Presentazione Semilleros

Commenti

Transcript

Presentazione Semilleros
" Semilleros Italia 2014"
(COPPA PIETRO LEONARDI ONLUS)
Sport, Cultura, Solidarietà: Valori da condividere
Semilleros Italia
Semilleros Italia
Il progetto
obiettivi
“Semilleros Italia” è un progetto nato lungo le strade
di Lima, in Perù, con l’obiettivo di coinvolgere i ragazzi
e dimostrar loro che lo Sport può essere una valida
alternativa alla vita da marciapiede, fatta di droga,
delinquenza e sfruttamento.
1. Sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza
dello Sport tra i giovani;
2. Promuovere la cultura della non violenza e la
convivenza civile tra i praticanti dello sport in
Alla sua terza edizione italiana, l’iniziativa vedrà
3. Mettere in competizione “positiva” ragazzi
classe 1997-1998 della selezione peruviana.
Perù e altri Club, contro le giovani leve delle
maggiori compagini italiane.
.
È possibile far convivere gomito a gomito culture
diverse? Scoprire nuovi talenti? Fare dello Sport un
buon motivo per tenere alla propria vita?
Sì. È possibile.
insegnare loro ad apprezzare le qualità e la tecnica
dell’avversario;
4. Far conoscere ai ragazzi, attraverso il confronto
sportivo, realtà e culture di paesi tanto lontani tra
loro;
5.
le loro qualità calcistiche agli addetti ai lavori.
Semilleros Italia
6. Tanti giorni per giocare, divertirsi, competere e
filosofia
Semilleros Italia
Lo Sport è un’attività fondamentale per la formazione
dell’uomo. Oltre a contribuire, infatti, ad un sano
origine
socialità, all’impegno e alla strategia. Proprio per queste
ragioni, lo Sport può essere inteso come un veicolo
di educazione, capace di appassionare i giovani e
Il progetto nasce in Perù dall’esigenza di distogliere i
ragazzi, attraverso lo Sport, dal consumo sempre più
Secondo il Rapporto 2011 dell’Onu sulle Droghe e
L’idea che ha dato vita all’iniziativa nasce dalla voglia
di ampliare gli orizzonti dei giovani, permettendo loro
di conoscere culture diverse, nell’atmosfera di un sano
agonismo calcistico.
Il progetto è anche un modo per vedere in campo
giovani leve e dar loro l’opportunità di mettersi alla
prova: una chance che potrebbe aprire prospettive
inaspettate.
di piante di coca è in continuo aumento. Oggi sono
61.200 gli ettari di piantagioni peruviane, una quantità
per la produzione di questa sostanza. In circostanze del
genere, l’accesso al consumo di stupefacenti e alla
criminalità è cosa semplice e coinvolge un numero
sempre maggiore di adolescenti, ragazzi che spesso
celano grandi talenti, doti sportive che possono
emergere solo in condizioni sociali diverse da quelle in
cui vivono quotidianamente.
Semilleros Italia
evoluzione
Da oltre vent’anni nel Paese latinoamericano si svolge
il torneo Semilleros allo scopo di scorgere nuovi talenti
e dare l’opportunità a tutti i giovani, di ogni ceto, di
credere nello Sport, un valido motivo per rinunciare al
Nel settembre 2010, i ragazzi selezionati alla
competizione peruviana, hanno per la prima volta
indossato le scarpette per calcare campi stranieri: quelli
italiani. L’iniziativa, infatti, è sbarcata in Italia quattro
anni fa e, oggi, si ripropone con un numero sempre
maggiore di protagonisti.
Semilleros Italia
opportunità
Per i ragazzi:
A livello mondiale, gli adolescenti che popolano la
Terra sono circa 1,2 miliardi: ognuno ha la sua storia,
il suo posto, la sua vita.
Il nostro progetto vuole dare l’opportunità a ragazzi
propria realtà e scoprire l’Italia e la sua cultura. Al
contempo i nostri giovani potranno conoscere coetanei
che vivono a migliaia di chilometri di distanza, una
grande occasione per imparare che essere “ragazzo”
dentro le quali siamo abituati a vivere, esistono mondi
che vanno ben oltre la nostra immaginazione. Sforzarsi
alla comunicazione e aprire la mente sono le basi per
riuscire a ragionare di Futuro.
Per le Federazioni:
Prendete un ragazzo di periferia, mettetegli ai piedi
un paio di scarpe con i tacchetti, dategli un pallone e
ditegli di giocare: non è assurdo immaginare di
ritrovarsi improvvisamente davanti a un fenomeno.
Una grande opportunità per coloro che sanno scorgere
il talento dietro giovanissimi volti.
Questa storia è già stata vissuta da Juan Emanuel
Vargas, mancino della Fiorentina, che fu scoperto
proprio nell’edizione peruviana del torneo Semilleros
nel 1995..
Semilleros Italia
edizioni precedenti
Benedetto XVI e da rappresentanti dello Stato che non
hanno avuto dubbi nell’esprimere il loro particolare
apprezzamento per l’iniziativa che racchiude i più
Il torneo Semilleros – In sport we trust, arriva per la
prima volta in Italia nel 2010 grazie all’iniziativa
della Clandestine srl in collaborazione con il gruppo
editoriale El Comercio s.a..
Nella fase ideativa il progetto risulta ambizioso e non
privo di rischi, ma la sua realizzazione si è rivelata poi
un successo, tanto da essere oggi alla sua terza edizione.
La prima fase ha avuto luogo in Perù dove, con un
torneo di livello nazionale, sono stati esaminati più di
10mila giovani.
Di tutti solo 18, i 18 migliori giocatori, hanno
imbarcato i bagagli e allacciato le cinture per arrivare
i giovanissimi della Roma, del Savio, del Pescara, della
Lazio, della Romulea, e l’anno successivo della
Fiorentina, della Borghesiana Soccer Accademy,
dell’A.C. Lodigiani e di una rappresentativa giovanile
della società peruviana di Roma, il “Futbol Club”.
Ogni anno il numero dei soggetti coinvolti aumenta
e questo non può che essere indice della formula
vincente che In Sport we trust racchiude.
È qui che li avrebbe aspettati un’esperienza unica.
Simone Inzaghi e Roberto Muzzi, ex calciatori di
Lazio e Roma oggi allenatori delle rispettive squadre
esordienti, hanno dato loro il benvenuto e da quel
momento l’avventura ha avuto inizio.
Per dieci giorni i ragazzi peruviani e italiani hanno
di Roma, Comune di Roma, Ministero della
Gioventù, Ambasciate del Perù in Italia e presso la
Santa Sede, Consolato del Perù, Ambasciata della
Colombia, Università Lumsa, Siconf S.r.l., Fondazione
Foedus, Banco Desio, Radio Radio, Corriere dello
Sport, Radio Manà Sport, Sat2000, Università Europea
Le edizioni 2010 e 2011 sono state realizzate grazie
Regina Apostolorum.
sono stati ricevuti in audizione dal Santo Padre
Semilleros Italia
edizione2014
Per l’edizione “Semilleros Italia” – 2014 i promotori
hanno deciso di ampliare gli orizzonti del progetto.
A questo scopo, la “Pietro Leonardi onlus” già autrice del
documentario della prima edizione, (Roma – Italia) in
collaborazione con l’Università San Martín de Porres
(Lima – Perù), unica Università al mondo ad avere la
propria squadra di calcio nel campionato nazionale
di serie A, hanno deciso di coinvolgere un maggior
numero di partecipanti ed elevare il livello del torneo.
professionistiche tra cui il l’A.S. Roma, la S.S. Lazio
l’A.C. Lodigiani, la Vigor Perconti e l’U.S. Tor di
Quinto.
L’obiettivo degli organizzatori, però, è arrivare
ancora più lontano e portare sui campi della A.S.D.
Polisportiva Borghesiana le giovani promesse del
Messico, della Colombia, del Brasile e di altri paesi
ancora.
Semilleros Italia
torneo
Il torneo in questa edizione 2014 si svolgerà dal 14 al
22 settembre.
I giovani partecipanti giocheranno a Roma sui campi
della Borghesiana Soccer Accademy e U.S. Tor di Quinto
e disputeranno un torneo a gironi.
Il Club Deportivo San Martín de Porres, l’A.S. Roma;
l’S.S. Lazio; l’A.S. Lodigiani e le altre società sportive
che aderiranno al progetto porteranno i loro giovani
giocatori sui campi, per sfidarsi in questo torneo
internazionale.
In Semillero Italia è l’opportunità per fare di questi
ragazzi classe 1997-1998 un grande vivaio cosmopolita
su un unico campo.
Semilleros Italia
Squadre
A.S. Roma
A.S. Lodigiani
S.S. Lazio
San Martin de Porres
C.S.V. Breda
GdC Ponte di Nona
Tor di Quinto
Con l’Alto Patrocinio
AMBASCIATA DEL PERU’ PRESSO IL QUIRINALE
CONSULADO GENERAL DEL PERÚ EN ROMA
www.pietroleonardi.com
www.natiperlottare.org
Partner

Documenti analoghi