UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA

Commenti

Transcript

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA
1
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA
UFFICIO PROVVEDITORATO E CONTRATTI
GARA D’APPALTO PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PICCOLA RISTORAZIONE
DA EFFETTUARSI CON L’ISTALLAZIONE DI DISTRIBUTORI AUTOMATICI NELLE SEDI
DI POTENZA E MATERA.
LOTTO 020 GIG 0137646511
IMPORTO A BASE D’ASTA € 116.000, (CENTOSEDICIMILA/00)
CAPITOLATO SPECIALE D’APPALTO
Art. 1 OGGETTO DELL’APPALTO
Oggetto dell’appalto è la prestazione del servizio di piccola ristorazione da effettuarsi mediante
l’istallazione, manutenzione e rifornimento di N° 58 distributori automatici di bevande calde, fredde
ed alimenti confezionati.
I distributori dovranno essere collocati negli spazi all’uopo destinati dall’Università degli Studi
della Basilicata ed ubicati nelle seguenti sedi e relative strutture:
A. Sede di Potenza Polo Universitario di Macchia Romana
Padiglione “3D”.
Via Dell’Ateneo lucano
1) Presidenza della Facoltà di Ingegneria 2° piano
Distributori
ƒ Dipartimento di Ingegneria e Fisica dell’Ambiente 5°
piano
Distributori
ƒ Dipartimento di Strutture, Geotecnica, Geologia Applicata
ƒ 3° piano
Distributori
ƒ Dipartimento di Architettura, Pianificazione ed
Infrastrutture di Trasporto
Distributori
2) Presidenza della Facoltà di Scienze Matematiche,
Fisiche e Naturali piano aule
ƒ Dipartimento di Chimica
ƒ Dipartimento di Matematica 2° piano
ƒ Dipartimento di Scienze Geologiche 1° piano
3) Presidenza Facoltà di Agraria
ƒ Dipartimento di Biologia, Difesa e Biotecnologie
Agro-Forestali
ƒ Dipartimento di Scienze delle Produzioni Animali
ƒ Dipartimento Tecnico Economico per la Gestione del
territorio Agricolo-Forestale
ƒ Dipartimento di Scienze dei Sistemi Colturali,
Forestale e dell’Ambiente
Distributori
Distributori
Distributori
Distributori
N° 2;
N° 3;
N° 3;
N° 3;
N° 2;
N° 3;
N° 3;
N° 3;
Distributori N° 2;
Distributori N° 3;
Distributori N° 3;
Distributori N° 3;
Distributori N° 3;
4) Presidenza Facoltà di Economia
5) Presidenza Facoltà di Farmacia
B. Sede di Potenza Via Nazario Sauro Ex Enaoli
6) Presidenza Facoltà di Lettere e Filosofia
Distributori N° 2;
2
ƒ Dipartimento di Studi Letterari e Filologici
ƒ Dipartimento di Scienze Storiche, Linguistiche
e Antropologiche
Distributori N° 3;
Distributori N° 3;
7) Presidenza della Facoltà di Scienze della Formazione
8) Rettorato
C. Sede di Matera Via Lazazzera
D. Sede di Matera Rione San Rocco
E. Sede di Matera Ex Nosocomio V.le Francia
Distributori N° 2;
Distributori N° 4;
Distributori N° 4;
Distributori N° 4;
Al fine di consentire alle imprese partecipanti di effettuare un stima circa le potenzialità del volume
di affari si segnala che il medesimo è destinato ad una utenza composta prevalentemente di studenti
universitari (iscritti per l’a/a 2007/2008 pari a n° 8.500 circa), e personale docente e tecnico
amministrativo (attualmente pari a circa 640 unità) più eventuali ospiti e visitatori occasionali.
Art. 2 DURATA ED AMMONTARE DELL’APPALTO
L’aggiudicazione del servizio per un ammontare stimato in euro 29.000,00 (ventinovemila/00) per
anno, e quindi per un importo complessivo di euro 87.000,00 (ottantasettemila/00) avrà durata
triennale (rinnovabile per un ulteriore anno) e decorrerà dalla data di installazione dei distributori
automatici, perfettamente funzionanti, che dovrà essere conclusa entro 20 giorni dalla stipula del
contratto. Allo scopo farà fede la data del verbale di verifica che sarà predisposto dal personale
universitario.
Art. 3 RICOGNIZIONE DEI LUOGHI
Ai fini della partecipazione alla presente gara d’appalto è fatto obbligo, alle imprese partecipanti, di
prendere visione delle ubicazioni destinate alla istallazione dei distributori prima della
presentazione delle offerte. Per l’effettuazione dei sopralluoghi le imprese contatteranno, tramite
e-mail o fax, gli incaricati dell’università per concordare data e ora ai seguenti indirizzi:
l’Università degli Studi della Basilicata, Ufficio Provveditorato e Contratti Via Nazario Sauro n° 85
-85100 Potenza
Sig. Giuseppe Salviulo tel. 0971/202367 fax 0971/202132
E-Mail
[email protected] Sig.ra Giovanna Pirrone Tel. 0971/202119 Fax 0971/202499 E Mail
[email protected]
Al termine del sopralluogo gli incaricati delle imprese partecipanti dovranno sottoscrivere,
contestualmente all’incaricato dell’università, un modulo in cui si attesta di avere preso visione dei
luoghi messi a disposizione dall’Amministrazione e di essere consapevoli di tutte le circostanze che
potrebbero influire sullo svolgimento del servizio.
Art. 4 MODALITA’ E TEMPI DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO
L’istallazione, la manutenzione e il rifornimento dei distributori necessari alla esecuzione del
servizio, sarà a totale carico dell’appaltatore.
L’appaltatore avrà la facoltà di somministrare tutti i generi alimentari che ritenga opportuno porre in
vendita, purché rispondenti alle norme delle vigenti disposizioni legislative.
Le operazioni di rifornimento dei distributori saranno effettuate in orario di ufficio e in modo tale
da garantire l’immediato reintegro dei prodotti esauriti. Allo stesso modo dovrà essere sempre
garantito il regolare funzionamento dei distributori automatici tramite idonea manutenzione ed
interventi di assistenza tempestivi.
3
Art. 5 CONTROLLO DELLA MERCE
L’appaltante avrà facoltà di disporre, a proprie spese e con ogni mezzo , controlli qualitativi e
quantitativi dei prodotti posti in vendita al fine di verificare la rispondenza degli stessi alle
caratteristiche dichiarate nell’offerta o previste per legge.
In caso di contestazione sulla qualità della merce varrà, insindacabilmente, il giudizio dei laboratori
delle ASL competenti, e i prodotti risultati non idonei dovranno essere immediatamente sostituiti
con conseguente rimborso delle spese sostenute per il controllo effettuato.
Art. 6 OSSERVANZA DEI CAPITOLATI E DEI REGOLAMENTI
Il servizio dovrà essere reso nel rispetto del presente capitolato e di quanto vigente in termini di
leggi, regolamenti e direttive comunitarie con particolare rilievo al (Regolamento di esecuzione
della Legge 30 aprile 1962 n. 283 e successive modificazioni, in materia di disciplina igienica della
produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande). L’appaltatore deve inoltre
conformarsi al D.Lgs. 626/96 (che regolamenta la vendita ed il noleggio di apparecchiature
elettriche non rispondenti alla marchiatura CE); e al D.Lgs. 626/94 (Sicurezza sul lavoro).
Art. 7 DOCUMENTI INTEGRATIVI DEL CONTRATTO
Faranno parte integrante del contratto:
1) Il presente Capitolato Speciale di Appalto e relativi allegati;
2) L’offerta dell’impresa aggiudicataria con tutti i documenti di gara.
Art. 8 DEPOSITO CAUZIONALE
Le imprese partecipanti dovranno documentare la costituzione di adeguata cauzione provvisoria,
art. 74 D.lgs. 163/2006, nella misura del 2% dell’importo a base di gara e pari ad euro
2.320,00(duemilatrecentoventi/00).
L’impresa aggiudicataria dovrà documentare la costituzione di apposita cauzione definitiva, art. 74
D.lgs. 163/2006, nella misura del 10% dell’importo aggiudicato.
Le cauzioni dovranno essere costituite in uno dei modi previsti dal D.Lgs. 163/06 art. 113. La
cauzione provvisoria sarà, per tutte le imprese, svincolata successivamente all’aggiudicazione
definitiva della gara; la cauzione definitiva sarà svincolata alla scadenza del contratto.
Art. 9 PENALITA’ E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO
In caso di esaurimento di una qualunque tipologia minima di prodotto, di cui all’allegato n° 1,
protratta per oltre 24 ore, sarà applicata una penale pari ad euro 50,00 (cinquanta/00) al giorno a
partire dal secondo giorno lavorativo. Nel caso in cui l’esaurimento del prodotto dovesse protrarsi
oltre il 20° giorno lavorativo l’università avrà la facoltà di risolvere il contratto senza alcun
preavviso.
In caso di guasti tecnici impedenti il regolare funzionamento di uno o più distributori, verrà
applicata una penale di euro50,00 (cinquanta/00) al giorno, a partire dal terzo giorno lavorativo di
interruzione. Nel caso in cui l’interruzione dovesse protrarsi oltre il 25° giorno lavorativo
l’università avrà la facoltà di risolvere il contratto senza alcun preavviso.
In caso di verifica di prodotti di minore qualità o comunque non conformi a quanto indicato
nell’offerta o previsto per legge, verrà applicata una penale pari ad euro 150,00 (centocinquanta/00)
per ogni prodotto e per ogni insediamento, salvo il risarcimento dell’eventuale maggior danno.
Le penali dovranno essere versate entro 10 giorni dalla data di comunicazione (scritta)
dell’eventuale infrazione; decorso tale termine e senza alcun preavviso, l’università procederà
all’incamero della somma dovuta prelevandola dal deposito cauzionale, che dovrà comunque essere
reintegrato.
Subappalto ammesso nei limiti di legge.
Sarà inoltre causa di risoluzione del contratto ogni inosservanza delle disposizioni dettate dal
D.P.R. del 26/03/1980, n° 327 - Regolamento di esecuzione della L. 30 aprile 1962,
n.283, e successive modificazioni, in materia di disciplina igienica della produzione e della
4
vendita delle sostanze alimentari e delle bevande. (Pubblicato sulla G.U. del 16/07/1980, n°
193 ).
Art. 10 PAGAMENTO DELLA SOMMA DOVUTA
Per ogni distributore, alla stazione appaltante, sarà corrisposto:
a) € 400,00 (Quattrocento/00) a titolo di rimborso spese per l’ordinaria manutenzione degli
stessi (pulizia, energia elettrica, acqua, riscaldamento e condizionamento, raccolta rifiuti,
vigilanza);
b) € 100,00 (cento/00) come canone annuale per l’occupazione degli spazi universitari.
Solo il canone relativo all’occupazione degli spazi universitari sarà oggetto di valutazione
in sede di aggiudicazione con preferenza per la ditta che avrà fatto l’offerta più alta.
L’importo complessivo dato dalla somma della quota per rimborso spese e la quota per canone
sarà versata in sei rate bimestrali.
Resta inteso che la pulizia delle attrezzature resta a totale carico dell’impresa appaltante.
Art. 11 ONERI ED OBBLIGHI
In dipendenza di quanto stabilito dal presente contratto, l’appaltatore comunicherà per iscritto alla
stazione appaltante il numero e le generalità del personale impiegato, impegnandosi inoltre a:
1) Fornire, il personale impiegato nel servizio di cui all’appalto, di tesserino di
riconoscimento contenenti nome e foto dell’addetto e le generalità dell’azienda;
2) Sgomberare i locali entro 5 giorni dalla conclusione del servizio.
3) Rispettare tutte le disposizioni normative e retributive in materia di C.C.N.L. con
particolare riferimento agli obblighi assicurativi, previdenziali, assistenziali e fiscali;
4) Non affidare in subappalto il servizio se non previa autorizzazione discrezionale
dell’università;
5) Rispettare tutte le norme in materia di sicurezza sul lavoro secondo quanto stabilito dalla
legge 626/94.
Art. 12 RESPONSABILITA’ E ASSICURAZIONI
- L’Amministrazione appaltante sarà esonerata da ogni e qualsiasi responsabilità e/o onere
assicurativo per quanto riguarda furto, danneggiamento, sottrazione di merce o danaro a
danno dei distributori automatici;
- L’appaltatore si obbliga a garantire l’amministrazione appaltante con apposite polizze
assicurative per la Responsabilità Civile verso Terzi e contro gli incendi i cui massimali non
dovranno essere inferiori a 1.000.000,00 di euro.
Art. 13 CONTROVERSIE
L’appaltatore dichiara di accettare tutte le condizioni del presente capitolato.
Per ogni eventuale controversia sarà competente il foro di Potenza.
Art. 14 SPESE CONCERNENTI IL CONTRATTO E LA SUA ESECUZIONE
Le spese relative alla stipula ed alla esecuzione del contratto, nella misura stabilita dalla legge sono
a totale carico della ditta appaltante.
Art. 15 COMPOSIZIONE DEL CAPITOLATO
Il presente capitolato si compone di n° 15 articoli e un allegato che si intendono approvati e
accettati integralmente.
Il Direttore Amministrativo
(Dott. Giuseppe Paduano)
5
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA
UFFICIO PROVVEDITORATO E CONTRATTI
ALLEGATO N° 1
BENI MINIMI E CARATTERISTICHE QUALITATIVE MINIME DA GARANTIRE PER
L’INTERA DURATA DEL SERVIZIO
I prodotti minimi da distribuire dovranno essere obbligatoriamente i seguenti, avere le seguenti
caratteristiche minime e con i seguenti prezzi a base di gara:
A) BEVANDE CALDE
1) Caffè espresso (la miscela dovrà essere di 1^ Miscela Bar,
macinato all’istante e con una grammatura minima di 7 gr.)
2) Caffè lungo(la miscela dovrà essere di 1^ Miscela Bar, macinato
all’istante e con una grammatura minima di 7 gr.)
3) Caffè macchiato(la miscela dovrà essere di 1^ Miscela Bar,
macinato all’istante e con una grammatura minima di 7 gr.)
4) Caffè decaffeinato(la miscela dovrà essere di 1^ Miscela Bar,
macinato all’istante e con una grammatura minima di 7 gr.)
5) Cappuccino e cappuccino con cioccolato (il cappuccino dovrà
contenere almeno 7 gr. di latte in polvere)
6) Latte (dovrà contenere almeno 10 gr. di latte in polvere)
7) The (dovrà contenere almeno 15 gr. di the in polvere)
8) Cioccolata (dovrà contenere almeno 25 gr. di cioccolato in
polvere)
B) BEVANDE FREDDE
1) Acqua minerale naturale e frizzante (In contenitori da 50 cl.)
2) Succhi di frutta (in contenitori di tetrapak da cl. 20)
3) Coca cola
4) Aranciata
5) The freddo
(tutti in contenitori da 25cl.)
C) ALIMENTI SOLIDI PRE-CONFEZIONATI
1) Snak salati (Proporre almeno cinque diversi prodotti)
2) Merende dolci (Proporre almeno cinque diversi prodotti)
Il Direttore Amministrativo
(Dott. Giuseppe Paduano)

Documenti analoghi