Vademecum del Servizio disabili e anziani

Commenti

Transcript

Vademecum del Servizio disabili e anziani
P R E S E N T A Z I O N E
Il presente vademecum è la versione
aggiornata di quello realizzato
nell’ambito del progetto “Insieme…
oltre la disabilità” del Servizio Disabili
e Anziani dell’A.S.L. di Lecco e
distribuito a partire da inizio 2006.
Il successo della versione precedente,
che si proponeva di diffondere e
rendere fruibili una serie di
informazioni alle persone disabili e
alle loro famiglie, ha motivato alla
realizzazione di una seconda
edizione, aggiornata e integrata,
compatibilmente con gli spazi e gli
intenti di una pubblicazione a
carattere orientativo come è il
vademecum.
02
Gli aggiornamenti e le integrazioni
sono state realizzate nell’ambito del
progetto sperimentale della Gestione
Associata – Ambito di Lecco,
denominato “Punto Informadisabili”,
in collaborazione con il Servizio
Anziani e Disabili dell’A.S.L. di Lecco,
grazie al lavoro di rete tuttora
esistente con i diversi Servizi
territoriali della Provincia di Lecco.
I riferimenti normativi e i limiti di
reddito sono aggiornati al 2007.
Un sentito ringraziamento agli
Operatori degli Uffici di competenza
coinvolti per la disponibilità e la
preziosa collaborazione offerta.
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
1
Certificazione di invalidità civile, cecità o sordomutismo e attestazione di handicap
2
Provvidenze economiche e agevolazioni per invalidi civili
3
Provvidenze economiche e agevolazioni per ciechi civili
4
Provvidenze economiche e agevolazioni per sordomuti
5
Agevolazioni per i disabili o per i genitori/familiari con persone disabili a carico
6
Agevolazioni sul lavoro per persone disabili dai 15 ai 65 anni
7
Agevolazioni sul lavoro per i genitori di persone disabili
8
Voucher socio-sanitario
9
Cure all’estero
10
Ricorso per la nomina dell’Amministratore di sostegno
11
Strutture Socio-Sanitarie per disabili
12
Scuola
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
INDICE
5
8
20
24
29
32
36
44
45
46
48
51
03
LEGENDA
C O M E
L E G G E R E
Q U E S T O
V A D E M E C U M
Soggetto e requisiti per provvidenze
economiche e/o agevolazioni
DOCUMENTAZIONE
Ente o Ufficio a cui rivolgersi
Specificazioni
e/o riferimenti
normativi
Documentazione necessaria
PROVVIDENZE ECONOMICHE E/O AGEVOLAZIONI
04
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Certificazione di invalidità civile, cecità o sordomutismo e attestazione di handicap
L’accertamento dello stato di invalidità
civile, cecità o sordomutismo e l’attestazione di handicap permettono di
ottenere una serie di provvidenze ed
agevolazioni economiche e non.
Per il loro riconoscimento è necessario
presentare domanda all’A.S.L. con un
apposito modulo da ritirare presso l’Ufficio Invalidi o scaricabile dal sito dell’A.S.L. valido sia per l’accertamento
dell’invalidità civile, cecità o sordomutismo sia per la valutazione del grado
di handicap (Legge 104/92).
La domanda può essere presentata dalla
persona disabile maggiorenne o dai
genitori o rappresentanti legali o tutori
della persona disabile minorenne o interdetta, anche neonata.
Se si è già ottenuto il riconoscimento
di invalidità, cecità o sordomutismo e
si desidera chiedere la valutazione di
handicap, alla domanda si deve allegare
anche il verbale di invalidità già in possesso.
Se si verifica un peggioramento del
quadro clinico, è possibile richiedere il
relativo aggravamento.
Se la domanda viene respinta è possibile
presentare ricorso alla competente Autorità Giudiziaria (Giudice del Lavoro
presso il Tribunale di Lecco) entro 6 mesi
dalla notifica.
Alcune Associazioni e Patronati forniscono assistenza e patrocinio legale
gratuito.
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
05
Domanda all’A.S.L.
presso distretto di residenza o relativi presidi
Ufficio Invalidi Civili del Distretto di residenza
Via Tubi, 43 – Lecco
Orari di apertura al pubblico
Lunedì - Venerdì 9.00-12.00
oppure Tel. 0341-482402
11.30- 12.30
Via Papa Giovanni XXIII – Bellano
Orari di apertura al pubblico:
Lunedì - Venerdì 8.30-12.00 e 14.00-16.00
Tel . 0341-822122
L.go Mandic, 1 – Merate
Orari di apertura al pubblico:
Lunedì – Venerdì 9.00-12.00
Tel . 039-5916274
I moduli della domanda
possono essere scaricati dal sito aziendale
www.asl.lecco.it/invaliditàcivile/modellodomandainvalidità
06
DOCUMENTAZIONE
Certificazione di invalidità civile, cecità o sordomutismo e attestazione di handicap
Domanda su modulo per minore di 18 anni o interdetto
oppure per richiedente maggiorenne.
Si devono barrare le caselle corrispondenti al riconoscimento richiesto (es. invalido civile, cieco civile, sordomuto, persona handicappata per i benefici della Legge
104/92, persona disabile per i benefici della Legge 68/99).
Se un minore è stato già dichiarato invalido, al compimento dei 18 anni deve ripresentare la domanda per
l’accertamento dell’invalidità in qualità di maggiorenne.
Documentazione da allegare:
• Certificato medico recente attestante la natura delle
infermità invalidanti
• Fotocopia carta d’identità, codice fiscale e tessera
sanitaria del disabile (se cittadino straniero non comunitario anche copia conforme all’orignale del permesso
di soggiorno o permesso di soggiorno C.E. per soggiornanti di lungo periodo, ex carta di soggiorno ai sensi
del D. Lgs n. 3 del 8/1/2007)
• Fotocopia carta d’identità, codice fiscale del rappresentante legale o tutore del disabile se minorenne
• Due fotocopie della domanda compilata e sottoscritta
secondo le indicazioni e del certificato medico
La documentazione sanitaria integrativa deve essere
recente e presentata al momento della visita.
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Certificazione di invalidità civile, cecità o sordomutismo e attestazione di handicap
Comunicazione data
Visita Commissione
Medica A.S.L.
entro 3 mesi1
dalla presentazione
della domanda
Visita
Commissione
Medica A.S.L.
Verbale di Visita2
entro 6 mesi
dalla presentazione
della domanda
Riconoscimento del grado
di invalidità civile,
cecità o sordomutismo
ed eventuale attestazione
della situazione di handicap
o handicap grave (legge 104/92)
1I
malati oncologici hanno diritto ad un iter accelerato per l’accertamento
dell’invalidità e dell’handicap, il verbale ha efficacia immediata, questo
comporta corsia preferenziale anche per benefici economici (L. 80/06 art. 6)
Ufficio Provvidenze Economiche A.S.L. di Lecco
Via Tubi, 43 – Lecco - Tel. 0341-482476/5
Orari di apertura al pubblico:
Martedì - Giovedì 9.00 -12.00 e 15.00 -16.00
2Se
il grado di invalidità riconosciuto è pari o
superiore al 74%, l’Ufficio Provvidenze Economiche
riceve contestualmente una copia del verbale e
avvia l’istruttoria autonomamente; dopo aver verificato l’esistenza delle condizioni richieste dalla
legge per la concessione dei benefici economici,
emana il provvedimento di concessione o di diniego
ed eventualmente trasmette all’I.N.P.S. i dati per
la liquidazione.
A seconda del riconoscimento avuto, si possono
ottenere diverse provvidenze economiche e
agevolazioni:
• Indennità o pensioni
• Esenzioni dal ticket
• Forniture di protesi e ausili
• Agevolazioni sulle spese per veicolo e trasporto
• Agevolazioni e contributi per l’acquisto di sussidi
tecnici ed informatici
• Agevolazioni specifiche per ciechi e sordomuti
• Agevolazioni fiscali
• Agevolazioni sul lavoro per le persone disabili
• Agevolazioni sul lavoro per genitori, fratelli/sorelle
e parenti entro il 3° grado di persone disabili
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
07
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
INVALIDO CIVILE
= chi è affetto da minorazione congenita o acquisita2, anche a carattere progressivo, compresi gli irregolari
psichici di carattere organico o dismetabolico, insufficienze mentali derivanti da difetti sensoriali e funzionali
(..) o, se minore di 18 anni, con difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell’età.
Persona con handicap
= colui che presenta minorazione
fisica, psichica o sensoriale,
stabilizzata o progressiva, che è causa
di difficoltà di apprendimento, di
relazione o di integrazione lavorativa
e tale da determinare un processo di
svantaggio o di emarginazione.
Legge
104/92
Persona con handicap grave
= 2se la minorazione, singola
o plurima, riduce l’autonomia
personale, correlata all’età, in
modo da rendere necessario
un intervento assistenziale
permanente, continuativo e
globale nella sfera individuale
o in quella di relazione.
La sindrome di Down è
considerata handicap
grave, la relativa attestazione di gravità può
essere rilasciata anche
dal medico e dal pediatra di base, corredata
dalla mappa cromosomica, ed è definitiva.
(L. finanziaria 27/12/02,
G.U. n. 305 del 31/12/02
suppl. ord. 240)
Possono ottenere il riconoscimento dei benefici economici i cittadini italiani, stranieri con permesso di soggiorno
C.E. per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) e i cittadini di Stati dell’U.E. residenti in Italia
08
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
Minorenne con difficoltà
persistenti a svolgere compiti
e funzioni proprie dell’età
Legge
289/90
0-18 anni
con reddito
non superiore a 4.171,44
frequentante scuola pubblica
o privata (a partire dall’asilo
nido) o centro di riabilitazione
accreditato (compresi
trattamenti logopedici o
psicomotori)
INDENNITA’ MENSILE
DI FREQUENZA
Solo per periodi effettivi di
frequenza, incompatibile con:
• ind. di accompagnamento
• ind. di comunicazione per sordi
• ind. speciale per ciechi
• ricovero ospedaliero
Invalido civile con
Invalido civile
riduzione permanente
con totale e
della capacità
permanente
lavorativa
inabilità
dal 74 al 99% Legge
lavorativa
118/71 al 100%
18 - 65 anni
18 - 65 anni
con reddito non
superiore a
con reddito non
4.171,44
superiore a
iscritto all’ufficio di
14.256,92
collocamento
obbligatorio
ASSEGNO MENSILE DI
ASSISTENZA
Incompatibile con:
• altre pensioni di
invalidità (IO. I.N.P.S.)
• rendita I.N.A.I.L.
PENSIONE DI
INVALIDITA’
Compatibile con:
• attività lavorativa
Cumulabile a:
• ind. di
accompagnamento
Invalido civile con totale e
permanente inabilità
lavorativa 100% non
deambulante o non
autonomo nelle attività
quotidiane della vita
indipendentemente dall’età
e dal reddito
0-99 anni
Leggi
non ricoverato
118/71
a titolo gratuito
18/80
INDENNITA’
DI ACCOMPAGNAMENTO
Erogata anche agli ultra65enni
Compatibile con:
• attività lavorativa
Incompatibile con:
• altre ind. di accompagnamento
(es. gravi invalidi di guerra)
• ricoveri a titolo gratuito
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
09
TICKET
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
Invalido civile al 100%
con indennità
di accompagnamento
o di frequenza
Invalido civile
dal 67%
Soggetto nato prematuro
o con gravi deficit
fisici, psichici
e sensoriali
Sportello front-office del Presidio A.S.L. di residenza
Distretto di Lecco – Via Tubi, 43
Da Lunedì a Venerdì: 08.45-12.30 e 14.00-16.15
Sabato: 08.45-12.00
TESSERINO RILASCIATO DALL’A.S.L.
• Esenzione totale sui farmaci
• Esenzione totale su esami
di laboratorio
e visite specialistiche
10
• Pagamento di 1 di ticket
per ogni confezione di farmaco
• Esenzione su esami di laboratorio e visite specialistiche
• Esenzione per patologia
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
DOCUMENTAZIONE
Invalido dal 34%
Minorenne che necessita di
prevenzione, cura e riabilitazione
• Prescrizione dallo specialista del S.S.N. (Modello 03)
• Certificato di invalidità
• Residenza nella provincia di Lecco
Per i minori
• Prescrizione dallo specialista del S.S.N. (Modello 03)
• È sufficiente un certificato che attesti una patologia invalidante
• Residenza nella provincia di Lecco
Ufficio Protesi del Distretto A.S.L. di residenza
Via Tubi, 43 – Lecco Lunedì - Venerdì 9.00-12.00
Tel. 0341-482631
Via Papa Giovanni XXIII – Bellano
Lunedì-Venerdì 8.30-12.00 Tel. 0341-822121
L.go Mandic, 1 – Merate Lunedì-Venerdì 9.00-12.00 Tel. 039-5916382
FORNITURA DI PROTESI E AUSILI
rientranti o riconducibili al Nomenclatore Tariffario (D.M. 332 del 27/08/99,
G.U. 27/09/99) consultabile www.portale.siva.it/servizi/guida agli ausili
Soggetto con menomazioni
funzionali permanenti
DOCUMENTAZIONE
• Prescrizione dallo specialista
del S.S.N. in cui si faccia
riferimento alla menomazione
funzionale permenente
PROTESI E AUSILI
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
Rivenditore
IVA AGEVOLATA AL 4%
per l’acquisto di ausili o protesi ad
uso univoco ed esclusivo del soggetto
atti a compensare le sue menomazioni (es. apparecchi di ortopedia,
per fratture, di protesi dentaria, oculistica o acustica, poltrone o veicoli
per invalidi, mezzi per il superamento
delle barriere architettoniche).
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
11
Disabile con ridotte o impedite
capacità motorie permanenti
(o familiare a cui è a carico)
Con obbligo di adattamento
del veicolo alla guida3 o al trasporto
12
Disabile motorio con gravi e
permanenti limitazioni alla
deambulazione4 o pluriamputato*
(o familiare a cui è a carico)
Senza obbligo di adattamento
Disabile psichico
o mentale con indennità
di accompagnamento5
(o familiare a cui è a carico)
Senza obbligo di adattamento
PER L’ACQUISTO DI: autoveicoli, motocarrozzette, autoveicoli o motoveicoli per trasporto promiscuo
o per trasporto specifico del disabile, autocaravan (solo detrazione del 19% dall’I.R.P.E.F.) USATI O NUOVI
DOCUMENTAZIONE
SPESE PER IL VEICOLO
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
• Copia del verbale di invalidità (3con indicazione esplicita del carattere motorio
della disabilità)
• Autocertificazione di non aver usufruito dell’IVA agevolata negli ultimi 4 anni
o certificato di cancellazione dal P.R.A.
• Nel caso in cui sia il familiare ad acquistare il mezzo, atto attestante che il disabile
è fiscalmente a carico (copia della denuncia dei redditi o autocertificazione)
• 3Fotocopia della patente speciale di guida, fotocopia della carta di circolazione,
autodichiarazione che si tratta di invalidità comportante ridotte capacità motorie
permanenti
• 4/5 Attestazione di handicap grave
• 5 Certificato di attribuzione dell’indennità di accompagnamento
* Per i pluriamputati
non è necessario il
riconoscimento di
handicap grave, è
sufficiente che sul
verbale di invalidità
risulti l’amputazione
di entrambi gli arti
superiori
(risoluzione Agenzia
Entrate n. 8 del
25/01/07)
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
Concessionario
IVA AGEVOLATA AL 4%
sul prezzo di acquisto e degli eventuali adattamenti di auto nuova o usata, ogni
4 anni (salvo cancellazione del veicolo dal P.R.A. e furto), senza limiti di spesa ma
con limiti di cilindrata (fino a 2.000 c.c. se a benzina; fino a 2.800 c.c. se diesel),
non per autoveicoli intestati ad altre persone, a società commerciali, cooperative,
enti pubblici o privati.
DOCUMENTAZIONE
• Copia del verbale di invalidità
o attestazione di handicap grave
Consulente
fiscale
DETRAZIONE DEL 19% DALL’I.R.P.E.F.
del costo di acquisto, di eventuali adattamenti
e delle spese per la manutenzione non ordinaria
(escluse assicurazione, carburante e lubrificante),
ogni 4 anni (salvo cancellazione del veicolo dal
P.R.A. e furto), con spesa massima complessiva
di 18.075,99 (esclusi solo gli eventuali adattamenti) e senza limiti di cilindrata.
Ufficio
Invalidi
del Distretto
di residenza
3CONTRIBUTO PARI AL 20% DELLA SPESA
PER LA MODIFICA AGLI STRUMENTI DI GUIDA
solo per titolari di patenti speciali A, B, C con
incapacità motorie permanenti (L. 104/92 art. 27)
• Fattura del veicolo
DOCUMENTAZIONE
• Domanda all’ASL di Lecco
• Patente speciale
• Libretto di circolazione
• Fattura per i lavori di modifica
Il disabile può essere considerato a carico se convive con il familiare e se percepisce un reddito annuo complessivo non
superiore a 2.840,51 (esclusi redditi esenti: pensioni sociali, indennità anche di accompagnamento, assegni per ciechi-sordiinvalidi). Il veicolo deve essere intestato al disabile o al familiare a cui è a carico, non sono più valide le cointestazioni (risoluzione
Agenzia Entrate n. 4 del 17/01/07)
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
13
CONTRASSEGNO E AREA SOSTA
I.P.T.
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
14
UFFICIO PROVINCIALE A.C.I. LECCO
Pubblico Registro Automobilistico
Via Amendola, 4 – Lecco - Tel. 0341-239424/32
www.up.aci.it/lecco - [email protected]
Da Lunedì a Giovedì: 8.00-12.30 - Venerdì 8.00-12.00
Per info e modulistica: www.aci.it/percircolare
Persona con patologia che incide in modo
significativo, anche se indirettamente,
sulla capacità di deambulare, in modo
permanente o temporaneo
Invalido con capacità
di deambulazione
sensibilmente ridotta
AREA DI SOSTA RISERVATA
a coloro che non possiedono box
e posti auto in area privata
ESENZIONE DALL’IMPOSTA PROVINCIALE
DI TRASCRIZIONE AL P.R.A. (I.P.T.)
per auto nuova o per passaggi
di proprietà auto usata,
destinate alla guida
o al trasporto della persona disabile
DOCUMENTAZIONE
Ufficio Igiene
del presidio
A.S.L.
di riferimento
CERTIFICAZIONE
MEDICA dell’A.S.L.
DOCUMENTAZIONE
VERBALE DI INVALIDITÀ
Sindaco del comune
di residenza
CONTRASSEGNO INVALIDI O ARANCIONE
DI CIRCOLAZIONE E SOSTA
Per invalidità permanente valido 5 anni su tutto il territorio
nazionale. Per il rinnovo: certificato rilasciato del medico di
Medicina Generale che attesti la persistenza delle condizioni
presenti all’atto del rilascio
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
DOCUMENTAZIONE
Soggetti di p. 12
Disabile affetto
da handicap grave
(o familiare a cui è a carico)
Disabile titolare di indennità di
accompagnamento
(o familiare a cui è a carico)
BOLLO
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
• Richiesta entro 90 gg dalla scadenza del termine ultimo per il pagamento (solo per il primo anno) o consegna
presso Uffici A.C.I.
Documentazione da allegare:
• Copia della C.I. e C.F. del disabile e eventuale copia della C.I. e C.F. del familiare a cui è a carico
• Copia della patente speciale di guida (se l’invalido ha ridotte capacità motorie)
• Copia della carta di circolazione del veicolo (adattato nella postazione di passeggero o di guida)
• Copia del verbale di invalidità
• Copia del certificato di handicap grave (se il disabile è affetto da handicap grave)
UFFICIO PROVINCIALE A.C.I. LECCO
Si veda p. 14
Info e moduli www.tributi.regione.lombardia.it
Delegato A.N.G.L.A.T. - www.anglat.it
Ghilotti Ernesto - Tel. 347-6969002
Su appuntamento c/o Sede A.N.G.l.A.T. di Colico
ESENZIONE PERMANENTE6
DAL PAGAMENTO DEL BOLLO AUTO
per un solo veicolo, senza limiti di valore,
con limiti di cilindrata (vedi IVA al 4%)
6 finché perdurano le condizioni di esonero, quando
cessano occorre presentare su apposita domanda la
cessazione dell’esenzione
Per residenti in regioni diverse dalla Lombardia
rivolgersi agli uffici di competenza
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
15
(valido per i residenti in Lombardia)
TRASPORTO PUBBLICO REGIONALE
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
Invalido civile al 100%
e accompagnatore
Minore con indenità di
frequenza e ISEE pari o inferiore
a 16.000 e accompagnatore
Per richiedere la tessera e per informazioni:
Sportelli Spazio Regione Sede Territoriale di Lecco Cso P. Sposi, 132 – Lecco
Da Lunedì a Giovedì 9.30-12.30 e 14.30-16.30 Venerdì 9.30-12.30
Call center generale Regione Lombardia – Tel. 840.00.00.01
TESSERA REGIONALE DI
CIRCOLAZIONE GRATUITA ( 4)
TESSERA REGIONALE DI CIRCOLAZIONE A TARIFFA AGEVOLATA
(euro 4 più abbonamento trimestrale 15 o annuale 60)
su autobus, tram, metropolitane, treni
regionali, funivie (esclusi impianti sciistici
e turistici) e battello sul Lago d’Iseo
Per i mezzi di trasporto si veda
Tessera regionale di circolazione gratuita
Disabile con
indennità di
accompagnamento
residente in italia
16
Invalido dal 67% al 99%
con ISEE pari o inferiore
a 16.000
Per informazioni: Centri Assistenza
Disabili (CAD) e Biglietterie delle
Stazioni Numero unico nazionale
assistenza disabili: 199303060
AGEVOLAZIONE TARIFFARIA
TRENITALIA CARTA BLU
(permette l’acquisto di un biglietto
ordinario, valido sia per il disabile che per
l’accompagnatore)
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
• Prescrizione dello specialista
del S.S.N.. con indicata la disabilità,
il sussidio prescritto e il
collegamento funzionale fra i due
• Copia del verbale di invalidità da
cui risulti una menomazione non
temporanea di natura motoria,
visiva, uditiva o del linguaggio
• Su richiesta del rivenditore,
autocertificazione in cui si dichiara
il diritto all’agevolazione
• Prescrizione dello specialista
del S.S.N. con indicata la disabilità,
il sussidio prescritto e il
collegamento funzionale fra i due
• Copia del verbale di invalidità
• Fattura del prodotto
Rivenditore
IVA AGEVOLATA AL 4%
SUL PREZZO DI ACQUISTO
Non spetta per la disabilità
intellettiva e psichica
I sussidi tecnici e informatici sono apparecchiature e dispositivi basati
su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, appositamente
fabbricati o di comune reperibilità, preposti ad assistere alla riabilitazione,
o a facilitare la comunicazione interpersonale, l’elaborazione scritta
o grafica, il controllo dell’ambiente e l’accesso all’informazione e alla
cultura in soggetti per cui tali funzioni sono impedite o limitate per
menomazioni permanenti di natura motoria, visiva, uditiva o del
linguaggio
Consulente fiscale
DETRAZIONE DEL 19%
DALL’I.R.P.E.F.
Spetta per qualsiasi tipo di disabilità:
fisica, psichica o sensoriale
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
ACQUISTO DI SUSSIDI TECNICI E INFORMATICI
DOCUMENTAZIONE
DOCUMENTAZIONE
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
17
18
Invalido residente in provincia di Lecco, o un suo familiare,
con precedenza per gli 0-64enni
DOCUMENTAZIONE
STRUMENTI TECNOLOGICAMENTE AVANZATI
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
• Domanda di contributo debitamente
compilata7
• Copia del verbale di invalidità
o del certificato dello specialista
• Prescrizione dello specialista
(pubblico o privato) che motivi
la necessità dell’ausilio/strumento
• Progetto sociale ed educativo
individualizzato dello specialista con
dati anamnestici, obiettivi che si
vogliono raggiungere,
durata del progetto, modalità di verifica
dei risultati attesi
• Copia della fattura o preventivo di spesa
• Dichiarazione da parte dell’azienda
fornitrice del responsabile
dell’installazione, della
personalizzazione, dell’addestramento
e del collaudo (se necessario)
• Modulo raccolta dati fiscali7
Legge
Reg.
23/99
Servizio Disabili A.S.L. di Lecco
Corso Carlo Alberto,120 - Lecco
Lunedì e Giovedì: 9.00-12.00 e 14.00-16.00
Tel. 0341-482388
7Per informativa e moduli:
http://www.asl.lecco.it/disabili/legge23
CONTRIBUTO DI 70% DEL COSTO DI AUSILI O STRUMENTI
TECNOLOGICAMENTE AVANZATI
ossia basati su moderne tecnologie, atti a compensare le
limitazioni funzionali motorie, sensoriali, intellettive o del
linguaggio, a favorire l’autonomia, l’integrazione sociale,
lavorativa o scolastica del disabile e della sua famiglia.
Per il 2006 era possibile usufruire del contributo per un solo
ausilio/strumento ogni 3 anni, per una spesa compresa fra
260 e 15.500 e con limiti di contributo per particolari
ausili/strumenti. Si attende nuova circolare 2007
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
DOCUMENTAZIONE
Titolare di un contratto telefonico di categoria B residenziale
appartenente ad un nucleo familiare in cui è presente un invalido
percettore di pensione di invalidità civile (requisito sociale)
con isee non superiore a 6.713,94 annui (requisito economico)
• Domanda su modello predisposto da Telecom Italia8
• Fotocopia dell’attestato contenente l’ISEE del nucleo familiare
• Fotocopia C.I. del titolare del contratto di abbonamento e, qualora diversa
dal titolare, anche della persona in possesso del requisito sociale richiesto
• Fotocopia della pensione di invalidità dalla quale risultino: nome, cognome,
codice fiscale, categoria, codice INPS e decorrenza della pensione
La documentazione deve essere spedita per posta a:
Telecom Italia – Servizio Clienti Residenziali Casella
Postale 211 – 14100 Asti
RIDUZIONE DEL 50%
DEL CANONE
MENSILE
DI ABBONAMENTO
8Per il modello della domanda: http://www.187.it, – Negozi
Punto 187, Strutture territoriali dell’Ass. dei consumatori,
C.A.F., I.N.P.S., Sedi delle Ass. Mutilati e Invalidi Civili
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
CANONE DI ABBONAMENTO A TELEFONIA FISSA
Provvidenze economiche e agevolazioni per gli invalidi civili
19
Provvidenze economiche e agevolazioni per i ciechi civili
Gli interventi
assistenziali
ed educativi
a favore
del disabile
sensoriale sono
di competenza
della Provincia
(Legge 67/93)
Cieco civile
= persona affetta da cecità congenita o contratta in seguito a cause non
di guerra, infortunio sul lavoro o di servizio
cieco civile assoluto italiano o straniero (si veda p. 8)
• con totale mancanza di vista da entrambi gli occhi
• con mera percezione dell’ombra e della luce o del moto della mano
in entrambi gli occhi o nell’occhio migliore
• con residuo perimetrico binoculare inferiore al 3%
18-99 anni
(0-18 anni solo ind. di accompagnamento)
con reddito non superiore a 14.256,92
ricoverato o meno (con diverso importo)
PENSIONE PER CIECHI ASSOLUTI
NON REVERSIBILE
Compatibile con
• attività lavorativa
20
Legge
382/70
0-99 anni
indipendentemente dal reddito
ricoverato e non
INDENNITA’ DI ACCOMPAGNAMENTO
PER CIECHI ASSOLUTI
Cumulabile a
• ind. per invalidi civili totali
• pensione per i maggiorenni
Compatibile con
• attività lavorativa
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Provvidenze economiche e agevolazioni per i ciechi civili
Cieco civile parziale (ventesimista) italiano o straniero (si veda p. 8)
• con residuo visivo non superiore ad 1/20 ad entrambi gli occhi, anche con eventuali correzioni
0-99 anni
con reddito non superiore a
14.256,92
PENSIONE PER CIECHI CIVILI PARZIALI
NON REVERSIBILE
Compatibile con
• attività lavorativa
0-99 anni
indipendentemente dal reddito
INDENNITA’ SPECIALE PER CIECHI CIVILI
PARZIALI NON REVERSIBILE
Cumulabile a
• pensione per ciechi civili parziali
non reversibile
Non cumulabile a
• ind. di frequenza
Compatibile con
• attività lavorativa
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
21
ESENZIONE TOTALE DAL PAGAMENTO DEL TICKET
SU FARMACI E PRESTAZIONI AMBULATORIALI
FORNITURA DI PROTESI E AUSILI
Si veda p.11
SPESE PER IL VEICOLO
Si veda p.10
Cieco totale e parziale e ipovedente grave - Esclusi ipovedenti mediogravi e lievi
PER L’ACQUISTO DI: autoveicoli, autoveicoli per trasporto promiscuo o per trasporto specifico del disabile,
autocaravan (solo detrazione del 19% dall’I.r.p.e.f.) USATI O NUOVI
ESENZIONE PERMANENTE DAL PAGAMENTO
DEL BOLLO AUTO
DOCUMENTAZIONE
• Per IVA al 4% si vedano i primi tre documenti p.12
• Per detrazione del 19% dall’I.R.P.E.F. si veda p.13
RIDUZIONE A 1/4 DELL’I.P.T.
PER RESIDENTI IN LOMBARDIA solo per i ciechi
CONTRASSEGNO INVALIDI O ARANCIONE
solo per i ciechi
22
PROTESI
e AUSILI
TICKET
Provvidenze economiche e agevolazioni per i ciechi civili
IVA AL 4% SUL PREZZO D’ACQUISTO
E DETRAZIONE DEL 19% DALL’I.R.P.E.F.
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Modulo presso Sportelli Spazio Regione
o U.I.C. di Lecco (Tel. 0341-284328)
(con allegata copia verbale invalidità cod. 08 e 09, C.I., 2 fototessera)
IVA AL 4% e
DETRAZIONE DEL 19%
DALL’I.R.P.E.F. p. 17
TESSERA REGIONALE DI CIRCOLAZIONE GRATUITA ( 4) p. 16
CONTRIBUTO DI
70% DEL COSTO
DI AUSILI O
STRUMENTI
TECNOLOGICAMENTE
AVANZATI p.18
anche per accompagnatore
TESSERA TRENITALIA MOD. 28/C
per acquisto di un solo biglietto valido per due persone, o sconto
del 20% sul costo di un biglietto
AGEVOLAZIONI
SPECIFICHE
Rivenditore
IVA AL 4% SULL’ACQUISTO
di giornali e notiziari quotidiani, libri, periodici
realizzati in braille o in supporti
audiomagnetici per non vedenti e ipovedenti
SUSSIDI TECNICI E
INFORMATICI
TRASPORTO PUBBLICO
REGIONALE
Provvidenze economiche e agevolazioni per i ciechi civili
Consulente fiscale
AGEVOLAZIONI PER I CANI GUIDA
• Detrazione del 19% dall’IRPEF per la spesa di acquisto
del cane, per una spesa massima complessiva di acquisto
del cane e dei veicoli per il trasporto dei non vedenti pari
a 18.075,99, ogni 4 anni (salvo perdita dell’animale)
• Detrazione forfetaria di 516,46 per il mantenimento
del cane, solo se il disabile non è a carico e senza necessità
di presentare alcuna documentazione attestante le spese
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
23
Provvidenze economiche e agevolazioni per i sordomuti
Gli interventi
assistenziali
ed educativi
a favore
del disabile
sensoriale sono
di competenza
della Provincia
(Legge 67/93)
Sordomuto italiano o straniero (si veda p. 8)
= minorato sensoriale dell’udito affetto da sordità congenita o acquisita
durante l’età evolutiva, che gli abbia impedito il normale apprendimento del
linguaggio parlato, purché la sordità non sia di natura esclusivamente psichica.
18-65 anni
con reddito non superiore a
Legge
381/70
14.256,92
PENSIONE DI SORDOMUTISMO
NON REVERSIBILE
Dai 65 anni diventa pensione sociale
24
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Provvidenze economiche e agevolazioni per i sordomuti
0-12 anni
maggiore di 12 anni
con ipoacusia pari o maggiore a 60 db htl di media
fra 500-1000-2000 hertz nell’orecchio migliore
con ipoacusia pari o maggiore a 75 db htl,
insorta prima dei 12 anni
indipendentemente dal reddito
indipendentemente dal reddito
INDENNITA’ DI COMUNICAZIONE
Cumulabile a:
• ind. di accompagnamento per invalidi civili e ciechi civili
• pensione non reversibile
Incompatibile con:
• indennità di frequenza
Compatibile con
• ricovero in istituto
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
25
Esenzione totale dal pagamento del ticket su
farmaci e prestazioni ambulatoriali
FORNITURA DI PROTESI E AUSILI
Si veda p.11
SPESE PER IL VEICOLO
Si veda p.10
26
PROTESI
e AUSILI
TICKET
Provvidenze economiche e agevolazioni per i sordomuti
PER L’ACQUISTO DI: autoveicoli, autoveicoli per trasporto promiscuo o per trasporto specifico del disabile,
autocaravan (solo detrazione del 19% dall’I.r.p.e.f.) USATI O NUOVI
ESENZIONE PERMANENTE DAL PAGAMENTO
DEL BOLLO AUTO E RIDUZIONE A 1/4 DELL’I.P.T.
PER RESIDENTI IN LOMBARDIA
DOCUMENTAZIONE
• Per IVA al 4% si vedano i primi tre documenti p.12
• Per detrazione del 19% dall’I.R.P.E.F. si veda p.13
IVA AL 4% SUL PREZZO D’ACQUISTO
E DETRAZIONE DEL 19% DALL’I.R.P.E.F.
Esclusa l’esenzione dalle imposte di trascrizione sui passaggi di proprietà
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
AGEVOLAZIONI
SPECIFICHE
TESSERA REGIONALE
DI CIRCOLAZIONE
GRATUITA ( 4)
p. 16
Esclusi accompagnatori
AGEVOLAZIONE
TARIFFARIA TRENITALIA
CARTA BLU
(permette l’acquisto di un
biglietto ordinario, valido
sia per il disabile che per
l’accompagnatore)
Consulente fiscale
IVA AL 4% e DETRAZIONE DEL 19% DALL’I.R.P.E.F. p. 17
CONTRIBUTO DI 70% DEL COSTO DI AUSILI O STRUMENTI
TECNOLOGICAMENTE AVANZATI
p.18
Per adulto affetto da sordità pari o superiore a 65 db medi
(500-1000-2000 Hz) nell’orecchio migliore e di minori con
sordità pari a 50 db medi (500-1000-2000 Hz) nell’orecchio
migliore, il massimo contributo erogabile per l’acquisto di
protesi acustiche è di 2.000.
SUSSIDI TECNICI E
INFORMATICI
TRASPORTO PUBBLICO
REGIONALE
Provvidenze economiche e agevolazioni per i sordomuti
DETRAZIONE DEL 19% DALL’I.R.P.E.F.
delle spese sostenute
per i servizi di interpretariato
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
27
28
Titolare di un contratto telefonico di categoria B residenziale
appartenente ad un nucleo familiare in cui è presente un sordomuto
che utilizza il D.T.S. (Dispositivo Telefonico per Sordi)
DOCUMENTAZIONE
CANONE DI ABBONAMENTO A TELEFONIA FISSA
Provvidenze economiche e agevolazioni per i sordomuti
• Domanda su modello predisposto da Telecom Italia9
• Fotocopia C.I. del titolare del contratto di abbonamento e, qualora diversa
dal titolare, anche della persona con disabilità
• Fotocopia del certificato di sordomutismo
• Fotocopia della specifica prescrizione rilasciata dall’A.S.L. di autorizzazione
al contributo per l’acquisto del D.T.S.
• Certificato di stato di famiglia, solo se la persona con la disabilità è diversa
dal titolare della linea telefonica per la quale si richiede l’agevolazione.
La documentazione deve essere spedita per posta a:
Telecom Italia – Servizio Clienti Residenziali Casella
Postale 211 – 14100 Asti
ESENZIONE TOTALE
DAL PAGAMENTO
DEL CANONE MENSILE
DI ABBONAMENTO
9Per il modello della domanda: http://www.187.it,
Negozi Punto 187, Strutture territoriali dell’Ente Nazionale
Sordomuti, www.ens.it
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
DEDUZIONI
Consulente fiscale
franchigia di 1.500.000 se il beneficiario
è una persona portatrice di handicap grave,
indipendentemente dal grado di parentela
deduzione dal reddito complessivo delle spese
mediche generiche e di assistenza specifica
(es. infermieristica, riabilitativa, educativa)
anche se il disabile non è fiscalmente a carico del
familiare che ha effettivamente sostenuto le spese.
Sono deducibili anche lo stesso tipo di spese
sostenute in caso di ricovero di un disabile
in un istituto di assistenza/ricovero, se indicate
distintamente dalla retta
nella documentazione rilasciata
Consulente fiscale
detrazioni per i figli a carico aumentate di
per ogni figlio portatore di handicap
220
detrazione del 36% delle spese sostenute fino al
31/12/2007 per la ristrutturazione edilizia
finalizzata all’abbattimento delle barriere
architettoniche (ascensori, montacarichi), alla
realizzazione di un elevatore esterno all’abitazione
o di ogni strumento che, attraverso la
comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo
tecnologico, sia in grado di favorire
la mobilità interna e esterna del disabile
con attestazione di handicap grave
sia nelle parti comuni che nelle unità immobiliari
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
DETRAZIONI DALL’I.R.P.E.F.
SUCCESSIONI E DONAZIONI
Agevolazioni per i disabili o per i genitori/familiari con persone disabili a carico
29
DETRAZIONI DEL 19% DALL’I.R.P.E.F.
Agevolazioni per i disabili o per i genitori/familiari con persone disabili a carico
30
Consulente fiscale
delle spese sanitarie specialistiche
sulla parte che eccede 129,11
delle spese sostenute per gli addetti all’assistenza
personale delle persone non autosufficienti
nel compimento degli atti della vita quotidiana,
se il reddito complessivo non supera 40.000,
per una spesa complessiva non superiore a 2.100
(quindi detrazione non superiore a 400),
anche per famigliari non fiscalmente a carico
delle spese sanitarie sostenute da un familiare
di un disabile non fiscalmente a carico per
patologie esenti dal ticket per la parte di spesa
che non trova capienza nell’imposta dovuta dal
disabile, per un massimo di 6.197,48 (esclusa la
franchigia di 129,11)
(e IVA al 4%) delle spese sostenute per:
• trasporto in ambulanza
• acquisto di poltrone per inabili e minorati non
deambulanti o apparecchi per il contenimento di
fratture, ernie e per la correzione della colonna
vertebrale
• acquisto di arti artificiali per la deambulazione
• costruzione di rampe per l’eliminazione di barriere
architettoniche interne o esterne alle abitazioni
• trasformazione dell’ascensore per adattarlo al
contenimento della carrozzina
• mezzi necessari alla locomozione,
all’accompagnamento, alla deambulazione, al
sollevamento (carrozzine, carrozzine montascale,
sollevatori, piattaforme elevatrici, servoscala)
• sussidi tecnici e informatici
• vedi detrazioni del 19% dall’I.R.P.E.F. per ciechi
e sordomuti alle pagine precedenti
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
DOCUMENTAZIONE
Disabile con menomazionilimitazioni motorie permanenti
(o familiare a cui è a carico
o condominio di residenza)
Cieco
(o familiare a cui è a carico
o condominio di residenza)
Centri o istituti
residenziali
in cui risiedano
i soggetti indicati a lato
• Domanda in carta da bollo (entro il 1° marzo di ogni anno e prima di iniziare i lavori)
• Certificato medico in carta libera attestante l’handicap
• Copia del verbale di invalidità ed eventuale certificazione di handicap
• Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà con ubicazione dell’immobile, esistenza
in data 11/08/89, che tali opere non sono esistenti o in corso di esecuzione ed eventuali
concessioni di altri contributi
I contributi vengono concessi per immobili già realizzati al momento di entrata in vigore
della Legge (11/08/89), non in edifici di edilizia residenziale pubblica (Aler o Comune)
CONTRIBUTO calcolato sulla base delle SPESE effettivamente
SOSTENUTE E COMPROVATE a presentazione di fatture quietanzate:
• pari alla spesa fino a 2.582,28
• aumentato del 25% della spesa fra 2.582,28 e 12.911,42
• di un ulteriore 5% per spese fra 12.911,42 e 51.645,69
Massimo contributo erogabile: 7.101,28 per adeguare le parti
comuni dell’edificio e 7.101,28 per adeguare l’interno dell’alloggio
Legge
13/89
CONTRIBUTI PER L’ELIMINAZIONE
DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE
Agevolazioni per i disabili o per i genitori/familiari con persone disabili a carico
Comune in cui
è sito l’immobile
Per linee guida, vademecum
gennaio 2007 e facsimile domanda
www.oopp.regione.lombardia.it
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
31
Agevolazioni sul lavoro per persone disabili dai 15 ai 65 anni
Invalido civile con riduzione
della capacità lavorativa
dal 46%
Sordomuto
Servizio Collocamento Disabili (S.C.D.)
C.so Matteotti, 3 - Lecco
Lunedì e Mercoledì 9.00-13.00 e 14.00-17.30
Martedì, Giovedì e Venerdì 9.00-12.00
Dott. Marino Bottà Tel. 0341-295532/3
[email protected]
32
Invalido psichico
(solo assunzione nominativa)
DOCUMENTAZIONE
Cieco
Legge
68/99
• Domanda di
iscrizione al S.C.D.
(disponibile c/o S.C.D.)
• Verbale di invalidità
• 2 fototessera
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Agevolazioni sul lavoro per persone disabili dai 15 ai 65 anni
ASSUNZIONE NOMINATIVA
in aziende con:
• 15-35 dipendenti
» 1 disabile
STIPULAZIONE DI UNA CONVENZIONE
FRA S.C.D. E AZIENDA
per inserimento mirato e guidato
con percorsi personalizzati
di accompagnamento al lavoro
• 36-50 dipendenti
» 2 disabili
• più di 50 dipendenti
» personale disabile pari al 7%
del totale, di cui il 60%
con assunzione nominativa
RISERVA DEI POSTI
NEI CONCORSI PUBBLICI
fino al 50% del totale
ASSUNZIONE NUMERICA
in aziende con:
• 36-50 dipendenti
» 2 disabili
• più di 50 dipendenti
» personale disabile pari al 7%
del totale, di cui il 40%
con assunzione nominativa
Criteri per la graduatoria di precedenza
per l’invio alle Aziende
in caso di assunzione numerica:
• anzianità di iscrizione
negli elenchi del S.C.D.
• condizione economica
• carico familiare
• difficoltà di locomozione nel territorio
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
33
Agevolazioni sul lavoro per persone disabili dai 15 ai 65 anni
Portatore di
handicap grave
Invalido civile
superiore al 74%
Sordomuto
Cieco
DOCUMENTAZIONE
Che svolge attività lavorativa subordinata
34
da consegnare a INPS e datore di lavoro
• Domanda sul modello HAND310
• Copia del certificato attestante lo stato di handicap grave
INPS
Corso Carlo Alberto, 39 - Lecco
Tel. 0341- 483111
10Per
10
La domanda è valida 12 mesi, allo scadere è sufficiente
presentare un’autocertificazione di persistenza
dello stato di gravità e una nuova domanda
scaricare il modulo HAND3:
http://www.inps.it/modulistica
Portatori di handicap che lavorano:
domanda di permessi per l’anno
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Agevolazioni sul lavoro per persone disabili dai 15 ai 65 anni
2 ORE DI PERMESSO RETRIBUITO11 AL GIORNO
secondo un orario di fruizione da concordare con il
datore di lavoro
OPPURE
3 GIORNI DI PERMESSO RETRIBUITI11 AL MESE
i giorni possono essere frazionati in ore, ma non sono
cumulabili un mese con l’altro
11Con
contributi figurativi ai fini pensionistici, senza
incidenza negativa su maturazione ferie e tredicesima
14 1 ora al giorno con orario inferiore alle 6 ore,
2 ore al giorno con orario uguale o maggiore alle 6 ore
PREPENSIONAMENTO
per invalidi civili superiori al 74% e sordomuti
2 mesi di contribuzione figurativa per ogni
anno di lavoro svolto con i requisiti richiesti,
fino ad un massimo di 5 anni
per ciechi assoluti o con residuo visivo non superiore
a 1/10 in entrambi gli occhi con eventuale correzione
4 mesi di contribuzione figurativa
per ogni anno di lavoro svolto con i requisiti richiesti
SCELTA della SEDE DI LAVORO
più vicina al proprio domicilio
o TRASFERIMENTO solo PREVIO CONSENSO
PERMESSI AL PARENTE LAVORATORE
O AFFINE ENTRO IL 3° GRADO CHE LO ASSISTE
(a particolari condizioni)
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
35
Agevolazioni sul lavoro per i genitori di persone disabili
DOCUMENTAZIONE
Genitore anche adottivo o affidatario
di soggetto con handicap grave di età compresa fra 0 e 3 anni
anche se non convivente col figlio
e figlio non ricoverato a tempo pieno presso istituti specializzati o ospedali
anche se l’altro genitore non ne ha diritto
perchè non lavora, è casalinga o svolge lavoro autonomo
da consegnare a INPS e datore di lavoro
• Domanda sul modello HAND112
• Copia del certificato attestante lo stato
di handicap grave
• Autocertificazione di non ricovero del
minore a tempo pieno
Legge
104/92
Art. 33
INPS
Corso Carlo Alberto, 39 - Lecco
Tel. 0341- 483111
12Per
scaricare il modulo HAND1:
http://www.inps.it/modulistica
Domanda di permessi
Genitori o Affidatari di minori
12
La domanda è valida 12 mesi,
allo scadere è sufficiente presentare
un’autocertificazione di persistenza
dello stato di gravità e una nuova
domanda
36
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Agevolazioni sul lavoro per i genitori di persone disabili
PROLUNGAMENTO DEL CONGEDO
O ASTENSIONE FACOLTATIVA (6 MESI)
FINO A 3 ANNI DI ETÀ DEL BAMBINO
CON INDENNITÀ PARI AL 30% DELLA RETRIBUZIONE
OPPURE
PERMESSI RETRIBUITI13
anche frazionati PURCHÉ NEI LIMITI14
13
Con contributi figurativi ai fini pensionistici, senza
incidenza negativa su maturazione ferie e tredicesima
14 1 ora al giorno con orario inferiore alle 6 ore,
2 ore al giorno con orario uguale o maggiore alle 6 ore
SCELTA della SEDE DI LAVORO
più vicina al proprio domicilio
o TRASFERIMENTO
solo PREVIO CONSENSO
NESSUN OBBLIGO
AL LAVORO NOTTURNO
GODIMENTO ALTERNATO ANCHE
CONTEMPORANEO DEI PERMESSI
da parte dei DUE GENITORI
pur nei limiti dei permessi
COMBINAZIONE
DI ASTENSIONE FACOLTATIVA
del padre
e di RIPOSI ORARI della madre
nel primo anno di vita del figlio
COMBINAZIONE
DI ASTENSIONE FACOLTATIVA
di un genitore e dei PERMESSI
RETRIBUITI dell’altro nel secondo
e terzo anno di vita del figlio
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
37
Agevolazioni sul lavoro per i genitori di persone disabili
Genitore anche adottivo o affidatario
e familiare (parente o affine entro il 3° grado)
di soggetto con handicap grave di età compresa fra 3 e 18 anni
DOCUMENTAZIONE
Si vedano caratteristiche età 0-3 anni a p. 36
disabile assistito continuamente15
ed esclusivamente16
da consegnare a INPS e datore di lavoro
• Domanda sul modello HAND117
• Copia del certificato attestante lo stato
di handicap grave
• Autocertificazione di non ricovero del
minore a tempo pieno
15Assistenza
per necessità quotidiane, legata alla distanza
sia spaziale che temporale fra le abitazioni
16Unico soggetto lavoratore che presta assistenza al disabile
INPS
Corso Carlo Alberto, 39 - Lecco
Tel. 0341- 483111
17
La domanda è valida 12 mesi,
allo scadere è sufficiente presentare
un’autocertificazione di persistenza
dello stato di gravità e una nuova
domanda
38
17Per
scaricare il modulo HAND1:
http://www.inps.it/modulistica
Domanda di permessi
Genitori o Affidatari di minori
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Agevolazioni sul lavoro per i genitori di persone disabili
3 GIORNI DI PERMESSO RETRIBUITO18
AL MESE FRUIBILI ANCHE IN MODO CONTINUATIVO
18Con
contributi figurativi ai fini pensionistici e senza
incidenza negativa sulla maturazione di ferie e tredicesima
FRAZIONABILITÀ DEI 3 GIORNI MENSILI
IN MEZZE GIORNATE
da concordare con il datore di lavoro
GODIMENTO ALTERNATO ANCHE CONTEMPORANEO
DEI PERMESSI da parte dei DUE GENITORI,
pur nei limiti dei permessi
NESSUN OBBLIGO AL LAVORO NOTTURNO
solo se il disabile è a carico del lavoratore
SCELTA della SEDE DI LAVORO
più vicina al proprio domicilio
o TRASFERIMENTO solo PREVIO CONSENSO
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
39
Agevolazioni sul lavoro per i genitori di persone disabili
Genitore anche adottivo o affidatario
e familiare (parente o affine entro il 3° grado o coniuge)
di soggetto con handicap grave maggiorenne di età compresa fra 3 e 18 anni
DOCUMENTAZIONE
se il disabile non è convivente,
deve essere costantemente ed esclusivamente assistito
salvo il verificarsi di alcune condizioni
da consegnare a INPS e datore di lavoro
• Domanda sul modello HAND223
• Copia del certificato attestante lo stato
di handicap grave
• Autocertificazione di non ricovero del
disabile a tempo pieno
INPS
Corso Carlo Alberto, 39 - Lecco
Tel. 0341- 483111
23Per
scaricare il modulo HAND2:
http://www.inps.it/modulistica
Domanda di permessi
Genitori di portatori di handicap
23
La domanda è valida 12 mesi,
allo scadere è sufficiente presentare
un’autocertificazione di persistenza
dello stato di gravità e una nuova
domanda
40
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Agevolazioni sul lavoro per i genitori di persone disabili
3 GIORNI DI PERMESSO RETRIBUITO24
AL MESE FRUIBILI ANCHE IN MODO CONTINUATIVO
24Con
contributi figurativi ai fini pensionistici e senza
incidenza negativa sulla maturazione di ferie e tredicesima
FRAZIONABILITÀ DEI 3 GIORNI MENSILI
IN MEZZE GIORNATE
da concordare con il datore di lavoro
GODIMENTO ALTERNATO ANCHE CONTEMPORANEO
DEI PERMESSI da parte dei DUE GENITORI,
pur nei limiti dei permessi
NESSUN OBBLIGO AL LAVORO NOTTURNO
solo se il disabile è a carico del lavoratore
SCELTA della SEDE DI LAVORO
più vicina al proprio domicilio
o TRASFERIMENTO solo PREVIO CONSENSO
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
41
Agevolazioni sul lavoro per i genitori di persone disabili
Genitore anche adottivo o affidatario
di soggetto con handicap grave
minorenne o maggiorenne19 non ricoverato
DOCUMENTAZIONE
19Se
42
il disabile è maggiorenne non convivente,
deve essere costantemente
ed esclusivamente assistito
da consegnare a INPS
e datore di lavoro
• Domanda sul modello HAND420
(per genitori)
o modello HAND521
(per fratelli/sorelle)
• Copia del certificato attestante lo stato
di handicap grave
• Dichiarazione dell’altro genitore o altro
fratello/sorella di non aver usufruito del
congedo o di averne usufruito indicando
periodi e datore di lavoro
In caso di decesso o inabilità totale dei genitori,
sorelle o fratelli conviventi di soggetto con
handicap grave minorenne o maggiorenne19
non ricoverato
19Se il disabile è maggiorenne non convivente, deve
essere costantemente ed esclusivamente assistito
INPS
Corso Carlo Alberto, 39 - Lecco - Tel. 0341- 483111
20Per
scaricare il modulo HAND4:
http://www.inps.it/modulistica
Domanda di congedo straordinario per figlio (o affidati) con
handicap grave da presentare al datore di lavoro ed all'I.N.P.S.
21Per
scaricare il modulo HAND5:
http://www.inps.it/modulistica
Domanda di congedo straordinario per fratelli con handicap
grave da presentare al datore di lavoro ed all'I.N.P.S.
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Agevolazioni sul lavoro per i genitori di persone disabili
CONGEDO RETRIBUITO22
DI 2 ANNI PER OGNI FIGLIO
O FRATELLO/SORELLA HANDICAPPATO ASSISTITO
frazionabili, senza limiti temporali e richiedibili
alternativamente da entrambi i genitori retribuito con
indennità pari all’ultima retribuzione fino a 36.151,98
annue
22Con
contributi figurativi ai fini pensionistici e senza
incidenza negativa sulla maturazione di ferie e tredicesima
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
43
Voucher Socio-Sanitario
Tutte le persone
definite fragili25
senza limiti di età
e/o di reddito
MEDICO DI BASE
se il paziente è a casa
MEDICO OSPEDALIERO
se il paziente è ricoverato
25Sono
considerate fragili le persone temporaneamente
o permanentemente impossibilitate a svolgere in modo
autonomo le normali attività della vita quotidiana e/o
fisicamente impossibilitate a recarsi presso gli ambulatori
per le prestazioni sanitarie di cui necessitano
VOUCHER
SOCIO-SANITARIO
PER ACQUISTARE
PRESTAZIONI
DOMICILIARI
INFERMIERISTICHE,
RIABILITATIVE E
MEDICOSPECIALISTICHE,
più o meno complesse,
dalle strutture erogatrici
44
In caso di
valutazione positiva
dell’effettiva
necessità della
terapia richiesta
DOCUMENTAZIONE
Richiesta di attivazione del voucher socio-sanitario
stesa dal medico qualora rilevi il bisogno, requisito
fondamentale per l’attivazione del voucher stesso
CENTRALI OPERATIVE A.D.I.
Distretto di Lecco
Via Tubi, 43 - 0341-482637
Oggiono - Via I Maggio - 0341-482830
Distretto di Bellano
Via Papa Giovanni XXIII - 0341-822113-34
Distretto di Merate
L.go Mandic, 1 - 039-5916488
EROGATORI ESTERNI
Istituto Sacra Famiglia di Perledo
Strada del verde, 1 - 0341-814217
Ist. Riuniti “Airoldi e Muzzi” di Lecco
Via Airoldi e Muzzi, 2 - 0341-497172
Casa di riposo “Villa Serena” di Galbiate
P.le A. Grandi, 2 - 0341-2420202
R.S.A. Comunale di Monticello
Via Sirtori, 1 – 039-9230411
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Cure all’estero
Cittadino che necessita di diagnosi, cure e riabilitazione all’estero in centri altamente specializzati
A.S.L. LECCO
Servizio Assistenza Sanitaria Primaria
C.so Carlo Alberto, 120 – Lecco
Tel. 0341-482240
Il Servizio trasmette la documentazione agli ospedali C.R.R.
(Centri Regionali di Riferimento) perché venga valutata
in caso di valutazione positiva
DOCUMENTAZIONE
D.M.
3/11/89
• Tessera sanitaria
• Documentazione sanitaria
• Relazione redatta dal medico
specialista sulla necessità
del particolare intervento
per motivi di urgenza
o di alta specializzazione,
con l’indicazione della struttura
scelta per la prestazione
PAESI U.E., S.E.E. e Svizzera
PAESI EXTRA U.E.
Modulo E112 ESECUZIONE
DELLE PRESTAZIONI
SANITARIE A REGIME
DIRETTO con partecipazione
alla spesa da parte dell’utente
secondo le normative locali
(es. ticket)
RIMBORSO DELL’80%26 DELLE SPESE SOSTENUTE per le
prestazioni di carattere sanitario e il trasporto dell’assistito
e dell’eventuale accompagnatore, se autorizzato
(del 40% se le prestazioni sono effettuate da liberi
professionisti)
26Può essere previsto un acconto, non superiore al 70% del
prevedibile rimborso spettante
Se non è prevista
l’ospedalizzazione
del paziente con
attestazione di
handicap grave, il
soggiorno in alberghi o strutture
correlate è equiparato alla degenza
ospedaliera ed è
pertanto previsto
un rimborso delle
spese secondo una
diaria giornaliera
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
45
Ricorso per la nomina dell’amministratore di sostegno
Colui che si trova,
per effetto di un’infermità
o di una menomazione
fisica, psichica o sensoriale
nell’impossibilità
di provvedere
ai propri interessi
Vengono tenute in
considerazione anche le
menomazioni fisiche,
psichiche o sensoriali
momentanee, pertanto la
necessità di protezione può
essere limitata e temporanea
Coniuge o convivente,
parente entro il 4° grado
e affine entro il 2° grado,
tutore, curatore,
responsabili
dei servizi socio-sanitari
DOCUMENTAZIONE
Legge
6/2004
• Ricorso
• Certificato medico attestante
le condizioni di salute e il loro
impatto sulla vita sociale
• Documentazione relativa alla
propria situazione patrimoniale
• Atto di nascita integrale
del beneficiario
• Documenti attestanti l’eventuale opposizione dei parenti stretti
Sportello Amministratore di sostegno
provvisoriamente c/o So.Le.Vol.
Via Belvedere, 15 - Lecco - Venerdì 16.00-18.00
per appuntamento segreteria Tel. 0341-350680
Consulenza, illustrazione normativa, aiuto
compilazione domanda, supporto agli amministratori
di sostegno per eventuali difficoltà
46
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Ricorso per la nomina dell’amministratore di sostegno
Giudice
tutelare
c/o Tribunale di Lecco
La nomina avviene con decreto motivato
immediatamente esecutivo (art. 405):
• Il decreto che riguarda un minore non emancipato
può essere emesso solo nell'ultimo anno della sua
minore età e diventa esecutivo a decorrere dal
momento in cui la maggiore età è raggiunta
• Il decreto che riguarda un interdetto o un
inabilitato è invece esecutivo dalla pubblicazione
della sentenza di revoca dell'interdizione o
dell'inabilitazione
NOMINA DELL’AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO
(entro 60 gg dalla presentazione del ricorso)
CONTIENE
• Generalità della persona beneficiaria e dell'amministratore
di sostegno
• Durata dell'incarico, che può essere a tempo indeterminato
o anche a tempo determinato in relazione ad esempio ai
tempi necessari per la guarigione da una malattia o al
compimento di una determinata attività giuridica
• Oggetto dell'incarico, che può riguardare la gestione di
tutti gli interessi dell’amministrato o della sola straordinaria
amministrazione o di determinati, specifici atti (proprio
perché flessibile in relazione alle effettive esigenze
dell’amministrato)
• Atti che l'amministratore di sostegno ha il potere di
compiere in nome e per conto del beneficiario (in generale
si tratterà di quelli di straordinaria amministrazione) e gli
atti che il beneficiario può compiere da solo ma con l'assistenza
dell'amministratore di sostegno
• Limiti, spese che l'amministratore di sostegno può sostenere
con utilizzo delle somme di cui il beneficiario ha o può avere
la disponibilità, periodicità con cui l'amministratore di
sostegno deve riferire al giudice circa l'attività svolta e le
condizioni di vita personale e sociale del beneficiario
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
47
48
• Accesso diretto alla struttura
su richiesta dei familiari
• Retta a carico dell’utente, eventuale integrazione del Comune
di residenza e tariffa sanitaria
D.G.R.
n. 12620
del 07/04/04
Denominazione
Indirizzo
Telefono
LA CASA DI FRANCO s.r.l.
CASA DEI RAGAZZI “Treves De Sanctis Onlus”
CENTRO GIOVANNI E GIUSTINA MONTI
FONDAZIONE ISTITUTO SACRA FAMIGLIA
Via Perlino, 10 - COLICO
Via Castello, 1 - OLGIATE M.
MANDELLO DEL LARIO
PERLEDO
0341 940404
039 508337
0341 733630
0341 814111
52
36
16
15
52
36
16
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Occupati
al 31/12/06
Disabili gravi di età inferiore a 65 anni,
con disabilità dipendente
da qualsiasi causa
Posti
autorizzati
Posti
accreditati
RESIDENZE SANITARIE ASSISTENZIALI
PER DISABILI (R.S.D.)
Strutture Socio-Sanitarie residenziali per disabili
39
36
14
15
Disabili gravi privi di sostegno familiare che scelgono la comunità come dimora abituale
e che possono contemporaneamente accedere ad altre unità di offerta semiresidenziale socio-sanitaria
(es. centri diurni)
Denominazione
Indirizzo
Telefono
C.S.S. VILLA VOLUSIA
CASA ALLOGGIO PER DISABILI
ISTITUTO “S. Antonio Opera Don Guanella”
LA MIA CASA
Via Cariola, 2 - COLICO
Via M. Pozzoni, 16 - PADERNO D’ADDA
Via Don Guanella, 1 - CASSAGO B.ZA
CASATENOVO
0341 940705
039 512818
039 9211328
039 6014145
10
10
10
10
10
10
10
10
Occupati
al 31/12/06
• Accesso diretto alla struttura su richiesta dei familiari
• Retta a carico dell’utente, eventuale integrazione
del Comune di residenza e voucher socio-sanitario
di lungo assistenza se dovuto
Posti
autorizzati
Posti
accreditati
D.G.R.
n. 18333
del 23/07/04
10
7
10
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
COMUNITÀ ALLOGGIO SOCIO SANITARIE (C.S.S.)
Strutture Socio-Sanitarie residenziali per disabili
49
50
• Domanda del familiare/tutore al Servizio
Disabili dell’A.S.L. tramite il Comune di residenza
e inserimento previa verifica e autorizzazione
da parte dell’A.S.L.
• Retta a carico dell’utente, eventuale integrazione del Comune di residenza e tariffa sanitaria
D.G.R.
n. 18334
del 23/07/04
Denominazione
Indirizzo
Telefono
C.D.D. di BARZANÒ
C.D.D. di CASSAGO BRIANZA “S. Antonio Opera Don Guanella”
C.D.D. Comunale di MERATE
C.D.D. di NIBIONNO “LA ROSA”
C.D.D. di VALMADRERA
C.D.D. Comunale di LECCO “Casa di Stefano”
C.D.D. Comunale di CALOLZIOCORTE
C.D.D. di BELLANO
C.D.D. di PRIMALUNA
Via Paladini, 3
Via Don Guanella, 1
Via Fermi, 2
Via Molino Nuovo, 3
Via Promessi Sposi, 129
Via Tagliamento, 5
CALOLZIOCORTE
Via Balbiani
Via Galilei, 1
039 957810
039 9211328
039 599624
031 691098
0341 580828
0341 251864
0341 643844
0341 810085
0341 980750
20
30
15
25
30
30
20
15
30
20
30
15
25
30
28
19
15
25
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
Occupati
al 31/12/06
Disabili gravi di età compresa
fra 18 e 65 anni, con disabilità
dipendente da qualsiasi causa
e corrispondente alle
classi di fragilità
dalla 1 alla 5 della scheda SIDi
Posti
autorizzati
Posti
accreditati
CENTRI DIURNI PER DISABILI (C.D.D.)
Strutture Socio-Sanitarie semi-residenziali per disabili
15
30
15
24
30
26
18
13
24
Alunno che ha effettuato
un inquadramento
diagnostico e funzionale
da cui risulta una disabilità
che necessita dei supporti
per l’integrazione scolastica
(insegnante di sostegno)
per l’a.s. successivo
Legge 289/02
D.P.C.M. 185/2006
D.G.R. 3449 del 07/11/06
Circ. n. 28 dell’11/12/06
• Domanda di accertamento all’A.S.L. da parte del genitore/tutore
• Certificato medico con definizione della patologia secondo
la classificazione ICD-9/10
• Relazione clinica che evidenzi stato di gravità e quadro
funzionale sintetico
Entrambi redatti da un medico specialista di una struttura
pubblica
Collegio per l’individuazione dell’alunno in situazione di handicap
c/o Dipartimento A.S.S.I. - Servizio Disabili A.S.L. di Lecco
Corso Carlo Alberto, 120 - Lecco Tel. 0341-482388
Per normativa e modulo domanda: www.asl.lecco.it/attivitàdiaccertamento
Eventuale individuazione della situazione di handicap o di handicap grave secondo art. 3 Legge 104/92
(si veda p. 8) e contestuale rilascio del verbale con diritto all’assegnazione dell’insegnante di sostegno
Ufficio Scolastico Provinciale Lecco
Tel. 0341-296111
Lunedì e Mercoledì 15.00-17.00
Martedì e Giovedì 12.00-13.00
Scuola e Ente locale
(Comune/Provincia)
Scuola, Famiglia
e Servizi Specialistici
Eventuale assistenza
di base e specialistica
Condivisione
P.D.F. e P.E.I.
ALUNNI CON HANDICAP
E INTEGRAZIONE SCOLASTICA
DOCUMENTAZIONE
Scuola
Assegnazione all’istituzione scolastica
delle risorse per il sostegno
Certificazioni, agevolazioni e provvidenze
51
Fonti
L’abilità Onlus, “Leggi in gioco – I diritti del bambino disabile e dei suoi genitori”, Fatatrac S.R.L., Firenze 2003.
www.asl.lecco.it
www.famiglia.regione.lombardia.it
www.oopp.regione.lombardia.it
www.tributi.regione.lombardia.it
www.trasporti.regione.lombardia.it
www.aci.it
www.up.aci.it/lecco - Guida alle agevolazioni nel settore automobilistico per soggetti diversamenti abili
www.agenziaentrate.it - Guida alle agevolazioni per disabili 2007
www.handylex.org
www.informahandicap.it
www.187.it
www.inps.it
Punto Informadisabili - Gestione Associata Lecco
Martedì e Venerdì 9.00-11.00 - Giovedì 14.30-16.30
Tel. 0341-497666 - Fax 0341-496976
e-mail: [email protected]
Servizio Disabili e Anziani – A.S.L. di Lecco
Tel. 0341-482388
e-mail: [email protected]
Il Vademecum è consultabile su: www.asl.lecco.it
Design e stampa Grafiche Rusconi Bellano

Documenti analoghi