comune di adr.anc

Commenti

Transcript

comune di adr.anc
COMUNE
{JF{$-E'$1;:fo*.*'+'*,&-ffi
DELTBER;AZTONE
No 31 del
DI
ADR.ANC
(PROVINCIA DI CATANIA)
ORTGTNALE DEL CONSTGLIO COMANALE
Reg. Gen. Anno 2016
03.06.2016
OGGETTO: Conferma aliquota TASI anno 20lb
L'anno duemilasedici addì tre del mese di Giugno alle ore 9:40 nella sala delle adunanze Consiltan
del Comune, a seguito delf invito diramato dal Presidente in data 31.05.2016 prot. n. l70ll, si è
riunito il Consiglio Comunale in sessione urgente e in seduta pubblica
Presiede la seduta il Presidente Zignale Alessandro
Alla convocazione di oggi, partecipata ai Signori Consiglieri a norma di Legge, alle ore 10:40
risultano all'annello nominale:
CONSICLIERI
A
P
CONSIGLIERI
P A
5
ALBERIO
ALONGI
BRANCHINA
BRIO
BULLA
6
CALTABIANO NICOLA
7
CANCELLIERE LUIGI
8
COCO
9
CUSIMANO
1
2
J
4
t0
11
t2
13
DEL CAMPO
DI PRIMO
AGNESE
x
GIUSEPPE
ANGELA
GIUSEPPE
x
x
ANNA
SALVATORE
CONCETTA
GIUSEPPE
AGATINA
x
x
x
x
FRANCO
LEOCATA
PIETRO CARII{INE
MARIA ELISA
VINCENZO
MACCARRONE
x
l4
FRANCESCO
x
l5 MANNINO
ASSEGNATI 30 _ IN CARICA 30
PRESENTINO 22
x
6
MAVICA
7
MONTELEONE
8
ACATINO
LUCA GIUSEPPE
20
PAOLO GIOVANNI
21
NICOLA
22
GIOVANNI
23
CARMELO
24
CIORGIO
25
CARMELO
SANTANGELO
26
VALERIA
27 SCAFIFI
ADELE
28 TROVATO
PIERO
VERZI'
29
ALESSANDRO
30 ZICNALE
9
x
x
x
x
x
PELLEGRITI
PERNI
PETRALIA
POLITI
PULVIRENTI
RICCA
SALANITRO
SAMPIERI
PIETRO
CARMELO
CARMELO
ASSENTINO
Assiste il Segretario Generale Dott. Massimo Gangemi
Vengono nominati scrutatori: Del Campo, Politi, Cancelliere
8
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
IL CONSIGLTO COMUNALE
Vista la convocazione urgente del Consiglio Comunale prot. n. 17011 del
31.05.2016 con i relativi punti all'o.d.g.;
Vista la proposta di delibera no 82 del 28.04.2016, avente ad oggetto:
oo
Conferma aliquote TASI anno 2016 ", corredata dai pareri favorevoli di regolarità
tecnica e contabile, espressi dal Responsabile del Settore interessato e dal parere
favorevole espresso dai Revisori dei Conti, pervenuto a questo Prot.Gen.le n"12875 del
28.04.2016, verbale n"4l16, allegati al presente atto;
Sentiti, gli interventi dei Consiglieri Comunali, la relazione del proponente della
proposta di delibera de quo e dal Presidente del collegio dei Revisori dei Conti, giusta
verbale di seduta, allegato al presente atto per formarne parte integrante, redatto dal
personale addetto al servizio di stenotipia;
Conclusi gli interventi, il Presidente indice la votazione sulla proposta di delibera
no 81 del 28.04.2016, che riporta il seguente risultato:
Presenti e votanti ......no 17
.....no14 ( Maccarrone,
Favorevoli ....
Contrari
Astenuti
Il
Santangelo, Di Primo, DelCampo, Branchina,
Poriti' Montereone' Arberio'
#ff'#;;,:x];ff:lfirtabiano'
.....no 2 1erio. Cancelliere
......no I ( Zignale )
)
Presidente proclama l'esito favorevole della votazione;
Per quanto sopra
DELIBERA
Di approvare l'allegata proposta di delibera no 82 del 28.04.2016, avente ad
oggetto: « Conferma aliquote TASI anno 2016 "r, che si intende integralmente
trascritta ad ogni effetto di legge sia per la parte relativa ai presupposti di fatto e di
diritto che per la motivazione e per la parte dispositiva.
v
COMUN§' I}f AilRANO
(P/{OVlliClA ilf []ri"i /.Àtlrl)
prot.
n. ?
2,
d"r?tfiPF.?f;16
PROI'O STA DH LII] ilRAZIONE
PER IL COIIdSIGLIO COMUNALE
OGGET'TO: Conferma aliquote TASI annu 2[]16.
Fase
- PROPONENTE:
I\*,{K rlJ.l'i An7 , QrJg:,cayJ-d
RI
S
uI- rA
À
(
c-
i
[jase
- SECRETARIO GENERALE
IOI§IE!4 1 {ll!r,,i
iii(,'i
REC(
TECNICA
r; raryatnrE DI
Dr RECOLARITA'
I
irs I A
5r..r
-F.r\IENTO ISTRUTTORIA
PPI
|t.)t.\
DEl.]
\AVoREVOLE
il RESPONSABI t_ryI)fl
1.
5Er.l'i)iìr
i
,r i{l'i:ìASN1E55A i)ru1',1i-1"1
2) I'AIì.ERE
.
\.
t;
! :COlr
ll
,J
l.Ì'\
ir
lv{ANCA LA C--OPEIIIURA FINANZIARIA
i
N,{PF,C
____
iit(l
Il[:SI?()N
PARZIALE COI'ERTLJRA PEIì
5PE5A
DLlt.______
IL RESPONSABILE DI AREA
'
ii.r.\S\1t.5s.\ ,\LL.\ L,IUNTA CCN,IUNALE
Ai_)RA\o Lì _ __.,.iLSECRETARIO CENERALE
3) ATT-EST'AZIONE COT EI{TURA FINANZTARTA
,:]
SE'ITOIìE
DI RECOI-ARITA' CONTÀBIT,E
ft
,\ r,rvonEvot r
J
I, SFCRIìTAIìIO CENERALE
\ON
I
€
PRL\ I5 i A
NO PIIO\,I/ISO
N
RI
O BII,Ai.\ CIC)
CAI,
2i]O
SERV.
I1
iìl]
RESPONSABII-t- Diii- 5Eìì"./l.l
lii
] IIAS]\{ESSA AL
DEI,L'II'ER
pnJr N
^ - /\
}!
Éi-t-
,ar=$
-LQ Z O"t {t
**"-i
r'
f
11.
:: -l
'.:.',-
q-
_Y
'!
'.i
t
i
fiìi\SlviESSA
DI,I-]-'ITER
PROI' N
I
I
AL,
DIF.El"folìli CENLI.ì.\I-i:
l:'i,lì 1i- lrli(':ìi,(
._,/
_ __t)LL
-'-
,,rt,
-.
1.,:,J.
l
i
:,,i:
N
l0- ,.,2 9 *lf-2i1!
I
IL RESPONSABILE
T}EI- SETTORF]
RICHIAMATA integralmente la de'liberazione delia G.C. n. 39 del 3AlC312016 con la quale,
prendendo atto della disposizione ''blocca aumenti taritiàri" coiltentlta nella legge di stabilità anno
2116.ha clisposto. quale atto di indtrizzo.la conlèrma delia aliquote TASI dell'anno 2015 anche per
il corrente anno d'imposta;
LETTO il contenuto della predetta deliberaz-ione che di seguito si riporta:
PREMESSO CHE:
r
.
l'art. 1, comma 639, L.747 cTel27 clicenrt-rre 2013 e successive integrazioni e modificazioni,
ha istituito l'Imposta Unica Comunale (IUC), costihrita dail'Imposta Municipale Propria
(IMU), c1i natura patrimoniale, dovuta dal posscssore di imrnobili, escluse le abitazioni
principali, e da una componente liferita ai sen izi, che si articola nel Tributo per i Servizi
indivisibili (TASI), a carico sia dei ljosse.ssore che deil'utiiizzatore delf imrnobile, e nella
Tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i cr-rsti clcl servizio cli raccolta e smaltimento
dei rifiuti, a carico dell'utilizzatorer;
con deliberazione di Consiglio Comunale n. 33 clel 2/09/2A74 è stato istituito, a decorrere
dal
1' gennaio
2014,11,
Tributo sui Seri.izi indivisibili (TASI) a decotrere dal 1" geruraio 2014;
VISTO che la legge23/12/2A75 n.208 ( legge di st.rbilita anno 2016) all'art. 1, comma-l,4,hadisposto, con ciecorrenza1r" gennaio 2016,1'esclusiont-'eiaila IA5I delie abitazioni principali; in particolare il comma 14, punti a) e b) prevede: "14. A!|nrtit'rtilt 1 ddla leggt 27 tlicenthre 2013, n. L47:
n) al cotnnm 639,Ie pnrole: «a cfiriL:o srn rlel l?o-sscsso,'É' cfui dell'utilizzntttre
b)
dell'intnobile, sono sostittLite tlnlle seguenti: on cnrictt sin Llel l7o.s-§('ssr)r(' clrc dtll'ritilizzatore tlell'inunohile, escluse le unità
imnrcbilinri destinnte nd nhitnziotrc prùu:iltLrlt ilol ytossessore nonclé tlnll'utilizzatore e ilnl suo nucles fnnilinre, nd eccezione di ttrrclle clnssificnlt urlie cttiegttrit crttttsio"li A/1, A/B e A/9";
ilcotrnrm66ge'sostitttitttCttlsegtrcnte:,,bbl. IlTtrestLTrltostoirnpositittotlellnTAS|èilpossessoola
rietenzione, a qualsinsi Sitollt, tli fahltritali t ili trct edilicnltili, rid eccezitnte, in ogni cnso, rlei terreni
ngricoli e tbli'ahitnzione princiyttiÌc, coriic dcfiniti ti sensi dell'inryosta rnunicipnle propria di uri
nll'articolo 13, conrnn 2, rlel tlecreto legge 6 dicertrbre 2071, n.20-1, contertito, con nrodificaziottt,
dallnlegge 22 dicembre 2011, rr.2-11, escirtst'qrelle clnssificnte rulle cntegrtrie cstastali A/1, A/B e
A/9»"; VTSTO cfu con il contnn 74 r: sttto preristit tii eliutitwre tlnl crnnpo di npplicnzittne delln
TASI, sin l'unità inmnbilinre ndihitn sd ahitnziotre ytrhu ipnle tld Ttossessore, sia l'unità innnobiliare
che l'occupmie lm destinntt't a Ttroprin sbtinzit»e Ttrincipnla, fatta eccezione per
le tnità inmnltilinri clnssificnte trclle cntt:gtrric cntnstsli A/1, A/B e ;\/!);
CONSIDERATO che con il predetto comma 14 è stato previsto di eliminare dal campo di applicazione della TASI, sia l'unità immobiliare adil-rita ael abitazione principale dal possessore, sia l'unità
immobiliare che l'occupante ha clestinato a propria abitazione principale, fatta eccezione per
le unità immobiliari classificate nel1e categorie catastali Ai7, A/8 e A/9;
34 dei 07/09/2074 avente ad oggetto "Determinazioni aliquote e detrazioni TASI anno 2074" confermate automaticamente anche per l'aruro 2015,
con la quale sono state approvate Ie alicluote e ier detrazioli delia TASI come di seguito riportato:
RICIIIAMATA la deliberazione del C.C. rr.
/
uno) per mille per
le seguenti fattispecie:
abitazione principale e pertinenze alia stessa, connprese queile classificate neile categorie
Aliquota
1(
catastali A/1,, A/8 e
È
'È
A/9
le unità immobiliari appartenenti aiie coopelative eclilizie a proprietà ildivisa, adibite ad
abitazione principale e relative pertinenze clei soci assegnatari;
Ministro delle in{rastrutture 22 aprlle 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.146 del24
giugno 2008;
le case coniugali assegnate al coniuge, a seguito eli provvedimento di separazione legale,
annullamento, scioglimento o cessazio:re clegli effeiti civili clel matrimonio;
catasto edilizio urbano come unica unità immcbiliare, pcsseduti,
e non concessi in
locazione, clal personale in servizio permanente appartenente alle Fotze armate e alle Forze
di polizia arl orclinamento militare e cla quello dipendente delle Forze di polizia ad
orclinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto
salvo quanto previsto clall'articolo ?E, comma 1, dei decreto iegislativo 19 maggio 2000, n.
139, d;l personale appartenente alla carriera prefettizia, per i quali non sono richieste le
condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica;
201. del201.1';
i fabbricati costruiti e dcstinati dalf irnpresa costruLtrice alla vendita, fintanto che permanga
tale destinazione e non siano in ogni caso locati.
r l'unità immobiliare possecluta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che
acquisiscono la residenza in istituti cli ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente,
a condizione che la stessa non risulti locata'
- Aliquota 0 ( zero ) per mille, applicabile n tutte 1e fattispecie assoggettate ad aliquota IMU del
10,50 per mille (ad eccezione dei terreni agricoli, esctrusi da11a TASI);
/
- Detrazione nessuna.
RICHIAMATO l'art. 1 comma ?6 della predetta la legge c1i stabilità che prevede "Al fine di contenere il liuello conrplessitto della pressione tribtttoi'ia, in coerailzn con gli equilibri generali di finanzn
ptrhhlict, per I'anno 2076 e' ,,orprtn I'efiicncitt delic leggi regionali e tlelle deliberszioni deglientilocnli
'nella
parte in cui prettedono aunrcnti dei tributi e deltc atldizionnli nttrihiti nlle regioni e agli enti locnli.
con legge ttello Sta.to rispetto ni littelli tli alitluote o tariffe nppiicnhili per l' orun 2015. Sono fatte salue,Per il
'l,cttntnm 174, delln legge 30 dicentbre 2004, n. 3-17, e
settori"ssnitario, le disposizioni di cui nll' rtrticolo
nll,nrticolo 2,connni7(),g0,83e86,tlellnlegge23tiicentbre2009,n.197, nrntchélnpossibilitàdieffettuare
ttmlottre fiscnli incrententstitte ni fitti dell'accesso nlle nntici1tlziorri tli tiquiditù rii ui agli articoli 2e 3 del
rtecreto-ligge 8 nprile 2073, rt. 35, contertito, cotr motlifictziorti, dnlla legge 6 giugno 2013, n. 64., e
stLccessiti"rifinanzianenti. Ln sospensione Lli cui a! llt'inro yteriodo trort si opplica slla tassa sui rifiuti
(t'ARt) tli ciri gll'orticolo 1, cornnm639, ttetla iegge 27 riicetùtre 20'1.3, tt. 147, ne' per gli enti locnli clrc
tlelihernno il pretlissesto, tti sensi dell'nrticolo 24i-his tlel testa unico di cui al deueto legislatitto 18 agosto
2A00, rr. 267, oil tiissesto, ni sensi degli nrticoli 246 r se-grrcnti dcl nrctlesinto testo unico di cui al decreto
legislntk,o n. 267 de\2000"
RITENUTO pertanto cli dover confermare anche per l'anno 2076 la medesima aliquota TASI prevista per l'anno 2015, per le fattispecie diverse dal1a abitazioni principali, in particolare conferman.lo un'aliquota pari a " zero" per tutte le fattispecit: soggette, secondo la normativa vigente, alla TASI;
PRESO ATTO che nel bilancio di previsione finanziaric> 2016/2018 non è previsto alcun stanziamento di entrata relativo alla TASI, fatta eccezione per le entrate derivanti da accertamenti tributari relativi agli anni 2014 e 2A75;
RITENUTO quindi non necessario procedere aif incliviCuazione dei costi indivisibili da coprire
(anche in quota parte) attraverso il gettito TASI 2016, tenuto conto deila mancanza,li entrate derivanti da detto tributo;
RICHIAMATI:
.
il comma
.
ilclecretodel Ministroclell'Interno c1t:tr28/10/2015conilqualeè statodifferito il termine
per l'approvazione del bilancio c1i previsione 2016 aL31,/03/2016, termine ulteriormente
differito al3O/0a/2016 dalla Conlerenza Stato-città ed autonomie locali nella seduta clel
il termine per 1a del'anno
successivo, termiper
di
previsione
iocali
dei
bilancio
liberazione da parte clegli enti
ne che può essere di{ferito con decreto del Ministro delf inteLno, d'intesa con il Ministro
dell'econornia e delle finanze, sentita la Conterenza Stato-città ed autonomie locali, in preserìza di motivate esigenze;
1, dell'art. 151 ctel D.lgs. n" 267 /20A0 che fissa al 31 dicembre
18/02/201.6;
CONSIDERATO che il differimento del termine per la cleiiberazione del bilancio di previsione si
ripercuote in altre scadenze. Infatti, in via automatica, sctlc prorogati, alla stessa data i termini per
l'approvazione delle tariffe, aliquote e regolar.renti clej trihuti locali. Cio in virh):
-
clell'art. 1, comma 1.69, L. 27 dtcernbt'e 2006, n. 296 secondo il quale "gli enti locali deliberano Ie tariffe e 1e aliquote reiative ai tributi di loro competenza enh'o la data fissata da norme
statali per la deliberazione del bilancio di previsione. Dette deiiberazioni, anche se apProvate successivamente all'inizio dell'esercizio purché entro il termine innanzi indicato, hanno effetto dal l' gennaio dell'aruro di riferimento. ln caso di mancata approvazione entro il
suclcletto termine, le tariffe e 1e aliquote si intendono proro€tate di anno in anno";
-
e dell'art. 53, coruna 1.6, L.23 dicembre ?000, n. 388 secondo
il quale il termine per approentro la data fissata da
stabilito
iocaii,
è
enti
degli
vare i regolamenti relativi aIle entrate
norme statali per la deliberazione del bilancio di prcvisione. I regolamenti, anche se aPprovati successivàmente alf inizio clell'e.sercizio pr-rrché entro il termine di applovazione del bilancio, hanno effetto dal1" gennaio cleil'anno di riferimento.
Visto il vigente Regolamento comunale per i'applicazione della IUC - componente IMU- aPprovato con deliberazione clel Consiglio Comunale n.33 del 0? settembrc 2074, modificato in base alle
clisposizione clettate dalla predetta legge cli stabiLità g ssttlìposto attualmente al parere dell'Organo
di revisione contabile ai sensi deil'art. 239 ciel D.lgs. n.267 /2000 e ss.mn.ii.;
Dato atto che la competenza a deliberare in merito all'approvazione delle aliquote TASI è del
Consiglio Comunale:
Visti:
-
il D.Lgs. l8 agosto 2000.n.267'.
lo Statuto dell'Ente:
il regolamento di contabilità dell'Ente
PROPONE
.
2.
Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale
3.
Di determinare per I'anno 20l6le seguenti aliquote per l'applicazione del tributo sui servizi indivisibili (1'ASI) per le nrotivaziorri esposte in prem.'ssa, fatta eccezione per le esclusioriidisposte dall'art.
l. cornma 14. Legge 28.12.2015. n.208. corrfèrrriando per le fattispecie soggette le medesime aliquote già previste Per l'anno 20 I 5:
-
Aliquota I (uno per mille)
1
de
I presente atto.
Di prendere atto della disposizione "blocca aumenti tarifTari" conterluta nella legge di stabilità anno
2016 (legge n.20812015 pubblicata sulla Cazzetta Ufficiale n. 302 del 30 dicernbre 2015)
'r
imrnobili adibiti ad abitazione principale e relatire per-tir'ìerìze appartellenti alle categorie catastali A/1. A/8 e Al9- fabbricati ruraliad uso strutrentale,
-
Aliquota pari
4.
5.
Detrazione nessuna.
a,
zero
Didisporre altresì la pubblicaziorre della presente deliberazione sul sito istituzionale dell'Ente.
Di riservarsi l'adozione di ulteriori eventuali detertnittazioni in materia in caso di modifiche legislative.
6.
Di pubblicare la presente deliberazione sul poftale del Federalismo Fiscale così come previsto dalla
normativa vigente.
co,§ft{sw'.$I
'
O
I PftO&TI{C§A,,,D} C,t?lllri{§,,.,'' "
di Revisione'Contabile,
t,
È
H
s
F..
Adrar:o. li :8/04/3C
16
t-?W
2I lP[, turn
Al Presideate del Coosiglio Corrs,::,-:
e,
p.c. AI §ig. Sindaco
All'Assessare al Bilaacio
L
Al Segreario Geserale
Al Responsabile del Seryizio Finanziaris
t*
§..
E,'
§1.
§EDE
OCGETTO: Trasmissioae Yerbali"
alla presente si_trasrnertono pareri redatu in data odiema come cli seguito specifìcrrr
-{n1'r1:errr9
\terbaie n.{.t3/16 r,elatìr'cr a " Regolamentl IUC";
\"c::bids r,.tl{/16 reladvo a "Aiquote IMU a:rno 2016,,;
Ver:bi:.le n.05/16 relarivo a "Piano Flranziario TARI ?016,,;
Ve Lbirle n.t)t: / 1 6 relativc a "Fabbisoglr: Person*le :0 1 6
l:0 1 9,,.
,,il,,,ex,rn\ ,,
/r-tr
Comune di Adraao (CT)
YER§.A,I-E N" 041REY /?*16
Farere sulle propcste di deliberazione Consiglio Comunale aventi ad oggetto 6i
C*nf,errsra aliquote Tasi anns 2*16"r 'oConferrna aliquota addizionale c*munale
*ll'{R§,EF-anno ?S16"
e
'oConf,erma aliquot* e detrazioni INtrU anns 2016"'"
[,'anno 2(]16 il gilrrno 28 del *-rese cli apdle, alle r,rre 11,3tJ, si ò rir-rni"to il Collego dei ]lerisori cìti
Comune cli Adr:anr: (CT) per il rilascio del p*rere sulle proposte deliberatjve avenle
ac1
oggerto:
"Cr:nferma aliquote Tasi anno 2016", "Confeima aliqriota addizionale comurmie altr'lR-pE§anno 20,l6" e 'nC{ififern:a aiiquote e detrazior:li Ifu{{J anno ZtJ16".
Scxr: presenii:
Dott. Fabio Sciuto
-
Presidente
lJott" Filadelfio Scalisi
- coroponente
Dott.ssa Annunziata Cirelli - componente
Il Collegii: :
richinmato
1'arr.23{}, cùrnmrì 1, lett. b), del D.lgs 2(:7120Ùt}, iì qude prer.'ede che i'Organi: di Revisiorr*
esprima un pxrere suiie proposte di regr:lamenr* e dl appLicazi*ne dei tdJ:uti localil
-
l,':-rn" 1, comma 639 della L.
n. l4lilù13
che isriruisce a decr:rrere rlal 1 get:nair.r 2{1i4,
1'Impos ta Unica Comunale;
-
L'arr, l, comma 682
deitra .1.,.
*.
1.4712{}13 itr quale prevede, chr con regolalnento
adottarsi *i se:rsi. dell'art. 52 del D.lgs n. 446/1997
ì1
cla
Comune r{etermina la discipline i:r'
l'applicazi.one della IUC.
-
La legge rr. 2ABl2A15
della normauva
(.gg. di stabiiità 2{i16} ia qr-rr.le ha prer,"isto rnodifiche alÌa discipìi:,,:
Il.{U e'LtSl a tiecorrere dal 1 ger:naio
Yiste le proposte di delil:era
tJasmesse a1lo scdver:te
2U16.
ùrgar:o c{}n not.i prr:t. h[. 10S79
rlei
0S/0.1/1C16, avenri ad Òsserro "Confsnxl? aliqri'bte Tasi anno 2016", ''Ccnfbrma aXiq*oia
adCizionale comunale all'IRPEF-anno
20l6"
e "Conferma aliquote e r-Jetrazioni IMLI annc
2t)16""
Fres* atto che ie proposte riguardario la conierma, per l'ennil 201(i,
ad
del1e aliqunte"I'r\S1,
dizior:a l e r:or n unale a]l'IRP.[:F ed IN{U.
Yist* il regalamento
Cr:nir:nrle n.
i3
iom:.:rna1e
dei 2i912{)'14.
perìa rlisciplìna cleil:i
ì.{-jC,
rpp;:,}rir(ì co;r i{e§bera deì Ccrr:siqìir;
Jii;
dl 1ii'
ii
,y'
/'
,t
_,tt
...
-*-.....-!::::T:-|!.!!lr"
l.:1.::f
rStO
+'^--..-.. r
_-_ ti
_ r"),ìr"rrp
i.."ru;r rzr\rrre\olc
cofllpe tend
'
ln
o-rdrne aJl* rcgllarità recnica
e cr>n12[116 cìei ìlesponslbili
c*nstatato che, ai sensi e per
gli etfetti deì disp*sitivr: norrr:ati..o
7'i1 della legge I47l:013,
il Regolamenro s*ra
la prnpria *fflcacia a decorrere
t)al
|/1/2Afi.
dci sen:jzr
cofltenr_lto ai comnd da
6-lg
Il {-aiìegit:
Esprime parere favorevole
aller
pr*plsre
<§
ed I:VU"
conferma per l'anno 2016,
derÌe aJiqu*te T"Astr. addizir:nare
comunare a*,IRpi:r.Ir
I.,efto, approlrato e sottoscrifio.
Il Collegir: dei §.evisori
Ì1..-r: i
r /r:i.{. rlI)rù
}CiUirl
Ilott.I,iladelficSurUsj
presidente)
({lamporrente)
D{xi.§sÉ Anrr-rr:jrra {lrrelii
(Car":ponente)
a
discipru:a deil,Imposta
{'
{-.rmco r_t,rmunalc.
tsphc:r
rl
dk-l"*p
Q*
REGOLARITA' TECNICA:
Si esprirne parerc FAVOREVOLE in orciine alla regolarità tecnica della proposta in oggetto ai sensi
dell'art.53 della Legge n.142190 così cor.ne recepita dalla t-.R. n.4tll9i.
Adranr
.ti
Ay z:) Lt -.).)
\;
II, RE,\PON
ITA COIVTA BIL E :
parere
FAVOREVOLE in orcline alla regolarità tecnica della proposta in oggetto ai sensi
Si esprirne
dell'art.53 della Legge 1.142190 cosìcome recepita dalla t-.R. n.'18/91.
-
REG
OLAR
Adra,o
li . .\ - C,* - 1:- ( o>
I T,
R E,\ P
0
rc O I L .\ ETTO RE
L
.__x _;-_-
A.S S g I
Trattazione quarto punto al!'ordine del giorno
ooConferma Aliquote Tasi anno 2016'
*.
Presidente: Passiamo al quarto punto all'ordine del giorno: "Conferma aliquote Tasi anno 2016 Ci
sono
interventi?
Consigliere Brio - Presidente, la rassicuro, siccome è sempre la solita discussione, non farò interventi, voterò
contrario, anticipo il voto, perché siamo sempre con la solita discussione.
Presidente -Grazie Consigliere Brio. Ci sono altri interventi? Non ci sono interventi. Per dichiarazione di voto
non ci sono interventi di dichiarazione di voto. Consigliere Cancelliere, prego, per dichiarazione di voto.
Consigliere Cancelliere - Capisco che non mi vede Presidente.
Presidente - Entra il Consigliere Caltabiano. Ho dimenticato prima di mettere a verbale che è entrato anche il
Consigliere Pietro Franco. Prego Consigliere Cancelliere.
Consigliere Cancelliere - Niente Presidente, dico anche per sernplificare anche io e velocizzare, le
preannuncio il mio voto contrario alla votazione.
Presidente - Grazie Consigliere Cancelliere. Non ci sono altri interventi, gli scrutatori Del Campo, Politi e
Cancelliere sono in aula.
Votazione:
Presidente - Chi è favorevole alla proposta di delibera di conferma delle aliquote tasi anno 2016 alzi la mano:
Maccarrone, Santangelo, Di Primo, Del Campo, Branchina, Mannino, Pulvirenti, Caltabiano, Politi,
Monteleone, Alberio, Coco, Mavica, Trovato.
Chi è contrario? Brio, Cancelliere.
Chi si astiene: Zignale.
Esito della Votazione:
Presidente: l4 voti favorevoli,
due contrari, un astenuto.
La proposta di delibera viene approvata.
Letto, approvato
e
sottoscritto
...\
Il Segrèl
o Generale
CERTII-ICATO DI PUBBLICAZIONE
Il sottoscritto vice Segretario Comunale certifica
su conforme attestazione
del Responsabile
presente deliberazione è stata affrssa all'albo pretorio on line di questo Comune
Consecutivi afar data dal
il giorno per
che la
15 gg.
J 5 § Hl2016
Li
ll V.Segretario Comunale
ll Responsabile della Pubblicazione
Domenico Burzillà
CERTIFICATO DI ESECUTIVITA'
ll Segretario Generale Visti gli atti d'ufficio
CERTIFICA
Che la presente deliberazione è divenuta esecutiva il
( ) lniziativa dell'Organo
(
(
giorno
essendo:
) Atto immediatamente esecutivo ( Art. 12 - 2" co. L.R. n" 44/91)
) Atto divenuto esecutivo ( Art. 12 - 1" co. L.R. n" 44/91)
Adrano,
/L RESPONSABILE DEL Procedimento
Domenico Burzillà
ll
V.
Segretario Generale