Comunicato Carta dei Caffè

Commenti

Transcript

Comunicato Carta dei Caffè
Carta del caffè Morettino: un importante tassello della Coffee Experience
Oltre al premio conseguito dalla Caffè Morettino con il “TuttoFood Quality Award 2015”
avvenuto a Milano il 5 maggio scorso riferito alla miscela “Espresso Mediterraneo
Organic”, l’attenzione dal mondo commerciale riguarda l’originalità nella cura delle nuove
tendenze del porzionato che, nel caso aziendale, si esprime anche attraverso una
innovativa cialda di forma quadrata che la rende unica rispetto al panorama del monodose.
Si tratta di “Espresso al Quadrato System”, quint’essenza in cialda esclusiva, in grado di
rappresentare l’eccellenza attraverso l’utilizzo di una apposita macchina espresso
dedicata.
Ma non è finito qui: “Morettino Coffee Experience” si propone pure con una propria “Carta
dei Caffè”, dove il cliente può scegliere il blend (miscela che associa più provenienze di
caffè tostato) oppure i monorigini (prodotto unico di singoli paesi produttori). Così,
ciascuno, può scegliere a piacere il gusto o le caratteristiche che meglio si addicono
nell’arco della giornata. Nella “Carta” sono riportati i torrefatti con le loro principali
caratteristiche sensoriali.
L’approccio esperienziale va oltre alla pur eccellenza del prodotto: anche le modalità di
presentazione sono un unicum per Caffè Morettino. A TuttoFood a Milano, tenuto a inizio
maggio, una notevole curiosità l’ha riscosso il “Vassoio polisensoriale” detto “Coffee teller”
frutto dell’ingegno del food designer Paolo Barichella, nel quale è rappresentato in maniera
stilizzata la storia del caffè.
Essa, racconta la naturale metamorfosi del chicco di caffè. Utilizzando materiali vari, resine
agglomerate (usate in bioedilizia) e frammiste a polvere di caffè, si è data forma al
vassoietto nel quale vi sono appoggiati, in senso orizzontale, il frutto del caffè (drupa) e, in
più passaggi, il chicco grezzo e torrefatto fino al macinato, mentre in verticale il cucchiaino
di assaggio e all’apice un bicchierino con il caffè espresso realizzato a regola d'arte. Infatti,
nel particolare calice di vetro si possono godere tutte le sfumature dell'estrazione: dalla
densità della sua crema al suo intenso colore, dai suadenti profumi che si sviluppano in
esso, fino al gusto per un'esperienza unica.
Gianni Pistrini
www.caffèmorettino.it