Il testo narrativo di Amaretti Martha e Fabrizio IG

Commenti

Transcript

Il testo narrativo di Amaretti Martha e Fabrizio IG
LICEO STATALE “LUIGI NOSTRO” – VILLA SAN GIOVANNI
Il testo narrativo
lavoro di: Fabrizio e Maria Martha Amaretti
Classe I G – Liceo Linguistico
a. sc. 2014-2015
progettazione e ottimizzazione:
prof.ssa Antonia S. Scopelliti
pubblicazione autorizzata dal Dirigente Scolastico prof.ssa Maristella Spezzano
Il testo narrativo
Che cos’è il testo narrativo?
Il testo narrativo racconta una storia.
Perché ci sia una storia, occorrono alcuni elementi
fondamentali:
• una successione di avvenimenti
• un luogo e un tempo
• uno o più personaggi
• un narratore
La favola di Cappuccetto Rosso (dei fratelli Grimm):
•diversi personaggi: Cappuccetto Rosso, la nonna , la
mamma, un lupo, un cacciatore.
La storia è ambientata in un piccolo villaggio e in un
tempo remoto.
C'è, ovviamente, una successione di eventi.
Il narratore, in questo caso , è onnisciente .
Gli avvenimenti in un racconto
Gli avvenimenti in un racconto possono essere narrati:
• in un ordine cronologico e ordinato , cioè per fabula
• oppure nell’ ordine voluto dall’autore, cioè per intreccio
La favola di Cappuccetto Rosso è una storia con
avvenimenti narrati per fabula
Il luogo e il tempo
Il luogo e il tempo possono essere descritti o
lasciati all’immaginazione del lettore, talvolta
con una traccia anche minima che facciano
intuire il tempo o il luogo.
Anche il luogo può essere indefinito o descritto
nei dettagli; può essere reale o fantastico; unico
o vario; chiuso o aperto
Nella fiaba di Cappuccetto Rosso ci sono tre
luoghi :
il villaggio, il bosco e la casa della nonna
Il tempo non è descritto ma l’autore, all‘inizio
della fiaba, lascia un indizio: ‟c’era una volta”.
Da questo si può intuire che il fatto inventato è
accaduto molto tempo fa, in un tempo
indefinito .
I personaggi
Dei personaggi si possono conoscere:
i tratti fisici , quelli psicologici
e i ruoli sociali.
La descrizione può avere tre forme:
 a basso rilievo,
a tutto tondo
o piatti.
I PERSONAGGI
•piatti sono poco descritti e il loro comportamento è molto intuibile;
• a basso rilievo sono quei personaggi descritti con pochi tratti ma
possono avere una certa complessità: il loro comportamento è prevedibile
ma non del tutto, perché sorprendono il lettore;
• infine, i personaggi a tutto tondo, sono descritti ampiamente; il loro
comportamento è imprevedibile .
• Nel corso della vicenda i personaggi possono essere dinamici: cambiano
le loro caratteristiche rispetto all’ inizio del racconto,
• o statici: rimangono sempre fedeli a se stessi nel corso della vicenda
raccontata.
Il narratore e l’autore
Quello del narratore è uno dei ruoli più importanti del testo.
•Il narratore può essere interno o esterno, onnisciente (= sa tutto della
vicenda, dei sentimenti e dei pensieri dei personaggi), oppure invisibile
(= non interviene nella vicenda, non anticipa e non ricorda avvenimenti,
non descrive i personaggi della vicenda)
VARI TIPI DI TESTO NARRATIVO LETTERARIO
• Il racconto fantastico: avventure ambientate in mondi fantastici e leggendari, con personaggi irreali
ed elementi fantastici.
• Il racconto giallo: storie che hanno al centro del loro interesse eventi criminosi e le indagini per la
soluzione del caso.
• Il racconto di avventura: i protagonisti si trovano a vivere situazioni singolari e impreviste,
ambientati in luoghi insidiosi e lontani, dove sono chiamati a compiere imprese straordinarie.
• Il racconto storico: opere ambientate in un periodo precedente rispetto alla loro stesura e con un
preciso contesto sociale.
• Il racconto fantascientifico: possibili eventi, non necessariamente probabili, basati
approssimativamente su principi scientifici
• Il racconto horror: vicende che presentano situazioni strane, che suscitano inquietudine, paura,
terrore o che hanno come protagonisti creature mostruose, ostili ed inquietanti.
• Il racconto biografico: vi si racconta la vita di un personaggio, talvolta lo stesso autore. Molto
spesso le vicende sono pagine di diario o lettere.
• Il racconto horror: racconti che presentano una realtà macabra, omicidi seriali, violenze e crimini.
Vari tipi di racconto
Esistono vari tipi di racconti come: l'apologo, la leggenda, il bozzetto, la novella,
la fiaba, il romanzo, il poema.
• L’apologo è un racconto breve ed immaginario con valore allegorico.
• La leggenda è un racconto inventato su un personaggio realmente esistito.
• Le leggende moderne spiegano le origini di un’abitudine o di una legge.
• Il bozzetto è una narrazione breve, che descrive con vivacità e realismo una
persona.
• La novella racconta eventi curiosi e particolari.
• La fiaba è una narrazione breve con personaggi e eventi fantastici.
• Il romanzo è una narrazione ampia e approfondita di un avvenimento reale o
immaginario.
• Il poema è un racconto in poesia delle imprese di eroi antichi, tramandato
prima oralmente dagli aèdi e poi per iscritto.
Analizziamo un romanzo
Autore: Cassandra Clare
Genere: fantasy
Ambientazione:: New York
Personaggi: Clarissa Fray, Jonathan Herondale /Wayland, Simon Lewis.
CASSANDRA CLARE
Nata a Teheran (Iran) da genitori statunitensi trascorse la maggior parte della propria infanzia viaggiando per il mondo con la sua famiglia,
inclusa una gita da bambina attraverso l'Himalaya, dove passò un mese praticamente vivendo nello zaino del padre. Visse in Francia,
Inghilterra e Svizzera prima dei dieci anni. Stabilitasi negli USA, a Los Angeles, completò qui gli studi presso la Windward School e lavorò
come giornalista dividendosi tra la California e New York in vari giornali e tabloid di spettacolo come "The Hollywood Reporter".
Nel 2004, Cassandra Clare comincia a lavorare al primo libro della saga Shadowhunters, Shadowhunters - Città di ossa (City of Bones),
ispirato dal paesaggio urbano di Manhattan. In America viene pubblicato da Simon & Schuster nel 2007 e nello stesso anno dalla Mondadori
in Italia. Shadowhunters - Città di ossa, un fantasy contemporaneo rotante attorno ai personaggi Clary Fray, Jace Wayland e Simon Lewis,
diventa un New York Times bestseller appena uscito. Shadowhunters - Città di cenere e Shadowhunters - Città di vetro completarono la
trilogia. Il quarto libro, Shadowhunters - Città degli angeli caduti, è stato pubblicato il 5 aprile 2011 e segna l'inizio del secondo ciclo degli
Shadowhunters, che include altri due libri dal titolo Shadowhunters - Città delle anime perdute e Shadowhunters - Città del fuoco celeste.
Nel 2004, Cassandra Clare comincia a lavorare al primo libro della saga Shadowhunters,
Shadowhunters - Città di ossa (City of Bones), ispirato dal paesaggio urbano di
Manhattan.
In America viene pubblicato da Simon & Schuster nel 2007 e nello stesso anno dalla
Mondadori in Italia.
Shadowhunters - Città di ossa, è un fantasy contemporaneo che ruota attorno ai
personaggi Clary Fray, Jace Wayland e Simon Lewis, diventa un “New York Times
bestseller” appena pubblicato.
Shadowhunters - Città di cenere e Shadowhunters - Città di vetro completarono la
trilogia.
Il quarto libro, Shadowhunters - Città degli angeli caduti, è stato pubblicato il 5 aprile 2011
e segna l'inizio del secondo ciclo degli Shadowhunters, che include altri due libri dal titolo
Shadowhunters - Città delle anime perdute e Shadowhunters - Città del fuoco celeste.
SHADOWHUNTER CITTA DI OSSA
Trama
Clary è una ragazza di 15 anni come tante. Vive a New York, una vita
ordinaria. La sera in cui decide di andare al Pandemonium Club di New
York, con il suo migliore amico Simon, la sua vita inizia a prendere
un'altra piega: seguendo un affascinante ragazzo dai capelli blù nel
magazzino del locale, Clary vede tre ragazzi coperti di rune tatuate
circondarlo e trafiggerlo con una spada di cristallo. Vorrebbe chiamare
aiuto, ma del cadavere del ragazzo non rimane nulla, sparito. Soprattutto,
non c'è nessuno da accusare, perché i tre ragazzi sono Shadowhunters,
cacciatori di demoni. Nessun altro, tranne Clary, può vederli. Sconvolta
dall’esperienza, Clary esce dal locale con Simon, il quale non ha visto né
sentito nulla e i due tornano a casa. Ad aspettarla preoccupata c'è la
madre, Jocelyn, con Luke, un suo amico di vecchia data che, per Clary, è
come un padre. Nessuno dei due bada a ciò che Clary racconta loro. Clary
va a dormire ancora agitata..
Trama (segue)
Il giorno seguente, Clary, infuriata con la madre, che le dice di volersi trasferire con
lei per tutta l'estate in campagna, senza alcuna spiegazione plausibile, esce di casa e
rincontra uno dei cacciatori. Rendendosi conto che è una persona in carne ed ossa e
non un'allucinazione, Clary lo insegue. Il biondo e affascinante cacciatore, con un fare
magnetico e un po' arrogante, si presenta: si chiama Jace Wayland e nemmeno lui sa
spiegare il motivo per cui una "mondana" come lei lo possa vedere anche se si è
tatuato le rune dell'invisibilità. Clary, però, non può ribattere, perché il cellulare
squilla; è Jocelyn, con un tono così ansioso che la ragazza si preoccupa. Torna di
corsa a casa e la trova devastata. Tutto, all'interno, è stato distrutto e di sua madre
non c'è traccia. Da li inizia un’avventura con i suoi nuovi amici in cui scaprira molte
verità nascoste dalla madre.
FINE

Documenti analoghi