coppia Jonathan Aibel e Glenn
Berger, ma con lo zampino
di Charlie Kaufman, passa a
Jennifer Yuh. Un passaggio
importante, perché sia sul
piano tecnico che in quello
artistico questo secondo capitolo
dimostra di avere maggior respiro rispetto
al, peraltro eccellente, originale. Non solo per l'adozione del 3D in
fase di riprese, ma per l'utilizzo di varie tecniche di animazione
nell'ambito della storia, per raccontare le origini di Po, la ricerca
della pace interiore, e le scene di lotta. Anche lo script ha più
spessore, con la scelta di un memorabile villain, un pavone
albino dalle ambizioni sfrenate - vuole conquistare la
Cina - , e con la variante della ricerca e scoperta da parte
di Po del suo vero padre. In effetti, a parte la tenerezza,
Mr. Ping, l'anatra con il banchetto di noodles, non gli
somigliava granché. Una variante destinata ad avere un
peso importante nel finale.
Altro elemento di rilievo, al pari della raffinatezza delle
immagini, è la cura del doppiaggio nella versione
originale, con interpretazioni memorabili di Jack Black
(Po), Angelina Jolie (Tigre), Seth Rogen (Mantide), Lucy
Liu (Vipera), Jackie Chan (Scimmia) e Dustin Hoffman
(Shifu), e soprattutto Gary Oldman nell'interpretazione del
cattivo Lord Shen. Nella versione italiana Fabio Volo torna a
dare la voce al Panda, e non c'è dubbio, viste le premesse, che sarà
ancora amore a prima vista.
Kung Fu Panda 2
(USA, 2011)
Regia di Jennifer Yuh
90’, Universal Pictures,
animazione/avventura
24 AGOSTO
Kung Fu Panda 2
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
PRESENTARE I PUFFI È COME PARLARE DI QUALCUNO DI
FAMIGLIA, CHE HA CRESCIUTO PIÙ DI UNA GENERAZIONE, ACCOMPAGNANDONE MOLTE ALTRE PER QUASI UN
DECENNIO. PERTANTO VEDERLI TORNARE - IN GRANDISSIMA FORMA - NON PUÒ CHE FARE FELICI TUTTI I LORO
VECCHI E NUOVI FAN.
Immerso nella natura, in un bosco
lussureggiante, vive uno strano popolo
di piccoli omini blu. Non sono gnomi, né
elfi, né nani! I puffi sono dei simpatici e
buffi personaggi tutti blu che vestono con
pantaloni e un grande cappello bianco - tranne
Grande Puffo che ce l’ha rosso - e vivono in
allegre casette realizzate all’interno dei
funghi. I nostri amichetti blu hanno
tutto in comune: dal proprio lavoro
alle puffbacche di cui si nutrono
e che raccolgono nel bosco. Sono
buoni e simpatici e inoltre sono guidati e
illuminati da Grande Puffo, sempre attento a
proteggerli dal malvagio mago Gargamella e
dal suo gatto Birba. E proprio da qui parte la
nuova avventura. Il nemico di sempre è più
infuriato che mai e mette in atto un piano
attraverso il quale riesce a far uscire gli omini
blu dal loro magico universo per catapultarli
in quello reale, per la precisione nel bel
mezzo di Central Park a New York. I Puffi
dovranno trovare il modo di ritornare al
loro villaggio prima che Gargamella li
catturi. Ma il viaggio sarà lungo e
non privo di ostacoli, e li porterà
a visitare buona
parte del Pianeta
Terra che non
rimarrà immune
all’arrivo di queste
bizzarre creature...
C’era una volta, molti anni fa, una serie televisiva ‘di culto’, con indici di
ascolto molto alti, ma soprattutto
con un livello di gradimento a dir
poco eccezionale. L’appuntamento
quotidiano con i Puffi era imperdibile per i più piccoli, e per i grandi che
dovevano assolutamente essere a casa
in tempo per la trasmissione. Adesso, a
distanza di qualche decennio, i Puffi ritornano con importanti novità, sia sul piano
narrativo: una storia ‘on the road’ che li fa
uscire dal loro magico mondo per catapultarli nel nostro, che sul piano tecnologico:
il film è stato girato direttamente in 3D.
Per un’impresa storica: conquistare i grandi
schermi del pianeta.
Diretta dal regista Raja Gosnell (Beverly
Hills Chihuahua, Scooby-Doo 1 e 2), tra
live-action e animazione in CGI, la pellicola annovera tra i protagonisti Neil Patrick
Harris (Alla fine arriva mamma), Sofía
Vergara (Modern Family), Hank Azaria (Una notte al Museo) e Jayma Mays
(Glee). Harris e la Mays sono due coniugi
newyorkesi che daranno ‘asilo politico’ ai
nostri eroi inseguiti dal feroce Gargamella,
ovvero Hank Azaria. Mentre la Vergara è
Odile, giovane e bellissima fanciulla di cui
molti di loro si innamoreranno. Ma i veri
protagonisti sono i piccoli/grandi eroi blu
ovvero Grande Puffo, Quattrocchi, Puffetta
(l’unica puffo femmina), Tontolone, Burlone, Brontolone, Golosone, l’Inventore, il
Panettiere ...
Preparatevi: “Il nostro mondo sta per essere
puffato!”.
I Puffi
(The Smurfs, Usa, 2011)
Regia di Raja Gosnell
con Neil Patrick Harris, Jayma Mays,
Sofía Vergara, Hank Azaria
Sony Pictures, live action/animazione
16 SETTEMBRE
43
SCATTA IL QR CODE
E GUARDA IL TRAILER
ANTICIPAZIONI DI SETTEMBRE
Dopo un'estate molto ricca in termini di proposte cinematografiche
a settembre riparte una stagione pienissima di titoli da non perdere,
con molte particolarità.
FANTASY E FANTASCIENZA
Il fantasy e la fantascienza dominano le
uscite di settembre. Si comincia alla grande
il 2, con due autentici fuoriclasse. Il fantawestern Cowboys and aliens, una specie
di Quel treno per Yuma in versione aliena,
diretto da Jon Favreau (regista dei due Iron
Man) e interpretato dalla strana coppia Daniel Craig - Harrison Ford. Ambientato in
Arizona nel 1873, un uomo, che non ricorda
chi è e da dove viene, accusato di essere
un criminale viene trattenuto dallo sceriffo,
provocando, tra lo stupore dei cowboys, la
reazione di un’astronave aliena. La pellicola
offre molti spunti di notevole interesse, a
cominciare dalla regia di Favreau che con le
storie impossibili ha già dimostrato di saperci fare, per lo scontro tra il pragmatismo
della frontiera e la insondabilità della fantascienza, per l’ambientazione nei luoghi sacri
del western e la loro profanazione aliena.
L’altro titolo, destinato a lanciare un nuovo franchise di fantascienza, sulla falsariga
(dichiarata) di Guerre Stellari, rappresenta
una delle maggiori sfide dell’anno. Al centro
l’universo grafico dei Green Lantern, uno
degli asset più importanti della DC Comics.
Una grande avventura epica e super-eroica
attraverso le galassie, con l’incontro con le
più straordinarie popolazioni aliene, ed una
guerra all’ultimo pianeta, con un cattivo
stellare. I Green Lantern sono dei guerrieri
chiamati a mantenere l’ordine intergalattico grazie ai superpoteri che gli vengono
trasmessi da un anello. Hal Jordan (Ryan
Reynolds) è il primo terrestre a vestire la divisa di Lanterna Verde, a lui viene assegnato
Cowboys and aliens
il settore 2814, quello in cui è inclusa la
Terra. Green Lantern è stato girato in 3D.
A metà mese (il 16), ringiovaniti e rinvigoriti
da uno smagliante 3D, arrivano I Puffi. Cacciati dal loro villaggio dal perfido Gargamella
i nanetti blu approdano a New York. Ma di
questa pellicola ne parliamo a parte (vedi
pag. 43).
Due altri titoli mainstream a fine mese. Il
23 Rise of the Planet of the Apes, reboot
del ‘mitico’ Pianeta delle scimmie (1968).
Ambientato sulla terra, prende spunto da
esperimenti genetici per la cura di alcune
malattie testate sulle scimmie che ne provocano lo sviluppo dell’intelligenza, e la conseguente guerra con gli uomini per la supremazia. Gli effetti visivi sono stati realizzati
da Weta Digital (Avatar), il protagonista,
nel ruolo del dr. Rodman, è James Franco
(127 Ore) e la regia di Rupert Wyatt, che
ha dichiarato di aver realizzato una storia
originale, non una continuazione delle precedenti pellicole, ma con al centro la stessa
sfida. Il trailer e le prime clip che circolano
online sono decisamente notevoli.
Infine il 30 settembre arriva Super 8, già
cult prima ancora di uscire, grazie all’accoppiata di talenti Abrams (regista) - Spielberg
(produttore). La storia, più o meno già nota,
ambientata in una piccola cittadina dell’Ohio
nell’estate del 1979, segue un gruppo di ragazzini che stanno girando un filmino amatoriale (il super 8 del titolo) in una stazione
ferroviaria abbandonata. Improvvisamente
arriva un treno (proveniente dall’ Area 51),
che esplode all’impatto con un camion fermo
sulle rotaie. Dalle lamiere emergono misteriose scatole e si intravedono strane figure. I
ragazzi scappano sconvolti, mentre interviene l’esercito. Ma il colpo finale deve ancora
venire: un mostruoso extraterrestre sta terrorizzando e devastando la cittadina. Difficile
elencare tutti i motivi di interesse, oltre a
quelli più evidenti dei due autori, il genere
fanta thriller, la nostalgia degli anni 70 (periodo in cui è ambientato il film), la scoperta
di un mostro alieno nuovo di zecca...
Super 8
44
Rise of the Planet of the Apes
ANTICIPAZIONI DI SETTEMBRE
Tutti i biglietti per i migliori eventi di sport, musica e spettacolo
LOTTOMATICA SERVIZI PREMIA LE TUE SCELTE
Fino all’ 11 Luglio 2011 una nuova fantastica promozione ti aspetta.
Se scegli Lottomatica Servizi avrai diritto a premi certi*!
Acquista un biglietto di cultura o spettacolo con LisTicket o una ricarica di telefonia mobile
da 50 euro o superiore, oppure effettua un pagamento di almeno due bollette, bollettini
e tributi (nei punti vendita Lottomatica Servizi abilitati) e avrai la possibilità di scegliere un
premio tra: un trattamento estetico, taglio di capelli, una settimana in palestra, carta
cinema 2x1 Cine.Club** valida 1 mese ed altro ancora …
Acquistando ed attivando una carta prepagata Lottomaticard, Lottomaticard Easy o
PayPal (nei punti vendita convenzionati Lottomaticard o tramite i siti
www.lottomaticard.it e www.paypal-prepagata.com) avrai diritto a: carta cinema 2x1
Cine.Club** valida 1 anno.
CINEMA D’AUTORE
Grande cinema d’autore con due titoli doc. Il
primo ad uscire (il 16, ed è molto probabile
che verrà presentato in anteprima al Festival
di Venezia), God of carnage di Roman Polanski. Storia di due gruppi di genitori che
decidono di organizzare un incontro amichevole, dopo che i loro figli stati coinvolti in
una rissa scolastica. Tra gli interpreti John C.
Reilly, Kate Winslet e Christopher Waltz.
L’altro titolo, in uscita il 23, è La piel que
habito di Pedro Almodòvar, già presentato
al Festival di Cannes, e dove il melodramma
sconfina nell’horror. Al centro un chirurgo
plastico, interpretato da Antonio Banderas,
che mette in atto una vendetta ‘chirurgica’
sotto tutti i punti di vista, nei confronti
dell’uomo che gli ha stuprato la figlia.
* Operazioni a premi: “Ricarica il cellulare e sarai premiato!”, “Paga due bollette e sarai premiato!”, “Acquista una Lottomaticard e sarai premiato!” e “Acquista un biglietto Listicket e sarai
premiato!”, valide dall’11 aprile all’11 luglio 2011. Maggiori informazioni e regolamenti completi disponibili su www.premicerti.it e su www.lottomaticaservizi.it
Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per le condizioni economiche fare riferimento ai fogli informativi disponibili presso i punti vendita convenzionati Lis Finanziaria SpA e su
www.lottomaticaservizi.it
Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento ai Fogli Informativi disponibili presso i Punti Vendita Lottomaticard
convenzionati con CartaLis Imel SpA e sul sito www.lottomaticard.it
** Ingresso al cinema valido da lunedì al giovedì nelle sale cinema convenzionate, gratuito purchè accompagnati da una persona pagante il prezzo intero del biglietto.
ESTATE 2011 ALLE TERME DI CARACALLA
Dal 2 Luglio al 10 Agosto per la stagione estiva 2011 presso le Terme di Caracalla, il
Teatro dell’Opera di Roma offre un Cartellone ricco di spettacoli suggestivi e di grande
attrazione popolare, come il Concerto Trilogia romana che comprende l’esecuzione dei
poemi sinfonici di Ottorino Respighi (Fontane di Roma, Feste romane e I pini di Roma)
con La Fura dels Baus, Il lago dei cigni, Tosca, il Gala di danza Roberto Bolle and Friends
e Aida. (www.operaroma.it)
La piel que habito
Scegli il modo più semplice per acquistare i biglietti dei tuoi eventi preferiti
Call Center
892982
www.listicket.it
IL SETTIMANALE TECNOLOGICO PER ECCELLENZA
Sito
www.listicket.it
Se vuoi ricevere la newsletter
La Settimana Tecnologica, vai al sito
www.lasettimanatecnologica.it
God of carnage
Settimanale di informazione e cultura tecnologica
Punti vendita
LisTicket
N. 11
Direttore Responsabile: Lorenzo Lombardi d'Aquino
Direttore Editoriale: Adriano Sivori
www.lasettimanatecnologica.it - [email protected]
Numero 11 - Giu/Lug 2011 - Reg. Trib. Roma n. 413/2009 del 01/12/2009
CINEMA ITALIANO
Due, almeno per ora, i titoli italiani annunciati per settembre. Cose dell’altro mondo
di Francesco Patierno in uscita il 9 sett.
- e in possibile rotta di ‘collusione’ con il
Festival di Venezia - è una commedia molto divertente e molto attuale che ha fatto
arrabbiare la Lega. Perché la storia ipotizza
l’improvvisa sparizione di tutti gli extracomunitari dal territorio della penisola. Con
conseguenze devastanti sull’economia delle
aziende, in particolare quella gestita da un
industrialotto veneto, xenofobo e interpretato da Diego Abatantuono. Senza stranieri
il paese si ferma.
Infine, il 30 settembre, Vincenzo Salemme è
Baciato dalla fortuna, una commedia diretta
da Paolo Costella (e scritta dal golden boy
Massimiliano Bruno), con Alessandro Gassman, Asia Argento, Giovanna Mezzogiorno, oltre al protagonista Vincenzo Salemme
nei panni di un vigile urbano pieno di debiti,
che dopo essere riuscito a sposare una sua
amica che ha vinto al superenalotto, scopre
che la vincita è stata data in beneficenza.
A proposito di Venezia. All’epoca in cui scriviamo non ci sono notizie ufficiali sui film
che verranno presentati. Solo qualche indiscrezione che darebbe in pole, tra gli italiani, anche Terraferma di Crialese (di cui non
è ancora stata fissata una data di uscita). Il
film, girato interamente nell’isoletta siciliana di Linosa, racconta attraverso la storia di
una famiglia del posto, il drammatico confronto tra pescatori, immigrati, poliziotti,
turisti, tutti messi di fronte a una decisione
da prendere, che segnerà drammaticamente
la vita di tutti. Gli altri titoli italiani, in predicato per Venezia tra cui Il primo uomo di
Gianni Amelio e Quando la notte di Cristina Comencini sono programmati per uscire
rispettivamente ad ottobre e novembre.
46
Cose dell’altro mondo
Trasforma il tuo salotto in cinema
Baciato dalla fortuna
Se volete questo televisore dovete possedere
almeno due requisiti: il primo, una parete
abbastanza larga e sgombra di qualsiasi
mobilio per ospitare uno schermo da 85
pollici. Il secondo, un alto budget di spesa: il
prezzo si aggira infatti intorno ai 41 mila euro.
Dotato di sincronizzatore per gli occhiali 3D
attivi integrato, il Beovisione 4-85 è un 3D
Full HD, ovvero un TV in cui entrambe le
immagini (occhio destro e occhio sinistro)
sono in Full HD e non come in modelli 3D di
gamma media dove la risoluzione Full HD
viene dimezzata quando si proiettano le
immagini tridimensionali. Lo schermo è
rivestito da vetro anti-riflesso e il processore
controlla e migliora sia la resa dei colori che la
luminosità, adattandola automaticamente di
giorno per migliorare la visibilità e di notte
per risparmiare energia. Lo schermo si solleva
automaticamente quando si accende,
regolandosi in base alla nostra posizione.
G.F.
Prezzo: € 45.950,00
www.bang-olufsen.com
Sensia una radio “da vedere”
Nuotate a suon di musica!
Con l’arrivo dell’estate vien voglia di mare e di
nuotate, ma come fare per godersi una bella
nuotata e contemporaneamente continuare ad
ascoltare la propria musica preferita? Nu
Dolphin Lite è il lettore mp3 che risolve questo
problema e ti fa compagnia dalla sdraio
all’acqua, piscina o mare che sia. Basta fissare
l’archetto dietro la nuca, ed il gioco è fatto,
siamo pronti per una bella nuotata in
compagnia della nostra musica accuratamente
scelta. Interamente in alluminio Nu Dolphin Lite
ha una autonomia di 18 ore con una memoria
interna di 2GB, un accessorio unico per tutti gli
sportivi che non rinuncerebbero mai alla
musica!
E.G.
Prezzo: a partire da € 109,00
www.itutto.com
A vederla sembra una palla da rugby ed
invece suona che è una bellezza! E’ la Sensia
della Pure, la prima radio “da vedere” con un
rivoluzionario sistema audio digitale
connesso a Internet che include applicazioni
quali Facebook, Twitter, Picara e Meteo. Non ci
sono pulsanti è dotata di un sofisticato
display touchscreen, a colori, ad alta
risoluzione, con visualizzazioni a scorrimento
e per selezionare basta un semplice tocco.
Lo schermo consente di visualizzare le
copertine degli album o le slideshow (SSL)
trasmesse dalle radio, le liste delle stazioni
radio o della musica memorizzata su un PC,
un pannello per il controllo del brano in
ascolto e una barra di controllo per il
funzionamento di Sensia. E’ inoltre, dotata di
tecnologia PURE Clearsound per un suono
stereo eccezionale, di telecomando RF e di un
E.G.
ingresso per iPod/lettore MP3.
Prezzo: € 349,99
www.touchmyradio.com
Riprese da veri filmmaker
HDR-PJ30 è la nuova videocamera full HD
della Sony, compatta maneggevole e facile
da usare. Le immagini sono più fluide e
dettagliate grazie alla nuova modalità
1920x1080/50p che registra con una
frequenza di fotogrammi altissima, catturando 50 fotogrammi Full HD ogni secondo. In
più è possibile vedere in ogni momento i tuoi
filmati proiettandoli su qualsiasi superficie
piatta: un muro o un soffitto. Noi l’abbiamo
provata e ci siamo divertiti a rivedere i nostri
filmati in maniera semplice e veloce, ed
inoltre grazie al sensore CMOS Exmor R™ le
riprese sono sempre al top anche in condizioA.S.
ni di scarsa illuminazione.
Prezzo: € 1.000,00
www.sony.it
EffePromo
LIBRI
Arto Paasilinna
L’allegra Apocalisse
Tante famiglie
tutte speciali
-20%
-15%
CD
CD
Stefano Bollani
Big Band!
-20%
Immaturi
€14,90
In uscita l’8 giugno
GAME
Infamous 2
Kate Bush
Director’s cut
€ 18,90
PS3
€69,90
In uscita l’8 giugno
Novità imperdibili e sconti fino al 50%
su centinaia di LIBRI, CD, DVD, BLU-RAY, GAME
e prodotti di CARTOLERIA
Sconti speciali per i titolari Carta Più
COMPRA ONLINE
Scopri tutti i punti vendita sul sito www.lafeltrinelli.it
Dal 1 al 27 giugno
DVD
WISE
Centinaia di titoli disponibili complessivamente su tutta la rete dei punti vendita la Feltrinelli e RicordiMediaStores.
LIBRI

Documenti analoghi