Untitled

Commenti

Transcript

Untitled
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
Experienza a Guanajuato. Hoteles Real de Minas.
Guanajuato. 5 Ragioni per visitare Guanajuato.
Hotel Casa del Agua. Grupo Ryo.
Cosa Visitare a Guanajuato. México Plaza, Hotel Boutique.
Cosa Visitare a Guanajuato.
Cosa Visitare a Guanajuato.
Mappa di la Città di Guanajuato. Guanajuato Convention.
Mappa del Centro Storico di Guanajuato.
Hotel Mansión del Cantador.
San Miguel Allende. 5 Ragioni per visitare San Miguel Allende.
Hotel Casa de Sierra Nevada. La Morada Hotel.
Cosa Visitare a San Miguel Allende. Hotel Arcada. AMEVH.
Cosa Visitare a San Miguel Allende.
Mappa di la Città di San Miguel Allende. Mappa del Centro
Storico di San Miguel Allende. Turistico di San Miguel Allende.
León. 5 Ragioni per visitare León. León Convention.
Cosa Visitare a León.
Mappa di la Città di León.
Mappa del Centro Storico di León.
Celaya. Cosa Visitare a Celaya. 5 Ragioni per visitare Celaya.
El Chorro Parco Aquatico. Los Pirules Case Ecologiche.
Mappa di la Città di Celaya. Celaya Convention.
Dolores Hidalgo. Cosa Visitare a Dolores Hidalgo.
5 Ragioni per visitare Dolores Hidalgo.
Hacienda Las Trancas. Hacienda El Gallinero.
Mappa di la Città di Dolores Hidalgo.
Irapuato. Cosa Visitare a Irapuato.
5 Ragioni per visitare Irapuato.
Mappa di la Città di Irapuato. Irapuato Convention.
Destinazioni a Guanajuato.
La Caldera, Hotel Balneario Parco Acuatico.
Destinazioni a Guanajuato. Hotel Los Arcos.
Itinerari Turistici. Itinerario Archeologico.
Itinerario Cappelle degli Indigeni. Itinerario Paesi Misteriosi.
Bellezze Naturali.
Bellezze Naturali.
Gastronomia.
Circuito del Vino. Circuito della Tequila.
Hacienda Corralejo.
Hacienda Corralejo.
Festival Cervantino.
Mappa di Guanajuato. Tabella dellel Distanze.
Fare un viaggio a Guanajuato é un’esperienza affascinante, che dá
l’opportunitá di scoprire due Patrimoni Mondiali per l’UNESCO
(Guanajuato e San Miguel Allende), tre importanti zone archeologiche,
due pittoreschi paesi “magici” (Dolores Hidalgo e Mineral de Pozos),
emozionanti percorsi turistici ed un calendario con grande varietá di
eventi. Guanajuato é senza dubbio uno degli stati piú completi ed
interessanti del Messico.
Guanajuato é il cuore del Messico; percorrilo e vivi un’esperienza
indimenticabile.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Guanajuato, antica città mineraria con una grande storia, è stata
dichiarata dall’UNESCO “Patrimonio dell’Umanità”. Costruita in una gola,
la sua forma irregolare segue le montagne che la circondano. Coniuga un
ambiente bohemienne e intellettuale, in un’atmosfera speciale creata dalla
sua architettura che assieme alle estudiantinas (gruppi di studenti
menestrelli), alle piazze, ai vicoli e alle gallerie sotterranee, fanno sí che i
visitatori vivano una magia speciale.
Considerata la culla dell’Indipendenza Messicana, ci invita a camminare
per i suoi vicoli pieni di storia, leggende e romantici scenari, accompagnati
dalle melodie suonate da gruppi di musicisti di strada chiamati
“estudiantinas” che ci fanno vivere la magia di questa bellissima cittá.
Guanajuato è scenario naturale di manifestazioni artistiche presso diversi
musei e gallerie. Inoltre, si realizzano feste ed eventi tra i quali spicca il
Festival Internacional Cervantino che si celebra in ottobre. È il ciclo
artistico e culturale piú importante d’America Latina. Vanta la
partecipazione di 36 paesi che presentano spettacoli operistici, teatro,
musica, esposizioni e diverse espressioni culturali per le strade.
Guanajuato arriva alla temperatura massima di 26°C in estate e ad una
minima di 7°C in inverno.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Alhondiga de Granaditas – Imponente opera in stile neoclassico
costruita fra il 1798 e il 1809. Testimone di importanti avvenimenti storici
durante la Guerra d’Indipendenza (1810-1821. N.d.T.). Attualmente è un
museo, con opere d’arte che vanno dall’epoca preispanica ai nostri giorni.
Orario: da martedì a Sabato dalle 10:00 alle 14:00 e dalle 16:00 alle 18:00.
Domenica, dalle 9:00 alle ore 15:00.
Teatro Juarez – Considerato uno dei piú belli del Messico, fu costruito fra
il 1872 e il 1903. Il suo portico è in stile dorico romano e vanta un foyer
(sala fumatori) in stile art nouveau.
Universitá di Guanajuato – Fu un ospizio nel 1732 e nel 1744 acquisì il
rango di Colegio. Nel 1945 si è convertito in Universitá. È una costruzione
neoclassica imponente, di marmo verde, che si caratterizza per la bella
scalinata, da cui si può contemplare la città.
Palazzo Legislativo – Bell’edificio costruito nel secolo XIX, la sua facciata
é in stile neoclassico e l’interno ha un’influenza Art Nouveau.
Ponte del Campanero e Cuesta del Tecolote – é un singolare ponte di
pietra, di piccole dimensioni, che collega due case tramite una finestra. La
strada del Campanero é circondata da ristoranti, caffetterie e ostelli.
Basilica di Nostra Signora di Guanajuato – Costruzione barocca del
sec. XVII. All’interno si ammira l’antica figura della Vergine patrona della
Città, dono del re Carlo I nel 1557. Il Mariana Galleria dispone di cinque
camere che memorizzano importanti esempi di arte sacra di epoca
coloniale.
Chiesa di San Francesco – A pochi passi dal Teatro Juarez si trova
questo maestoso edificio in pietra rosa, costruito nel 1728.
Palazzo del Conte Rul – uno dei migliori esempi dello stile neoclassico, é
opera dell’architetto Francisco Tresguerras, ha 2 piani.
Chiesa di Belen – Costruzione che risale al 1775 con una facciata in stile
barocco churrigheresco. L’interno é spettacolare, con belle pale d’altare
laterali.
Chiesa della Compañia – costruita dal 1747 al 1765. Considerata la
chiesa di maggiori dimensioni della cittá. La facciata in pietra rosa scolpita,
é in stile barocco churrigheresco. La sua sacrestia contiene un’eccellente
collezione di dipinti dell’epoca coloniale, con opere di Miguel Cabrera.
Chiesa di San Cayetano o della Valenciana – Costruito in stile barocco
churrigheresco ed in pietra rosa, risale al 1788. Il suo altare e pale sono
sontuosamente coperte d’oro.
Chiesa di Mineral de Cata – Costruita nel 1725 ha una bella facciata
barocca.
Chiesa di San Diego – Possiede la piú bella facciata del barocco
churrigheresco a Guanajuato. Fu costruito fra il 1756 ed il 1784.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Museo del Pueblo – Edificio del sec. XVII che esibisce una collezione di
miniature unica nel paese oltre ad opere dei secc. XVIII e XIX. Vanta una
cappella barocca decorata con murali del maestro José Chavez Morado,
in cui si realizzano conferenze e concerti. Orario: dal martedì all sabato
dalle ore 10,00 alle 18,30.
Museo Diego Rivera – Casa natale del famoso artista dove si esibiscono
circa 100 opere originali. È inoltre possibile visitare la mostra della
collezione di francobolli mini, con opere di artisti come José Luis
Cuevas.Orario: dal martedì all sabato dalle ore 10,00 alle 18,30; la
domenica dalle ore 10,00 alle 14,30.
Museo di Mineralogia – Vanta una collezione di più di 22.000 campioni di
minerali da tutti i paesi del mondo. Orario: dal lunedì all venerdi dalle ore
9,00 alle 18,00
Museo delle Mummie – La mummificazione a Guanajuato è un fenomeno
naturale per le condizioni climatiche e geologiche. Attualmente, si
esibiscono 119 mummie e quattro teste. Orario: dal lunedì alla domenica
dalle ore 9,00 alle 18,00.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Museo Casa della zia Aura – Visita guidata ad una casa incantata, dove si
rivivono le terribili storie di chi vi abitó e che presumibilmente continua ad
abitarci. Orario: da lunedí a domenica dalle 11.00 alle 18.00.
Museo di cera – Offre un nuovo concetto grazie alle figure realizzate dallo
scultore Victor Hugo Yañez, che sorprendono per il loro iperrealismo. Sono
esibite figure di: Diego Rivare, Frida Kahlo, Sor Juana Ines de la Cruz, Juan
Pablo II e personaggi dei film del terrore. Orario: da lunedí a domenica dalle
9.00 alle 18.00.
Museo Casa Gene Byron – Si trova in una villa signorile della fine del XVIII°
secolo. Si esibiscono i suoi dipinti originali, i suoi famosi disegni di lampade, in
legno e ceramica; inoltre si trovano i mobili antichi che decorano la casa. É un
centro culturale. Orario: da lunedí a sabato dalle 10.00 alle 15.00.
Museo della Santa Inquisizione – Esibisce strumenti di tortura, oltre a
rappresentazioni delle prigioni ed indumenti dei religiosi che si dedicavano al
“Santo mestiere”.
Museo Dieguino – sono rappresentati i cambiamenti che ha subito la cittá nei
quattro secoli e mezzo d’esistenza, ed inoltre lo stile di architettura religiosa
durante il secolo XVII.
Museo di Storia Naturale Alfredo Dugés – Si trova nel piano terra dell’edificio
centrale dell’Universitá di Guanajuato e possiede una delle collezioni meglio
conservate del secolo XIX, eseguita dal naturalista francese Alfredo Dugés.
Orario: Da lunedí a sabato dalle 10.00 alle 18.00. Domenica dalle 10.00 alle
14.00.
Museo Iconografico del Chisciotte – Ha sede in una residenza signorile del
sec. XVII. È considerato il più importante del mondo nel suo genere con un
patrimonio di più di 800 opere che raffigurano i personaggi del famoso
romanzo. Orario: dal martedì all sabato dalle ore 10,00 alle 18,30; la domenica
dalle ore 10,00 alle 14,30.
Museo Olga Acosta y José Chavez Morado – Si trova in un edificio del secolo
XVI ed esibisce una collezione di oli di questi 2 artisti, oltre ad alcuni pezzi
appartenenti ai secoli XVI, XVII e XVIII. Orario: da martedí a sabato dalle 9.30
alle 18.30.
Museo Ex-hacienda San Gabriel de Barrera – Antica hacienda del
secolo XVII che mostra i mobili originali dell’epoca, corredi da sposa e
vasellame. Il complesso include una caffetteria ed un negozio
d’artigianato.
Bocamina San Ramon – Antica hacienda dov’é possibile rivivere la
storia. Da qui si arriva alla Miniera la Valenciana, la più importante del
Vicereame (della Nuova Spagna, 1535-1821. N.d.T.)
È possibile scendere a 60 metri di profonditá e conoscere il filone
d’argento più ricco del mondo, del sec. XVII. Inoltre si esibiscono campioni
di minerali e alcuni utensili da lavoro. Orario: dal lunedì alla domenica dalle
ore 10,00 alle 19,00.
Casa delle Leggende – Fu creato come omaggio alle numerose
leggende della città. Il museo stimola l’immaginazione del visitatore per
mezzo di effetti speciali. Offre ai visitatori un percorso attraverso le piú
conosciute storie e leggende di Guanajuato. Orario: Lunedi a Domenica
dalle 11:00 alle 18:00.
Pinacoteca del Tempio della Compagnia – Costruito dal 1747 al 1765,
ospita una collezione di dipinti e ornamenti dei secc. XVII, XVIII e XIX,
recentemente restaurati. Orario: dal martedì all sabato dalle ore 11,00 alle
18,00; la domenica dalle ore 11,00 alle 15,00.
Calle Miguel Hidalgo – Strada sotterranea che è diventata nel simbolo
della città. È lunga 3 chilometri ed è costruita sul fiume Guanajuato. Il suo
tracciato rispetta la configurazione naturale del percorso e sono stati
rispettati i grandi archi di marmo che oggi sono una delle principali
attrazioni.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Callejón (vicolo) del Beso – Bello e strettissimo vicolo, formato da due balconi
separati da solo 68 cm, ricco di leggende. Vicolo bello e stretto pieno di
leggende. Si dice che tutte le coppie che si baciano sul terzo gradino, hanno
sette anni di felicità garantita.
Callejón de la Condesa – Bello e particolare vicolo con un’interessante
leggenda.
Giardino del Cantante – Parco del secolo XIX famoso per la leggenda di un
canzoniere vissuto alle fine della Colonia. Circondato da una cancellata e
colonne di pietra, possiede un chiosco e delle fontane.
Giardino Unión – Bel parco triangolare che porta come soprannome “la fetta
di formaggio”, é circondato da caffetterie e ristoranti.
Funicolare Panoramica Pipila - Spettacolare percorso del quale è possibile
osservare la città. Uscite da dietro il Teatro Juárez o da dietro il monumento a
“El Pipila” (personaggio storico della Guerra d'Indipendenza del Messico.
N.d.T.). Orario: dal lunedì all sabato dalle ore 9,00 alle 22,00; la domenica dalle
ore 10,00 alle 21,00.
Miniere – Ce ne sono varie interessanti da esplorare come la “Miniera
Sperimentale El Nopal”, che si utilizza per fini didattici e per visite guidate. La
Mina de Rayas, prima miniera scoperta a Guanajuato nel 1558, con una
profonditá di 400 metri, essendo all’epoca la piú profonda del mondo; la Mina
de Guadalupe de Cata, con una bella chiesa del secolo XVII; la Mina de la
Garrapata, antica costruzione di pietra e maiolica che spicca fra le colline; la
Mina de Valenciana, la piú ricca della cittá ed ancora operativa.
Sierra di Santa Rosa – Nell’area ricreativa de Las Palomas si realizzano
percorsi guidati per conoscere alberi e fauna della zona. Nella riserva si trovano
all’incirca 172 specie di uccelli. Nella Cuenca de la Esperanza, uno dei luoghi
ricreativi naturali piu’ importanti dell Stato, sono disponibili servizi di affitto di
bungalows, biciclette, binocoli, telescopi, torce, sanitari, griglia per cucinare e
zona da campeggio.
Parco Guanajuato Bicentenario – Si trova a 13 Km da Guanajuato ed unisce
cultura, educazione ed intrattenimento. Spazio ricreativo che si estende su
all’incirca 14.5 ettari dove si eseguono eventi ed attivitá educative e culturali,
combinate con la tecnologia.
dalgo Hi
Gu
a
Dolor es
to
jua
na
Gu a
l Cim
ino
ino A
Cam
no A
mi
a
a
An
na
Ca
110
St
ta A
Cam
AS
puato
o Ira
at
ju
at
na
México
A Dolor
es Hid
Ca
algo
rta de
to -
ua
Gua
na
j
Guanajuato - Juventino Rosas
ach
o
o1
10
D
xic
Av
ila C
am
Mé
Lucio Blanco
Panorámica
Gu
a na
olores
jua
Pa
H.
to
no
rám
Ca ica
A Los Filtros
mi
no a
mica
Gu
a
Valle
D
o1
10
xic
Mé
isco
Lomas de San Franc
orám
ica
Pan
a
mic
rá
Ma
rq
no
e sa
Pa
de
Juan
5
l
ne
Tú
De Los Gallos
Pan
orám
ica
to
Terremo
o
M
ay
u ana
jua
Méxi
co 11
0
ad
os
lor
Co
110
D
xico
Mé
yos
a
de Roch
Pueblito
a r f il
Pu
eb
lit
Pr
Ho
la
eb
Pu
od
eR
m
e
Bo
ld
ez
l fredo Pér
of A
Via
La
Marfil (
Vi
a
La
Via
La
Via
La
11
0
o
ic
éx
sio a
ic
m
rá
no
ués
Pa
de
Ray
as
norá
mic
a
a
mic
M
Pr
olo
Pa
orá
o
r
a se
ica
Pan
no
ám
ica
rám
no
Pa
Luis
Do
nald
oC
Panorámica
at
Panorámica
a
ju
ica
ta
ic
m
rá
na
m
Pasi
no
G
ua
rá
tero
Pa
Pa
rán
Pa
at
o-
el Barre
mica
no
nza
ica
Ira
pu
ica
Túnel
a
orám
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
oble
Panorá
Pan
D
110
m
rámic
lau
a
ata
rá
Be
eco
no
dre
ica
3 Marías
San José
ica
Pa
Pa
Pano
orám
0
lM
e la
od
co 11
orám
Panorámica
mic
10
o1
xic
Mé
0
11
Del R
ico
Méx
Panorámica
rá
Za
p
el
10
o1
De
Pan
no
ica
no
u
an
M
ilia
m
lón
Pa
ico
Garambullo
Em
rá
ba
P
-G
mo
no
pe
lu
da
ar
ua
guil
G
oA
n
Juá De
ia
rez Ponc
a
mic to
orá jua
Pan uana
G
to
jua
Ala
Re
as
o
ato
a
Pa
.
an
tarr
an
pu
n
ua
G
Cantador
ad
o
ns
México 110
uij
Ira
M
éx
Méxi
eQ
mos
r ia A
lt a
H
es
lor
Do
toJu
ár
ez
led
Can
al )
o Re
min
Ca
o
So
Alo
od
ns
de Le
to
Carr
izo
o 110
Alo
Conde
ua
Panorá
olo
AD
Méxic
II
j
na
o
Carriz
M
ua
G
algo
s Hid
te
0
11
olore
an
ico
o
ica
rám
e
al d
éx
at
0
11
D
ato naju
blo
l
pu
Tro
z
Pan
o
otari
ino R
Cam
Guanajuato
Gua
Pa
ea
ra
-I
rro
ad
l
arfi
y
Mague
x
Mé
a
Ce
AM
ia
La V
an
aR
ch
o
Alamo
sin
Ju
lom
lito
xic
Mé
México 110
l
ico
de
Cazao
Ro
Via
L a Pa
eb
Ro
alg
arfi
-M
ia
La V
s
s
ta
ita
jun gar
Ad Mar
jo
Ta
llo
Tajo
lupe
gas
Guada
Vizna
a de
Señor
ino al
Cam
uestra
De N
Garambu
Pu
de
Hid
os
ta
Ca
oat
P
a n o ra
alg
Hid
ic
res
m
o
aS
na
ju
ier
no
Pa
res
deral
Pin
ato
rfil
aju
a
AM
Los
A
no Re
mi
Ca
ha
oc
La Bufa
No
an
Gu
De
olo
to Fe
A
AD
Distri
Mexica n a
ca
bli
pú
Re
De
na
lda
ica
Panoram
D ores H.
ol
Jav
Panorámica
San
an Matias
-D
Oro
El
De
Pip
Arr
iba ila
110
Panorámica
Pan
orá
mic
a
A Pue
mino A Sta
Ana
ico
Méx
sv
ers
al
de
Sepultura
Tra
n
Nuev
s
rro de Gu
i ja s
Platero
n
Pa s
n
stiá
lda
as
Guija
s
me
ra de
Es
Sto De Silva
.N
iño
Lade
as
Las Hoj
Pas
ita
ba
ro
neg
onte
eM
S. d
a
Pu
ert
e ro
Guij
ra
Cha
n
Del
Madero
e
Fuert
aF
als
a
ro
aM
Mora
a
e
De
La
o
a Fals
ora
G rande
Puert
n im
Panorámica
Ladera de San J
ete
De
L
Agua
eo
ojo
Hin
Túne
l
nJ
ua
Belau
dre
Pa
e
nS
uijas
e
Panorámica
a
gio
efu
lR
De
ña
De V á
zq
er ó
Pe
ert
a
Sec
Hoja
o
l
De
da
ran
S
De
M
na
De G
ica
ijas
neg
ro
Buena
l H i d a l go
Pe
an
baja
Em
ad
te
Sa
Del Ca
de
l
Ca Potre
ra ro
co
l
Sostenes
s
Gu
s
dora
arr
ita
erd
zV
a
no d n a juato
el R
ey
Plateros
Loma de Gu
Cru
Moli
do
nte
tillo
Bara
an
Subida a S
a
uit
zq
Me
Tún
Se
pu
ltu
ra
nda
aH
acie
Ca
lica
nto
lup
da
Gu
a
De
to
lix
Ca
ra
ed
av
Sa
el
Túnel La Galereña
te
zo
spina
Del E
De
Sa
nJ
acin
fue
to
gua
lB
cu
da
Eji
Mo
o
rmos
a
De Rayas
He
De
Ra
yas
e
San Isidro
ns.
Tra
5 Señores
Valle
Juan
Roque
Can
tari
tos
de
ep
en
Ind
nel
Tú
Dre
na
je
das
nc
ia
ira
De
De
L
Call
e Nu
eva
mo
to
Ter
re
o
Be
lén
Gav
Ca
Del Consoladero yetan
o
San
Jacaran
rio
Ca
min
oR
ota
De Los Gallos
los
De P
ozue
Ga
l
Cerro del
tad
El A
aju
or
Cantad
n
ta A
que
Ban
Libertad
Hidalgo
d
erta
Lib
yetano
lame
Panorámica
uez
ita
e
Pas e o
A gua F u
ato
Guanaju
lE
es
ica
Esmeralda
San Ca
par
ica
ám
nor
Pa
Arqu
ito
De Tam
azuca
ato-Dolores H
idalg
o
io
Nav
lta
del
Fer
roc
arril
sta
ción
Pati
od
eL
aE
dos
olora
Belé
l del
antia
Man
anteón
o Al P
Camin
os C
Hoy
am
Carr
iz
o
Carriz
o
Carriz
o
Pinguica
dro
ño
Ma
a
itar
r
Gu
0
m
Te
rá
m
Ce
Ciu
da
de
la
Puentecito
lA
De
ne
el
iño
m
Te
Carpinteria
Tú
do
oD
Sto N
Es
A
Baja lameda
da d
elL
aA
Del Ejido
Eji
Panorámica
l 11
Ejido
Paseo Madero
l
no
s
s
Ejido
Pa
rán
za
ea
d
mino e
Ca
ul a
ua
sag
Ma
Gu
an
a
Barrete juato
ro
co
Alameda
Ce
rr
ue
S ang
re d e
Cri s t o
re Bela
uz a
rá n
o
az
pin
De Piletas
M
Las
La
Me
Del
de
o
as
nte
ato
Túnel El
oR
tura
iletas
s al
rel
Lau
mica
rá
Pano
Panorám
u
sc
rado
De P
Viaje
Centinela
olote
iguel
Ca
min
S ag
a
ver
De
gu
ora
Ca
rr
Mé etera
xico Fe
110 dera
sa
iaje Bue n
nV
Bue
exiam
Mi g
ha
Roc
P ad
mic
Sepul
ura
Alameda
Ejido
e
ec
del T
era
oA
amin
oC
tigu
Gu
An
Panorá
mica
San M
aju
xic
del
ult
s
Tra
quito
Vista
te
lot
co
ro
Cer
De Guadalupe
ep
co
Mez
cho
l Te
ilia
ec
.C
ia
s Sta Luc
.
Sta
a
nic
Peñas
anes
Po
De
Jale
de
ra
Cla
a.
Mo
a
a
len
De Sepultu
ra
Ma
De M
a
Lad
de
Cerro
Camino Rotario
an
Mé
da
Baja
St
os
ta.
R
a.
St
AS
E
a.
St
De
S
i
el
igu
nM
io
ato
Migu
lvar
o
orá
Pan
2
Sepultura
pe
alu
San Pablo
en
Panor
ámica
Panorámica
as
op
an M
l
aju
an
tarr
Can
De
S
aS
el
Sa
Gu
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
ro
n
De Enmedio
ato
Del P
igue
an
cu
n Jua
o
Sub
ida
Ch
Gu
Os
he
alid
Guanajuato
Puquero
o Aguilar
e Sa
sita d
De Enmedio
l
o Rotar
ri
o
P
S a t o del M ono
l
ina
de
Camin
u
uq
lic
rro
Ce
í
ero
l
Laure
ad
ns
el
Sin
a
Bo
igu
nM
Ca
su
ad
Gu
De
Car c
Venado
Cu
es
ta
ta
Alo
Sa
ica
o Ro
Arroy
Positos
ra
orám
Laguni
Poncian
t ales
l
y as
s
Alameda
Mo
Pan
Puquero
rito
sa
sidió
spi
Isa
be
l
ea
rez
Ro
Pre
2a de
Juá
Ho
Positos
Antiguo Camino A Ra
oR
res
5 Seño
ita
rad
sco
eb
Qu
Túnel Ing
.
al
Cjo. del Tún
Señores
de 5
a
Peñ
De
V i st a
o
bre
ros
La
sR
os
a
Plateros
De La Palma
tiem
l
elos
De
min
Ca
o
far
Sep
e
Tún
ato
s
aya
AR
St
in
a.
am
i no
rtín
harr
Mine
o
naju
C
o
Antig u
Fo
el C
Al
28 d
e
Nog
itas
Peñ
o
otari
Cam
u ín
yo
alón
in o R ota
Lom
da d
rio
ota
Gua
Pozu
as d e
Del Toro
rez
Nogal
Cam
o
Antig u
aq
an Jo
oto
Reb
Ca m
e
ino R
Salgado
n
Ca
L
Baja
de
alle
aC
gu
Belé
o
mp
L
de
ad
jad
tos
De
as
R
a
eM
l
l Lea
Juá
gio
los
o
Ba
m
rre
Te
ti
An
ue
Man
ue
lV
iolí
n
úsic
ol
Vista Hermosa
el
s
a
am
lM
S
el
ien
4V
do
de Par
ersal
Transv
Cantador
Prado
íbr
Llanitos de Salgado
ria
io L
5d
Refu
De
De
ica
ria
nda
icip
De L
Glo
n
Mu
íbre
alg
Jacara
ipio L
Hid
La
ay
nC a
Sa ámic
r
lo
no
P
De
áre
z
2a. del Beso
oz
Munic
Panorámica
e
Panorá
mica
tario
Camino Ro
ral 110
Fede
Carretera
s
lore
let
os
anc
tano
land
ines
Ju
mil
o
cia
pa
Poz
os B
l
n
eta
dad te
en
lem
nC
Sa
Tepeta
n
aye
Sash
Tabach
en
Cantador
C
San
Sashland
ica
urg
n
Cantador Ra
Sole
rr
Ca
jito
Ta
Gu a
Pa
Gritería
tería
a Gri
o
ote
De
Del Muerto
ueñ
olita
La B
jay
lta
Glo
Tajito La
uchil
Del
pa
Ins
s
o de
Cerr
Ne
ria A
Huam
mpana
Crucita
a
e No
A
La
ia
iter
De La Ca
Rayo
guic
Guitarra
Res
baló
rám
G
En s
Carrizo
in
De P
la
Loma de
era
Riv
De
Canadá Honda
Alt
B
Te
pe
ta
Del Espejo
o
Pan
a
arca
ha
Carrizo
nc
Co
ón
ica
l
De Rocha
aju
uan
o
io
arr
ata
eal d
o
to-D
Ca
rriz
o
te
Pan
Del
gu
De Pin
De Piru
jea
tar
ino R
Gr
Resbalón
Palmas
Cam
ld
el
izo
La
llas
rsa
Carr
De
aravi
Z
Agua
ve
de M
ica
do
Tr
an
s
Trans.
pa
De Rivera
alin
orám
za
Tro
dita
Camino Minero
Tep
eta
lce
Esc
Pan
ro
ine
cio
oM
min
Ca
a
Top
Zafiro
Venada
o
Cerr
Zafiro
Ven
a
Cerro Trozado
Du
Palo
De S
Fondata nel 1542, è una delle città coloniali più belle del mondo. Per
l’ambiente unico creato dalle sue antiche costruzioni, il calore e la simpatia
della sua gente e gli incomparabili paesaggi che sorgono ad ogni passo, è
attualmente un Patrimonio culturale dell’Umanitá.
Alla bellezza delle strade si somma l’incanto dei caffè, dei ristoranti di alta
cucina internazionale, dei bar e dei singolari centri notturni. Decine di eventi
si celebrano annualmente nella città, sia religiosi che sportivi e culturali;
alcuni sono di livello internazionale come il Festival del Jazz e il Festival
della Musica da Camera; altri sono celebrazioni tradizionali come la
Sanmiguelada (festa simile a quella di San Fermino a Pamplona), la Fiera
Nazionale della Lana e della Latta e la Settimana Santa con le tradizionali
processioni della Santa Sepoltura, fra le altre.
Il clima è essenzialmente secco e mite, la temperatura media oscilla fra i
16°C e i 22°C, con inverni freschi. L’eccellente clima e l’alta qualità della
vita hanno attratto numerosi stranieri, principalmente nordamericani, che
vivono stabilmente a San Miguel de Allende.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Casa delle Cospirazioni – Antica casa del secolo XVIII che apparteneva a
Domingo Allende, fratello di Ignacio Allende. Qui avvenivano riunioni
segrete fra i rivoltosi per cospirare contro il governo colonialista. Non é
aperta al pubblico.
Jardín Principal – É riconosciuto come il cuore di San Miguel, con belle
panchine in ferro forgiato ed un gradevole ambiente creato dalle armonie
dei musicisti che suonano nel chiosco principale.
Casa del Conte de la Canal – Bel palazzo in stile neoclassico con
splendidi dettagli barocchi, è un esempio di residenza aristocratica del
sec. XVIII.
Museo Casa di Ignacio Allende – Qui si trova il Museo Storico di San
Miguel de Allende che esibisce una collezione archeologica ed oggetti di
proprietá del leader, documenti storici della fondazione della cittá ed
espressioni dell’arte contemporanea. Orario: da martedí a domenica dalle
10.00 alle 17.00.
Parrocchia di San Miguel Arcangel – Costruita nel sec. XVII, ha una
facciata in stile neogotico. Per le dimensioni e lo stile particolare è
diventata il simbolo della città. All’interno si trovano opere del famoso
pittore Juan Rodriguez Juárez e di altri stimati pittori dell’epoca. Possiede
una cappella disegnata da Francisco Tresguerras nel 1786 e la cripta, che
l’imperatore Massimiliano nominó come la “tomba degna dei re”.
Tempio di San Francesco – Incastonato in una piazzetta, la sua facciata in
stile churrigueresco è la più bella della cittá. Contiene la Cappella del
Terzo Ordine e il chiostro conventuale. All’interno, in stile neoclassico,
sono esibiti bei dipinti.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Tempio dell’Immacolata Concezione (Le Monache) – Maestuoso convento
costruito nel 1775. La sua attrattiva principale è la cupola, replica di quella degli
Invalidi di Parigi (che custodisce le spoglie di Napoleone. N.d.T.). All’interno è
possibile ammirare l’opera pittorica di Miguel Cabrera. Attualmente ospita il
Centro Culturale Ignacio Ramírez “El Nigromante”, dove si impartiscono corsi di
disegno, pittura, teatro e musica. Inoltre, in una delle sue sale si trova un murale
di David Alfaro Siqueiros.
Chiesa di Nuestra Señora de la Salud – Ha una facciata barocca del secolo
XVIII, abbastanza originale per la sua forma di un’enorme conchiglia lavorata in
pietra. La cupola é coperta di piastrelle azzurre e gialle. Risaltano dipinti del
periodo coloniale.
Chiesa di San Raffaele – Costruita nel secolo XVIII, spicca il campanile
d’imitazione moresca.
Oratorio di San Felipe Neri – Monumentale opera eretta nel 1712. La facciata
è di marmo rosa in stile barocco. L’interno è in stile neoclassico e vi si trova un
dipinto di Miguel Cabrera.
É un esempio della simbiosi di culture, con i muri interni ricoperti di piastrelle di
Puebla ed esuberanti pale d’altare barocche.
Piazza Civica – La sua costruzione risale al 1555 e si trova localizzata su un lato
della Piazza de la Soledad. Fu il centro di attivitá e commercio degli abitanti di
San Miguel nei tempi del colonialismo.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Istituto Allende – Si trova in un enorme edificio di pietra che risale al
1735. Vi si impartiscono corsi di arte e lingue straniere; è anche sede di
diverse esposizioni artistiche.
Teatro Angela Peralta – Costruzione del sec. XIX in stile neoclassico.
Museo de la Esquina – esibisce piú di 1,000 giocattoli tradizionali
messicani. Orario: da mercoledí a sabato dalle 10.00 alle 18.00 e
domenica dalle 10.00 alle15.00.
Parco Benito Juarez – Disegnato in stile francese con fontane, panchine
in ferro battuto e ponti antichi. Ha un’area giochi per bambini, campi di
basket e un’area per mangiare.
Mirador di San Miguel de Allende – Si trova nella proprietá del tenore
Pedro Vargas e da questo punto si puó apprezzare una bella panoramica
della cittá.
Lo Stagno dell’Ingegno – Bella riserva ecologica. Il suo nome deriva da
una pozza naturale incastonata nel fondo di un’imponente gola. Fra dirupi
e cespugli si intravedono ancora le rovine di acquedotti e opere idrauliche
del passato. Sede di uno dei giardini botanici più rappresentativi del
Messico, con più di 1.000 tipi di cactus.
la
va
Za
el
nu
Ma
sé
Jo
to
Ignacio Ramirez
o-
Ce
ya
Arr
oyo
la
rora
Presa
a
l Sa
lida
ord
as
o
s
De
lB
Las Am
eric
rpo
ue
oC
roic
ayo
ue
re
ta
ian
ad
cip
Gu
111
A Qu
al L
aL
ro
uz
RA
RO
ESA
LA PR
AS
COLEG
IO
E
ACAM
CALZ
CJON. DE
ADA
DE
LAS ANIM
RELOJ
IO
TO
N
AN
AN
ES
AD
CH
AN
JUAREZ
CA
RAN
BAR
EL CHORRO
OS
SU
SP
IR
PUR
ÍSIM
A
E
ND
AS
LE
IN
CH
AL
S
RA
AS
ED
PA
LM
APIXTL
AU
O
OD
DE
LC
RO
ENE
CJON. DE LA
LA PALMA
SIERRA
PRIV. DE LA PALMA
LA GARIT
A
PI
O
IMAS
GAS
O
ER
TA
S
O VAR
HNOS.
ALDAMA
EL CARD
HU
PEDR
CHIQUITOS
VA
BAJADA DE
HUERTAS
S
CJON. STO. DOMINGO
MO
NT
ES
DE
OC
A
RECREO
UE
O
ZM
EN
IE
LL
VALOS
LLANO Y DA
TERRAPLEN
HRMANOS ALDAMA
AS
D
ETA
IO
RI
HOSPICIO
DÍAZ DE SO
ERA
EROS
RILL
CA
BA
YO
N
NTON
TE
NE
CALLE DE JESUS
DE HERNANDEZ
ZACAT
LAD
20 D
E
. S. D
CJON
CIA
D
CUADARANTE
MURILLO
MACIAS
FICEN
SAN PEDRO
MA
RT
E
SAN A
IO
APARIC
PRINCIPAL DEL CORREO
LA
SAL
U
DE SAN
JOSÉ
O
COR
L DE
E
D
S.
UMARAN
SAN FRANCISCO DEL CALVARIO
CONDE DE LA CANAL
UMARAN
PILA SECA
CUAUHTÉMOC
LA
MESONES
MOCTEZUMA
CUESTA
HOMOBONO
CJON. BLANCO
BENE
SAN ANTONIO ABAD
PILANCON
ÁRBOLES
RER
LA
HIDALGO
S
INSUR
GENTE
S
CJON. DE LOS MUERTOS
INDIO TRISTE
POT
DE
AD
A
LZ
TER
ANO
ANIMAS
UZ
VO
AV
.G
UA
DA
L
CR
LAN
ORG
UP
E
LOS
CALZADA DE LA LUZ
LOR
ETO
LA
ANTON
. DE
DE
OS
IA
DA
A
IO PLAZ
A
GR
LZA
TILLO
CA
ram
ie n
t
Lib
a
ANE
Libertad
mo
eréta
Q
a
aA
lid
Sa
de
len
Al
De
el
igu
ón
México
Prin
CARLO
OC
VA
G. B
M
111
S CAS
O
NUE
UN
PR
OL.
CA
ENC
VILLA
EN
-S
an
a Federal
m ien t o A
JAIM
lay
Carreter
ro
O
RV
ND
Ce
Card
o
SN. RAFAEL
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Agaris
He
A Querétaro
éta
E
A. N
o1
11
re t a d
Que
EPE
IND
AV.
xi c
ero
Bo
de
uer
Ce
Mé
AQ
11
o1
xic
Lib
ra
oA
Mé
mb
sca
Ata
Rea
s
stas
l
CJON
M
a
or
tia
1o. de
M
ez
an
do
a
s
La
lay
der
o
Murillo
Acamapixtle
De La
Ba
oV
iejo
Ar
Anc
El Cardo
res
Libramiento A Dolo
zm
n
Ma
o
e Sa
n An
tonio
Tinajita
soro
ha d
Del Te
a
ue
Die
Sto. Domingo
al
rq
s
s
av
ia
o
lZ
Pa
er
ng
ue
el
sé
mi
an
Te
n
od
rétaro hina
sC
ra
ed
M
aba
se
Pi
sé
Oriz
San Jo
Do
Pa
Jo
a de
o.
St
o
A Que
nt
Ecologi
Cuest
Salida
ie
De La Garita
Pila Seca
Recreo
a
im
ís
am
entes
Mesones
El Chorro
r
Pu
br
la Luz
Real
La
Li
je
Principal San Francisco
Sto. Domingo
Correo
Umaran
Ladrillera
Umaran
Pila se
ca
Insurg
ma
De La estación
entes
De Alda
Gu
elaria
Insurg
Quebrada
alu
ad
os
Pin
La Cand
ld
Calz de
Luz
Dolores Hidalgo
nA
San Antonio Abad
Libramiento A Dolores
Jua
de la
bra
roy
Calz
a
am
Quebrada
Zacate
ros
He
de
a
pe
lin
Al O
la Au
. de
sH
ño
Ni
ca
La
roe
llen
ncia
ro
ino
de
Ca
Cam
en
io A
el
Calz
oe
s
er
ria
ela
ari
oz
nd
ep
ac
lg
Ind
eN
da
ués
sd
hi
rq
Ma
co
o
o
Bac
l A
La E
stac
ión
s
De
lO
bra
je
ra
Lib
am
Rea
re
Fray Juan de San Migu
ncis
Al
co
ino
lo
Ag
ustí
n
en
mi
ra
lor
Do
mi
Fra
en
to
cia
A
den
El
Ign
ac
Dalias
Ba
Cam
Do
pen
es
Sa
al
Inde
nL
ntr
Lib
tos
i
Ce
uis
Po
La
É una delle cittá con il piú alto indice di sviluppo negli ultimi 20 anni ed é
stata considerata la metropoli dell’America Latina con la migliore qualitá di
vita. La fabbricazione di articoli in pelle le ha dato fama mondiale ed
annualmente si esportano piú di 25 milioni di paia di scarpe, per cui la si
conosce come “la capitale mondiale delle scarpe”. Possiede un’ampia e
moderna infrastruttura turistica, oltre a club sportivi, grandi centri
commerciali, quattro campi da golf. Le principali attrazioni sono
interessanti edifici come l’Archivio Storico o la Presidenza Municipale, il
Centro Interrattivo di Scenze “Explora”, il Parco Metropolitano e lo Zoo di
Ibarrilla. La cittá é diventata la destinazione per viaggi d’affari piú
importante dell’America Latina grazie al suo nuovo Centro Congressi
POLIFORUM, che offre 24,000 metri quadrati di area esposizioni e servizi
di classe mondiale. La moderna cittá ha anche un’intensa vita culturale
che si puó esplorare nel Complesso Forum Culturale Guanajuato. Inoltre,
offre un’interessante vita notturna con vari ristoranti, discoteche e bar.
León é sede di eventi come il Campionato Mondiale di Rally o il Festival
Internazionale della Mongolfiera, che si celebra nel Parco Metropolitano
durante il mese di novembre.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Arco trionfale della Calzada de los Heroes – Simbolo della cittá
realizzato nel 1893 per ricordare l’83° anniversario dell’Indipendenza del
Messico. L’arco é coronato da un leone di bronzo, opera dello scultore
Humberto Peraza.
Casa de las Monas – Edificio del 1870. Fu Palazzo del Governo,
Municipio ed attualmente ospita la galleria dell’ Istituto Culturale di León.
Palazzo del Municipio - Dal 1869 ospita il governo municipale. Risaltano
i murales elaborati nel 1972/73 dal pittore Leonese Jesus Gallardo.
Santuario di Nostra Signora di Guadalupe – Chiesa benedetta nel
1875. Risalta l’imponente altare fatto di colonne.
Chiesa dell’Immacolato Cuore di Maria – Chiesa costruita nel 1901 in
uno stile neo-gotico. La facciata é sobria e sorprendono le sue spettacolari
vetrate.
Basilica Cattedrale della Madre Santissima della Luce – É considerata
una delle cattedrali piú emblematiche del Messico, un edificio maestoso
che risale al 1765. La facciata é barocca, con due torri che raggiungono i
67 mt d’altezza.
Parrocchia del Santuario di San Sebastián – Edificio originalmente del
1589, ha subito trasformazioni nella facciata nel secolo XIX e nella torre
nel secolo XVIII. Spiccano i dipinti ad olio ed un organo a tubi nel coro.
Chiesa di Nostra Signora degli Angeli – La sua facciata é considerata
come la unica in stile rococó del continente. All’interno risalta la tela con la
Vergine degli Angeli, del secolo XVIII.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Chiesa Espiatoria del Sacro Cuore di Gesú – la prima pietra fu collocata nel
1921. In stile neogotico, é alta, luminosa e con belle vetrate.
Museo di Arte e Storia di Guanajuato – Il Museo fa parte del Forum Culturale
Guanajuato. L’edificio é su tre piani con varie sale che esibiscono la cultura
regionale, scultura messicana ed esposizioni temporali. Offre aree di servizi
educativi, sala polivalente, auditorio, caffetteria, libreria e parcheggio. Orario:
da martedí a venerdí dalle 10.00 alle 18.00, sabato dalle 12.00 alle 19.00 e
domenica dalle 11.00 alle 16.00.
Museo d’Arte Sacra – Si trova in uno spazio annesso alla Basilica Cattedrale.
Esibisce dipinti di varie epoche ed autori, oltre ad oggetti liturgici.
Museo archeologico ed Archivio Storico della Cittá – Espone oggetti della
Cultura di Chupícuaro e di quella Chichimeca, trovati nelle zone archeologiche
della regione. Inoltre é permanente la mostra della storia dell’industria
calzaturificia della cittá.
Museo e Centro di Scienze Explora – Fra capanne, una pista per correre,
giochi, un chiosco, un lago ed un aditorio all’aria aperta, si trova il Museo e
Centro di Scienze Explora, uno spazio con 6 sale a tema, esposizioni
temporanee, schermo IMAX e differenti attivitá sperimentali.
Parco Metropolitano – Possiede un’enorme diga, le rovine di una hacienda
del secolo XVIII, un lunghissimo zip-line, una fattoria, una piccola Cittá per
bambini, sono disponibili giri in treno ed in barca, biciclette, quad, passeggiate
a cavallo, un ristorante ed una zona da campeggio, tutto fra pellicani, paperi e
piú di 200 specie di uccelli migratori e residenti. Aperto tutti i giorni dalle 6.00
alle 20.00.
Lo Zoo di León – Situato in una grande area naturale, possiede piú di 2000
animali di 240 specie diverse in aree perfettamente adattate, repliche del loro
habitat naturale. C’é un safari notturno.
Vergel della Sierra – In mezzo alla Sierra de Lobos, si trova Vergel de la
Sierra, un hotel con tutti i servizi per trascorrere un divertente, bello e tranquillo
fine settimana. Sono presenti un campo da golf, campi da calcio e tennis, una
diga, aree da campeggio ed innumerevoli attivitá ricreative: passeggiate a
cavallo, quad, kayak, paintball, pesca e rappel.
Blv
rd
M
ig
ue
lH
id
alg
o
Ca
min
Ca
a
edin
oM
ilari
rd H
illa
ario
Hil
Vil
la
co
cis
an
din
Fr
Me
Gr
al
ario
Hil
Villa
co
Ve
rtiz
C
am
l Fra
pe
ncis
ro
rge
Nte
zM
lta
De
ar
Sur
ne
pic
a
rd
As
m
Blv
ón
-S
ila
ñó
o
Oli
ís
Pe
Le
tin
cio
ica
o
Be
u
lR
ta
bio
Pr
in
Le
ón
al
-S
ila
o
de
ral
45
o
D
Ca
rre
tera
Ma
dre
Ma
dre
Ra
qu
He
La
el
al
Fe
an
cip
tera
oz
in
rre
oL
Pr
Ca
ote
Ato
ton
ilc
Tim
45 D
Madre
deral
Tierra
o
rra
cip
dura
De
A San Juan de Abajo
tera Fe
arte
s
Bu
mp
Fr
ay
Sa
ba
ns
Bambú
res
s Lieb
ar
Paseo
ro
.
o
ay
ed
O
alt
ibr
eG
nd
M
nP
s
te
o
Sa
eo
León - Du
Oli
a
M
at
Colima del
De La
bres
de jerez
an
Las Lie
o
pica
elt
z
re
sL
ardita
La Luz
lev
Ló
ra
Olim
lev
ar
D
A.
pe
Villa
ancisco
Gral Fr
Cd Industrial
Pt
e.
da
Sta Be
rn
La Luz
Bu
cobedo
Sila
o
aneg
iano Es
n-
z Boc
r Mar
Leó
Gra
l
zále
Pa
Fra
se
nc
od
.
tela
Ote
eJ
isc
La Luz
er
ate
os
La Luz
ez
oV
illa
pe
Co
roga
de Qui
Medin
Hilario
Vasco
Gra
Jo
ton
An
ar
lev
a
Bu
yac
Tepe
Tepeyac
Juá
Juá
rez
lo
Me
din
a
An
ar
lev
Bu
a
dra
zo
Ma
io
rd M
Blv
a
Aldam
La L
uz
Ló
Buleva
Gon
Salto de
an
ltil
ton
min
io M
oa
ad
raz
o
Iba
rr
Blv
ruz
.C
Ma
sé
ra
Jo
aB
arr
e
izo
el G
ran
l Hid
algo
nd
ta
apa
rez
oZ
Em
anos
Juá
rez
Herm
rez
tra
en
igue
M alecó
s Ote.
n
Alemá
ito
Ben
l
er
M
La
Av
C
ilian
palm
Las
a
es
on
C
d
ce
ia
ar
M
d
ce
er
M
La
Ca
Jua
ral
l Mo
o de
Pase
Méx
ico
z Mateo
A. Lópe
Gua
Hon temala
dura
s Francia
Miguel
as
Ma
rzo
agua
A. d e
J uan
ar
Bu
lev
de
21
Nicar
Miguel
de Ce
rvante
Manue
l de Au s Saavedra
strí
Sur
o P te
bra
T. O
te
Li
el d e Cervante
sS
Migu
.
La Luz
A.
Vicente Valtierra
rra
Rosa
Valtierra
ie
Monte
Vicente
lt
Va
oz
din
te
en
Vic
oL
Ma
León
Tim
ote
de
Silao
mpa
no
o
zano
es
- Sila
eo Lo
Fr
a
o
Rí
.T
or
-L
eó
n
ces
do
ma
J.J
o
León
Saturn
J.J. Torres Land
Timot
Carretera Federal 45 D
Carre
or
z Cru
ue
45 D
M
en
Télle
oQ
eral
Prisma
no
e
Torres
rero
Dr
D
Pic
Fed
o de
a Ote.
za
Av Po
etera
Alons
s
s
Lo
D
Carr
lv
zA
de
an
Calz de Los Niños H.
rn
He A
Olimpo
v
Ro
m
a
Bulev
ar M
ariano
Escob
edo
Feb
rma
z
eo
te.
me
ot
sO
5 de
go
s
Tim
.
teo
na
Pte.
nda
a Pte
La
e
uc
Cr
Refo
Ma
n
no
Acapulco
Heroes
de La Ind
ependenci
La Luz
a
z
La Luz
e
ar
A. L
ó
Gó
Land
Candelaria
rto
pez
eó
cingo
Satur
a
os
rres
Cua
tierr
rde
La
J.J. To
te Val
Palo
uila
Loma Bonita
-L
z
lle
Té
e
Coah
Vicen
ec
Cá
Ev
a
Le
ón
Pr
o Loza
no Ote
in
Pri
nc
-S
ila
Timote
o
Pri
Le
ón
rre
Ca
D
ter
45
-S
D
ila
o
aF
Le
C
ón
in
o
A
D
ua
al
rte
ila
e
al
o
Sta
An
ad
el
Co
nd
Carretera Federal 45 D
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
am
ncip
-S
cip
45
ral
in
Pr
ral
l
al
e
ed
Fe
de
ipa
cip
A
45
es
Torr
ep
Guanaju
ato
eL
Es
ult
de Chilpan
d
Río
al
ap
Congreso
del
er
Ch
Juan
ty
Fe
d
co
e
Gu
ra
os
estr
ón
b
co
M
or
e
lec
te
nB
e
Ma
rre
pech
ua
Torres
mp
e
br
e
Pt
J.J.
Ca
nJ
Ca
em
Mariano Escobedo
M
o
ed
no
Sa
o de
pti
Cam
Nueva
Galicia
Ejé
rcit
oN
acin
al
v
de Bule ar Ma
.
E
r
o
n
ia
La
Algec
Bu
s
iras
Ex
lev
ar
po
M
sic
ari
an
io
o E Bulevar Mariano .
ne
.
s
ia
ar
s
stre
Se
lucia
to
Guanajua
de
Los
Ins
urg
e
r
va
Alons
de
Anda
Campe
nte
le
Bu
D
A.
eo
es
16
Av
Pas
Juan
dra
Pie
de
lona
orr
eT
sa
Barce
thier
en t
mi
Ca
eles
sco
n Bo
Aristót
Jua
Marx
ns
od
IFUG
s
no
eL
da
Sa
de Los
Paseo
Libramiento Pte
San
an
lo
nA
G
C
mpestr
e
cia el
a
Ju
tes
Insurgen
var
AS
an J
u
ayor ha
tre
pes
Cam
Unive
rsidad
Bule
ino
aza M
del Ca
J. Clou
a
rz
Ga
De Pl
Gordo
o
err
o
ord
go
nd
nio
Cerro
Camp e stre
La
Manuel
ge
Eu
s
Juá
-L a
ma
no
Venustiano Carranza
n
Leó
Lo
Sardaneta
ón
- Le
More
León - Lagos De
Sa
los
Jardines del Cam
pes
tre
od
as
rril
la
ore
Contratistas
no
se
eL
s
Iba
M
De
re
Mo
s de
dere
yta
uale
gua
oa
os
Blvrd Miguel Hidalgo
Lag
go
Pa
Cam
Ag
Le
ón
-S
ila
o
OV
ALL
E
IRO
ROS
A
S M
OR
ENO
N
FEB
R ER
O
IGN
ROS
AS
MO
REN
O
que
Enri
San
Julio
San
SG
UE
RR
los
Niñ
os
San Brist
óbal
dres
Dob
Blvd
. Ma
Ma
ca
riano
PED
RO
FRA
NCIS
CO
I.
MO
R EN
5D
omp
serrat
de P
Arrol lo del E
jido
a
Inmac
rgen
uli
to
tica
Flore
Bra
rtad
Toro
a
or
ncio
vo
Antil
Anda
lon
Don
La P
Amor
Cd. Victor
Pachuca
Cuautla
Herm
rlo
Infante
Chetum
uz
LO
PE
ZM
AT
EO
S
ARTES
CA
UBLI
REP
LA L
UBLI
REP
CA
ERO
MAD
EF
EBR
D
AN
N
ER
.H
R
D
EZ
al
Corcega
Malta
Capri
Alfalfa
Esperanza
ldan
de
os
Ro
sa
Ba ñ
llo
Mu
e
Del C rto
isn
e
Ar
ro
chuca
Aranda
Zacatep
ec
Hermos
illo
sA
Dona
to Gue
rra
La Paz
Sollano
mbia
Clavel
a
án
Azucena
Ca
Monterre
y
Herreros
Bosque
Lau
z de
omin
ca d
5d
Can
go
el P
erú
San
Luis
Pa n
Vale
ayo
yote
nitos
Marce
lo
a Ote.
AL
Candel
aria
Alfalfa
Alfalfa
pe
San
Fra
z
o
ncis
ar
Serd
án
ard
20 de
o
Puert
o
Mad
drito
Acaponeta
ero
San Blas
yetano
San Pe
Hid
olo
seo
Aba
s
Apa
Alfaro
atep
Zitá
cu
rto
er
Júp
it
Ario
Apa
tzin
gán
Para
cho
Cara
pan
La
Bris
a
Ale
g
re
Santia
go
Blvd. Hilari
o Medina
Po
e
aro
ec
Septie
mbr
Tep
alc
ur
Sur
nS
algo
incó
Plaza
Chupi Ario
cuar
o
Herreros
Gall
res
el R
Yuriria
Valenciana
Aurelio Luis Gallardo
Boliv
iles
Dolo
co d
PalomareHerradura
s
Bosque
San Juan
Los Pi
ncia
San Ca
San
ta C
lara
Cerro
Arrollo Prieto
del
Mu
ert
o
Sánche
z
amá
Aqu
Nico
lás N
avarr
San Be
nito
Feli
s
zále
Flore
Gon
20
de
Ene
ro
Tep
alca
tepe
Hid
c
algo
eM
tera
Cha
San Isidro
Elvira Me
Acapulco
to D
úbli
rel
Ave
llan
a
Alm
end
ra
Ramos
San Pe
drito
Cru
Candelari
Caborca
Cananea
Nogales
án
uay
dor
Parag
San
ala
Rep
tem
i
Sur
Hait
Sur
ada
ela
via
ezu
Can
algo
Boli
Ven
Hid
nde
ur
Alle
eo S
uel
Cuit
z
Mig
res
Gua
Dolo
San
l Salva
Colo
Garde
nia
a no
alg
o
Iguala
Iguala
Blvd.
Hilario
Medin
Cuerna
a
vaca
ia
Circinval
ación Pa
jara
ay
Ene
ro
Serd
Isab
el
Morelia
Plaz
Toluca
Guadala
Mérida
Hid
de
5d
eM
ayo
20
l
Urugu
lica de
lica de
Repúb
Repúb
Migu
errero el Alem
iles
dis gu
Aqu
a
Brasi
lica de
es
Praxe
Jalapa
az
agen
lica de
ato
Gu
erra
Españit
a
Taxco
Cart
Repúb
a
Repúb
elon
Puert
o de
o Ric
o
Barc
Ecuad
Septie
mbre
ulada
Herm
osillo
Zapopan
ita
a
do
13 de
is
Pir
Libe
Lic.
Monte
rrey
e Sa
n Lu
Españ
ren
Plan
d
Los Pinos
de A
Ga
nte
ía
icana
Verd
ad
Ign
aci
oZ
arag
oza
lvara
Trigo
os
oZ
apa
ta
Moto
lin
Jos
éA
elan
inero
s
Jard
Hort
ro
lado
Gu
err
e
onsu
elo
Pampas
11 d
ed J
uli
o
Calzada de los Héroes
Pas
eo d
e
San Mig
uel
San Fra
ncisco
San Sebastián 2
Monteca
DO
Tadeo
San Sebastián
San Sebastián 1
San Judas
Lon
Del C
uel
Man
Vice
nte
Mon
s
ARA
yac
a
a
blica
ragu
o de
ltar
as
Alask
a No
rte
Nica
Puert
Gibra
lica de
omin
llarta
ALV
TR E
Romo
SE
erín
Olimpo
ndenci
Em
onfo
rt
River
ilian
Com
lica D
Repú
Repúb
Repúb
o de
Salina Cr
Pinito
G. JO
Arboled
as
s
en
Deb
ussy
z
a dos
Tepe
z
ce
to S
ierr
a
Jus
Igna
í
cio
is Potos
Beli
Ignacio Altam
irano
an
Vall
e
Niza
San Lu
uáre
Cole
gio
Milita
r
Las
Am
éricas
He
roi
co
ada
Ju
oS
Indepe
Pin
Chile
ela
Puert
Nuevo Va
1ra.
E
elta
nueva
ona
thov
Gran
Berlio
Calz
rez
lica de
Esth
ras
ska
agen
a
Palm
Puert
Las
Sánchez
IEMBR
evu
Lecu
i
Bee
ner
cia
o
olm
Na
va
rr
Juá
erc
ed
Cos
ta Rica
Repúb
ría
ge
ci
Ma
Al
Ala
Cart
o de
ga
blo
Los
SEPT
eR
ona
Palm
Verd
us
Wag
Vene
a
ag
Pr
id
ris
Pa
dr
Ma
Nte.
Cá
nd
ido
toc
Es
e
La
M
a de
a
o de
o Ric
o
ña
lanco
Mála
te B
o de
Mon
Puert
ira
gel
Mazatlá
n
Navidad
Puerto
Vallarta
15 DE
MO
REN
O
DAD
ra
estr
neg
rdo
Rica
oca
VER
de Las
Silv
Villa
Stra
en
Lecu
ini
Sinai
ez
ar
Alv
án
Jad
Turm
alina
Re
púb
li c
M
ar
í
ragu
Puert
Puert
Coru
Alme
Santa
nder
Gijón
o de
o de
Puert
Puert
Puert
o de
San Pa
AG
OZ
A
lmerín
Ross
eralt
a
oven
ela P
Beeth
Ang
Israel
stro
r
Sánche
ZAR
O
DO
do Pa
i
us
ini
Stra
thov
Ricar
nueva
oG
onz
ález
B
Ross
bert
n er
Schu
Wag
uffo
Viena
ez
rita
Parr
Puert
Acapulc
o
AC
IO
DER
NCIA
MA
Villa
Verd
oven
a
Tita
R
pin
a
Acces
o
bre
Marga
An
a
Nica
ña
al
Puert
o de
Cád
iz
Puert
o de
Hue
lva
Las
Palm
as
Coru
Pola
Blvd. Vecente
PRIV
. IN
5 DE
dro de
A.
ACapulín
de
nce
Arce de las A.
cisc
LICE
NC
ISC
O I.
Beeth
eralt
ela P
Fran
Bee
E
FRA
t
las A.
Fresno
A.
las .
de
sA
ino e la
Enc
d
Alamo de las
le
A.
Canelo de
Rob
las A.
Cacao de
s A.
las A.
de la
Cocotero de
án
Sauce
las A.
Rom
San
Almen
Ang
Cho
a
AL
L
i
de las Arb
oledas
las Arbole
das
las A.
Rosin
bert
m
ER T
AD
RO
OL
FO
rdo
Ca
LIB
PED
ner
iza
drin
va
a
Marth
r
rita
a Su
Marga
Alask
o de
o de
nica
AN
V
Avellano
Lisz
PAZ
BLV
D.
AD
Rica
ADO
de las A.
Miguel Bernal J.
Constantino
O BL
Clemente OrozcoAraucaría de
Cedro de las
A.
Schu
Su
a
MA
N UE
LD
nda
A
Magnolia
Wag
Moza
rt
Solis
na
Nue
nd
as
s
re
ná
ric
mé
jan
nte
na
rio
ovie
m
oren
de A.
pin
Bach
eyac
Tep
on
Men
dels
os
Lo
nd
alc
sA
La
co
za
.H
er
Dr
Ale
Miguel Alem
eN
Ce
20 d
án
DE LA
Nogal de
Bele
ño
AV .
a
uel M
. Po
Jacaranda
uffo
ada
ta
Vie
n
at
pa
Co
loa
Sarasate
Ro
ER
R
O
AY
EM
Tita
R
Cho
art
n
Calz
dels
o
Caru
so
Men
pa
o
ia
GU
5D
rdenas
anin
Pa
Rí
Blvd
. Ma
riano
Esco
bedo
Albe
niz
i D
oniz
etti
i P
aga
nini
Caru
so
izett
Don
Pag
olís
sa S
Pre
o
apa
Flore
nc
TO
A
Z
AN
z
La M
NA
ALD
Guty Cá
Gri
to
Ejerc
de
ito
Alhón Rebel
Lib
de
di
ert
Grupo ga de G
ad
rana
Insu
ditas
rgen
Con
gres
te
o
Nal.
spira
Bac
ción Abolic
h
ión
Reb
elión
Moz
Ba
jan
Bahía
bana
Surinam
Aires
ana
Rí
oZ
z
Jord
DO
AN
OS
GU E
Z
RM
Río Lerm
Con
El Z
orro
Man
Juan
LINIA
E
HE
he
Marí
Puert
a Cri
stin
Julie a
ta
Gibra
ltar
Marí
a Lu
isa
Puert
Sofía
o de
Barc
elon
a
Puert
San
nta
MOTO
GA
NT
nc
ez
sa
a Asu
JU
DIA
ZM
RO
MA
RE
TA
Diego Riv
era
Río Grijalva
GU
ER
OR
Marí
ALTAMIRA
NO
RE
F
ILIA
NO
ZA
PA
OMIN
lo
Valpa
raíso
Barra
nquilla
Recife
Medel
lín
RIO
EL EZ
M
ND
CO S G O
LE
MA IO LO
R
ARIO
D
GUE
eyac
Ofelia
EM
ta
Calzada Tep
Salud
Veró
A.
RO
Río Usumacin
Esp
añita
Pto. An
as
NDR
OMIN
Santís
ima
lsas
ento
ncia
z 3ra.
ochis
en
ED
o
ma
Niza
epende
las
O. D
Río Ba
ram
Sac
de la Ind
l de
EN
E
condic
o
á
Aires rde
na
Río Nilo
s
Río Bl
anco
rlín
Sánche
rd
Cá
ty
DE
Río Hond
Ro
oa
ireles
drito
edu
LEA
ul
Buenos
ia
Lisb
Lieja
ó
San Pe
Los M
Gu
BEL
IS
Río Az
Buenos
ano
s Ald
Em
ilian
sa Urtaza
Ov
iac
hic
inalo
a
an
Calz
Cas
ada
tillo
de lo
de C
s Hé
hap
ulte
roes
pec
n Juan
Ab
EFA
20
do
qui
Río Ya
Pino Suáre
Pre
sa
Na c
osari
Río
Bra
vo
Río
Nige
r
Río
Da n
ubio
La Ha
Río Volga
Río Hondo
Herm
rez
sa S
Alb
do
Plaza Sa
Barra de
za
Pla
RE
Z
Río Es
Río Colora
arillo
Río Am
JU A
in
gu
io
s
Pra
La Luz
.
las A
JOS
SU
AR
EZ
José
Torres
La
hico
Río O
ro
Río Ba
Río Ba lsas 1ra.
lsas 2r
a.
Río C
ton
An
Os
Héroes
e
ba d
OI
sumac
inta
ul
Pre
PIN
Río U
Río Az
O
orido
Juan
co
Pre
RER
Blanc
a
alsas
a
úblic Blv
d. A
Rep
dolf
oL
Ped
ópe
ro M
zM
oren
ate
o
os
ria Ote.
Cao
ALEM
AN
Blvd.
Tierra
ndencia
rma
Norte
Juá
Venustiano Carranza
alsas
Ja
ma
pa
UER
Río Fl
a
o
IS G
Naza
s
de La
rijalva
Lerm
nari
a
en
At
X ED
eñor
Río G
anu
nte
as
PRA
Ojeda
Ce
eg
Be
niel M
Fray Da
A.
RT
ta
vo
sV
s
na
NFO
vez
Río
P
La
d
án
aM
ora
Fragua
laa
RA
Chá
Río
Ote.
rrosa
za
z
rce
IER
Dei S
Río Le
es
Río B
Chupa
Pla
re
arto
de
AV. MI
GUEL
rio
Nte
.
Arena
Amor
aqui
Centena
Indepe
ino
Esp
l O.
e
uive
riqu
E sq
Man
Tita
nia
Río Y
Acceso
cobedo
D
Ped
ro M
oren
o
Cá
CO
MO
d
Miguel
Alo
nso
nte
Tori
bio
Vice
rina
Cristal
Bra
Pte.
o
H
r.
va
Al
Palo Cu
hín
CIO
rg
ín
ne
Acceso
no Es
Valle
n
er
Rosal
ty
ST
OS
Vi
Sá
Co
Guillermo Prieto
ez
ra
Mo
c
ba
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
de San
o
Ace
Río
Maria
Juan
n
de
L
Gu
JU
Río
Honda
a
ra
ía
m
te.
erm o
Prieto
Miró
La
Ta
IGN
A
ur
illal
na
S
Esp
in
Salu
Membr
er
Aran
la
Do
te
La
M
ali
nc
he
lin
Díaz
ra
Candela
Manzanillo
ómez
los G
Are
M
ecia
C
ar
lia
M
ra
an
m
ta
us
lB
Blvd.
o
Mad
ero
a República
Mo
s
e
Usum
acin
Río B
G uill
Moren
n
rero
La
na
ns o
Nu
La
Lucr
O
ue
ia
Ma.
Vá
Joaq
ce
ev
uin P
zq
d
La
a
ortill
Clarí
ue
ay
Yo
n
Ve
z
To
rk
g a Nue
r
re
s
va
Dr. B
s
arajas
O
Vi
rle
C
r
gi
hi
an
ni
ca
s
Fi
a
go
la
Fa
Cenzo
Vir
de
br
gin
Ce ntle
lfia
eg
ntr
ia
as
al
G
alv
án
Nu
Nu
de
C
e
e
hic
va
Ce
va
N.
Or Nu
a
n
Yo
go
tra
lea e
Op
l
ns va
rk
alo
Pon
O
Pa
cian
rle
blo
Pe
oD
an
An
íaz
ns
s
da
ilv
Ag
a
nia
ua
Ba
m
rón
ar
yM
ina
Br
Juá
ora
illa
rez
les
nte
a
io
Coral
o
Valle
Rosas
Miró
Feb
as
nilla
cio
San I. de
Loyola
Río de
De la
í
ay
M
Díaz
5 de
la
stil
nza
Igna
Verde
lo
án
asti
Seb
San
Río
a
form
Na
rde
Alo
n
Palom
Gorrió
ñor
Canar
Ruise
Perla
Re
San
Cá
Dulc
ardo
Rub
de
dro
ción
Fran
cisc
o I.
s
ty
Urr
aca
rrió
n
To
rt
To olita
rdo
rí
Alo
ua
Gue
rrero
Palo
Martil
e
Jorg
San
ier
o
Jav
and
San
s
Fern
osa
San
no R
enti
Juv
Bern
al
10
Lean
stitu
Alda
na
ez
Gu
Go
Colib
Tu
c
Valle
ro
nd
Con
z
rto
ros
ablo
ma
Fati
l
ga
ción
Pa
gue dilla
z
Yunque
Po
Oficia l. Mario Padilla
R.
l Arc
adio
Hdez.
M.
án
asti
Seb
San
ra
rra
stitu
gue
ón
Góm
Marro
Luis
San
ban
Este
San
Co
dez
ngo
omín
breg
Ar te
s
Ratón
San P
l
tóba
Bris
San
so
al O
León
omín
n
Tre
sG
uerr
abu
ena
C
Río
Con
rio D
Coló
a
te.
Herre
n
sale
jeru
Ac
er
in
a
um
Le a
Beli
sa
deD
jera
aO
aso
rida
Mé
an
Dura
icari J.
o Ortíz
ro O
ervo
pero
Peg
z
me
a
tr
auli
pas
Alva
Yerb
arga
G. V
aro
s
osa
no R
enti
ldi
Juv
Viva
nio
Anto
i
Patt
lina
Ade
M
ila
na V
Guti
érre
z Ná
Ezeq
uiel
Cua
ty
Gu
Naz
as
Cao
rma
Leo
mpo
ejad
Am
ad o
N
Palo
te
Cla
ro
atán
Oca
eT
a do r
lari
a
ras
Sa
Río
o
n
Ce
Tam
ón
Juan Valle
uito
Sap
Nuevo
a
breg
od
Pure
picu
sG
e lo
od
Rí
Alondr
eZ
Colim
ro O
resa
Santa Te
Torq
ata
Chihuah
Alva
Lerd
Salv
nde
Chu
s
cela
Bru
Río
Parr
s
Geranio
Ca
itzio
eso
a
Cr
ista
l
Tit
an
ia
nso
de
an
la T
do
orr
Die
Dr
e
zd
.J
eS
os
éd
Be
oll a
eJ
rna
no
e
rdo
sú
sG
Ch
lez
áv
ez
.
Vala
ravo
hor
oc
Juan Valle
Ag
nd
nte
ta
nio
ma
atis
Am
ua
Dia
nda
Anto
fíro
Za
as
a
Ka
cio
n
pa
on
nF
ern
Sa
yJ
Fra
To
Orope
C
ndola arnic
erit
Rascó
o
n
Río
rla
s
le
s
sa
rald
ía
te
bí
An
ge
ns
s
na
sí
Refo
aleana
Melc
tém
uma
Jan
Progr
rc
Me
a
moro
os
auh
a
s La
alieri
sa
a
Gr
ed
Ru
azio
is A
rk
an
z
Lu
la
de
ía
ar
M
La
sF
lor
es
De
la
Me
rce
d
Yuc
ildo G
Obrer
ón
cia
a
orre
dr
ar
M
Pe
ga
an
s
oa
ue
Coahu
Diana
reg
Cu
Moc
tez
ci
Ve
ej
Och
rq
cruz
lás B
na
Ob
ón
om
Lo
za Ir
Vera
Mata
eneg
án
R ay
stan
R
La
Sa
nL
Ma uis P
ría
oto
Orella
Juli
acio
Mercedes
re
G
Blvd
. Jua
n Jo
sé T
st
Al
Cav
eran
Tu
ca
Apolo
Ign
s
La
d
Oaxa
ano
ez
ec
ía
ve
le
So
Mina
te
p
ar
G
al
dia M
ía
ad
Puebl
na
Guaya Venus
Píp
ila
Min Minerva
a
ul
Con
M
Clau
nia
Parral Ote
.
Mari
Allende
es
Tr
Anto
a
Ma
ría
Esth
er
pas
loa
ín
Jazm
o
Nard
Faisán
Lina
Elisa
uz
la L
de
ía
ar
M
Tabas
co
Apolo
ap
elia
Aste
roide
s
Saté
lite
Mete
orito
Gala
xia
Plan
eta
Cos
mos
z
Esp
a
Chia
Herm
Ch
leta
Vio
lvare
iscin
Alicia
Celia
la
Jimén
gón
Cam
te.
tura
co
Nico
Estr
ella
s Mirlo
Garf
ias
even
Jalis
bre
nia
La P
Fuert
a
sima
lia
stina
parral
O
ruz
aro
o
ate
zM
Erne
Sofí
aA
iras
Tlaxca
pech
e
ním
ón
Algec
Puebl
s
í
an
o
Oc
a
is
ila
as
atec
a
Zac
me
a
a
Coahu
Chiap
Son
ora
ntes
is Potos
Elisa
ur
Verac
án
Es
Gr
ull
za Ir
ña
as S
Hua
San Lu
Mil
mas
Cam
hoa
c
eO
Torre
eran
Coru
Santa
Mic
alie
ba
Esp
iscin
nder
Las P
al
asc
Sina
ca de Cu
o de
Chiap
Agu
Repúbli
Puert
Guill Sono
ra
e
Patr rmina
icia
Lagos
án d
Garde
o de
San Juan de los
Juli
e Guadalupe
Puert
Sa
Mic n Juán
hoa
cán Bosc
o
ad
led
So
La P
e
man
ca
ópe
lfo L
. Ado
Blvd
pech
atán
Sala
Purí
ra
Jalis
co
Irap
uato
Calz. d
Cam
o
sc
Bo
do
Yuc
n
st
a
d. S
Blv
uá
nJ
bu
Nara
Toro nja
nja
Man
dari
na
Los
Limo
nes
s
Em
Qu
Quetz etza
al l
Las G
ranjas
Burgo
Au
Cád
iz
Acapon
eta
Los Mo
chis
Melaque
Valtierra
Mazatlá
n
Nopal
na
z 2ra.
Cas
cad
San Die
go
Olimpo
esco
bedo
María Gr
eever
AS
UZ
O
ERO
EZ
R
VA
a
É conosciuta come la Porta d’Oro del Bajio (Regione geografica dove si
trova lo Stato di Guanajuato) e per i suoi deliziosi dolci. Fin dall’epoca
coloniale a Celaya si elaboravano dolci ed oggi negli stabilimenti moderni
si puó chiedere di osservare i procedimenti di elaborazione ed assaggiare
cajeta (una crema fatta con latte di capra), obleas, natillas, jamoncillos,
marinas (tutti dolci a base di latte) e gommine di vario tipo.
Si puó passeggiare fra i muri fortificati di antichi conventi o per i piú
coreggiosi visitare di notte il cimitero in cui si trova il Museo delle Mummie.
Importante centro d’affari, città natale di uno dei più importanti artisti
dell’architettura neoclassica del Messico: Francisco Eduardo Trasguerras,
esempio della sua opera è il Tempio del Carmen. Altre attrattive sono il
Convento di San Francesco del sec. XVII e il Chiostro Agostino,
costruzione del sec. XVII.
Piazza d’armi – Spazio architettonico incornicaito da bei portici. Conserva
un artistico chiosco di grandi dimensioni che risale all’anno 1906.
Presidenza Municipale – Edificio costruito nel secolo XVIII, con bei murales
di Octavio Ocampo, artista di Celaya che ha catturato nelle sue opere eventi
della storia del Messico.
Cattedrale de Celaya – Forma parte del complesso del convento e chiesa
di San Francisco. Fu ristrutturato in stile neo-classico nel secolo XIX dal
famoso architetto Tresguerras.
Chiesa del Terzo Ordine – Risale al 1820 e risaltano gli altari attribuiti a
Francisco Tresguerras. All’interno ci sono 18 belle vetrate.
Chiesa ed ex-convento di San Agustín – La sua costruzione s’inizió nel
1609 con un elegante disegno rinascentista. Nel 1863 fu una prigione. Nel
1976, dopo una ristrutturazione, si é trasformata in un Centro Culturale che
dá diversi tipi di corsi.
Convento e Chiesa di San Francisco – Il convento é uno dei piú grandi e
belli del Messico, i suoi interni sono in stile barocco e la facciata é in stile
plateresco. La sua costruzione risale al 1573 ed ha subito varie
ristrutturazioni, incluso quella eseguita da Francisco Tresguerras nel 1715.
Chiesa del Carmen – Gioiello dell’architettura neo-classica in Messico.
Opera maestra dell’architetto Francisco Eduardo Tresguerras. L’ interno
esibisce un dipinto di Tresguerras ed un organo tedesco che risale al 1800.
Museo de Celaya di Storia Regionale – É formato da otto sale che
mostrano la storia di Celaya. Orario: da martedí a domenica dalle 10.00 alle
18.00.
Cimitero e Museo delle Mummie di Celaya – Il cimitero é stato inaugurato
nel secolo XIX, é un luogo ricco di simboli e misticismo. Accanto al cimitero
si trova il Museo delle Mummie.
Torre idraulica o Sfera d’acqua – É uno dei simboli della cittá. Dal 1908
distribuisce acqua a gran parte della cittá. La torre di 35 metri d’altezza e 12
di diametro é una raritá per la sua forma sferica.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
5 Ragioni per visitare Celaya
Comprare i dolci tipici come cajeta e obleas.
Fare una fotografia della famosa Bola de agua (palla d’acqua).
Ammirare le opere dell’architetto Tresguerras.
Vivere esperienze fuori dal normale nel cimitero.
Assaggiare le gorditas (frittelle di mais ripiene di formaggio o fagioli)
nel mercato di Cañitos.
ía
Hacienda de La Erre
ar
aM
Nara
n
Eje jos
Norpon
n
Octop
a
iguel
Camin
Irrigación
Tierra y Libertad
Irrigación
Rancho Pinto
Mutualismo
Francisco I. Madero
José Ma. Morelos
os
Adolfo López Mate
Adolfo López Mateos
Ado
Pipila
lfo L
ópez
Cela
Mate
ya os
Villa
3 Gu
José Ma
po
g
erras
lim
ría
O
rá
Pino Suáre
n
Monte
reno
o
z
t
M
s
s
vere
osa
E
R
a
é
te
elay
Jos
Mon
Pa
lto-C
xcoco
se
El A
de Te
o
seo
Lago
de
rra
Apa
t
Ca
a
la
s
il
Lo
me
V
e P Ejido Cerro Prieto
ere
R
d
li
sA
v
a
ío
E
lás
lam
e
C
t
o
n
oa
ic
os
N
tza
Mo
an
co
S
Sta Clara
alc
e
d
os
eo
s
a
Pa
Alt
al
Romer
Villa
Ejido de Silva
Irapuato
Jofre
es
Pr
io
Lucio Blanco
10 de Marzo
Ca
Am
Fue
rza
An
Zap
ton
atis
io F
ta
.B
aro
na
ado
rS
ala
zar
udill
od
el S
ur
eco
Pach
l Bo
sque
o de
cisco
Fran
Pase
e
iembr
nci
sco
Morelos
Chapala
Fra
Mitla
Plan de Iguala
Adolfo López Mateos
Antonio Plaza
Reforma
Mendoza
Lu
José Ma
uñ
o
Chap
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
ría Pin
N
o Suáre
e
Ja
im
ultep
ec
l
a
Maria Enriqueta
Ja
im
eN
uñ
o
Monte
s de Oc
a
z
Reforma
Pino Suáres
Luis Velasco
De
Ramirez
Plan de Iguala
a
Roch
Ignacio Comonfort
Luis Mo
ra
Ignacio
Ocio y Ocampo
Salvatierra-Celaya
s
Plan de Ayutla
Fa
ría
Dr. José
División del Nte.
is C
ort
áz
ar
Zaragoza
o
s
Revolución
Góm
es
Agraismo Sur
Benito Juárez
16 de Septiembre
Acapulco
n
chtitla
Teno
Río Bravo
Francisco I. Mader
Ocio y Ocampo
pez
Sept
16 de
Tam
pico
n
tla
hti
oc
Te
n
lo
Fr
es
nil
Co
ah
uila
Riva Pa
lacios
Beltroven
Guadalupe
Vicente
Xichú
Plan de Ayutla
Ignac
io Ló
Mar
ina
chtit
lan
Teno
tamor
os
no Ma
Villahermosa
Guadalupe
Los
a
Maria
Cozum
el
Morelia
Mérida
Nuevo León
Leandro Valle
a
1o. de Mayo
Melchor Ortega
Hermanos Aldam
2a. de Am
Santiaguito
San Patricio
Hermanos Aldam
3 Guerras
o
av
Br
o
Baja California
o
tar
Nayarit
Tamaulipas
Mateos
nes
Mariano Escobed
o
tha
hi
Salvatierra-Celaya
De Morelos
Baja California
Nuevo León
Río
José Ma. Morelo
Soste
Ignacio Camargo
Calle 1
Pablo Rocha
Coahuila
Rayón
Calle 3
ima
a
irog
Qu
5 de Mayo
Libertad
Higueras
de
Calle 2
Na
Texc
oc
Nicolas Bravo
Adolfo López
rie
La Paz
Francisco I. Mader
o
Migue
raca
Pa
Francisco Orteg
rra
o
Vasc
Mutualismo
Sie
Sor Juana Inés
a
ecillas
Sierra Torr
a
Pered
San
z
l Suáre
Rafae
Sierra Leon
lo
Rába
o Zapata
Emilian
o
io
Anton
de
al
Berna
Calle D
tepec
Ginebra
10 de May
a
Esteban Macias
Sierra Gran
Re
5 de Mayo
Cuauhtemoc
Sierra
Bosques de Chapul
Río Lerm
Pipila
to
oP
rm
Chamizal
José Ma. Morelos
Río Lerma
ada
Sierra Nev
o
El Carmen
Nicolas Bravo
Diego Rivera
yari
San Luis Potosi
Agustin Arroyo Chagoyan
Beach
5 de Mayo
o
Miguel Hidalg
Adolfo López Mateos
Mutualismo
Diego Rivera
to
rie
oP
rm
ille
Gu
Na
ille
Gu
Coahuila
urgentes
Melchor Ocampo
Prof. Francisco Juárez
s
Adolfo López Mateo
Coahuila
Calle Ins
Leandro Valle
Ponciano Aguilar de Trevi
Nicolas Bravo
20 de Noviembre
Sonora
Andrés Quintana Roo
Miguel Hidalgo
t
De
Héroe de Nacozari
La Paz
Cuautla
Manuel Doblado
Adolfo López Mateos
Valle de Ler
ma
Oaxaca
Aguilar Maya
Narciso Mendoza
Albino García
Andrés Quintana Roo
Nicolas Bravo
Los Azteca
Albino García
Manuel Doblado
Manuel Doblado
Miguel Hidalgo
Yucatán
Aztecas
Hermenegildo Galeana
Mariano Abasolo
Dr. Eduardo Liceaga
Prof. Francisco Juárez
Salto del Agua
Jalisco
Oaxaca
Michoacán
Aguilar Ma
Los Azteca
Vicente Cortes
Lucio Blanco
Primo Verdad y Ramos
ez
Guanajuato
Guanajuato
ya
ana
Albino García
20 de Noviembre
Sinaloa
Los Azteca
res
de l a
20 de Noviembre
Leandro Valle
ale
Paseo
oG
Juan José Prado
m
in
20 de Noviembre
Francisco Zarco
gild
Truva Oliva
Ca
mos
Mariano Jimén
Luis Cabrera
Nayarit
i
Héroe de Nacozar
rgentes
ene
Ignacio Alas
C alzada
Guadalajara
Del sol
Río
Jardín
Silvano Ramos
nza
Calle Insu
llado
rm
Mariano Abasolo
Prof. Francisco Juárez
Juan Alvarez
Trojes
He
Sta. Anita
Mariano Jiménez
Paseo
no Ra
Abasolo
Hidalgo
Gral. Manuel Palafox
Ner
o
Alma
Gaspar de
nológico
Gabriel Ramos Millán
Santos Dego
ción
stitu
Juventino Rosas
Ferrocarril Central
Av. Tec
Americas
tral
ril Cen
ocar
Ferr
rra
Sie
Manuel Payno
Rubi
Zafiro
Tecnológico
Penjamo
Irapuato
Con
Turquesa
Paseo del
Silva
Abasolo
Prof. Francisco Juárez
Olmo
El Sauz
to
Jus
Sálamanca
Villagrán
eré
Sta Alicia
Eusebio González
lon
rrero
Qu
Odi
anda
ericas
Hidalgo
Heliodoro Castillo
De Exelaris
Sta Fern
Americas
Gue
de
Hidalgo
Irrigación
A
Villa
z
ua 102
Sit
Cam
ino A
a
Celay
tierra-
Salva
San Rafael
onien
Eje Nor-p
te
spo
Chihuah
Morelos
Irrigación
Irrigación
Hipico
io Día
z
Vecinal A. Cre
Villagrán
Porfir
Celaya - Villagrán
José Torres Landa
Noror
iente
r
oP
iento
rm
Libram
Miguel Hidalgo
Concepción Beisteguh
ille
ca
Prof. Francisco Juáre
Fu
en
Manuel Doblado
Gu
aB
lan
ord
te
de
La
Co
nc
énes
Los Azteca
Hermenegildo Gale
ana
5 de Mayo
Segundo
Mariano Jim
mos
Abedul
12 de Oc
tubre
enal
o
iet
2 de Abril
20 de Noviembre
ia
e.
Americas
Anillo Pt
Faisá
or-po
Cubas
Silvano Ra
niente
n
to
Eje N
taro
ón
ajua
Card
Garza
nda
ueré
- Jap
uan
ya-Q
auz
de G
Garcia
El S
josé
Cela
Vial
Fresno
Antonio
taro
ón
xico
erro
s La
San
Ma
n Jo
sé T
orre
México - Jap
Celaya-Queré
é
Av. M
Picmo
Oro
nuel
o
Sa
uz
Jua
rra
Be
zco y
ológic
El
ampo
Melchor Oc
Bec
iente
rteg
a
ón
dor
O
breg
r-p
N o Sa
lva
Av Tecn
Genova
Vene
Boston Niza cia
AnsterdLon
am dres
e
Ej
Francia
Pte. 2
México - Jap
ón
ro O
uz
Del Cana
l
étaro
e
Alva
Sa
on
t
ien
Camin
o A Jo
fre
El
Ansterdam Ansterd
am
Av. Veleros
m
Liverpool
Berlin
rdam
aje
rda
Celaya-Quer
Las Camelinas
rru
La
ste
Miguel Hidalgo
sH
An
Anste
Ca
Ansterdam
Madrid Sevilla
Paris Paris
an M
El Paraiso
oAS
El Paraiso
Celaya
Anenecuilco
anca -
as
rt
ue
More
los
Salam
res
chti
tlán
De Las Tor
auz
Ten
o
El S
Ha
De La Huerta
elaya
Antonio Plaza
a-C
St
Jaime Nuño
manc
Celaya-Dolores Hidalgo
Sala
da
n
cie
pas
eo E
o-C
l Alt
elay
a
Gioiello coloniale, Dolores Hidalgo é la culla dell’Indipendenza Nazionale,
fu fondata nel 1610 ed é stata nominata “Pueblo Magico”. Gioiello
coloniale conosciuto come la “Culla dell’Indipendenza”, fu fondata nel
1610. Vi si trovano begli edifici dei secc. XVII e XVIII, come la Parrocchia
di Nostra Signora di Dolores, scenario che incorniciò il Grido
d’Indipendenza; la Presidenza Municipale, la Casa delle Visite, il Museo
dell’Indipendenza, la Casa del Decimo e il Museo Casa di Hidalgo che
esibisce oggetti e mobili storici.
É riconosciuta per la sua importante produzione ed esportazione di
ceramica e maiolica chiamata “talavera”. Si fabbricano anche mobili in stile
rustico.
Piazza Principale (giardino del grande Hidalgo) – qui si puó godere il
bell’ambiente del paese, mentre si mangia uno dei gelati tipici dagli esotici
sapori, come i gelati di mole, tequila, pannocchia, alflafa (un’erba medica),
petali di rosa, birra, avocado, gamberi ed altri ancora. Attorno alla piazza
ci sono negozi d’artigianato, ristoranti ed un famoso hotel che ha ospitato
il presidente Benito Juarez.
Casa delle Visite – Una delle case piú belle del paese, costruita nel 1786.
La sua facciata in stile plateresco ha dei bei balconi di pietra scolpita.
Viene utilizzata per ospitare i visitatori importanti.
Casa di Abasolo – Casa dove nacque l’eroe della rivoluzione Mariano
Abasolo nel 1784. Prossimamente sará un museo.
Parrocchia di Nuestra Señora de Dolores – Risale al 1778 ed ha una
facciata di pietra rosa in stile churrigheresco. Fu scenario del “Grido
d’Indipendenza” di Don Miguel Hidalgo il 16 settembre del 1810.
Chiesa del Terzo Ordine – Risale al 1755, é una delle costruzioni piú
antiche della cittá. La sua facciata é in stile barocco.
Chiesa del Señor del Llanito – Costruito nel 1778, possiede magnifici
murales. Qui il prete Miguel Hidalgo ha celebrato varie messe. Ha un
piccolo museo che esibisce un’interessante collezione di ex-voti, la
maggioranza del secolo XVIII.
Museo José Alfredo Jimenez – Casa natale di José Alfredo Jimenez,
grande compositore. Qui si effettuano conferenze, proiezioni
cinematografiche ed altri eventi artistici e culturali. Orario: da martedí a
domenica dalle 10.00 alle 17.00.
Museo dell’Indipendenza Nazionale – Costruito nel secolo XVIII, era
utilizzato come prigione. Esibisce una biografia de Don Miguel Hidalgo,
opere d’arte popolare ed un tributo al gran compositore José Alfredo
Jimenez. Orario: da lunedí a sabato dalle 9.00 alle 16.45 e domenica dalle
9.00 alle 15.00.
Museo-Casa de Hidalgo – Costruzione che risale al 1779. Esibisce una
collezione di mobili, oggetti e documenti appartenenti al prete Hidalgo.
Orario: da martedí a sabato dalle 10.00 alle 17.45. Domenica dalle 9.00
alle 16.45.
Hacienda de la Erre – Risale alla prima metá del secolo XVIII. Si trova a
8 km a sudest da Dolores Hidalgo ed é una delle haciendas piú antiche del
Paese.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Do
lo
re
s
o
tín
lg
us
da
Ag
Hi
d
a
a
ar
ía
pe
roes
G
ua
Jar
Hid
lor
Do
eón
l Pe
to
20 de
na R
oo
nF
Noviem
tana
Ca
Quin
m
ino
A
co
Su
r
min
Ca
a
sí
eón
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
auli
nde
s
na
Roo
Nay
tana
Lá
za
Quin
ma
naju
ato
tana
o
Roo
o
Taba
s
o
urn
tana
Ro o
co
bla
Jupit
er
Quin
Pue
Sat
ma
Coli
Pip
ila
Nog
al
n
ma
ra d
el R
ío
a
lim
CBo
en
ito
Ju
M
ár
igu
ez
el
Al
em
án
rde
Cá
ro
o
ang
Dur
Coli
Alle
pas
t
rrer
Quin
Tam
p
Se
Coli
ma
es
nt
ge
In
su
r
pas
Ben
ito J
.
p as
Rive
Gue
Sta Cruz
ca
ada
l
auli
eral
Fed
rito
nde
Dist
Alle
Priv
ue
ío
z
cru
Ver
a
sco
Jali
i dio
co
ma
Níq
la
del R
de
13
Mercuri
vo L
Nue
Tam
z
cru
o
ierr
H
Ver
a
sco
Jali
l
Pue
b
co
co
rc
aro
Que
l
cipa
dín
Jar
o
alg
Hid
ue
o
uri
Tab
as
de
Gua
o
Co
Me
Níq
Gue
rrer
Rivera
Rub
mo
bla
Alda
c
o
Tam
auli
Zin
Cro
to
Gue
rrer
ora
Alle
n
Yu
ca
bre
jua
Taba
s
tán
regid
ta
Co
ana
Prin
tán
ech
mp
Ca
Cor
Ba
Pla
Gu
Pue
a
arit
ico
e
ora
gid
rre
alif
ja C
Río
Co
orn
ia S
ur
del
Nay
Méx
Yac
a
pas
Riv
ora
dín
cán
o1
10
lay
Son
Jar
hoa
Tla
s
Chia
era
rért
Sa
Ag
la
Mic
relo
xca
cas
Ce
tia
ate
cán
xic
cu
Zac
hoa
Mo
arit
Mé
Es
Mic
Nay
an
n lu
is P
oto
huil
Coa
tes
Sinalo
a
n
l
da
Pa
b
lo
go
Am
Ju
uas
cal
ien
a
Sa
Hi
oA
cis
ar
- Sa
i
arit
ap
ola
an
ac
Sa
Al
sa
ga
rro
bo
De
San José
Oa
xa
c
bre
Sur
ran
sa
gn
ab
He
Los
Quin
ta
ío
lgo
o
De
roes
Roo
Aldam
a
el R
Sa
Ch
ana
jua
Tam
a
ra d
Su
r
Lla
etera
Carr
os
ida
0
e
Tam
auli
pas
ulip
as
Gu
di
o
Sa
or
pe
elip
Poto
si
no
Los
sé
Jo
to
pas
auli
Tam
Ru
bi
Gra
s
nte
nito
or
M
M
ar
ía
Rive
dro
vó
Pa
ma
jua
San José
elo
sy
Dia
vo L
Hid
alg
o
Jali
sco
Vera
cruz
Plati
o
ío
Garc
Vera ía
cruz
idalg
n
ue H
z
sco
no
Parq
el R
cru
Jali
Plati
l Nte
ra d
Vera
Acti
Hid
nio
algo
e
Nt
el
nd
isió
Div
io
ana
l 11
era
Fed
a
bid
Feli
am
Palm
Ru
San
at
algo
Rive
o-
Dolo
M
l Hid
te
l Río
alg
o
ue
Mig
ra de
Gu
Hid
ian
n
ió
n del N
Rive
Nue
Luis
cas
ar
c
va
Guadalupe
s hida María
lgo Guan
ajuato
Divisió
n de
ate
Rivera del Río
110
Dolore
ió
Divis
ero
San
sH
allin
lore
lG
Do
oA
res
no
edera
l
Dolo
H
res
o
tera F
Zac
M
Re
Carre
min
es
al d
to
jua
ana
Gu
lgo
110
ida
Jazmin
ia
pe Victor
xico
rrob
Alga
Ca
Guadalu
alias
alg
el P
pe
Las d
pe
110
eli
l 110
lu
Méx
ico
nF
edera
da
nF
Sa
tera F
a
An
a
lu
Sa
o-
Carre
th
ar
o
alg
Mé
M
M
res
o
Hid
Padre
St
St
St
a
da
rog
es
Miguel
lor
s He
ua
Educación Tecnológica
Do
Hidalgo
G
Niño
da
le
a
So
lógic
La
cno
e
e
lip
n Te
bid
Fe
cac
ió
r
Itu
an
de
-S
Edu
Las
Bug
amb
ilias
gn
ari
nF
elip
e
È una città rivolta al futuro, che combina la ricca storia dello Stato con la
modernità e lo sviluppo industriale. È conosciuta come la “Capitale
Mondiale delle Fragole”. Fra le sue attrattive sono da menzionare: il
Tempio di San Francesco de Paula; la Parrocchia di Nostra Signora della
Solitudine, costruzione del 1600; il Tempio della Misericordia, del sec. XVI;
il Convento di San Francesco, edificato nel 1799; lo zoo Parco Hidalgo; e
il Museo della Città, dove si esibisce una collezione di reperti archeologici,
documenti e fotografie della storia irapuatense.
Piazza de los Fundadores – Con un complesso scultoreo formato da
pezzi che riprendono gli elementi precoloniali e le origini d’Irapuato.
Presidenza Municipal – Costruzione in stile neo-classico che risale
all’anno 1800. Al piano di sopra si espone il mural intitolato “Las
Revoluciones”. Possiede un portico d’archi, attorno ad un cortile chiuso,
che é il piú grande di tutta la repubblica.
Chiesa della Misericordia o dell’Ospedalino – La sua fondazione é
stata attribuita al primo vescovo di Michoacán, Vasco de Quiroga, verso il
1550. La sua facciata é in stile barocco del secolo XVIII. All’interno si trova
uno dei piú grandi candelabri della repubblica, una scultura realizzata in
pasta di canna di mais ed un misterioso tunnel che parte dalla sacrestia ed
arriva fino alla Presidenza Municipale.
Chiesa di San Francesco – Costruito nel 1799, la sua facciata é un misto
fra barocco e neoclassico; al suo interno ci sono dipinti dell’architetto
Tresguerras.
Chiesa di Nuestra Señora de la Soledad – La cattedrale d’Irapuato risale
al 1600 e poi modificata nel secolo XVIII. É in stile barocco.
Museo della Cittá – Localizzato in una costruzione della seconda metá
del secolo XVIII in stile barocco. Esibisce una collezione di pezzi
archeologici, una sala con armi antiche, documenti storici e fotografie della
storia irapuatense. C’é un’esposizione di olii di Roberto Montenegro,
carrozze del secolo XIX, murales, una collezione di arme, uniformi militari
ed oggetti antichi. Orario: da lunedí a venerdí, dalle 10.00 alle 19.00,
sabato e domenica dalle10.00 alle 16.00.
Hacienda El Copal – La hacienda riforniva le zone minerarie ed i
conventi. La sua caratteristica facciata ha novi archi di pietra rosa.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
0
ico 1
1
Mé x
ilao
o-S
uat
ero
err
ato
al
riz
ar
to-Gu
C
Al
o
on
am
z
Orda
ña
ril e
eo d
M
ad
el R
ío
Irapuato-Salamanca
ña
rile
ad
b re
M
lupe
n
anca-I
to
de
rapua
Salaman
ca
Ira
n
Viejo A
16
G
Ignacio
pu
A México
az
bajo
bajo
L
M aC
or ató
al
lic
a
Del Tra
el
el
ab
Is
D
ini
a
Ma
rt
Casuarina
ato
naju
Gua
an
Nilo
Pip
ila
Pipila
Jord
luc
ió
Re
vo
José Mujica
Insurgentes
Sur
po
nce
Olim
Aranda
l M Po
ón
az
Ebano
Casuarina
Laurel
Magnolia
Naranjo
Manue
eg
Diaz Ord
Zaragoza
Del Río
Paraiso
Casuarina
16 de Septiembre
O
br
Insurgentes Ote
Higuera
Monte
Del Tra
zO
rda
z
Dia
n
Revolución
Man
uel A
cuña
s
o
Azucena
Río
Churubusco
Te
rá
n
Manuel
Terán
cu
ela
Bustamante
nt
e
su
rg
e
Alv
ar
Alvaro Obre
o
In
Roo
Moren
s
Quintana
Pedro
dr
igu
ez
illo
a
Roo
Diaz Ordaz
Ajusco
a
Primaver
Matamoros
Ro
ide
Celay
Santos Degollado
mbre
Pte
Gómez Farias
dr
o
Iturb
José
Sauc
Lerdo de Tejada
20 de Novie
Lo
San
Matamoros
De
o
jam
Pen
Valle
lado
Manuel Dob
Pe
atierra
Salv
yo
Juan Cano
anca
aro
rám
ia
anca
Ma
az
a
lado
s
alam
Cue
Yurir
Salam
de
rd
o
andr
mbre
Manuel Dob
20 de Novie
Zaragoza
Hidalgo
nte
S
ato -
ión
gón
Narcizo Mendoza
rg
e
Irapu
a
o
yect
Pro
n
oleo
Celay
Mor
oluc
lón
Ins
u
ro
ma
1o.
ragu
La F
Co
De
Lo
s
erá
León
yo
Ma
de
dán
Ser
Alvaro Obregón
Unión
Encino
ión
Quintana
a
Monte Pamaso
Encino
Cu
1o.
Nigromante
Ru
11
0
ico
éx
M
A
il
sas
Insurgentes
ato
cerr
rro
no Ro
Jorgr Negrete
oluc
Dia
zO
Galeana
Rayon
- Irapu
Fe
Juventi
pata
vila
González Ortega
Flores
uel M
Man
los
Maria griver
so
rco
Za
Pedro Infante
Monte Pama
Za
Rev
z
Juáre
Ra
G
D.
Rev
Le
do Dá
ron
món Co
baro
Acám
o
dond
Arre
no
rma Carmen
Refo
Mayo
Guerrero
dro
Va
rga
s
Javier Solis
n
5 de
rra
ue
r
ció
r
Fernan
pe
Gonzalo Curiel
Su
rt
ris
Ricardo Palmerin
tes
Pe
yo
volu
po
Re
Co
z
Ma
de
a
áz
s
z
de
en
Juáre
1o.
Colón
Cuauthémoc
Galeana
en
ista
yo
Ins
urg
Guty Cárdenas
dav
Lin
8 de Ma
tiembre
All
no
zO
rd
az
m
Oca
sA
San Car
Antill
as
Mar
quez
as
Bqlea
res
s
ro
re
ira
Prieto
Guillermo
ia
Jesús Garc
Ojinaga
ho
am
mo
ac
Alt
aditas
Ra
o
elo
Pacheco
López Cotilla
ad
Ixtoc
Dia
er
M. Arista
Manuel M. Ponce
C
am
aga
a
elg
Monte Ararat
Casimiro Lice
Av
il
cis
co
D
ar
a
Gu
zu
ma
Gran
Manuel Vega
Ind
Fra
n
z
rda
zO
cte
5 de Febrero
a
Gral. Anay
Bolív
1810
rta
Mo
Sostenes Rocha
ncia
epende
s Land
o
ay
eM
s
5d
rra
ue
sg
Tre
Valla
ña
Corregidora
Prieto
Guillermo
1821
or
M
a
oa
u
Ac
uti
sc
AndrésFiguer
Juan Cano
aga
Juan José Torres Landa
Bustamante
Casimiro Lice
5 de Febrero
E
an
Ju
Primo Verdad
Cuitláhuac
pe Victoria
ez
Dia
Rhin
rro
1910
Xicoténcatl
ad
Primo Verd
Abundio Góm
Vientos
sé Torre
z Mateo
Benito
Mayo
Chapultepec
uila
A. Lópe
Guerrero
Granja
da
Diaz Or
10 de
ro
a
Río Nazas
ro
re
er
rto Fie
is
San Lu ba
m
Otu za
n
rra
Ca
ilio
Em
Guadalu
ra
r Sier
Oliva
Dr. Liceaga
4
Victoria
Gu
o
Robe
res
as
Comonfort
Rhin
g
Pro
osa
z
Pa
rg
Va
ton
Bre
M.
e
Lib
Ag
Juan Jo
d
rta
es
Fuent
Victorino de Las
Agustin Melgar
vo
Río Laj
Bolív
Rovir
ar
La
rdo
stillo
Ca
ua
z
pe
o
z
ve
Ló
z
há
Río Bra
so
Progre
Victoria
Febre
15 de
ez
ar
so
z
Progre
ve
há
oC
bin
Ga
Ed
s
dré
de
miñ
Ga
ga
án
an
ern
An
oH
teb
Es
c
cis
oC
Noños Heroes
Sid
ton
Bre
a
eT
.d
nB
bin
ero
blo
z
stillo
Ca
Pa
ra
bo
mó
Ra
Ga
err
Gu
Pa
La
ia
Vicente Suárez
r
nto
rab
Francisco Márqu
30 de Julio
15 de Sep
Ca
Sa
n
Fra
Casimiro Licea
Fra
o
isc
nc
Río Ba
Jalisco
Río Nazas
bia
20
lsas
San Martin
ero
err
llo
Gri
a
cu
Es
10
o1
xic
Mé
s
ara
oS
isc
nc
Fra
1
n
dró
Obrero Mundial
a
ro
na
Rhin
Gu
za
rde
Cá
Niños Heroes
o
Pin
Lá
jalv
Gri
s
sa
Fre
s
La
l
ga
de
No
o
se
Pa
Río
fin
Es
a
e
uc
Sa
dro
Ce
o
Pin
Chicago
Mártires de
Tacubaya
Mártires de
Río Blanco
Mártires de
ial
Soc
Justicia
a
de Canane
Mártires
Silao
ob
C
ro
ed
o
Fre
L
Donaldo
uis
Ca
Jazmín
Roble
o
sn
ble
Ro
M
ro
éd
ic
rre
o
M
Diaz Ord
Río
ilit
ar
o
Sa
la
i
los
Co
Geranio
A
M
éx
ic
e
Gu
Viebla
-S
ala
ma
Hd
A México
Francisco Villa
ato
A México
aL
Sa
lles
arcia Té
aV
irge
Co
sm
e
San Roque
Lo
Camino
Sep
Salam
tiem
na
uada
Va
ra
Sevilla
Roq
De G
es
a
San
ge
ur
az Ordaz
sI
ns
Gustavo Dí
Pas
Díaz
os
el
or
M
ue
sI
Lo
nt
Pipila
es
De
o
ol
as
Ab
no
ia
ar
C
Irapu
a
to
ua
rap
oI
se
Pa
ns Juan José To
rres Landa
ur
ge
nt
es
orin
Gómez M
De
ca
Te
r
Hidra
Faisán
A México
an
os
lam
M
Sa
11
0
o-
Ala
m
Isabel
oT
am
ay
o
at
Los
De La Reforma
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
as
ato
Esperanza
e L.
apu
Los Reyes
no d
ca-Ir
r
ayeta
pu
m an
z
Díaz Orda
Su
an C
Anim
Las
Insurgentes Ote
pe
tes
AS
mino
Sala
o
riz
a
Cl
l
ve
ltores
sA
Agricu
en
Liceaga
0
o 11
no
urg
mo
as
ia
o
ol
Ins
Ca
Landa
orres
José T
Juan D
ía
zO
rd
az
Ra
oled
uilas
ar
Casimiro
Arb
Independencia
s
ay
Guadalupe Victoria
éxic
M
Ab
as
aju
Las
AM
e
De Las Ag
Ind
an
na
eM
.d
1o
s
AM
d
pen
pu
Gu
ato
ro
lla
Vi
0
11
ico
éx
ia
enc
Ira
ato
Lá
rde
Ira
cozari
ma
Cá
ro
za
ilao
efor
e
err
Gu
Héroe de Na
to
ua
al
ato S
ma
r
áte
for
Cr
Re
La r
ap
-Ir
ion
Irapu
c
res
Na
mb
ito
Cu Ejerc
La
De
lao
anaju
Si
ao
as
es
Sil
Arand
an
ato
ndas
ip
pu
Gu
Ira
s
iciembre
De
Tu
l
Irap
to
ua
ap
a
da
ra
as Jaca
-Ir
éric
n
Ara
16 de D
San Antonio de Ayala
Jacarand
lao
s
ico
Am
da
Nte
an
Puerto R
de Jesús
Corazón
Si
Ar
Sagrado
Jh
on
F.
K
Te
p
en
e
ey
ac
dy
m
an
ca
-Ir
ap
ua
to
nc
a
Mineral de Pozos – Attualmente é considerato Patrimonio Storico ed un
“Pueblo Magico”. Vi sono rovine che risalgono al sec. XIX e ai primi anni del
sec. XX e i visitatori hanno la possibilità di scendere in una miniera a 200
metri di profondità. Il santuario è un’eccezionale opera del barocco della
Nuova Spagna. Le sue strade ed edifici mostrano il passare degli anni. Il
luogo é accompagnato da antiche storie, tradizioni e leggende raccontate
dai suoi abitanti. Si puó affiittare una mountain bike o un cavallo e percorrere
le miniere ed il Cerro Pelón, oltre a realizzare attivitá di ecoturismo, come
camminate, discesa su corda ed escursioni botaniche.
Abasolo – Si trova al sureste dello Stato. Fra le sue attrazioni spicca la
chiesa dove fu battezzato il Padre della Patria, Don Miguel Hidalgo ed il
Museo Hidalgo, dove si trova una copia della fonte battesimale, oltre ad
alcuni pezzi pre-coloniali. Possiede vari balneari conosciuti per le loro acque
termali e begli scenari naturali. La collina El brinco del Diablo é un luogo
ideale per il ciclismo di montagna, campeggio e discesa in corda doppia,
mentre l’Ojo de Agua Galván, é perfetto per un giorno di campeggio. Molto
vicino si trova la Zona Archeologica di Peralta, con una monumentale
architettura.
Acámbaro – Fondata nel 1526, è sede di edifici importanti come la
monumentale opera del Ponte di Pietra con nove archi, in stile neoclassico,
costruito nel 1750; E le chiese del Hospital, con la facciata plateresca piú
bella dello Stato (secolo XVI), di Guadalupe (secolo XVIII), e di San
Francesco (sec. XVIII). Contiene inoltre la singolare Fonte Taurina, eretta
per commemorare la prima corrida nella Nuova Spagna nel sec. XVI.
Ad Acambaro si trova anche il Museo Fray Bernardo Padilla, che espone la
cultura e la storia del paese chupícuaro. E le Eremite di Acámbaro, tre delle
quattordici esistenti nel secolo XVII, create per pregare il via crucis durante
la Settimana Santa. É famoso per il delizioso pane di Acámbaro.
Atotonilco – Si trova a solo 10 minuti da San Miguel Allende. Il Santuario,
costruito fra il 1740 ed il 1748, é un’eccezionale opera del barocco della
Nuova Spagna e dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanitá.
Spiccano gli straordinari murales che coprono soffitto e muri, realizzati da
Miguel Antonio Martinez de Pocasangre, durante un periodo di 30 anni, c’é
chi la chiama addirittura la “Cappella Sistina Messicana”. Risaltano le
cappelle del Santo Sepulcro (1763), Nostra Signora del Rosario ed il suo
altarino (1766) e la cappella del Calvario (1774-1778).
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Pénjamo – Conosciuto come la Culla di Hidalgo, é una delle cittá con
maggior movimento commerciale dello Stato, nonostante ció la sua piazza
principale mantiene l’essenza di un paese tranquillo. Spicca la Parrocchi
di San Francesco del secolo XVIII. Il paesaggio di Pénjamo é dominato
dall’agave blu, é la porta d’accesso alla Sierra di Pénjamo con le sue
diverse bellezze naturali, ideale per il turismo d’avventura. A pochi
chilometri in direzione Irapuato si trova la Hacienda Corralejo de Hidalgo,
la hacienda famigliare del Cura (prete) Hidalgo, oggi in rovina. Ed al
nord-ovest di Pénjamo si trova la famosa hacienda tequilera Corralejo, la
distilleria di tequila piú conosciuta dello Stato e si puó fare un interessate
percorso fra le cantine illuminate di blu, dove si puó osservare il
procedimento di fabbricazione e fare una degustazione della famosa
bibita. Inoltre si puó visitare il Museo del Vino e della Bottiglia, con piú di
3000 tipi di bottiglie ed il tradizionale “negozietto dell’azienda”, dove
anticamente gli operai compravano prodotti ai loro datori. Orario: da lunedí
a venerdí dalle 9.00 alle 17.00, sabato e domenica dalle 9.00 alle 16.00.
Salamanca – Città industriale che vanta un gioiello architettonico del
barocco messicano: il Convento e Tempio di Sant’Agostino, con le sue
ineguagliabili ancone decorate con foglia d’oro a 24 carati; si dice siano le
più impressionanti d’America Latina. È da ricordare la produzione
artigianale di minuziose figure di cera. Si puó anche visitare la Galleria del
Bicentenario o Museo di Hidalgo, localizzato in un’antica proprietá del
secolo XVII, che espone diversi quadri e documenti in relazione al
Bicentenario dell’indipendenza del Messico (da martedí a domenica dalle
10.00 alle 15.00 e dalle 17.00 alle 20.00). La Parrocchia Antica, uno dei
tesori architettonici di Salamanca, la cui costruzione terminó nel 1690. La
Chiesa del Señor del Hospital, costruita nel 1888, in stile neo-classico. Qui
si puó volare su un aereo ultra leggero e godere una vista spettacolare ed
unica.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Silao – Qui si trova uno dei santuari piú visitati del Messico. Il Santuario
Cristo Rey si trova a 2,579 metri sul livello del mare, sulla punta della collina
del Cubilete, considerato il centro geografico del Messico. L’edificio e
l’immagine di Cristo seguono la tendenza Art Deco. Dalla piazza si puó
ammirare un’ampia vista della regione del “bajio guanajuatense”. A chi piace
l’avventura puó godersi il paesaggio in parapendio. La cittá é una piccola
localitá piena di tradizioni, luogo dove nacquero i fratelli Chavez Morenos.
Nell’attualitá c’é un museo che espone opere di entrambi gli artisti. Nel 2010
si realizzó l’ Esposizione Guanajuato Bicentenario, spazio che é stato
trasformato in un luogo educativo e di ozio, con interessanti esibizioni.
Yuriria – Costruita vicino ad una laguna, vi si trova il Convento di
Sant’Agostino che risale al sec. XVI, fortezza con mura alte, grosse e merlate.
Ospita un museo dove si ammira un’importante collezione d’arte religiosa. La
laguna è la prima opera idraulica del Vicereame, fu costruita per dare impulso
all’agricoltura della regione. La costruzione di questo enorme monastero e
della laguna artificiale duró nove anni. Conservato in eccellenti condizioni,
l’entrata del monastero fortificato si trova su una facciata rinascentista che
risalta i tratti indigeni ed all’interno si apre con chiostri, giardini e celle. Nella
parte bassa dell’ex convento c’é un museo con oggetti pre-coloniali e
coloniali, oltre a quadri e sculture religiose dei secoli XVII, XVIII. Orario: da
martedí a domenica dalle 10.00 alle 17.45.
In questo percorso si possono rivivere il passato e le origini di Guanajuato.
Il percorso inizia nella zona archeologica Cañada de la Virgen, vicino a
San Miguel Allende. Il massimo splendore di questo centro cerimoniale fu
fra gli anni 600 e 900 d.C. Spicca la Casa dei Tredici Cieli, con un giardino
infossato rispetto al resto della costruzione (patio hundido) e la piú grande
base piramidale della zona e la Casa della Notte piú Lunga, relazionata
con il solstizio d’inverno. Orario: da martedí a domenica dalle 9.30 alle
16.00.
Si continua verso la zona archeologica Peralta, vicino ad Abasolo.
Nell’anno 300 d.C. le culture tolteca e chichimeca iniziarono la costruzione
di uno dei maggiori centri civici, commerciali, cerimoniali della zona.
Nell’anno 900 l’insediamento fu abbandonato, probabilmente a causa di
catastrofi naturali. Questo complesso architettonico é formato da templi,
piazze, monumentali giardinii “infossati” ed un interessante spazio
nominato “Recinto dei Governanti”. Di fianco si trova una particolare
roccia chiamata “piedra de la campana”, perché all’ essere colpita con
un’altra roccia rimbomba con grande risonanza, come fosse una
campana. Questa pietra fu utilizzata come mezzo di comunicazione con
gli insediamenti di tutta la valle. Vi si trova un museo.
Orario: da martedí a domenica dalle 10.00 alle 18.00.
Il percorso termina nella Zona Archeologica Plazuelas. Si trova vicino a
Pénjamo, su un monte, fra tre versanti, separati da due burroni. Costruita
fra gli anni 600 e 900 d.C., fu uno dei centri cerimoniali piú complessi della
regione. La sua bellezza architettonica si apprezza nell’edificio Casas
Tapadas ed il campo del gioco della “pelota”, ai cui angoli si trovano
sculture in forma di serpente, usati come marcatori. Circondando gli edifici
principali si trovano piú di mille pietre con diversi simboli scolpiti. Vi é un
museo dell’area. Orario: da martedí a domenica dalle 10.00 alle 18.00.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Le popolazioni indigene di Guanajuato sono un patrimonio vivo che si esprime
nelle loro tradizioni e feste, nella loro cultura religiosa e soprattutto nei loro
abitanti che con ammirazione continuano a condividere la loro ereditá
millenaria.
A 40 minuti da San Miguel de Allende esistono sei comunitá che condividono
cappelle, storie, gastronomia ed artigiananto. Un percorso turistico con un
profondo rispetto verso gli usi e costumi degli abitanti delle nostre comunitá.
Il massimo splendore delle miniere dell’antico itinerario dell’argento ha avuto
luogo a Mineral de la Luz, zona mistica caratterizzata da un’alta carica di
energia, che adesso rinasce come un’attrazione turistica chiamata “Paesi
Misteriosi”. Mineral de la Luz ha la sua origine nella scoperta del buco di San
Bernabé. Si racconta che un pastore chiamato Pedro de Mirelles scoprí per
caso una vena d’argento e passaron quasi trecento anni prima che la
comunitá di Mineral de la Luz prosperasse come uno dei centri minerari piú
importanti, a metá del secolo XIX. I contrasti sociali diedero origine a
numerosissimi personaggi come il Muki (essere fantastico di appena 50 cm
che vive all’interno delle miniere), il Catrín (ricco minatore dal bel vestire, che
era il signore del paese), il Charro Negro (uno spettro che si vanta di avere uno
stile di vita romantico ed avventuriere) o la Mulatta (donna di una bellezza
irresistibile, serva di Satana e curatrice dagli infiniti poteri), tutti loro sono
protagonisti di leggende che fortunatamente continuano a tramandarsi di
bocca in bocca.
Peña Alta – Area boscosa ricca di fauna e con due laghi artificiali dove è
possibile pescare. Ideale per praticare attività come la scalata su roccia e
a corda doppia, campeggio, trekking, birdwatching, sport acquatici e
passeggiate guidate a cavallo.
Vergel de Bernalejo – Incastonata nel cuore della Sierra Gorda questa
piccola comunità offre grandi tesori naturali come: le Grotte di Bernalejo;
Los Picachos, una montagna indescrivibile per la sua forma, speciale per
coloro che amano la scalata; numerosi saloni sotterranei con una gran
diversitá di fauna e flora; e il Puente de Dios, arco naturale creato in
migliaia d’anni dall’erosione dell’acqua del fiume. È permesso il
campeggio.
Sierra de Lobos – Offre viste meravigliose, balze e dighe che permettono
di praticare diversi sport all’aria aperta. Nel lago artificiale è anche
possibile pescare carpe e lobini.
Boschi di Vergel de la Sierra – Bellissima zona di boschi di querce
appartenenti alla sierra de Lobos. É un habitat naturale con una gran
diversitá di flora e fauna. É un luogo perfetto per praticare attivitá in
contatto con la natura.
Tierra Blanca – Vi si trova la Diga del Cedro, ideale per passeggiate in
barca e pescare. A due chilometri c’è il Cañon del Salto con pareti rocciose
perfette per gli amanti della scalata.
Diga del Coniglio – Contafforte naturale di terra nera e alberi di eucalipto
e mezquite (simile all’acacia). Eccellente per giornate a contatto con la
natura, trekking e campeggio.
Arroyo Seco – Situato a Victoria, è una comunità che mantiene una
riserva ecologica di cactus di più di 300 anni, che arrivano fino a 2 metri
d’altezza. Vi abbondano pitture rupestri e formazioni rocciose come il
Monte della Tartaruga.
Monte del Cubilete – Ha un’altezza di 2.700 metri. Serve da base per una
grande scultura di Cristo, da dove si dominano impressionanti panorami
del bajio. Luogo propizio per praticare il volo in deltaplano.
Cerro Culiacán – É la collina con maggior altezza dello stato di
Guanajuato, con 2,830 metri sul livello del mare. Qui si possono
apprezzare i resti archeologici di varie culture. Inoltre é ideale per: ciclismo
di montagna, motocross, camminata, deltaplano, discesa in corda,
campeggio ed altro ancora.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Bacino de la Esperanza e Las Palomas – Area boscosa con
infrastrutture atte a praticare mountain bike, trekking e campeggio. Per la
sua importante biodiversità è ideale per naturalisti e birdwatchers, dato
che fa parte della rotta migratoria del centro di specie neotropicali di uccelli
provenienti dal nord. Nella riserva vivono 172 specie di uccelli.
Attualmente nel Bacino dell’Esperanza ci sono servizi d’affitto di tende da
campeggio, biciclette, binocoli, telescopi, pile, servizi sanitari, luoghi per
mangiare, griglie per barbecue ed aree segnalate per il campeggio.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Siete Luminarias – É un’area naturale protetta. Paesaggio insolito formato
da 7 vulcani che si trovano in una superficie di 89.52 chilometri di area
ecologica protetta. All’interno della maggior parte dei crateri si sono formati
bellissimi laghi. Alcuni dei nomi in lingua purépecha sono: Tallacua,
Membereca, Andaracua, Sicua, Sacalasschil, Liricua e Teremecua.
Risaltano: il Cratere La Alberca (Tallacua), di acque sulfuree e di cui, a quanto
si dice, non si é mai arrivati al fondo, é molto frequentato da sub. La Hoya de
Cíntora (Andaracua), d’acqua salata, a cui si attribuiscono proprietá curative
per malattie della pelle, possiede infinite caverne ed all’interno di molte di loro
si trovano pitture rupestri. Sulle sue rive ci sono alberi da frutta e sono stati
trovati resti archeologici. Il cratere chiamato Alvarez o de Flores
(Membereca) é il piú bello, misterioso ed il piú grande dei crateri, esibisce
resti di un centro cerimoniale precolombino, caverne con pitture rupestri e
sorgenti che sgorgano dalle rocce; all’interno ci sono acque termali e le sue
terre fertili hanno dato grandi raccolte; famoso per la produzione delle prime
gigantesche verdure. Rincón de Parangueo (Liricua) ha un tunnel di 300
metri di lunghezza che porta al lago salato che si trova al suo interno. Si
possono anche trovare un’infinitá di caverne con petroglifi che sono appena
stati scoperti. Si trovano nel Municipio di Valle de Santiago, anche famoso
per le sue gigantesche verdure ed altre leggende su sorprendenti fenomeni.
Ideale per gli amanti del ciclismo di montagna, la discesa su corda,
osservazione della natura ed escursionismo.
Dai tempi pre-colombini, Guanajuato ha risaltato nell’arte culinaria. Gli
aromi, la tessitura ed i sapori dei suoi piatti sono pieni di simboli e storia.
Guanajuato offre nelle sue principali destinazioni turistiche un’ampia
gamma di ristoranti che possono soddisfare persino i palati piú esigenti.
Molti di loro in un ambiente unico di edifici storici, circondati da piazze con
un tipico ambiente coloniale.
Le radici della sua tradizione culinaria risalgono alle diverse culture che
sono vissute in questa regione, che si sono poi mischiate con i prodotti
portati dai conquistatori di Spagna. É cosí che si é consolidata come una
delle migliori e piú varie gastronomie del Paese.
San Miguel de Allende é il luogo migliore per provare las pellizcadas de
nata, frittelline di mais ripiene di crema, el fiambre en estilo San Miguel de
Allende, preparato con lingua di bue, frutta, barbabietole rosse, olive ed
arachidi. A Dolores Hidalgo si possono provare gli unici gelati dagli esotici
sapori, come mole, petali di rosa, chicharron, gamberi o tequila. Ad
Atotonilco si possono provare le deliziose gorditas de chicharron en salsa
(una spessa tortilla fritta e ripiena di vari ingredienti). A Guanajuato é
d’obbligo provare le tradizionali enchiladas dei minatori (fatte con tortillas,
formaggio, carote, patate e salsa di chile guajillo), i tamales
guanajuatenses (ripieni con carne di maiale o formaggio) e certamente las
charamuscas, dolci di zucchero caramellato a forma di mummia. A Celaya
si puó assaporare l’estensa varietá di dolci tipici, cominciando con la
famosa cajeta (dolce di latte di capra, zucchero di canna e cannella) nei
suoi svariati sapori come al vino, di vaniglia, noce, fragola, ecc.... Ed infine
ad Irapuato le deliziose fragole preparate in tanti modi diversi: candite, con
panna, ecc...
Fra le sue bevande tipiche troviamo: l’acqua di barbabietola rossa, liquore
di fragola, agua de mezquite (bevanda preparata con un tipo di legume,
da un sapore dolce) e la famosa cebadina (rinfrescante bevanda frizzante
preparata con ananas fermentata, polpa di tamarindo ed acqua di
jamaica, cioé karkadé).
Durante tutto l’anno, con il fine di diffondere la cucina tradizionale e le
nuove tendenze gastronomiche, lo Stato di Guanajuato organizza eventi
di tipo culinario in diversi municipi.
Settimane gastronomiche, festival, incontri di chef nazionali ed
internazionali o percorsi per le vigne sono solo alcune delle esperienze
che puoi vivere a Guanajuato, il cuore gastronomico del Messico. Inoltre
Guanajuato offre interessanti circuiti gastronomici.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Il vino guanajuatense é la rappresentazione di un territorio vasto in
patrimoni culturali e naturali. Nel percorrere i vigneti, puoi conoscere il
procedimento d’elaborazione e degustare i diversi vini. Dallo storico
paesino di Dolores Hidalgo all’affascinante paese di San Miguel de
Allende, numerose fattorie mantengono la tradizione della coltivazione
della vite e la produzione artigianale di squisiti vini.
Al sud-est della provincia di Guanajuato si trovano sei importanti cantine di
tequila. Potrai seguire il percorso, attraversare le maestose piantagioni di
agave blu, conoscere la cultura dei popoli produttori ed entrare nelle
haciendas tequileras.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
Si realizza tutti gli anni nella cittá di Guanajuato e dura all’incirca 3
settimane. Nacque nel 1972 e da allora é cresciuto fino a diventare uno dei
quattro festival nel suo genere piú importanti del mondo.
Il Festival attrae a migliaia di visitatori interessati nell’intensa agenda
culturale che riempie la cittá, le sue piazze e teatri, di spettacoli, concerti
musicali, incontri culturali e danza. Ci sono a disposizione vari giorni per
vivere un’esperienza unica nelle strade della leggendaria cittá.
É uno spazio dove la danza, il teatro, la musica, l’opera, le arti visuali e le
attivitá accademiche creano l’ambiente ideale per celebrare una festa che
unisce culture e tradizioni di tutto il mondo. In questo Festival hanno
partecipato un gran numero di Paesi di tutti i continenti, oltre ai vari stati
del Messico.
Oggi il Cervantino si é guadagnato un posto di fianco ad altri
importantissimi eventi per gli amanti dell’arte di tutto il mondo.
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore
© 2015 Tutti i diritti riservati. E 'vietato copiare
in parte o in toto senza il permesso dell'autore

Documenti analoghi

Le città coloniali dell`altipiano messicano

Le città coloniali dell`altipiano messicano verso Queretaro, fermandosi a S.Luis Potosì, che possiede un bellissimo centro storico, dove accanto agli edifici coloniali eretti grazie alle ricchezze delle miniere d'argento della zona, si ammir...

Dettagli