Furto di cellulare? Grazie al codice IMEI impossibile il suo

Commenti

Transcript

Furto di cellulare? Grazie al codice IMEI impossibile il suo
Furto di cellulare? Grazie al codice IMEI impossibile il suo riutilizzo
Domenica 04 Ottobre 2009 00:00
Fino ad oggi il furto o lo smarrimento del telefono cellulare comportava, da parte del
malcapitato, l’immancabile prassi della denuncia al fine di rendere inutilizzabile la Sim card
personale ed il traffico prepagato in esso contenuta.
Oggi, grazie al codice IMEI e' possibile rendere inutilizzabile anche il cellulare stesso. Ma cos’e
l’IMEI ? Con tale sigla (International Mobile Equipment Identity) si indica il numero seriale di 15
cifre che individua ogni singolo telefonino. Le prime 6 cifre (TAC o Type Approval Code) si
riferiscono alla casa costruttrice, mentre le due successive (FAC o Final Assembly Code)
indicano il luogo di assemblaggio o di costruzione. Le ultime 7 cifre rappresentano il numero
identificativo vero e proprio. Dopo l’accordo intervenuto tra i grandi gestori e' importante per tutti
conoscere, conservare o memorizzare il codice IMEI, che si trova nella scatola e/o all’interno
del telefonino. Questo codice si puo leggere anche sullo schermo del cellulare stesso digitando
“asterisco, cancelletto, zero, sei, cancelletto” (*#06#). Segnalando il codice IMEI nella denuncia
che segue il furto o lo smarrimento del cellulare, si rendera' impossibile l’utilizzazione del
telefonino da parte di estranei con la seria possibilita' di rientrare in possesso del proprio
apparecchio che, a quel punto, potra' essere utilizzato solo da voi.
1/1