curriculum vitae

Commenti

Transcript

curriculum vitae
CURRICULUM VITAE
INFORMAZIONI PERSONALI
Nome
Data di nascita
Qualifica
Amministrazione
Incarico attuale
Numero telefonico
dell’ufficio
Fax dell’ufficio
E-mail istituzionale
Delle Femmine Agostino
22/05/1956
Dirigente Struttura Complessa
AGENZIA REG.LE PROTEZIONE AMBIENTE CAMPANIA
Dirigente - Area Territoriale
082335901
0823443923
[email protected]
TITOLI DI STUDIO E
PROFESSIONALI ED
ESPERIENZE LAVORATIVE
Titolo di studio
Altri titoli di studio e
professionali
Esperienze professionali
(incarichi ricoperti)
Laurea in Chimica ad indirizzo Organico - biologico (voto
104/110)
- Università degli
Perfezionamento
Strumentale”
Studi La Sapienza di Roma
in
“Tecniche
d'Analisi
Chimica
- Docente di Chimica e Laboratorio Chimico. Da docente
partecipa a molteplici iniziative di aggiornamento sulla
formazione sperimentale, gestite dalla sede nazionale
dell’Ente; si specializza nella formazione di personale in
riconversione. Svolge il ruolo di Rappresentante Sindacale
nonché di membro del Direttivo Prov.le del SISM-CISL. Istituto Addestramento Lavoratori CISL
- Docente di
Qualitativa,
Formazione
G. Ferraris
CAMPANIA
Chimica e Laboratorio di Analisi Chimica
Quantitativa e Strumentale nei Centri di
Professionale della Regione Campania (C.F.P.
e E.Maiorana) - CONSIGLIO REGIONALE
- Direttore Responsabile del Laboratorio: gestione del
laboratorio di analisi ambientali e agroalimentari. - Servizi
Controllo Qualità s.r.l.
- Dirigente Chimico I livello del Laboratorio Igiene e Profilassi
– Reparto Chimico: Assegnato alla sezione ambiente di tale
struttura, effettua in media circa 200 ispezione l'anno
presso insediamenti industriali e artigianali di Napoli e
Provincia, con prelievo e successive analisi di campioni
d'acque reflue. Effettua altresì la classificazione di centinaia
di rifiuti d'origine ignota ritrovati nelle discariche abusive
1
CURRICULUM VITAE
della Provincia di Napoli. - ASL DI NAPOLI 1
- Dirigente Professionale Settore Acqua, Suolo e Rifiuti del
Servizio Territoriale, Dipartimento Provinciale di Caserta dal
2001 al 2004; Dirigente Responsabile dell’U.O. Settore
Acqua, Suolo e Rifiuti dal 2004 al 2007; Direttore del
Servizio Territoriale “in sostituzione” dal 1.1.2006 al
6.8.2007, conserva ad interim l’incarico di Resp. della
succitata U.O. fino a marzo 2010. Nell'ambito di tale
incarico dirige le attività del personale tecnico diplomato ( 4
unità ) e laureato (6 unità).E’ componente del gruppo di
lavoro “ VIVA”, per la stesura del manuale di
omogeneizzazione delle attività dei Servizi Territoriali
dell'ARPAC ed è relatore nei relativi corsi di formazione e
aggiornamento del personale tecnico e laureato. AGENZIA REG.LE PROTEZIONE AMBIENTE CAMPANIA
- Direttore del Servizio Territoriale Dipartimento Provinciale di
Caserta: esercita l’azione di controllo sul territorio,
connessa all’esercizio delle funzioni pubbliche per la
protezione dell’ambiente, nonché le attività tecniche di
vigilanza, ispezione e controllo delle fonti di inquinamento,
ivi comprese le attività istituzionali di campionamento, di
concerto con il Dipartimento Tecnico; svolge azione di
supporto e collaborazione con gli enti competenti per gli
interventi di protezione civile ed ambientale nei casi di
emergenza di cui alla lettera s) art.5 L.R. n.10/1998;
istruisce le domande di autorizzazione richieste dalle
normative vigenti in campo ambientale di cui alla lettera g)
art.01 comma 1 L. n. 61/1994. Nell’ambito del Servizio
coordina l’attività di quattro Strutture Semplici ad esso
afferenti ( Acque reflue, Suolo Rifiuti e Siti Contaminati, Aria
e Agenti Fisici, Monitoraggi), con complessive 19 unità di
personale ( n.3 dirigenti e n.16 comparto). - AGENZIA
REG.LE PROTEZIONE AMBIENTE CAMPANIA
Capacità linguistiche
Capacità nell’uso delle
tecnologie
Altro (partecipazione a
convegni e seminari,
pubblicazioni,
collaborazione a riviste,
ecc., ed ogni altra
informazione che il
dirigente ritiene di dover
pubblicare)
Lingua
Inglese
Livello Parlato Livello Scritto
Scolastico
Scolastico
- Utilizzo del software Microsoft Office, moduli Word, Excel,
Power Point .
- Capacità a gestire gruppi di lavoro multidisciplinari e multi
settoriali, acquisita nel corso della lunga esperienza di
docente in discipline scientifiche e nei corsi di
aggiornamento ARPAC. Capacità a gestire gruppi di lavoro
multiculturali acquisita nella lunga esperienza nel sindacato
scuola. Dotato di naturale carisma riesce a farsi riconoscere
ed apprezzare quale leader all’interno dell’ambiente di
Lavoro.
- Spiccate capacità organizzative e di pianificazione delle
attività che gli hanno consentito di gestire il Servizio
Territoriale per circa 18 mesi in assenza di tutti i dirigenti di
Settore, raggiungendo tutti gli obiettivi previsti dai
Programmi. Capacità di dialogo con tutte le Istituzioni, i
portatori di interesse, le altre Strutture Agenziali ed i singoli
2
CURRICULUM VITAE
cittadini. Capacità di coinvolgere tutto il personale (anche
amministrativo) su obiettivi sempre più ambiziosi, e di
trasferire cultura tecnico scientifica ed emozioni legate
all’importanza del lavoro svolto. Capacità di prendere
decisioni corrette in situazioni di elevata criticità. Capacità
di delegare restando comunque sempre pienamente
coinvolto in tutte le attività del Servizio.
- Abilitato all’esercizio della professione di Chimico presso
l’Università degli Studi Federico II di Napoli ’anno 1986.
Iscrizione albo professionale: Ordine dei Chimici della
Campania, dal 1988
- Concorsi Pubblici: • Concorso per docente nei C.F.P. della
Regione Campania: idoneo con voto 50/50; • Concorso
Pubblico per n.4 posti di chimico coll. nell’USL 46 di Napoli:
2° classificato nella graduatoria di merito; • Concorso
Pubblico per n.2 posti di chimico coll. presso il Servizio
Multizonale di Prevenzione – U.S.L. di Pistoia: 1°
classificato nella graduatoria di merito; • Concorso Pubblico
Ordinario per la cattedra di chimica anno 1991/92:
7°classificato nella graduatoria di merito e vincitore della
cattedra di chimica presso l’ITCG di Teano. • Concorso
pubblico per titoli e colloquio per la direzione del Servizio
Territoriale ARPAC di Caserta, anno 2007: idoneo.
Idoneità: Selezione interna ARPAC per l’idoneità alla
direzione di strutture complesse, anno 2004: idoneo.
- Pubblicazioni: Coautore nelle seguenti pubblicazioni: 1.
APAT “Riutilizzo delle acque reflue e dei fanghi prodotti dal
trattamento di acque reflue urbane”; 2. Relazione ARPAC
sullo stato dell’ambiente 2009. Componente dal 2007 della
Commissione Tecnica Istruttoria dello STAP Ecologia di
Caserta della Regione Campania. Componente della Task
Force ARPAC a supporto delle attività di indagine della
Procura di S. Maria C.V. nell’ambito dell’Accordo di
Programma Ministeri Interno, Ambiente, GiustiziaProcura-Università-ARPAC-CFS-NOE-CIRA per la lotta alla
criminalità ambientale. Presidente dei Tavoli Tecnici
Dipartimentali per l’istruttoria dei progetti di aziende IPPC,
di impianti di Gestione Rifiuti e di NIP Referente del
progetto/convenzione di attività ambientali convenzionate
con la Provincia di Caserta (valore economico 150000 euro,
anno 2011/2012). Referente e Docente esperto
progetto/conv. (anno 2012) con l’Istituto Tecnico Buonarroti
di Caserta, “Ambiente e legalità”.
- Principali corsi di formazione e aggiornamento frequentati:
1. Area della prevenzione ambientale e sanitaria: •
Ambientalismo scientifico di base: università Verde
Campana – 1987 – durata mesi due; • Educazione
sanitaria, ecologia e salute: università Verde Campana –
1987 – mesi tre; • Emissioni ed immissioni negli ambienti di
vita e di lavoro- Unione Italiana Chimici Igienisti – anno
1991-giorni 2; • Difesa e gestione del patrimonio idrico –
Ordine dei Chimici della Campania – 1993 – giorni uno; •
Ruolo della Chimica nel miglioramento ed affermazione del
3
CURRICULUM VITAE
prodotto enologico campano – Ordine dei Chimici della
Campania – 1996 – giorni uno; • Amianto – Ordine dei
Chimici della Campania 1998 – giorni uno; • Ambiente,
occupazione e competitività nel mezzogiorno e nel paese –
ANPA – 1999 – giorni due; • Qualità dei dati e statistica di
base
orientato
alla
tutela
delle
acque
–
ANPA-ARPAC-ISTAT – 2000 – ore 80; • Progetto VIVA –
ARPAC – 2003 – ore 32;
- • Strumenti per la sostenibilità e la prevenzione – Istituto
Superiore di Sanità – 2003 – ore 14 (ECM 16 crediti). •
D.Lgs.31/2001 sulle acque destinate al consumo umanoISS – 2004 – ore 18 (ECM 18 crediti). 2. Area delle
tecniche analitiche e strumentali • Gascromatografia –
DANI – 1989 – giorni tre; • Assorbimento atomico –
VARIAN – 1989 – giorni due; • Gascromatografia con
colonne capillari – FISONS – 1993 – giorni due; •
Assorbimento atomico, ICP, ICPMS – FKW – 1994 – giorni
uno; • Gascromatografia con rivelazione spettrometrica di
massa – FISONS – 1994 – giorni due; • Gascromatografia
– Perkin Elmer – 1995 – giorni uno • ICP-MS – Agilent –
2000 – giorni uno; • Novità in spettrometria AA, ICP-OES,
ICPMS – Perkin Elmer – 2000 – giorni uno; •
Campionamento ed analisi dei suoli di siti contaminati –
Università di Napoli e ARPAC – 2002 – giorni tre.
- 3. Area della legislazione ambientale • Legislazione e
tecniche d'autodifesa ambientale – Università Verde
Campana – 1988- mesi uno; • Decreto Legislativo n°
152/1999 – ANPA – 2000 – giorni uno; • Il danno
ambientale – ARPAC – 2000 – giorni uno; •
Caratterizzazione e bonifica dei siti inquinati, D.M.
471/1999 – ARPA Lazio – 2003 – giorni uno; • La tutela
delle acque dall’inquinamento – CERVIA Ambiente – 2003
– ore 12; • Sistemi di qualità ISO 9000 – Ordine dei Chimici
della Campania – 1995 – giorni due; • Principi delle norme
EN 45001 – Unione Italiana Chimici Igienisti – 1993 – giorni
uno; • La Sicurezza nelle Agenzie AmbientaliApat-Arpa-Appa- 2006 – giorni uno; • Spedizioni
Transfrontaliere dei Rifiuti, Diritto all’Ambiente, Poliecogiorni uno.
- 4. Area della gestione e delle politiche ambientali • Ruolo
dell'ARPAC nella predisposizione e gestione di piani e
progetti cofinanziati con fondi strutturali dell'UE – FORMEZ
– 2000 – ore 40. • Ambiente e Pubblica Amministrazione in
Campania – ARPAC – giorni uno Docenze: Docenza in
Corsi ECM sulla tematica rifiuti e acque reflue presso i
Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende Sanitarie Locali
Caserta 1 e Napoli 4; Organizzazione Direzione e Docenza
del corso di aggiornamento “La pre-gestione dei rifiuti
sanitari” organizzato dall’ARPAC e ripetuto per 5 edizioni,
indirizzato ad operatori di strutture sanitarie pubbliche e
private. Docente in corsi di formazione Post Diploma in
campo ambientale e in corsi di Formazione per Avvocati.
Correlatore in tesi di Laurea specialistica in Scienze
Ambientali.
4
RETRIBUZIONE ANNUA LORDA RISULTANTE DAL CONTRATTO INDIVIDUALE
Amministrazione: AGENZIA REG.LE PROTEZIONE AMBIENTE CAMPANIA
dirigente: Delle Femmine Agostino
incarico ricoperto: Dirigente - Area Territoriale
stipendio tabellare
€ 43.310,00
posizione parte
fissa
€ 5.690,00
posizione parte
variabile
€ 42.250,00
retribuzione di
risultato
€ 370,00
altro*
€ 290,00
TOTALE ANNUO
LORDO
€ 91.910,00
*ogni altro emolumento retributivo non ricompreso nelle voci precedenti
5

Documenti analoghi