PDF

Commenti

Transcript

PDF
In collaborazione con
Comunicato stampa
L’opera vincitrice del Concorso Icona ad ArtVerona 2016
Verona, 15 Ottobre 2016 – In occasione della 12esima edizione di ArtVerona | Art Project Fair, si è
riunita la Commissione ICONA composta quest’anno da Denis Isaia, curatore del MART - Museo d’Arte
Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto e da Patrizia Nuzzo, responsabile della Direzione Artistica
e delle Collezioni d'Arte Moderna e Contemporanea della Galleria d'Arte Moderna Palazzo della Ragione di
Verona che ha selezionato dieci proposte e indicato l’opera più rispondente al Concorso. Con ICONA,
quest’anno alla sua undicesima edizione, si intende dare riconoscimento alle Gallerie che di anno in anno
partecipano alla manifestazione, essendo queste ultime l’anima e l’espressione della fiera stessa, attraverso
l’acquisto, da parte di un’azienda, dell’opera che diventerà l’immagine della campagna di comunicazione di
ArtVerona dell'anno successivo; non solo, l’opera sarà data in deposito a un museo AMACI – Associazione
Musei d’Arte Contemporanea Italiani, che, nella fattispecie, quest’anno sarà il MART di Rovereto.
Il Concorso Icona è reso possibile quest’anno grazie alla collaborazione con Tecnomed, centro specializzato
in esami diagnostici.
La commissione riunita si è riconosciuta in un’opera che incrocia il nostro tempo e le sue origini moderne
evocando una continuità, classica e inquietante, fra l’estraneità metafisica di alcune prove del primo
Novecento e le titubanze con cui oggi incontriamo il mondo. Per la volontà dunque di non sottrarsi al proprio
compito e per la capacità di interpretare la ricchezza del mezzo fotografico illuminando la realtà con uno
sguardo concreto e convincente, all’unanimità la commissione decreta vincitrice del Premio Icona 2016
l’opera Capri. The Diefenbach Chronicles, 2013, di Francesco Jodice, presentata in fiera dalla Galleria
Michela Rizzo di Venezia.
Francesco Jodice, Capri. The Diefenbach Chronicles, 2013, inkjet on cotton paper, dibond aluminium, plexiglass,
woodframe, cm 150 x 225, courtesy Galleria Michela Rizzo, Venezia
Qui di seguito le altre opere che la Commissione ha ritenuto degne di menzione:
Davide Allieri
The Green Ray, 2016
green crayon on paper - dyptich 1/ 12
cm 100 x 130
courtesy Placentia arte, Piacenza
Stefano Cagol
The End of the Border (of the mind). Krempe, Germany, 2013
tecnica lambda print su dibond
cm 100 x 150
courtesy Studio d’arte Raffaelli, Trento
Francesco De Grandi
Fossa, 2014
olio su tela
cm 300 x 200
courtesy Rizzutogallery, Palermo
Nebojša Despotović
White wedding, 2009
olio su tela
cm 190 x 140 x 3
courtesy Boccanera, Trento
Mustafa Sabbagh
Onore al Nero_Untitled, 2014
stampa fotografica fine art su dibond
cm 100 x 90
courtesy Traffic Gallery, Bergamo
Jalal Sepehr
Water And Persian Rugs, 2004
C-Print
cm 70 x 100 x 4
courtesy Officine dell'Immagine, Milano
The Cool Couple
Untitled, Arta Terme #003, 2013
pigment print on fine art paper, wooden frame, plexiglass
cm 55 x 110
courtesy Galleria Metronom, Modena
Kyle Thompson
Carcass, 2015
fotografia
cm 61 x 91
courtesy aA29 Project Room, Caserta-Milano-Praga
Serena Vestrucci
Strappo alla regola, 2013
tela di bandiere europee, filo di cotone, tre mesi
courtesy Galleria Fuoricampo, Siena
Nell’arco delle ultime dieci edizioni il Concorso ha selezionato le seguenti opere:
2006 - Jumping-Carousel di Julia Bornefeld, rappresentata in fiera da Antonella Cattani Contemporary Art,
Bolzano
2007 - Il mio parco di Diango Hernandez, rappresentato in fiera da Paolo Maria Deanesi Gallery, Rovereto
2008 - Whose is this exhalation? di Victor Alimpiev, rappresentato in fiera da Studio La Città, Verona
2009 - Curtain (Glyndebourne) di Sophy Rickett, rappresentata in fiera da Alberto Peola Arte Contemporanea,
Torino
2010 - Supersymmetric Partner - Paolo Veronese "Utima Cena", Pinacoteca di Brera, Milano di Luca
Pozzi,
rappresentato in fiera dalla Galleria Enrico Astuni, Bologna – Pietrasanta
2011 - Untitled n. 233 (Cloud) di Teun Hocks, rappresentato in fiera da Paci contemporary, Brescia
2012 - Voice of Space di Michele Spanghero, rappresentato in fiera dalla Galerie Mario Mazzoli, Berlino
2013 – Dying Warrior di David Balliano, rappresentato in fiera da Galerie | Rolando Anselmi, Berlino
2014 - Allegoria astratta dell’atelier del pittore all’inferno tra le punte gemelle di Luigi Presicce,
rappresentato in fiera dalla Galleria Bianconi, Milano
2015 - In the silence of your bones di Robert Montgomery, rappresentato in fiera dalla Galerie Analix
Forever – Art Contemporain, Ginevra

Documenti analoghi