pdf martin blank - Elettrosmog Sicilia

Commenti

Transcript

pdf martin blank - Elettrosmog Sicilia
Martin Blank, PhD
Department of Physiology and Cellular Biophysics
Columbia University
New York, NY 10032
26 Giugno 2014
Sindaco: Mr. Weterings
Consiglio Direttivo: Mr. Weterings, Mr. Nederstigt, Mr. Elzakalai, Mrs. Steffens-van de Water, Mr.
Reinders, Mr. Reneman, Mr. Horn
Consiglio Municipale: Raadsgriffie gemeente Haarlemmermeer / Gemeenteraad
Postbus 250
2130 AG Hoofddorp
The Netherlands (Olanda)
Posso dire con convinzione, alla luce della scienza, e in particolare alla luce della scienza della
cellula e del DNA, che è stata il mio obiettivo alla Columbia University per vari decenni, che
piazzare torri di telefonia e antenne radianti su edifici residenziali (e in stretta prossimità ad altri
edifici residenziali) è una scelta non informata.
Le garanzie sul fatto che le emissioni delle antenne siano entro le linee guida di FCC (Federal
Communications Commission-USA) o ICNIRP (International Commission for Non-Ionising
Protection) non hanno attualmente significato, dato che si è ora ampiamente compreso che la
metodologia usata per valutare i livelli di esposizione rappresenta solo un tipo di rischio proveniente
dalle antenne, l’effetto termico dovuto alla potenza, non gli altri rischi noti, quali la presenza di
frequenze non a livello termico, le modulazioni pulsanti, le caratteristiche del segnale, etc. Non
viene neanche considerata l’esposizione multipla simultanea a una varietà di sorgenti ambientali, e
le esposizioni cumulative nel corso della vita. La conformità alle linee guida FCC/ICNIRP, quindi,
purtroppo, non è in alcun modo una garanzia di sicurezza oggi, poichè tali linee guida sono
fondamentalmente errate.
So che tale notizia possa essere deludente, chi non riesce a trovare buoni usi per una valanga di
soldi extra? Ma non c’è alcun ammontare di denaro che potrebbe giustificare lo stress di natura
fisiologica causato dall’irradiamento delle antenne e le sue molte conseguenze. In particolare, la
nostra ricerca ha evidenziato che la risposta cellulare di stress, ovvero una risposta protettiva che è
indicativa di danno cellulare, si verifica a livelli che sono considerati ‘sicuri’. Sono state segnalate
molte altre reazioni dannose, come ad esempio la compromissione dei processi del DNA che
possono spiegare l’aumentato rischio di cancro, come pure il potenziale declino cognitivo, gli effetti
sul sonno che possono essere dovuti alla compromissione della barriera emato-encefalica. Gli effetti
sul DNA sono di particolare preoccupazione per le generazioni future, un’area della ricerca che ha
appena cominciato a sollevare allarmi.
La scienza che mostra i motivi di preoccupazione per le radiazioni a microonde emesse dalle
antenne è abbondante e ci sarà una resa dei conti. Come spiego nel mio ultimo libro, Overpowered,
Il Principio di Precauzione insegna che di fronte a gravi minacce, una mancanza di ‘certezza’
scientifica non può mai giustificare l’inazione. I cambiamenti che si verificano a livello molecolare,
e le note associazioni con molte malattie, sono sufficienti in questo momento per farci riflettere e
per raccomandare la minimizzazione delle esposizioni a questi campi, sia nelle nostre case che nei
nostri quartieri. Vi è un significativo potenziale per il rischio, e di un grande numero di persone, e
gli effetti si stanno comunque verificando sia che li stiamo o che non li stiamo notando.
Vi consiglio di non installare torri di telefonia e antenne wireless nelle zone residenziali.
Cordiali saluti,
Liberamente tradotto in italiano da Ass. Elettrosmog Sicilia www.elettrosmogsicilia.org
Martin Blank, PhD
[email protected]