Fine XVIII-inizio XIX secolo

Commenti

Transcript

Fine XVIII-inizio XIX secolo
Fine XVIII-inizio XIX secolo
In tutta Europa, cambia il sistema della
produzione: nasce l’industria.
E’ la Rivoluzione Industriale.
Fine XVIII-inizio XIX secolo
La produzione, da artigianale, manuale,
diventa industriale, di serie
Le città cambiano
aspetto, diventano
più popolose.
Le merci hanno
una circolazione
maggiore, inizia la
concorrenza e la
necessità di creare
la marca come
elemento distintivo
Fine XVIII secolo
In Germania, nel 1796, Aloys
Senefelder inventa la litografia
(stampa planografica,
con matrice di pietra,
sulla quale si disegna
con una matita grassa)
Aloys Senefelder
Fine XVIII secolo
la litografia
Pietra litografica
La pressa per litografare di Senefelder
Inizio XIX secolo
In Francia, nel 1839, nascita della
fotografia ad opera di J.N. Niepce
e di L.M. Daguerre
N. Niepce, Veduta dalla finestra di Gras
L.M. Daguerre, Boulevard du Temple
Inizio XIX secolo
In Francia e in Inghilterra, nelle città,
appaiono i primi manifesti pubblicitari
e gli uomini-sandwich
XIX secolo
In Europa e in America
i quotidiani si riempiono
di annunci
pubblicitari
hanno immagini semplici
ed illustrate, non c’è ancora
la possibilità di riprodurre
fotografie
Annunci pubblicitari italiani
da quotidiani della fine dell’800
A metà dell’Ottocento
Nel 1851, a Londra, al Crystal Palace,
prima Esposizione Universale
il pubblico
raggiunge
i 6 milioni
di persone
Il “corso principale”
del Crystal Palace
durante l’Esposizione
A metà dell’Ottocento
le esposizioni universali
Ne seguiranno
molte, a Parigi
e in altre città.
I prodotti dell’industria
diventano oggetti
da ammirare
L’Esposizione
Universale di Parigi
A metà dell’Ottocento
Nel 1852, a Parigi, il primo
grande magazzino, Au Bon Marché
Grandissimo impatto
sul piano commerciale
e del costume
In Italia apre nel 1877
“Aux villes d’Italie”
Il magazzino “Au Bon Marché”
in una stampa dell’epoca
A metà dell’Ottocento
Nel 1868, a Parigi,
il manifesto
Le chats firmato
da Manet,
per pubblicizzare
un libro.
Inizia il rapporto tra
gli artisti e la pubblicità.
Seconda metà dell’Ottocento
In Italia, nel 1875, primi cliché al tratto
sull’Illustrazione Italiana.
Si tratta di disegni
con assenza di
chiaroscuri, cioè
di mezzetinte
Una delle prime illustrazioni
zincografiche al tratto
Seconda metà dell’Ottocento
Negli Stati Uniti, nel 1878, nasce la prima
agenzia pubblicitaria, la J.W. Thompson
Nel 1899 apre la sua sede
di Londra, ed è così
la prima agenzia globale
(esiste tuttora, ha sede anche
in Italia, è una delle grandi
agenzie multinazionali).
J.W. Thompson,
uno dei pionieri della pubblicità,
cui si deve la creazione della figura dell’account
Fine Ottocento
In Francia, nel 1898, i fratelli Lumière
realizzano il primo spot pubblicitario,
per il sapone Sunlight
ne seguiranno altri,
ad es. per lo champagne
Moet & Chandon
Manifesto
del Cinématographe Lumière

Documenti analoghi