Il Diritto Costituzionale della Regione Puglia: Sistema politico

Commenti

Transcript

Il Diritto Costituzionale della Regione Puglia: Sistema politico
Il Diritto Costituzionale della Regione Puglia: Sistema politico istituzionale e osservatorio
nominativo - giurisprudenziale
Referente: Giuseppe Campanelli
Il tema del progetto si colloca nell’ambito di una ricerca scientifica nazionale già in essere, curata
da due docenti ordinari di diritto costituzionale (il prof. Ruggeri dell’Università di Messina e il Prof.
Costanzo dell’Università di Genova).
Al prof. Campanelli è stata affidata la cura della ricerca per ciò che concerne la Regione Puglia.
Gli obiettivi finali del progetto sono sicuramente da calibrare nel quadro dell’iniziativa scientifica
nazionale.
Per garantire ancora di più il rigore dell’iniziativa è stato stipulato, da parte dei curatori nazionali,
un accordo con la casa editrice Giappichelli di Torino nel senso che i risultati delle diverse ricerche
saranno, infatti, pubblicati in una collana di Diritto Costituzionale Regionale che ospiterà appunto
gli studi e le ricerche dedicati agli ordinamenti delle singole Regioni italiane.
Più nello specifico comunque sono tre gli obiettivi principali che il progetto si propone di
raggiungere. Il primo è quello di fornire una corretta classificazione del complesso e disarticolato
sistema normativo esistente, nonché del materiale bibliografico e dei principali orientamenti
giurisprudenziali esistenti.
Il secondo e più importante obiettivo, coincidente con la realizzazione del volume, è quello di
fornire un risultato scientifico allo stato non esistente, ma considerato dalla Comunità scientifica (da
qui l’iniziativa nazionale) assolutamente necessario.
Il terzo e ultimo obiettivo è quello di dar conto della realtà costituzionale pugliese in concreto
affidandosi all’analisi normativa e ai riscontri giurisprudenziali in un’ottica di ragionamento
proiettata verso il futuro con particolare riferimento alle ipotesi di riforma legislativa nazionale e
alle ricadute sull’ordinamento costituzionale regionale (si pensi ad esempio, da ultimo, al progetto
di soppressione delle province, alla eliminazione degli uffici giudiziari presenti in sede distaccata e
alla compatibilità tra il federalismo fiscale regionale e le politiche economiche centrali).
.
.

Documenti analoghi