DM-Consigli - Come recapitare con sicurezza le vostre e-mail

Commenti

Transcript

DM-Consigli - Come recapitare con sicurezza le vostre e-mail
DM-Consigli
Come recapitare con sicurezza le vostre e-mail
Consigli per evitare la trappola degli spam
L’e-mail marketing ha un grande nemico: gli spam. Infatti da
una parte le e-mail gradite possono andare perse nel flusso di
spam, dall’altra troppo spesso finiscono nella loro trappola.
Per fare in modo che questo non accada alle vostre e-mail
newsletter o al vostro mailing vi mostriamo dove dovete
prestare attenzione durante l’organizzazione e la
configurazione delle impostazioni delle e-mail.
La problematica dei filtri antispam
In molte caselle di posta (Inbox) sono preinstallati dei filtri antispam
più o meno efficaci per avere sotto controllo il flusso di spam.
Spesso questi bloccano non solo la pubblicità indesiderata, ma
anche le e-mail newsletter richieste, che di conseguenza il
destinatario non riceve più.
I moderni filtri antispam lavorano in questo modo
I filtri antispam esaminano secondo determinati schemi tutte le email già sul server della posta elettronica del provider. Per ogni
caratteristica riconosciuta di un possibile spam assegnano dei punti.
Quando un messaggio sorpassa la soglia limite di punti, viene
contrassegnato come spam e poi recapitato, oppure viene
immediatamente eliminato. Esistono centinaia di regole complicate
di filtraggio che devono aiutare a identificare le e-mail spazzatura, e
quasi altrettanti trucchi per aggirarli, tanto che si è sviluppato un
vero e proprio gioco del gatto e del topo.
10 consigli per evitare che la vostra e-mail newsletter finisca
nella trappola degli spam
1° Scrivete per esteso il nome del destinatario
Oltre all’effettivo indirizzo e-mail indicare il nome completo nella
riga «To:» di ogni e-mail. Se è collegato a un appellativo personale
Come recapitare con sicurezza le vostre e-mail
nel corpo del messaggio il rischio di essere rilevati da un filtro
antispam diminuisce considerevolmente.
2° Utilizzate un indirizzo mittente serio
Non solo l’indirizzo del destinatario ma anche quello del mittente
dice molto sulla qualità del contenuto dell’e-mail da aspettarsi. Le email vengono recapitate meglio se gli indirizzi sono composti da
combinazioni complete di parole o nomi. Esempio:
[email protected] o [email protected]
3° Nella riga dell’oggetto e nel corpo evitate frasi che attirano
l’attenzione
I filtri antispam sono allergici a determinate frasi che attirano
l’attenzione, caratteri criptici e abbreviazioni. E-mail che hanno per
oggetto «vincete subito» o «500% in sole 4 settimane» sono
giustamente contrassegnate come spam ed eliminate. Evitate
LETTERE MAIUSCOLE, molti numeri e caratteri speciali molteplici.
Per frasi che attirano l’attenzione intendiamo per esempio «gioco a
premi», «super affarone» o «garanzia di rimborso».
4° Evitate scritte colorate e titoli grandi
Dovreste evitare le scritte rosse, verdi e blu. Grigio, giallo, ciano o
magenta sono assolutamente tabù. Adottate uno sfondo bianco.
Anche i titoli grandi rientrano nelle caratteristiche degli spam.
5° Costruite il codice HTML semplicemente
Quanto più semplicemente è costruito il codice HTML, tanto più
basso è il pericolo che le e-mail non arrivino o arrivino danneggiate.
Editor HTML diffusi come Dreamweaver o Frontpage non sono
adatti a creare codici HTML per e-mail. L’editor è fornito insieme a
un software di posta elettronica professionale.
Pagina 1
Come recapitare con sicurezza le vostre e-mail
6° Collegamenti a nomi di dominio
Gli iperlink nelle vostre e-mail dovrebbero sempre rimandare a nomi
di dominio esistenti e non a indirizzi IP. Inoltre il link non dovrebbe
essere nascosto in JavaScript.
7° Scegliete l’allegato con cautela
Gli spammer spesso utilizzano i formati .jpg o .doc. Invece il
formato PDF spesso non viene ancora classificato come appendice
di messaggi spam. Se desiderate inviare anche un allegato, utilizzate
il formato PDF.
8° Inviate solo su un server con il livello di sicurezza più
recente
Il server della posta elettronica, tramite il quale inviate le vostre email newsletter, deve avere il livello di sicurezza più recente, meglio
se protetto da un firewall. Infatti è possibile che estranei entrino
abusivamente nei server autonomi e che ne abusino inosservati
utilizzandoli come motore per inviare messaggi spam. In questo
caso il vostro server della posta elettronica viene registrato
velocemente nella lista nera dei provider di internet.
9° Utilizzate un indirizzo IP fisso
Inviate le vostre e-mail da un indirizzo IP fisso. Fate inoltre
attenzione che nel modulo di iscrizione per le e-mail newsletter non
ci siano lacune nella sicurezza.
10° Verificate in anticipo se le vostre e-mail newsletter
vengono bloccate
Mandate a titolo di prova le vostre e-mail newsletter attraverso un
tipico filtro antispam dei provider per poter eliminare prima i
possibili impedimenti. Prevedete le caratteristiche spam, questo vi
consentirà un buon controllo.
Posta CH SA
PostMail
Marketing diretto
Wankdorfallee 4
3030 Berna
Come recapitare con sicurezza le vostre e-mail
0848 888 888
[email protected]
www.posta.ch/directpoint
Pagina 2