consiglio regionale della toscana - decreto

Commenti

Transcript

consiglio regionale della toscana - decreto
CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA - DECRETO DIRIGENZIALE
OGGETTO: DECRETO DI AFFIDAMENTO DEL LAVORO DI INSTALLAZIONE DEI DISPOSITIVI ELETTRICI PER
ACCENSIONE DEI CORPI ILLUMINANTI NEI SERVIZI IGIENICI CON RILEVATORE DI PRESENZA AI FINI
DEL RISPARMIO ENERGETICO SULLE SEDI IN USO AL CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA
Settore sedi, logistica e interventi per la sicurezza
Dirigente Tosetto Cecilia
Modalità di pubblicazione: PBD Pubblicazione integrale banca dati (art. 18, comma 2, l.r. 23/2007)
Allegati: 1
Allegato A
Atto soggetto a controllo:
Formato
Digitale
Modalità di pubblicazione
RE
contabile e di legittimità
contabile
di legittimità
Atto non soggetto a controllo:
Data : 14/09/2012
REGISTRAZIONE - Decreto numero:
Dirigente Tosetto Cecilia
341
del 17/09/2012
Segretario Generale
Alessandro Mazzetti
atto ritirato dal dirigente o per decorrenza termini - annullamento della registrazione
CONTROLLO CONTABILE - data di arrivo: 17/09/2012
Impegno
Impegno e
liquidazione
Liquidazione
Accertamento
entrata
Rinvio atto: data
27.245,99
Economie
Ricevimento atto modificato: data
Visto regolarità contabile: data
Importo
Prenotazione
Impegno
19/09/2012
Capitolo/Articolo
94/02
Anno
N° Impegni e Importi
2012
imp. 670/12
o Atto non soggetto a controllo di legittimità - Procedimento concluso
Settore bilancio e finanze
Responsabile PO Grassi Leonardo
CONTROLLO DI LEGITTIMITA' - data di arrivo:
19/09/2012
Formulazione di rilievi: data
Procedimento concluso in data
Risposta ai rilievi: data
21/09/2012
senza rilievi
a seguito di controdeduzioni
a seguito di conferma da parte del dirigente
ritiro atto per decorrenza termini senza risposta ai rilievi
Direzione area:
assistenza legislativa, giuridica e istituzionale
Dirigente Chellini Alberto
Con la conclusione del procedimento il decreto è esecutivo dalla data di registrazione
Procedura disciplinata dalla deliberazione U.P. n. 54 del 10 luglio 2007
IL DIRIGENTE
VISTA la legge 6 dicembre 1973, n. 853, "Autonomia contabile e funzionale dei Consigli
regionali";
VISTA la legge regionale 6 agosto 2001, n. 36, "Ordinamento contabile della Regione Toscana”;
VISTA la legge regionale 5 febbraio 2008, n. 4, “Autonomia dell’Assemblea legislativa regionale”;
VISTA la legge regionale 8 gennaio 2009, n. 1, “Testo unico in materia di organizzazione e
ordinamento del personale” ed in particolare le disposizioni organizzative relative al Consiglio
regionale (Capo VII);
VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori,
servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE”;
VISTO il D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207, “Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto
legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e
forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE”;
VISTA la legge regionale 13 luglio 2007, n. 38, “Norme in materia di contratti pubblici e relative
disposizioni sulla sicurezza e regolarità del lavoro”;
VISTO il regolamento 20 luglio 2004, n. 5, “Regolamento interno di amministrazione e
contabilità” (R.I.A.C.);
VISTA la legge 14 settembre 2011, n. 148, “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto
legge 13 agosto 2011, n. 138, recante ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per
lo sviluppo. Delega al Governo per la riorganizzazione della distribuzione sul territorio degli uffici
giudiziari”;
VISTA la legge 12 novembre 2011, n. 183, “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e
pluriennale dello Stato” (Legge di stabilità 2012);
VISTA la legge 22 dicembre 2011, n. 214, “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto
legge 6 dicembre 2011, n. 201, recante disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il
consolidamento dei conti pubblici (c.d. “decreto salva Italia”)”;
VISTA la legge 6 luglio 2012, n. 94, “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 7
maggio 2012, n. 52, recante disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica (c.d.
“decreto spending review”)”;
VISTA la legge 7 agosto 2012, n. 134, “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge
22 giugno 2012, n. 83, recante misure urgenti per la crescita del Paese (c.d. “decreto sviluppo”)”;
VISTA la legge 7 agosto 2012, n. 135, “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge
6 luglio 2012, n. 95, recante disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con
invarianza dei servizi ai cittadini (c.d. “decreto spending review 2”)”;
Pagina 1 di 4
Decreto n..............
del ...............................
Firma.....................................................................
VISTA la legge 13 agosto 2010, n. 136 “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al
Governo in materia di normativa antimafia”;
VISTA la deliberazione dell’Ufficio di presidenza 11 gennaio 2011, n. 5, “Modifica assetto
organizzativo Direzioni di area del Consiglio regionale”;
VISTO il decreto del Segretario generale del Consiglio regionale del 18 gennaio 2011, n. 5,
“Nomina dei direttori di area”, con il quale sono stati nominati i due Direttori di Area delle
Direzioni di Area del Segretariato generale del Consiglio regionale;
VISTO il decreto del Segretario generale del Consiglio regionale del 31 gennaio 2011, n. 6,
“Assetto organizzativo del Consiglio regionale”, con il quale la Dott.ssa Maria Cecilia Tosetto è
stata nominata dirigente responsabile del Settore Sedi, logistica e interventi per la sicurezza con
decorrenza 1^ febbraio 2011;
VISTA la deliberazione del Consiglio regionale 20 dicembre 2011, n. 79, “Bilancio di previsione
del Consiglio regionale per l’esercizio 2012 e Bilancio pluriennale per il triennio 2012-2013-2014”;
VISTE le successive deliberazioni dell’Ufficio di Presidenza di variazione al Bilancio di previsione
del Consiglio regionale per l’esercizio 2012 e Bilancio pluriennale 2012-2014;
VISTO il decreto del Segretario Generale n. 1 del 10 gennaio 2012 “Assegnazione risorse
finanziarie anno 2012 e pluriennale 2012-2014” e successive modifiche ed integrazioni;
VISTO il decreto del Direttore dell’Area Organizzazione e risorse n. 1 del 10 gennaio 2012, con il
quale sono state assegnate ai dirigenti responsabili le risorse finanziarie del Bilancio annuale 2012 e
pluriennale 2012-2014 e successive modifiche ed integrazioni;
VISTO l’obbiettivo di settore strategico B.2.3 “Installazione corpi illuminanti a risparmio
energetico su almeno il 90% dei servizi igienici dei palazzi in uso al Consiglio regionale”;
ACCERTATO dalla relazione dell’Ing. Laura Speziale del 20 luglio 2012 ( allegato alla presente
sotto la lett. A) dalla quale risulta:
1. ai fini del risparmio energetico propone la realizzazione del lavoro di installazione dei dispositivi
elettrici per l’accensione dei corpi illuminanti presenti con rilevatori di presenza nei servizi igienici
delle nelle sedi in uso al Consiglio regionale e di proprietà di regione Toscana ( Giunta regionale
della toscana);
2. che l’importo congruo per le lavorazioni è di €. 32.030,00 (escluso I.V.A. 21%);
3. di effettuare un’ indagine di mercato richiedendo un’offerta economica a 5 imprese iscritte
nell’elenco dei fornitori predisposto da questo Ente regionale, categoria merceologica
“Manutenzione elettrica e cablaggio”, tramite sorteggio;
CONSIDERATA la necessità di provvedere al lavoro di installazione dei dispositivi elettrici per
accensione dei corpi illuminanti nei servizi igienici con rilevatore di presenza ai fini del risparmio
energetico sulle sedi in uso al Consiglio regionale della Toscana Palazzo Panciatichi – Covoni –
Palazzo Bastogi e Palazzina Bastogi;
VISTO il D.Lgs. 163/2006 e in particolare l’art.125 comma 8 che consente per i lavori d’importo
inferiore a 40.000 euro l’affidamento diretto da parte del responsabile del procedimento;
Pagina 2 di 4
Decreto n..............
del ...............................
Firma.....................................................................
VISTO l’art. 50 comma 7 lett. a) punto 1) che prevede la possibilità per la stazione appaltante di
procedere per contratti di lavori per importi fino a € 40.000,00 mediante affidamento diretto previa
indagine in merito ai prezzi di mercato;
VISTO l’art. 50/ter comma 1 lett. c) del RIAC che indica i lavori in oggetto tra quelli eseguibili in
economia;
DATO ATTO che con richiesta del 24/07/2012 prot. 12728/373 sono state invitate tramite telefax
n. 5 ditte e veniva fissato il termine per la presentazione delle offerte in data 2/08/2012;
PRESO ATTO che è pervenuto tramite telefax n. 4 preventivi, agli atti di questo ufficio, come
segue:
- ditta Elettro Line SNC di Empoli pari a € 22.217,35,00 escluso IVA;
- ditta Chellini Impianti SNC di Scandicci € 25.700,00 escluso IVA;
- ditta Simetel Engineering Srl di Firenze € 28.557,00 escluso IVA;
- ditta Meba Impianti e Costruzioni di Scandicci € 24.115,43 escluso IVA;
PRESO ATTO che la ditta Elettro Line SNC di Empoli ha presentato la miglior offerta;
RITENUTA congrua l’offerta presentata dalla ditta Elettro Line SNC di Empoli in base alla stima
effettuata dall’Ing. Laura Speziale;
DATO ATTO che sono stati avviati i controlli ex D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.ii. sulla ditta Elettro
Line SNC e che questi risultano positivi;
RILEVATA la necessità di impegnare l’importo di € 22.217,35 (IVA esclusa al 21%) oltre 300,00
euro per oneri per la sicurezza escluso IVA sul capitolo/articolo 94/02 del Bilancio di previsione
2012, necessario per garantire il finanziamento della spesa a favore della ditta affidataria;
PRESO ATTO che il CIG relativo è il n. Z9806528E9;
ACCERTATA la disponibilità finanziaria e l’esatta imputazione della spesa;
DECRETA
1. DI AFFIDARE alla ditta Elettro Line SNC via Partigiani d’Italia 14/4 Empoli partita IVA
04426840486 il lavoro di installazione dei dispositivi elettrici per accensione dei corpi illuminanti
nei servizi igienici con rilevatore di presenza ai fini del risparmio energetico sulle sedi in uso al
Consiglio regionale della Toscana Palazzo Panciatichi – Covoni – Palazzo Bastogi e Palazzina
Bastogi;
2. DI IMPEGNARE € 27.245,99 (comprensivo di oneri per la sicurezza e IVA al 21%) sul
capitolo/articolo 94/02 del Bilancio di previsione 2012 che presenta la necessaria disponibilità;
3. DI LIQUIDARE il suddetto importo di cui al punto 2 con successivo atto dietro presentazione di
relativa fattura;
4. DI DARE ATTO che tutta la documentazione tecnica e contabile è depositata presso l’Ufficio
Tecnico ;
Pagina 3 di 4
Decreto n..............
del ...............................
Firma.....................................................................
5. CHE IL PRESENTE DECRETO, soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 18 comma 2, lett.
a), della L.R: 23/2007, in quanto conclusivo del procedimento amministrativo regionale, sia
pubblicato integralmente nella banca dati degli atti amministrativi del Consiglio regionale ;
6. DI ESCLUDERE dalla pubblicazione integrale l’ allegato“A”, ai sensi dell’art.6, comma 2 della
L.R. 23/2007 e D.Lgs 196/2003 e relative disposizioni attuative.
IL DIRIGENTE
Dott.ssa Maria Cecilia Tosetto
V.Fe
Pagina 4 di 4
Decreto n..............
del ...............................
Firma.....................................................................