Contents - Europa.eu

Commenti

Transcript

Contents - Europa.eu
Sintesi Svizzera
Contents
1 Svizzera:Panorama politico, sociale ed economico e tendenze
1.1 Svizzera:Sintesi storica
1.2 Svizzera:Principali organi esecutivi e legislativi
1.3 Svizzera:Popolazione: situazione demografica, lingue, religioni
1.4 Svizzera:Situazione politica ed economica
2 Svizzera:Organizzazione e gestione
2.1 Svizzera:Principi fondamentali e politiche nazionali
2.2 Svizzera:Strategie per l'apprendimento permanente
2.3 Svizzera:Organizzazione e struttura del sistema educativo
2.4 Svizzera:Istruzione privata
2.5 Svizzera:Quadro di riferimento nazionale delle qualifiche
2.6 Svizzera:Amministrazione e gestione a livello nazionale e intercantonale
2.7 Svizzera:Amministrazione e gestione a livello cantonale e comunale
2.8 Svizzera:Dati statistici sull'organizzazione e la gestione
3 Svizzera:Finanziamento dell'istruzione
3.1 Svizzera:Finanziamento dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica
3.2 Svizzera:Finanziamento dell'istruzione superiore
3.3 Svizzera:Finanziamento dell'educazione e formazione degli adulti
4 Svizzera:Educazione e cura della prima infanzia
4.1 Svizzera:Organizzazione dei programmi per bambini di età inferiore a 4 anni
4.2 Svizzera:Insegnamento e apprendimento nei programmi per bambini di età inferiore
a 4 anni
4.3 Svizzera:Valutazione nei programmi per bambini di età inferiore a 4 anni
4.4 Svizzera:Organizzazione dei programmi per bambini di età superiore a 4 anni
4.5 Svizzera:Insegnamento e apprendimento nei programmi per bambini di età superiore
a 4 anni
4.6 Svizzera:Valutazione nei programmi per bambini di età superiore a 4 anni
4.7 Svizzera:Varianti organizzative e strutture alternative nell'educazione dell'infanzia
5 Svizzera:Istruzione primaria
5.1 Svizzera:Organizzazione dell'istruzione primaria
5.2 Svizzera:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione primaria
5.3 Svizzera:Valutazione nell'istruzione primaria
5.4 Svizzera:Varianti organizzative e strutture alternative nell'istruzione primaria
6 Svizzera:Istruzione secondaria e post-secondaria non terziaria
6.1 Svizzera:Organizzazione dell'istruzione secondaria inferiore generale
6.2 Svizzera:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria inferiore
generale
6.3 Svizzera:Valutazione nell'istruzione secondaria inferiore generale
6.4 Svizzera:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore generale
6.5 Svizzera:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria superiore
generale
6.6 Svizzera:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore generale
6.7 Svizzera:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore professionale
6.8 Svizzera:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria superiore
professionale
6.9 Svizzera:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore professionale
6.10 Svizzera:Istruzione post-secondaria non terziaria
7 Svizzera:Istruzione superiore
7.1 Svizzera:Tipi di istituti di istruzione superiore
7.2 Svizzera:Programmi del primo ciclo
7.2.1 Svizzera:Programmi triennali
7.2.2 Svizzera:Istruzione superiore di ciclo breve
7.3 Svizzera:Programmi del secondo ciclo
7.4 Svizzera:Programmi che portano ad altri titoli di secondo e di terzo livello
7.5 Svizzera:Programmi del terzo ciclo (Dottorato)
8 Svizzera:Istruzione e formazione degli adulti
8.1 Svizzera:Istituti che offrono istruzione e formazione degli adulti
8.2 Svizzera:Principali programmi e offerte nell'istruzione e formazione generali degli
adulti
9 Svizzera:Insegnanti e altro personale dell'istruzione
9.1 Svizzera:Formazione iniziale degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e
dell'istruzione scolastica
9.2 Svizzera:Condizioni di servizio degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e
dell'istruzione scolastica
9.3 Svizzera:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti dell'educazione
dell'infanzia e dell'istruzione scolastica
9.4 Svizzera:Formazione iniziale del personale accademico nell'istruzione superiore
9.5 Svizzera:Condizioni di servizio del personale accademico
9.6 Svizzera:Sviluppo professionale continuo del personale accademico
9.7 Svizzera:Formazione iniziale degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli
adulti
9.8 Svizzera:Condizioni di servizio degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli
adulti
9.9 Svizzera:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti e dei formatori
dell'educazione degli adulti
10 Svizzera:Personale dirigente e altro personale dell'istruzione
10.1 Svizzera:Personale dirigente nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione
scolastica
10.2 Svizzera:Personale responsabile del controllo della qualità nell'educazione
dell'infanzia e nell'istruzione scolastica
10.3 Svizzera:Personale responsabile dell'orientamento nell'educazione dell'infanzia e
nell'istruzione scolastica
10.4 Svizzera:Altro personale dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica
10.5 Svizzera:Personale dirigente nell'istruzione superiore
10.6 Svizzera:Altro personale dell'istruzione superiore
10.7 Svizzera:Personale dirigente nell'educazione degli adulti
10.8 Svizzera:Altro personale dell'educazione degli adulti
11 Svizzera:Garanzia della qualità
11.1 Svizzera:Garanzia della qualità nell'educazione della prima infanzia e nell'istruzione
scolastica
11.2 Svizzera:Garanzia della qualità nell'istruzione superiore
11.3 Svizzera:Garanzia della qualità nell'educazione degli adulti
12 Svizzera:Sostegno educativo e orientamento
12.1 Svizzera:Offerta per i bisogni educativi speciali all'interno dell'istruzione ordinaria
12.2 Svizzera:Offerta separata per i bisogni educativi speciali nell'educazione
dell'infanzia e nell'istruzione scolastica
12.3 Svizzera:Misure di supporto agli alunni nell'educazione dell'infanzia e
nell'istruzione scolastica
12.4 Svizzera:Orientamento e counseling nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione
scolastica
12.5 Svizzera:Misure di supporto agli studenti nell'istruzione superiore
12.6 Svizzera:Orientamento e counseling nell'istruzione superiore
12.7 Svizzera:Misure di supporto ai discenti nell'educazione degli adulti
12.8 Svizzera:Orientamento e counseling in un approccio di lifelong learning
13 Svizzera:Mobilità e internazionalizzazione
13.1 Svizzera:Mobilità nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica
13.2 Svizzera:Mobilità nell'istruzione superiore
13.3 Svizzera:Mobilità nell'educazione degli adulti
13.4 Svizzera:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'educazione dell'infanzia e
nell'istruzione scolastica
13.5 Svizzera:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'istruzione superiore
13.6 Svizzera:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'educazione degli adulti
13.7 Svizzera:Accordi bilaterali e cooperazione internazionale
14 Svizzera:Riforme in corso e sviluppi nelle politiche educative
14.1 Svizzera:Riforme nell’educazione e cura della prima infanzia
14.2 Svizzera:Riforme nell’istruzione scolastica
14.3 Svizzera:Riforme nell’istruzione e formazione professionale e nell’apprendimento
degli adulti
14.4 Svizzera:Riforme nell’istruzione superiore
14.5 Svizzera:Riforme relative alle competenze trasversali e all’occupabilità
14.6 Svizzera:Prospettiva europea
15 Svizzera:Normativa
16 Svizzera:Istituzioni
17 Svizzera:Glossario
Svizzera:Panorama politico, sociale ed
economico e tendenze
Svizzera:Sintesi storica
Svizzera:Principali organi esecutivi e legislativi
Svizzera:Popolazione: situazione demografica, lingue,
religioni
Svizzera:Situazione politica ed economica
Svizzera:Organizzazione e gestione
Svizzera:Principi fondamentali e politiche nazionali
Svizzera:Strategie per l'apprendimento permanente
Svizzera:Organizzazione e struttura del sistema educativo
Svizzera:Istruzione privata
Svizzera:Quadro di riferimento nazionale delle qualifiche
Svizzera:Amministrazione e gestione a livello nazionale e
intercantonale
Svizzera:Amministrazione e gestione a livello cantonale e
comunale
Svizzera:Dati statistici sull'organizzazione e la gestione
Svizzera:Finanziamento dell'istruzione
Svizzera:Finanziamento dell'educazione dell'infanzia e
dell'istruzione scolastica
Svizzera:Finanziamento dell'istruzione superiore
Svizzera:Finanziamento dell'educazione e formazione degli
adulti
Svizzera:Educazione e cura della prima
infanzia
Svizzera:Organizzazione dei programmi per bambini di età
inferiore a 4 anni
Svizzera:Insegnamento e apprendimento nei programmi per
bambini di età inferiore a 4 anni
Svizzera:Valutazione nei programmi per bambini di età
inferiore a 4 anni
Svizzera:Organizzazione dei programmi per bambini di età
superiore a 4 anni
Svizzera:Insegnamento e apprendimento nei programmi per
bambini di età superiore a 4 anni
Svizzera:Valutazione nei programmi per bambini di età
superiore a 4 anni
Svizzera:Varianti organizzative e strutture alternative
nell'educazione dell'infanzia
Svizzera:Istruzione primaria
Svizzera:Organizzazione dell'istruzione primaria
Svizzera:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione
primaria
Svizzera:Valutazione nell'istruzione primaria
Svizzera:Varianti organizzative e strutture alternative
nell'istruzione primaria
Svizzera:Istruzione secondaria e postsecondaria non terziaria
Svizzera:Organizzazione dell'istruzione secondaria inferiore
generale
Svizzera:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione
secondaria inferiore generale
Svizzera:Valutazione nell'istruzione secondaria inferiore
generale
Svizzera:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore
generale
Svizzera:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione
secondaria superiore generale
Svizzera:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore
generale
Svizzera:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore
professionale
Svizzera:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione
secondaria superiore professionale
Svizzera:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore
professionale
Svizzera:Istruzione post-secondaria non terziaria
Svizzera:Istruzione superiore
Svizzera:Tipi di istituti di istruzione superiore
Svizzera:Programmi del primo ciclo
Svizzera:Programmi triennali
Svizzera:Istruzione superiore di ciclo breve
Svizzera:Programmi del secondo ciclo
Svizzera:Programmi che portano ad altri titoli di secondo e
di terzo livello
Svizzera:Programmi del terzo ciclo (Dottorato)
Svizzera:Istruzione e formazione degli adulti
Svizzera:Istituti che offrono istruzione e formazione degli
adulti
Svizzera:Principali programmi e offerte nell'istruzione e
formazione generali degli adulti
Svizzera:Insegnanti e altro personale
dell'istruzione
Svizzera:Formazione iniziale degli insegnanti
dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica
Svizzera:Condizioni di servizio degli insegnanti
dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica
Svizzera:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti
dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica
Svizzera:Formazione iniziale del personale accademico
nell'istruzione superiore
Svizzera:Condizioni di servizio del personale accademico
Svizzera:Sviluppo professionale continuo del personale
accademico
Svizzera:Formazione iniziale degli insegnanti e dei formatori
dell'educazione degli adulti
Svizzera:Condizioni di servizio degli insegnanti e dei
formatori dell'educazione degli adulti
Svizzera:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti e
dei formatori dell'educazione degli adulti
Svizzera:Personale dirigente e altro
personale dell'istruzione
Svizzera:Personale dirigente nell'educazione dell'infanzia e
nell'istruzione scolastica
Svizzera:Personale responsabile del controllo della qualità
nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica
Svizzera:Personale responsabile dell'orientamento
nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica
Svizzera:Altro personale dell'educazione dell'infanzia e
dell'istruzione scolastica
Svizzera:Personale dirigente nell'istruzione superiore
Svizzera:Altro personale dell'istruzione superiore
Svizzera:Personale dirigente nell'educazione degli adulti
Svizzera:Altro personale dell'educazione degli adulti
Svizzera:Garanzia della qualità
Svizzera:Garanzia della qualità nell'educazione della prima
infanzia e nell'istruzione scolastica
Svizzera:Garanzia della qualità nell'istruzione superiore
Svizzera:Garanzia della qualità nell'educazione degli adulti
Svizzera:Sostegno educativo e orientamento
Svizzera:Offerta per i bisogni educativi speciali all'interno
dell'istruzione ordinaria
Svizzera:Offerta separata per i bisogni educativi speciali
nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica
Svizzera:Misure di supporto agli alunni nell'educazione
dell'infanzia e nell'istruzione scolastica
Svizzera:Orientamento e counseling nell'educazione
dell'infanzia e nell'istruzione scolastica
Svizzera:Misure di supporto agli studenti nell'istruzione
superiore
Svizzera:Orientamento e counseling nell'istruzione superiore
Svizzera:Misure di supporto ai discenti nell'educazione degli
adulti
Svizzera:Orientamento e counseling in un approccio di
lifelong learning
Svizzera:Mobilità e internazionalizzazione
Svizzera:Mobilità nell'educazione dell'infanzia e
nell'istruzione scolastica
Svizzera:Mobilità nell'istruzione superiore
Svizzera:Mobilità nell'educazione degli adulti
Svizzera:Altre dimensioni di internazionalizzazione
nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica
Svizzera:Altre dimensioni di internazionalizzazione
nell'istruzione superiore
Svizzera:Altre dimensioni di internazionalizzazione
nell'educazione degli adulti
Svizzera:Accordi bilaterali e cooperazione internazionale
Svizzera:Riforme in corso e sviluppi nelle
politiche educative
Svizzera:Riforme nell’educazione e cura della prima infanzia
Svizzera:Riforme nell’istruzione scolastica
Svizzera:Riforme nell’istruzione e formazione professionale
e nell’apprendimento degli adulti
Svizzera:Riforme nell’istruzione superiore
Svizzera:Riforme relative alle competenze trasversali e
all’occupabilità
Svizzera:Prospettiva europea
Svizzera:Normativa
Svizzera:Istituzioni
Svizzera:Glossario
Austria
Belgium (Flemish Community)
Belgium (French Community)
Belgium (German-Speaking Community)
Bosnia and Herzegovina
Bulgaria
Croatia
Cyprus
Czech Republic
Denmark
Estonia
Finland
France
Germany
Greece
Hungary
Iceland
Ireland
Italy
Latvia
Liechtenstein
Lithuania
Luxembourg
former Yugoslav Republic of Macedonia
Malta
Netherlands
Norway
Poland
Portugal
Romania
Serbia
Slovakia
Slovenia
Spain
Sweden
Switzerland
Turkey
United Kingdom (England)
United Kingdom (Northern Ireland)
United Kingdom (Scotland)
United Kingdom (Wales)
Sul piano nazionale la Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE)
ovvero l'ordinanza sulla formazione professionale disciplinano il riconoscimento dei diplomi a livello
nazionale e di conseguenza anche la mobilità e la libera circolazione professionali. Le condizioni
d'impiego, dall'inizio dell'attività fino al pensionamento degli insegnanti (condizioni di assunzione,
paga ecc.) sono disciplinati dalle leggi e dalle disposizioni cantonali.
Politica di pianificazione
Ogni anno l'Ufficio federale di statistica (UST) fornisce proiezioni per un periodo di dieci anni sul
numero di allievi, di studenti, di diplomi rilasciati e di insegnanti per la maggior parte del sistema
educativo svizzero. Inoltre la maggior parte dei cantoni dispone di statistiche interne nei settori
menzionati.
Accesso alla professione
Al termine della formazione gli insegnanti non possono far valere un diritto all'impiego. Diversi
cantoni hanno emanato disposizioni legali affinché l'insieme dei posti vacanti o almeno quelli per
insegnanti principali siano oggetto di concorso pubblico (siti internet cantonali, annunci nei giornali,
riviste scolastiche dei cantoni ecc.) organizzato dalle direzioni degli istituti, dai comuni, dalle
autorità scolastiche locali o dai cantoni. Spesso sono oggetto di concorso pubblico anche le
supplenze di lunga durata. I titolari di un diploma riconosciuto dalla CDPE o dall'Ufficio federale
della formazione professionale e della tecnologia hanno accesso alla professione in tutte le scuole di
tutti i cantoni. La base legale che garantisce gli stessi diritti d'accesso alla professione è costituita
dall'Accordo intercantonale sul riconoscimento di diplomi scolastici e professionali.
Misure di sostegno all'inizio della carriera
L'accompagnamento della prima pratica professionale dei nuovi insegnanti è un concetto radicato in
quasi tutti i cantoni. Tuttavia le offerte e le forme organizzative variano da un cantone all'altro. Le
differenti offerte possono essere descritte sotto forma di tre modelli:
quando un cantone dispone di un'alta scuola pedagogica, ad essa spetta in linea di massima
l'accompagnamento della prima pratica professionale, in collaborazione con le scuole locali.
La responsabilità di questo accompagnamento può essere assunta dai servizi cantonali
d’insegnamento, in collaborazione con la direzione della scuola locale.
La responsabilità dell'accompagnamento può anche essere assunta da diversi servizi di
accompagnamento cantonali, dalle direzioni di scuole, alte scuole pedagogiche ed altri attori.
Nei tre modelli le offerte sono strutturate in modo sistematico e ed hanno una determinata durata. A
seconda del modello l'introduzione alla professione dura da un anno a due anni oppure non ha limiti
di tempo. L'introduzione può essere interamente obbligatoria, parzialmente obbligatoria o
facoltativa. Vi sono differenze anche per quanto riguarda le riduzioni di orario accordate agli
insegnanti che iniziano la professione. Le offerte di accompagnamento terminano con il rilascio di un
certificato, di un attestato cantonale oppure di un attestato per le offerte frequentate.
Nelle scuole professionali del livello secondario II, il processo di accompagnamento si effettua nel
quadro della formazione che i futuri insegnanti seguono contemporaneamente allo svolgimento di
un'attività professionale.
Status professionale
Nella maggior parte dei cantoni gli insegnanti sono impiegati del settore pubblico con contratto di
diritto pubblico o talvolta privato. Lo stato di "funzionario" è stato abolito a favore di un rapporto di
lavoro in base a contratto. Di regola gli insegnanti sono impiegati tramite un contratto di lavoro a
tempo determinato o indeterminato. Gli impieghi a tempo indeterminato possono essere preceduti
da rapporti di lavoro provvisori che possono durare, a seconda dei regolamenti, da uno a tre anni. In
caso di impiego di diritto privato, il periodo di prova non può superare tre mesi.
Un contratto d'impiego a tempo indeterminato può essere disdetto per motivi importanti oppure se
la domanda è insufficiente. I contratti a tempo determinato vengono stipulati quando l'insegnante
non può impegnarsi per un periodo lungo, se non dispone delle qualifiche richieste, se si tratta di
una supplenza oppure se non è possibile garantire il posto a lunga scadenza.
Il Dachverband der Schweizer Lehrerinnen und Lehrer (LCH) ha redatto il documento
"Berufsleitbild sowie Standesregeln", il Syndicat des Enseignants Romands (SER) il documento
"Code de déontologie".
Supplenze
In diversi cantoni gli insegnanti sono tenuti, in una certa misura, a svolgere supplenze nella propria
scuola. Per le supplenze di lunga durata possono essere impiegati tramite contratto a tempo
determinato.
Misure di sostegno
I cantoni mettono a disposizione del corpo insegnante diverse offerte di sostegno e di consulenza.
Tali offerte provengono da alte scuole pedagogiche o da altre istituzioni e possono concernere i
seguenti campi:
sviluppo del personale al fine di ampliare le competenze professionali e comportamentali
individuali: supervisione, gestione delle crisi, consulenza specialistica;
consolidamento del team per favorire la collaborazione e la comunicazione, prevenire i conflitti
e la violenza, stabilire forme di consiglio collegiali;
sviluppo sul piano organizzativo per il sostegno di progetti di sviluppo pedagogico e di riforme
della scuola, rafforzare le risorse degli istituti;
sviluppo a livello dell'insegnamento, per migliorarne la gestione.
In caso di difficoltà in seno alla classe, gli insegnanti possono rivolgersi all'autorità scolastica locale
o sollecitare l'intervento del servizio psicopedagogico o del servizio sociale scolastico.
Salario
I salari degli insegnanti variano da un cantone all'altro e sono fissati in base a un sistema di classi
salariali. I criteri determinanti per l'importo del salario sono in particolare il tipo di formazione e la
relativa durata, la percentuale di occupazione (a tempo pieno, a tempo parziale), il livello
dell'insegnamento, il numero di ore di insegnamento, l’età e l'anzianità oppure le responsabilità a
livello tecnico e di gestione. In alcuni cantoni la valutazione degli insegnanti può avere un influsso
sulla loro retribuzione.
Orario di lavoro e ferie
L'orario di lavoro degli insegnanti non è determinato soltanto dalle ore settimanali d'insegnamento.
Come per il personale dei cantoni vi è un orario di lavoro annuale che equivale mediamente a circa
1950 ore. A seconda dell'età, gli insegnanti possono beneficiare da quattro a sei settimane di ferie.
L'orario d'insegnamento viene definito dall'orario settimanale delle lezioni. Il grado di occupazione è
determinato dal numero di lezioni che un insegnante deve tenere.
Il numero di lezioni obbligatorie
varia da cantone a cantone e a seconda dei livelli può essere tra 22 e 30 lezioni di 45 - 50 minuti.
Nell'orario di lavoro al di fuori delle lezioni l'insegnante svolge altri compiti nel quadro del proprio
incarico:
preparazione e elaborazione successiva delle lezioni (a breve e lungo termine)
lavoro di squadra, sviluppo pedagogico della scuola, amministrazione, valutazione e
assicurazione della qualità
lavoro in collaborazione con genitori e sostegno degli allievi
contatto con altri luoghi di apprendimento (scuole professionali del livello secondario II)
formazione continua (individuale e in squadra)
I settori delle lezioni, della loro preparazione ed elaborazione successiva assorbono in genere circa
l'85% del tempo di lavoro, mentre i tre settori «lavoro di squadra e sviluppo pedagogico», «lavoro in
collaborazione con i genitori e sostegno degli allievi» e «formazione continua» circa il 5% l'uno.
Anche le vacanze scolastiche che durano tra 12 e 15 settimane nel corso dell'anno scolastico sono
considerate tempo di lavoro al di fuori delle ore d'insegnamento.
Il tasso di occupazione obbligatoria può essere ridotto per gli insegnanti che assumono anche
funzioni direttive e incarichi speciali (per es. nella biblioteca della scuola, sostegno informatico). La
maggioranza dei cantoni permette una riduzione dell'orario da una a due lezioni a partire dall'età di
circa 55 anni e talvolta di tre lezioni per gli insegnanti di oltre 60 anni.
Promozione e mobilità
Diverse offerte di formazione complementare e continua permettono agli insegnanti di qualificarsi
per nuove attività nel loro settore professionale e per assumere compiti speciali all'interno della
scuola. Le formazioni complementari abilitano gli insegnanti ad assumere incarichi di gestione o a
contribuire allo sviluppo pedagogico della loro scuola grazie a conoscenze approfondite e
specialistiche, oppure a seguire altri insegnanti ancora in formazione o all'inizio della carriera. La
Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) p.es. ha emanato profili
per la formazione complementare da direttore di scuola, per la formazione da insegnante
specializzato nell'informazione per la scelta della professione e per formatori per l’integrazione dei
media nell'insegnamento.
A seconda della propria formazione iniziale è possibile ottenere, nel quadro della formazione
continua, un'abilitazione all'insegnamento di discipline supplementari o di esercitare la professione
in un altro livello di scuola (per esempio per passare dal livello primario al livello secondario I).
Inoltre le università propongono diverse formazioni continue nel settore della formazione degli
insegnanti. La CDPE per esempio ha riconosciuto i master di formazione continua (MAS) nei
seguenti settori: «supervisione», «Special Needs Educational Management and Leadership»,
«Bildungsmanagement», «Bildungsinnovation» e «Umgang mit Heterogenität». Formazioni continue
(CAS, DAS, MAS) nei settori delle misure di sostegno pedagogico e direzione sono proposte dagli
istituti di formazione degli insegnanti.
Oltre alle possibilità di carriera che si presentano nell'ambito della scuola, gli insegnanti possono
assumere anche nuove funzioni all'esterno della scuola. Vi sono per esempio possibilità di impiego
presso un'alta scuola pedagogica, nei servizi di gestione dell'istruzione o in campi professionali
affini.
Trasferimenti
Di regola gli insegnanti possono licenziarsi per la fine di un semestre o di un anno scolastico nel
rispetto di un termine di disdetta di tre mesi. Se il cambiamento di posto avviene su iniziativa
dell'insegnante, questi non ha alcuna garanzia di mantenimento del livello salariale raggiunto. Il
trasferimento di un insegnante viene ordinato solo in casi eccezionali.
Licenziamento
Il reclutamento degli insegnanti compete agli organi responsabili della scuola. L’autorità
responsabile dell'assunzione dipende dal livello di insegnamento e dal tipo di impegno: nelle scuole
pubbliche del livello prescolare e della scuola obbligatoria il corpo insegnante di regola è impiegato
dal comune, sebbene la responsabilità finale di tutte le scuole è del cantone. Quest'ultimo
generalmente delega ai comuni la nomina degli insegnanti delle scuole comunali. Vi sono anche
cantoni che assumono direttamente gli insegnanti della scuola obbligatoria, nonostante le scuole
dove insegnano siano gestite dai comuni. Con l'incremento dell'autonomia delle scuole, alla
direzione degli istituti vengono assegnate competenze per l'assunzione e il licenziamento degli
insegnanti.
Nelle scuole pubbliche del livello secondario II che dispensano una formazione generale, il corpo
insegnante è impiegato dal cantone. Nel livello secondario II, formazione professionale iniziale, la
gestione delle scuole professionali compete a diversi enti, privati e pubblici, motivo per cui vi sono
differenze a livello di competenza di assunzione degli insegnanti.
Il rapporto di servizio termina in caso di licenziamento, cessazione di una delle condizioni d'impiego
fissate dalla legge, pensionamento o fine di un'occupazione a tempo determinato.
Il rapporto di servizio può cessare:
tramite un licenziamento ordinario che dev'essere motivato. Le ragioni addotte devono essere
direttamente legate all'impiego, oggettivamente fondate e di una certa importanza. I rapporti
di servizio possono essere disdetti solo a determinate scadenze, (alla fine del semestre o
dell'anno scolastico) e nel rispetto dei termini.
tramite un licenziamento straordinario: il rapporto di servizio viene interrotto senza rispettare
i termini di licenziamento. Il licenziamento dev'essere dovuto a motivi gravi che impediscono
la continuazione del rapporto di servizio. Può trattarsi per esempio dei seguenti motivi:
prestazioni professionali totalmente insufficienti, gravi errori nell'esercizio della professione o
comportamento inadeguato, inconciliabili con la funzione d'insegnante.
Gli insegnanti possono metter fine al rapporto di servizio nel rispetto del termine di disdetta
(solitamente di tre mesi), alla fine del semestre o dell'anno scolastico.
Pensionamento
In linea di principio le regole relative al pensionamento degli insegnanti sono le stesse che si
applicano a tutte le altre persone che esercitano un'attività professionale: in Svizzera le donne vanno
in pensione a 64 anni, gli uomini a 65 anni.
Alcuni cantoni prevedono il pensionamento degli insegnanti all'età di 63 anni. È possibile il
pensionamento anticipato, con relativa riduzione della rendita. Tuttavia ciò non costituisce un
diritto. Talvolta gli insegnanti riducono progressivamente il loro tasso d'occupazione fino al
pensionamento. Se il mercato del lavoro lo permette (p.es. in caso di mancanza d'insegnanti), gli
insegnanti possono lavorare anche oltre l'età del pensionamento.
Riferimenti
Ordinanza sulla formazione professionale
Accordo intercantonale sul riconoscimento di diplomi scolastici e professionali
Svizzera:Formazione iniziale degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione
scolastica | Svizzera:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e
dell'istruzione scolastica

Documenti analoghi