ISTITUZIONE ELENCO DEI PROFESSIONISTI PER IL

Commenti

Transcript

ISTITUZIONE ELENCO DEI PROFESSIONISTI PER IL
ISTITUZIONE ELENCO DEI PROFESSIONISTI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI
ATTINENTI L’ARCHITETTURA E L’INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A € 100.000
(Art.91 comma 2 e Art.125 commi 10 e 11 Dlgs.163/06, Art.267 DPR 207/10)
DISCIPLINARE DI ISCRIZIONE E DI UTILIZZO
PREMESSA
Il Comune di Finale Ligure intende procedere alla formazione di un elenco di professionisti per il
conferimento di incarichi relativi a servizi attinenti l’architettura e ingegneria di importo inferiore a
€
100.000 (comprensivo di onorari e spese con esclusione degli oneri fiscali e previdenziali) ai sensi
dell’Art.91 comma 2 e Art.125 commi 10 e 11 del Dlgs.163/06 (stante l’espressa previsione contenuta
nel regolamento comunale forniture, servizi, lavori in economia approvato in C.C. n°12 del 5.03.2013,
in vigore dal 6.04.2013 ) e dell’Art.267 del DPR 207/10, nell’ottica della semplificazione e celerità
dell’azione amministrativa
ARTICOLO 1 - OGGETTO E CAMPO DI APPLICAZIONE
E’ istituito l’Elenco dei professionisti, ossia l’Albo aperto a tutti gli i soggetti distinti per tipologie di
specializzazione, da individuare fra gli aventi titolo di cui al comma 1, lett. d), e), f), g) e h) dell’art. 90
del D.Lgs. 163/2006 ed in possesso dei requisiti di cui all’Art.3, che intendono avere rapporti
contrattuali con il Comune di Finale Ligure per l'affidamento di incarichi professionali mediante
procedura negoziata o cottimo fiduciario
L’Elenco potrà essere utilizzato nel pieno rispetto della vigente normativa in materia di affidamento di
incarichi professionali, in particolare dei principi di rotazione, parità di trattamento e trasparenza.
ARTICOLO 2 – PRESTAZIONI PROFESSIONALI, CATEGORIE DI OPERE, FASCE DI IMPORTO
Sono oggetto degli eventuali conferimenti d’incarico di cui al presente avviso le prestazioni
professionali per servizi attinenti all’architettura ed all’ingegneria, anche integrata.
In particolare la classificazione delle prestazioni professionali è stabilita con riferimento alla
TAVOLA Z2 allegata al DM 143/13 tenuto conto della categoria di opera e con riferimento al vigente
regolamento comunale forniture, servizi, lavori in economia approvato in C.C. n°12 del 5.03.2013, in
vigore dal 6.04.2013
Si individuano le seguenti prestazioni
1. Pianificazione e programmazione :
a. Pianificazione urbanistica
b. Rilievi e controlli del terreno
c. Analisi geoambientali di risorse e rischi
d. Studi di geologia applicati ai piani urbanistici generali, ambientali e di difesa del suolo
e. Pianificazione forestale, paesaggistica, naturalistica ed ambientale
f. Piani aziendali agronomici, di concimazione, fertilizzazione, reflui e fotiatrici
g. Programmazione economica territoriale, locale e rurale
h. Piani urbanisitici esecutivi, di sviluppo aziendale di utilizzazione forestale
i. Rilievi e controlli del terreni, analisi geoambientali di risorse e rischi, studi di geologia
applicati ai piani urbanistici esecutivi, ambientali e di difesa del suolo
2. Attività propedeutiche alla progettazione :
a. Studi di fattibilità (incluso supporto al RUP Art.10 comma 1 lett.a,b,c, DPR 207/10)
b. Stime e valutazioni
c. Rilievi studi ed analisi
d. Piani economici
1
3. Redazione del progetto preliminare nonché le attività tecnico-amministrative connesse
(incluso supporto al RUP per supervisione e coordinamento progettazione preliminare (Art.10
comma 1 lett. e,g,o,p,q del DPR 207/10); e supporto al RUP per verifica della progettazione
preliminare Art.49 DPR 207/10 e Art.164 del Dlgs.163/06)
4. Redazione del progetto definitivo ed esecutivo nonché le attività tecnico-amministrative
connesse (incluso supporto al RUP per supervisione e coordinamento progettazione
definitiva/esecutiva (Art.10 comma 1 lett. f,o,p,q del DPR 207/10); e supporto al RUP per
verifica/validazione della progettazione definitiva/esecutiva preliminare Art.49, Art.55 DPR
207/10 e Art.164 del Dlgs.163/06)
5. Direzione lavori, contabilità, misura, liquidazione ed assistenza al collaudo (incluso supporto
al RUP per la supervisione e coordinamento della DL e del CSE (Art.10 comma 1 lett.
l,n,r,t,u,v,z,aa,bb,cc DPR 207/10)
6. Coordinamento in fase di progettazione e/o di esecuzione per la sicurezza nei cantieri ai sensi
del Dlgs.81/08
7. Collaudo tecnico-amministrativo
8. Revisione tecnico contabile
9. Collaudo statico
10. Collaudo tecnico funzionale degli impianti
11. Attestato di certificazione energetica
12. Monitoraggi
13. Rilievi topografici ed edilizi, fotoinserimenti, redazione e stampa elaborati grafici di progetto
14. Frazionamenti e pratiche catastali, stime e perizie di terreni e fabbricati, procedure
espropriative.
15. Pratiche di prevenzione incendi ed agibilità di edifici pubblici e luoghi di pubblico spettacolo
Gli incarichi oggetto di conferimento potranno prevedere l’espletamento delle prestazioni di cui ai
precedenti 15 punti anche singolarmente, secondo quanto stabilito dalla normativa vigente, oppure riguardare l’interezza delle prestazioni necessarie alla gestione dell’appalto
Le prestazioni da 1 a 12 attengolo alla seguenti categorie di opere così come specificato nella
TAVOLA Z1 allegata al DM 143/01:
1. Edilizia
2. Strutture
3. Impianti
4. Infrastrutture per la mobilità
5. Idraulica
6. Tecnologie della informazione e della comunicazione
7. Paesaggio, ambiente, naturalizzazione, agroalimentare, zootecnica, ruralità, foreste
8. Territorio e urbanistica
Ad ognuna delle suddette categorie di opere sono associate una o più destinazioni funzionali e per
ogni destinazione funzionale sono identificate le singole opere come indicato nella TAVOLA Z1 del
DM 143/01.
ARTICOLO 3 – REQUISITI PER L’ISCRIZIONE ALL’ELENCO
Sono ammessi a partecipare tutti i soggetti di cui all’art art. 90, comma 1, lettere d) e) f) f-bis)
g) h) del D.Lgs 163/06 e s.m.i. ovvero:
- liberi professionisti singoli o associati nelle forme previste dalla normativa (ivi
compresi, con riferimento agli interventi inerenti al restauro e alla manutenzione di beni mobili
e delle superfici decorate di beni architettonici, i soggetti con qualifica di restauratore di beni
culturali ai sensi della vigente normativa) nei limiti di cui all’art. 253 del D.P.R. n. 207/2010 e
s.m.i.;
- società di professionisti nei limiti di cui all’art. 253 del D.P.R. n. 207/2010 e s.m.i.;
- società di ingegneria nei limiti di cui all’art. 253 del D.P.R. n. 207/2010 e s.m.i.;
- prestatori di servizi di ingegneria ed architettura di cui alla categoria n. 12 dell'allegato IIA
stabiliti in altri stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi
2
Paesi nei limiti di cui all’art. 253 del D.P.R. n. 207/2010 e s.m.i.;
- raggruppamenti temporanei, costituiti tra gli altri soggetti restanti di questo elenco, ai quali
si applicano le disposizioni dell’art. 37 del D.Lgs. n. 163/06 in quanto compatibili, nonché i
limiti di cui all’art. 253 del D.P.R. n. 207/2010 e s.m.i.;
- consorzi stabili di società di professionisti e di società di ingegneria, anche in forma mista,
formati con le modalità previste agli artt. 36 commi 4 e 5, 90, comma 1, lettera h) del D.Lgs
163/06 e s.m.i. e nei limiti di cui all’art. 253 del D.P.R. n. 207/2010 e s.m.i.. E' vietata la
partecipazione a più di un consorzio stabile.
I soggetti che intendono essere iscritti dovranno fornire il nominativo del/i professionista/i che
svolgerà/anno i servizi con la specificazione delle rispettive qualifiche professionali nonché di
quello incaricato dell’integrazione delle prestazioni specialistiche ai sensi dell’art. 267 comma
5 del Regolamento di attuazione del codice dei contratti.
I soggetti devono essere in possesso dei requisiti generali di cui all'art. 38 del D. Lgs
163/2006 e s.m.i., di diploma di Laurea o Diploma Tecnico, iscrizione ai rispettivi albi
professionali e degli ulteriori requisiti richiesti dalla normativa vigente per lo svolgimento
dell'incarico per il quali si richiede l'inserimento nell'elenco.
Le società di ingegneria devono essere in possesso dei requisiti di cui all’art. 254 del D.P.R.
207/2010 e s.m.i..
Le società di professionisti devono essere in possesso dei requisiti di cui all’art. 255 del D.P.R.
207/2010 e s.m.i..
I consorzi stabili di società di professionisti e di società di ingegneria devono essere in
possesso dei requisiti di cui all’art. 256 del D.P.R. 207/2010 e s.m.i..
Nel caso di raggruppamenti temporanei, ciascun soggetto componente il raggruppamento
dovrà essere in possesso dei requisiti di ordine generale previsti e non deve trovarsi in alcuna
delle condizioni di divieto di partecipazione, pena la non iscrizione dell’intero raggruppamento.
Inoltre a pena di non iscrizione, i raggruppamenti temporanei di cui all'art. 90 c. 1 lett g)
devono prevedere, quale progettista, la presenza di almeno un professionista laureato abilitato
da meno di cinque anni all'esercizio della professione, ai sensi dell’art. 90, comma 7, del D.Lgs
163/06 e dell'art. 253 comma 5 del D.P.R. 207/2010.
Il termine temporale a cui fare riferimento è quello di scadenza per la presentazione delle domande di inserimento negli elenchi.
Ferma restando l'iscrizione al relativo albo professionale il progettista presente nel raggruppamento può essere:
a) con riferimento ai soggetti di cui all'art. 90 comma 1 lett d) del Codice, un libero
professionista singolo o associato
b) con riferimento ai soggetti di cui all'art. 90 c. 1 lett e) ed f) del Codice, un amministratore, un
socio, un dipendente, un consulente su base annua che abbia fatturato nei confronti della
società una quota superiore al 50% del proprio fatturato annuo risultante dall'ultima
dichiarazione IVA
c) con riferimento ai soggetti di cui all'art. 90 comma 1 lett. f) bis del codice, un soggetto
avente caratteristiche equivalenti, conformemente alla legislazione vigente nello stato membro
dell'unione europea in cui è stabilito il soggetto di cui all'art. 90 c. 1 lett f. bis), ai soggetti
indicati nella lett. a) se libero professionista o associato ovvero alla lett. b) se costituito in
forma societaria.
Nella fase di istituzione dell’elenco non sono ammessi raggruppamenti temporanei non
ancora costituiti.
Sulla base di quanto previsto dall’Art.253 del DPR 207/10, non è consentita l’iscrizione del professionista singolarmente e come componente di un raggruppamento di professionisti, nonché
3
la contemporanea partecipazione dello stesso professionista a più di un raggruppamento a pena
la non iscrizione per tutti i soggetti collegati.
Nel caso di professionisti associati non è consentiva l’iscrizione dei professionisti singoli facenti
parte dell’associazione.
I requisiti specifici per le prestazioni di cui all’Art.2 sono così individuati:
a) per le prestazioni dal punto 1 al punto 12 dell’Art.2 è richiesto l’avvenuto espletamento negli ultimi dieci anni, decorrenti dalla data di pubblicazione dell’avviso di formazione dell’elenco, di
prestazioni relative a lavori appartenenti alle corrispondenti categorie di opere e destinazioni funzionali per un importo globale per ogni categoria pari a 1,5 volte l’importo stimato dei lavori cui si
riferisce la prestazione, calcolato con riguardo alla categoria e destinazione funzionale individuata.
b) per le attività tecniche ed in particolare a quelle relative alla geologia, alla geotecnica e ai
punti 13,14 dell’Art.2 è richiesta la disponibilità di attrezzatura e strumentazione tecnica adeguata.
c) per quanto riguarda il Coordinamento per la Sicurezza in fase di Progettazione e di
Esecuzione: abilitazione specifica ex D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.;
d) per quanto riguarda la prestazione relativa alle Pratiche di Prevenzione Incendi (punto 15
dell’Art.2) : abilitazione ai sensi del D.Lgs. n. 139/2006.
e) per quanto riguarda il Collaudo ai sensi dell’art. 216 del DPR 207/10 , il soggetto collaudatore
o i soggetti componenti la commissione di collaudo, devono possedere i seguenti requisiti:
- laurea in ingegneria, architettura, e, limitatamente a un solo componente della commissione,
l'essere laureato in geologia, scienze agrarie e forestali;
- oppure laurea breve o diploma universitario, nell'ambito stabilito dalla normativa vigente in
ordine alle attività attribuite a ciascuna professione;
- abilitazione all'esercizio della professione;
- iscrizione da almeno cinque anni nel rispettivo albo professionale (da almeno dieci anni
invece per il collaudo di lavori di importo pari o superiore a 5.000.000 di euro).
Valgono inoltre le limitazioni di cui ai commi 7 e 10 dell’art. 216 sopra citato.
Ai fini dell'affidamento dell'incarico di collaudo a soggetti esterni, il collaudatore o i collaudatori da
incaricare devono essere in possesso anche dei requisiti specifici, richiesti per l'intervento da
collaudare.
Gli operatori economici iscritti sono tenuti ad informare tempestivamente le stazioni appaltanti rispetto alle eventuali variazioni intervenute nel possesso dei requisiti.
ARTICOLO 4 – MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
I soggetti interessati all'inserimento nell'elenco dovranno far pervenire all’ufficio protocollo a
mano o a mezzo raccomandata a.r. (la ricezione del plico resta a completo rischio del
concorrente) entro e non oltre le ore ............ del giorno .............. un plico chiuso all’indirizzo
che segue: Comune di Finale Ligure – via Pertica 29 – 17024 Finale Ligure (Sv).
Sul plico sarà indicato, oltre al nominativo del soggetto concorrente, la dicitura:
ISCRIZIONE ELENCO PROFESSIONISTI PER SERVIZI TECNICI DI ARCHITETTURA ED
INGEGNERIA
Tale plico deve contenere, la seguente documentazione:
4
ISTANZA DI PARTECIPAZIONE redatta conformemente all’ALLEGATO A
Nella suddetta istanza dovrà essere indicata
 La/le categoria/e di opere, la destinazione/i funzionale/i e l’identificazione della/e
opera/e per le quali si chiede l’iscrizione (da scegliere tra quelle indicate nell’Art.2 e contemplate nella Tavola Z1 del DM 143/13; è possibile anche una scelta plurima)
 La/le prestazione/i professionale/i per la/e quale/i si chiede l’iscrizione (da scegliere tra
quella/e indicata/e ai numeri da 1 a 15 dell’Art.2; è possibile anche una scelta plurima)
 Importo dei lavori a cui si riferisce la prestazione
Per le prestazioni dal punto 1 al punto 12 dell’Art.2 : indicazione delle singole prestazioni relative
a lavori (corrispondenti alle categorie di opere e destinazioni funzionali per le quali si richiede l’iscrizione) eseguite negli ultimi 10 anni (decorrenti dalla data di pubblicazione dell’avviso di costituzione dell’elenco)
La TABELLA 1 inserita nell’ALLEGATO A riporta, per ogni categoria, destinazione funzionale ed
identificazione (TAV.Z1) l’importo dei lavori per i quali sono state svolte le prestazioni indicate
(da individuare tra una o più prestazioni tra quelle riportare nei punti da 1 a 12 e corrispondenti
alla classificazione riportata nella TAV.Z2).
Tale importo sarà riportato nell’Elenco (importo di iscrizione) ed a esso si farà riferimento ai fini
dell’individuazione dei soggetti a cui affidare incarichi con le modalità dell’Art.7 in termini di possesso dei requisiti economico-finanziari e tecnico organizzativi di cui al punto a) dell’Art.3
Le prestazioni valutabili e, pertanto, da indicare sono quelli iniziate, ultimate e approvate nel
decennio la data di pubblicazione dell’avviso, ovvero la parte di essi ultimata e approvata nello
stesso periodo per il caso di servizi iniziati in epoca precedente.
Non rileva al riguardo la mancata realizzazione dei lavori ad essa relativi.
Ai fini del presente comma, l’approvazione dei servizi di direzione lavori e di collaudo si intende
riferita alla data della deliberazione di cui all’articolo 234, comma 2 del Dlgs.163/06.
Sono valutabili anche i servizi svolti per committenti privati documentati attraverso certificati di
buona e regolare esecuzione rilasciati dai committenti privati o dichiarati dall’operatore
economico che fornisce, su richiesta della stazione appaltante, prova dell’avvenuta esecuzione
attraverso gli atti autorizzativi o concessori, ovvero il certificato di collaudo, inerenti il lavoro per il
quale è stata svolta la prestazione, ovvero tramite copia del contratto e delle fatture relative alla
prestazione medesima.
La domanda, pena la non ammissione, deve essere sottoscritta dal mittente e corredata da documento di identità valido
In caso di studio associato, società di professionisti o società di ingegneria ciascun
associato, socio o rappresentante legale, oltre a colui che sottoscrive la domanda, deve
presentare le dichiarazioni sui requisiti generali di cui all’art. 38 lett. b) c) e m-ter)
compilando e sottoscrivendo il modello ALLEGATO B a pena di non ammissione.
In caso di raggruppamento ogni concorrente raggruppato dovrà presentare l’ALLEGATO
A a pena di non ammissione.
a) Per le domande che in sede di istruttoria, nel corso dell'esame in seduta pubblica delle
istanze pervenute, risultassero incomplete o irregolari, s'inviterà il soggetto concorrente ad
integrarle e/o regolarizzarle entro un termine massimo di 15 giorni lavorativi decorrenti dalla
ricezione via fax della formale richiesta.
5
b) In caso di positiva regolarizzazione entro i termini indicati, i soggetti concorrenti saranno
inseriti in elenco sempre in ordine cronologico tenuto conto della data di arrivo al protocollo
delle integrazioni richieste.
c) La mancata presentazione, nei termini indicati, della modulistica mancante o della
documentazione o delle dichiarazioni richieste ad integrazione e/o chiarimento delle domande
presentate, comporterà l'automatica non iscrizione all’Elenco.
d) In tal caso potrà essere presentata nuova istanza che sarà inserita in elenco in occasione del
successivo aggiornamento.
ARTICOLO 5 – MODALITA’ DI FORMAZIONE DELL’ELENCO
L’Elenco dei professionisti è l’archivio, anche informatico, nel quale sono raccolte tutte le
informazioni, generali e specifiche, relative agli operatori economici che saranno iscritti a seguito di
domanda formulata secondo le modalità e con le forme indicate dal presente disciplinare.
Gli operatori economici sono iscritti nell’Elenco secondo l’ordine di arrivo all’ufficio protocollo
comunale della domanda di iscrizione o, nei casi previsti all’Art. 4 comma a del presente Disciplinare,
di arrivo della documentazione o delle dichiarazioni richieste ad integrazione e/o chiarimento della
domanda.
L’Elenco viene redatto su supporto cartaceo e/o informatico e contiene le seguenti informazioni:
a) Numero progressivo assegnato in base al numero di protocollo della richiesta di iscrizione o di
regolarizzazione della stessa;
b) Denominazione e ragione sociale;
c) Codice fiscale e/o partita IVA;
d) Sede legale e sede operativa;
e) Categoria di iscrizione (TAV. Z1)
f) Destinazione funzionale (TAV. Z1)
g) Indentificazione dell’opera (TAV.Z1)
h) Prestazioni di iscrizione (TAV. Z2 ed elenco Art.2 per i punti 13,14,15)
i) Importo iscrizione (desunto dall’ALLEGATO C)
l) Numero di telefono, fax, indirizzo e-mail, eventuale sito web;
Struttura elenco
N
Denom.
1
CF
Sede
leg./op.
Categoria
Dest.funz
Identific.
opere
Prestazioni
Importo
Ing.Rossi
M.
Via Roma
1 - Roma
Idraulica
Acquedotti e
fognature
Impianti
provvista e
dist. acqua
€ 300.000
2
Arch.
Bianchi
Via Torino
1- Milano
Edlizia
Residenza
Edifici,
pertinenze..
3
Geom.
Verdi
Via Milano
1 – Roma
-
-
Progettazione preliminare,
definitiva, esecutiva
Direzione dei lavori
Coordinamento sicurezza
in fase di progett. Ed
esecuzione
Studio di fattibilità
Coordinamento sicurezza
in fase di progettazione
Rilievi topografici
N°tel,
fax,
email
€ 500.000
-
Relativamente alle prestazioni di cui ai punti 13, 14, 15 dell’Art.2, l’elenco non riporterà informazioni
nei campi relativi ai punti e),f),g),i).
Le domande saranno idonee per l’iscrizione nell’Elenco solo se regolari e complete ovvero se sanate
nei termini di cui all’Art.4 comma a.
L’elenco è aperto e soggetto ad aggiornamento semestrale, pertanto i soggetti interessati potranno
sempre presentare domanda ma l’inserimento in elenco avverrà esclusivamente in occasione
dell’aggiornamento rispettando sempre l’ordine di arrivo o di integrazione dell’istanza.
6
I soggetti le cui istanze saranno ritenute idonee verranno inserite nell’Elenco e numerate
progressivamente dal numero uno in poi in base all'ordine cronologico di ricezione delle domande,
come risultante dal numero progressivo attribuito dall'ufficio protocollo del Comune.
La formazione dell’Elenco generale ed i successivi aggiornamenti avverranno in seduta pubblica
preceduta da apposito avviso pubblicato all’Albo pretorio on line del Comune.
L’Elenco generale, una volta definitivo, sarà pubblicato con le stesse modalità di cui al punto
procedente.
Successivamente sarà istituita apposita sezione – all’interno del sito del Comune
(www.comunefinaleligure.it) ove sarà pubblicato il presente disciplinare, unitamente ai successivi
aggiornamenti dell’elenco, e sarà possibile reperire la modulisitica di accesso (modelli A e B)
Alla prima compilazione dell'elenco parteciperanno i soggetti che avranno fatto pervenire la relativa
domanda di iscrizione entro i termini indicati nell’apposito avviso che sarà pubblicato all’albo pretorio
on line del Comune.
Successivamente si provvederà ad aggiornare l'elenco (con inserimento delle nuove iscrizioni) ogni 6
mesi
I soggetti iscritti nell'elenco sono tenuti, a pena cancellazione d'ufficio, a comunicare ogni fatto o cosa
che implichi la perdita o il mutamento dei requisiti previsti per l'iscrizione, nonché ogni ulteriore modifica che possa avere rilevanza ai fini della tenuta o gestione degli elenchi medesimi.
Il Comune di Finale Ligure, potrà effettuare, fra i professionisti che hanno richiesto l’iscrizione all’Elenco e tra quelli interpellati per uno specifico affidamento, verifiche “a campione” (ex art. 71 DPR n.
445/2000) dei requisiti autocertificati dagli stessi.
In caso di mancata comprova, o in caso di false dichiarazioni, si procederà alla cancellazione dall’Elenco nonché l’eventuale applicazione delle sanzioni previste per legge.
Tutti i requisiti dichiarati in sede di istanza di ammissione all’Elenco dovranno essere nuovamente
dichiarati e accertati dalla S.A. in occasione di ciascuna procedura di affidamento e con riferimento
alle modalità della specifica procedura
ARTICOLO 6 – SOSPENSIONE E/O CANCELLAZIONE DELL’ELENCO
La cancellazione dall’Elenco è disposta su domanda dell’interessato, ovvero d’ufficio nei
seguenti casi:
a) per mancata dimostrazione ovvero accertata e/o sopravvenuta carenza dei requisiti generali
e tecnici in occasione delle operazioni di verifica di cui all’articolo precedente.
b) per accertata grave negligenza o malafede o inadempienza, anche parziale, nell’esecuzione della
prestazione verso l’Amministrazione o per errore grave nell’esercizio dell’attività professionale;
c) nel caso mancata comunicazione relativa alla perdita o mutamento dei requisiti previsti per l’iscrizione, nonché ogni ulteriore modifica che possa avere rilevanza ai fini della tenuta o gestione degli
elenchi medesimi.
Nei suindicati casi l’Amministrazione comunica l’avvio del procedimento di cancellazione
all’interessato. Eventuali controdeduzioni dovranno pervenire entro 10 giorni dal ricevimento
della comunicazione.
Trascorsi almeno 15 giorni dalla scadenza di tale termine, il Responsabile del Procedimento si pronuncerà in merito, disponendo, in presenza dei necessari presupposti, la cancellazione dall’Elenco.
Il provvedimento di cancellazione ha, di regola, efficacia interdittiva annuale.
Trascorso il suddetto periodo, il soggetto potrà richiedere nuova iscrizione con le modalità di cui all’Art.4.
In caso di reiterata cancellazione dall’elenco per la medesima ragione, il Responsabile del Procedimento può assumere, in relazione alla gravità dei fatti, provvedimento di cancellazione ad efficacia
interdittiva indeterminata.
7
L’iscrizione all’Elenco dei professionisti che abbiano in corso un contenzioso con l’Ente è sospesa
per la durata del contenzioso stesso.
ARTICOLO 7 – MODALITA’ DI UTILIZZO DELL’ELENCO
a) L’iscrizione nell’Elenco non costituisce presunzione del possesso dei requisiti generali e speciali
richiesti per l’affidamento dei servizi di architettura ed ingegneria di cui all’Art.2; requisiti che,
pertanto, il Comune di Finale Ligure andrà ulteriormente a richiedere ed accertare nel corso delle
singole procedure di affidamento in relazione allo specifico servizio da affidare
b) L’Elenco verrà utilizzato per l’affidamento dei servizi di ingegneria ed architettura di cui all’Art.2
secondo i criteri sotto riportati.
c) Per le prestazioni dal punto 1 al punto 12 dell’Art.2:
 Si individua la categoria di opera,la relativa destinazione funzionale e l’identificazione delle opere
(TAV. Z1 DM 143/13)
 Si determina l’importo soglia relativo ai requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi pari a
1,5 volte l’importo stimato dei lavori a cui si riferiscono le prestazioni da affidare.
 Si individua/no la/e prestazione/i da affidare (TAV. Z2 DM 143/13). In tal modo è possibile
identificare, dall’Elenco di cui all’Art.5, i soggetti idonei ad essere invitati
 Si calcola la l’importo dell’incarico corrispondente alla/e prestazione/i da affidare
d) Per le prestazioni dal punto 13 al punto 15, il calcolo delle competenze professionali sarà eseguito
dal responsabile del procedimento; per i soggetti in elenco non è richiesto alcun requisito di
ingresso relativo all’importo delle prestazioni svolte negli anni precedenti
e) In base all’importo calcolato (somma degli onorari e spese ed al netto degli oneri fiscali e
previdenziali) si procederà come di seguito indicato.
 Le prestazioni di importo inferiore a € 40.000 , in riferimento all'articolo 267, comma 10 del
Regolamento n. 207/2010, all'articolo 125, comma 10 del Codice dei contratti e al paragrafo 1
della Circolare n. 4536/2012 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, possono essere
affidate direttamente e discrezionalmente dal responsabile del procedimento, a soggetto iscritto in
elenco, attraverso il sistema del cottimo fiduciario essendo tale possibilità contemplata dal
regolamento comunale forniture, servizi, lavori in economia approvato in C.C. n°12 del 5.03.2013,
in vigore dal 6.04.
La determina a contrarre espliciterà i criteri utilizzati per l’individuazione del soggetto scelto
Anche per i suddetti casi si potrà procedere mediante esperimento di procedura negoziata senza
previa pubblicazione di bando di gara di cui all'articolo 57, comma 6, invitando un congruo numero
di soggetti iscritti in elenco.
 Le prestazioni di importo pari o superiore a € 40.000 ma inferiore a € 100.000, in riferimento
all'articolo 266, all'articolo 267, commi 1-9 del Regolamento n. 207/2010, all'articolo 125,
all’articolo 91, comma 2 ed all’articolo 57, comma 6 del Codice dei contratti e al paragrafo 2 della
Circolare n. 4536/2012, saranno affidate mediante esperimento di procedura negoziata senza
previa pubblicazione di bando di gara di cui all'articolo 57, comma 6, invitando almeno cinque
soggetti iscritti in elenco.
In tutti gli affidamenti l'affidatario non può avvalersi del subappalto, fatta eccezione per le attività relative alle indagini geologiche, geotecniche e sismiche, a sondaggi, a rilievi, a misurazioni e picchettazioni, alla predisposizione di elaborati specialistici e di dettaglio, con l'esclusione delle relazioni geologiche, nonché per la sola redazione grafica degli elaborati progettuali.
Resta comunque impregiudicata la responsabilità del progettista (art. 91 comma 3 del D. Lgs. n.
163/2006).
Indipendentemente dalla natura giuridica del soggetto affidatario, l’incarico deve essere espletato da
professionista iscritto all’albo personalmente responsabile e nominativamente indicato in sede di presentazione dell’offerta.
8
f) Nel caso in cui non fossero ricompresi nell’Elenco in tale numero operatori economici in possesso
dei requisiti, il Comune di Finale Ligure si riserva la facoltà di procedere anche all’invito di soggetti
non inscritti nell’Elenco
g) L’Elenco verrà utilizzato applicando, di norma, il criterio della rotazione unica con scorrimento
sistematico seguendo l'ordine precostituito progressivo di iscrizione all’Elenco medesimo.
h) La selezione verrà effettuata sulla base dei criteri esplicitati ai commi c) e d) ritenendo che gli
stessi possano garantire principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e
trasparenza.
La determina a contrarre espliciterà i criteri utilizzati per l’individuazione degli operatori da invitare.
i) Nei successivi inviti, in base al principio di rotazione, saranno esclusi i soggetti già individuati nei
precedenti interpelli (indipendentemente dall’importo dell’incarico), fino a completo scorrimento
dell'elenco.
l) Nel caso in cui tra gli operatori individuati con il criterio della rotazione siano inclusi soggetti non in
possesso dell'adeguata qualificazione (in termini di requisiti economico-finanziari e tecnico
organizzativi di cui al punto dell’Art.3) per lo specifico intervento da affidare, essi non saranno
invitati mantenendo, comunque, il loro ordine di priorità nell'elenco per successivi interpelli.
m) Al Responsabile del procedimento/Dirigente competente è comunque riconosciuta la facoltà, con
opportuna motivazione, di :
• procedere, anche in deroga ai predetti elenchi, in caso di prestazioni urgenti
• derogare dalle modalità di utilizzo degli elenchi in circostanze particolari nel caso in cui il
numero dei soggetti da invitare per la/e specifica/che prestazione/i non sia dal RUP
ritenuto adeguato, in relazione alla tipologia/particolarità dell’incarico da affidare;
• di aumentare il numero dei soggetti da invitare, rispetto a quanto desumibile dallo
scorrimento dall’elenco, al fine di incrementare il confronto concorrenziale;
• di affidare prestazioni anche in via diretta, nei casi e modi consentiti dalla normativa
vigente
ARTICOLO 8 – CORRISPETTIVO
Ai sensi dell’art. 92 del Codice dei Contratti sono previste condizioni e modalità per il pagamento dei
corrispettivi con riferimento ai disposti del DM n. 143 del 31/10/2013.
Ai fini dell'individuazione dell'importo stimato il conteggio deve ricomprendere tutti i servizi, ivi compresa la direzione dei lavori qualora si intenda affidarla allo stesso progettista esterno.
La quota del corrispettivo è aumentata sulla base degli incrementi stabiliti dalle tariffe per il rimborso
spese.
La quota del corrispettivo complessivo riferita alle prestazioni accessorie è determinata con riguardo
ai correnti prezzi di mercato.
In sede di offerta, al corrispettivo complessivo stimato sarà richiesto di applicare un ribasso percentuale unico relativo alle prestazioni professionali ed alle spese.
In caso di incarichi parziali, non è dovuta alcuna maggiorazione.
ARTICOLO 9 – TRATTAMENTO DATI PERSONALI
Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003, titolare del trattamento è il Comune di Finale Ligure
Responsabile del trattamento è il Dirigente del settore tecnico.
I dati forniti dai partecipanti sono utilizzati solo ed esclusivamente per le finalità strettamente connesse all'attività dell'Ente, ed in particolare per lo svolgimento del presente procedimento.
La loro conservazione avviene tramite archivi cartacei e/o informatici.
I dati possono essere comunicati esclusivamente agli altri uffici comunali e non vengono in alcun
modo diffusi.
9
I partecipanti alla presente procedura possono esercitare i diritti previsti dagli artt. 7 e 8 del D.
Lgs. n. 196/2003, rivolgendosi al Responsabile sopra citato in qualità di Responsabile del
trattamento.
Resta salva la normativa del diritto all'accesso agli atti amministrativi di cui alla legge n.
241/1990 e successive modifiche e integrazioni.
ARTICOLO 10 – TRATTAMENTO DATI PERSONALI
La formazione dell'elenco, che ha valore di indagine di mercato generale, non pone in essere
nessuna procedura selettiva, paraconcorsuale, né parimenti prevede alcuna graduatoria di
merito delle figure professionali.
L'inclusione nell’elenco non comporta l'assunzione di alcun obbligo specifico da parte di questo
Comune, né l'attribuzione di alcun diritto al candidato, in ordine all'eventuale conferimento.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere ad apposita selezione mediante procedura
aperta qualora, per la peculiarità del servizio da affidare, si renda opportuno attingere a
professionalità e competenze reperibili solo ampliando la platea dei concorrenti.
ARTICOLO 11 - PUBBLICITA'
Il presente disciplinare, unitamente ad apposito avviso e con gli allegati di cui all’Art.11 viene
pubblicato sul sito internet istituzionale www.comunefinaleligure.it nell'apposita sezione Albo pretorio
on-line
ARTICOLO 12 - ALLEGATI
Costituiscono parte integrante del presente disciplinare i seguenti allegati:
-
ALLEGATO A – Istanza di partecipazione
-
ALLEGATO B – Dichiarazione possesso requisiti Art.38 comma 1 lett. b,c,m-ter
10
ALLEGATO A
AL COMUNE DI FINALE LIGURE
VIA PERTICA 29
17024 FINALE LIGURE (SV)
ISTANZA DI ISCRIZIONE
ELENCO DI PROFESSIONISTI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI ATTINENTI L’ARCHITETTURA E
L’INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A € 100.000
(Art.91 comma 2 e Art.125 commi 10 e 11 Dlgs.163/06, Art.267 DPR 207/10)
(NB: In caso di raggruppamento temporaneo ogni concorrente raggruppato dovrà presentare
il presente modello a pena la non ammissione).
Io sottoscritto __________________________________________________________________
nato a ________________________il ____________codice fiscale _______________________
P. IVA ________________________________ e residente a
______________________________________provincia _______ via/piazza
_________________________________tel.___________________fax____________________
pec [email protected]_____________________________
e-mail [email protected]_____________________________
IN QUALITA’ DI (barrare solo una delle seguenti 5 opzioni)
Opzione 1
Professionista singolo;
Opzione 2
Rappresentante di liberi professionisti associati (studio associato), che, ai fini dell’inserimento negli
elenchi, assumono la seguente denominazione
“.........................................................................................................................................”
il quale partecipa come “professionista associato” unitamente a (riportare nominativo qualifica
professionale e c.f. di ogni associato):
1) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
P. IVA ________________________________
2) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
P. IVA ________________________________
3) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
P. IVA ________________________________
4) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
P. IVA ________________________________
Opzione 3
Legale rappresentante di società di professionisti (art. 90 comma 1 lett. e DLgs 163/06 e
smi) o di ingegneria (art. 90 c.1 lett. f DLgs 163/06) denominata
_______________________________________ P. IVA ________________________________
sede legale in ______________________________________provincia _______ via/piazza
_________________________________tel.___________________fax____________________
[email protected]_____________________________
composta da (riportare nominativo qualifica professionale e c.f. di ogni socio):
11
1) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
2) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
3) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
4) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
la quale ha come Responsabile della Progettazione o Direttore/Tecnico :
nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
Opzione 4
Capogruppo del raggruppamento temporaneo di professionisti (R.T.P.) che, ai fini
dell’inserimento negli elenchi, assume la seguente denominazione “........................................
costituito con atto _________________________________________ del _______________
(allegato in copia alla presente) cui partecipano in qualità di mandanti i seguenti soggetti
mandanti (riportare nominativo qualifica professionale, c.f. di ogni soggetto nonché la specifica se trattasi di professionista singolo, rappresentante di associazione di professionisti, legale rappresentante di società)
1) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
P. IVA ________________________________
2) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
P. IVA ________________________________
3) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
P. IVA ________________________________
4) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
P. IVA ________________________________
e di nominare quale “responsabile per la Progettazione” (capogruppo):
........................................................................................................................................
Opzione 5
Legale rappresentante del consorzio stabile (art. 90 comma 1 lett. h DLgs 163/06)
denominato_________________________ P.IVA ______________con sede legale in
_________________________ provincia _______ via/piazza
_________________________________tel.___________________fax____________________
[email protected]_____________________________
composto da (riportare nominativo qualifica professionale e c.f. di ogni legale rappresentante
del consorziato):
1) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
2) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
3) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
4) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
12
il quale ha come Responsabile della Progettazione o Direttore/Tecnico :
1) nome e cognome ______________________________________________________________
qualifica ___________________________________ C.F. ________________________________
CHIEDO
Di essere iscritto nell’elenco dei professionisti per la/e seguente/i prestazione/i 1:
TABELLA 1
Categoria
Destinazione funzionale
Indentific.
opere
Insediamenti Produttivi - Agricoltura - Industria - Artigianato
E.01
Importo lavori
Prestazione/i
E.02
Industria alberghiera, turismo e
commercio, servizi mobilità
E.03
Residenza
E.05
E.04
E.06
EDILIZIA
E.07
Sanità, istruzione, ricerca
E.08
E.09
E.10
Cultura, vita sociale, sport, culto
E.11
E.12
E.13
Sedi amministrative, giudiziarie
delle forze dell'ordine
E.14
E.15
E.16
Arredi, forniture, aree esterne
pertinenziali allestite
E.17
1
Indicare la categoria di opera, la destinazione funzionale e l’identificazione (TAV.Z1 DM 143/13). Per ognuna di esse
sono da specificare le prestazioni eseguite (TAV.Z2 DM.143/13) e l’importo dei lavori a cui si riferisce la prestazione. Per
le prestazioni di cui all’Art.2 numeri 13-14-15, specificare esclusivamente l’attività per la quale si chiede l’iscrizione da
scegliere tra le declaratorie di cui ai suddetti punti 13-14-15. Sono ammesse solo le prestazioni eseguite nell’ultimo
decennio antecedente la data di pubblicazione dell’avviso
13
E.18
E.19
Edifici e manufatti esistenti
E.20
E.21
STRUTTURE
E.22
Strutture, opere infrastrutturali
puntuali non soggette ad azioni sismiche ai sensi NTC
S.01
Strutture, opere infrastrutturali
puntuali
S.03
S.02
S.04
Strutture speciali
S.05
S.06
Impianti meccanici a fluido a servizio costruzioni
IA.01
IA.02
Impianti elettrici speciali a servizio
costruzioni. Singole appar.
IB.04
IMPIANTI
IB.05
Impianti industriali. Impianti pilota e depurazione compl. Discariche
IB.06
Opere elettriche per reti trasmissione e dist. Energia
IB.08
IB.07
IB.09
IB.10
Impianti per la produzione di
energia, laboratori complessi
IB.11
IB.12
INF.MO- Manutenzione
BILITA'
Viabilità ordinaria
V.01
V.02
14
IDRAULICA
TEC.FORM.COM.
PAESAGGIO AMBIENTE
TERR.U
RB.
Viabilità speciale
V.03
Navigazione
D.01
Opere di bonifica e derivazioni
D.02
D.03
Acquedotti e fognature
D.04
D.05
Sistemi informativi
T.01
Sistemi e reti di telecomunicazione
Sistemi elettronici ed automazione
Interventi di sistemazione naturalistica e paesaggistica
Interventi del verde e opere per
attività ricreativa o sportiva
Interventi recupero e riqualificazione ambientale
Interventi di sfruttamento di cave
e torbiere
Interventi di miglioramento e qualificazione filiera forestale
Interventi miglioramento fondiario
Interventi valorizzazione filiere
produttive
Interventi valorizzazione filiera
naturalistica
T.02
Pianificazione
T.03
P.01
P.02
P.03
P.04
P.05
P.06
U.01
U.02
U.03
13
Rilievi topografici edilizi, fotoinserimenti, redazione e
stampa elab.grafici progetto
14
Frazionamenti e pratiche
catastali, stime, espropri
15
Pratiche prevenzione incendi
15
DICHIARA:
- nel caso di professionista singolo: titolo professionale ...............................................
iscrizione all’Ordine ............................................... sezione .............................................
della provincia di .......................................................... dal .............................................
con il numero ..............................................................
Nel caso di iscrizione per le prestazioni di cui ai punti 13 e 14 dell’Art.2
- Di essere in possesso della seguente strumentazione tecnica : ............................
Nel caso di iscrizione per l’attività di coordinamento della sicurezza
- Di essere in possesso di specifica abilitazione ai sensi del Dlgs.81/08
Nel caso di iscrizione per la prestazione di cui al punto 15 dell’Art.2
- Di essere in possesso di specifica abilitazione ai sensi del D.Lgs. n. 139/2006.
- nel caso di professionisti associati, raggruppati:
1)nome e cognome .........................................................................................................
titolo professionale ............................. iscrizione all’Ordine ................................................
sezione ............................... della provincia di ................................................................
dal ............................................. con il numero ..............................................................;
2)nome e cognome ..........................................................................................................
titolo professionale .............................................. iscrizione all’Ordine
.................................. sezione ............................................. della provincia di .................
dal ............................................. con il numero ..............................................................;
3) nome e cognome ......................................................................................................
titolo professionale ...................................... iscrizione all’Ordine ...................................
sezione ............................................. della provincia di ................................................. dal
............................................. con il numero ..............................................................;
4) nome e cognome ..........................................................................................................
titolo professionale ..................................... iscrizione all’Ordine ..............................sezione
............................................. della provincia di ........................................................... dal
............................................. con il numero ..............................................................;
Nel caso di iscrizione per le prestazioni di cui ai punti 13 e 14 dell’Art.2
- Di essere in possesso della seguente strumentazione tecnica : ............................
Nel caso di iscrizione per l’attività di coordinamento della sicurezza
- Di essere in possesso di specifica abilitazione ai sensi del Dlgs.81/08 (specificare soggetto/i abilitato/i)
Nel caso di iscrizione per la prestazione di cui al punto 15 dell’Art.2
- Di essere in possesso di specifica abilitazione ai sensi del D.Lgs. n. 139/2006. (specificare soggetto/i
abilitato/i)
- nel caso di società di professionisti o di ingegneria: che i soci sono:
1) nome e cognome ..........................................................................................................
titolo professionale ........................................... iscrizione all’Ordine
............................sezione .......................... della provincia di .......................................dal
............................................. con il numero ..............................................................;
2) nome e cognome .........................................................................................................
titolo professionale ........................................iscrizione all’Ordine ..........................sezione
............................................. della provincia di ....................................................... dal
............................................. con il numero ..............................................................;
3) nome e cognome .......................................................................................................
titolo professionale ...................................... iscrizione all’Ordine ...................................
sezione ................................della provincia di ................................................................
dal ............................................. con il numero ..............................................................;
4) nome e cognome ........................................................................................................
titolo professionale ............................................... iscrizione all’Ordine ...............................
sezione ............................................. della provincia di .....................................................
16
dal ............................................. con il numero ..............................................................;
Nel caso di iscrizione per le prestazioni di cui ai punti 13 e 14 dell’Art.2
- Di essere in possesso della seguente strumentazione tecnica : ............................
Nel caso di iscrizione per l’attività di coordinamento della sicurezza
- Di essere in possesso di specifica abilitazione ai sensi del Dlgs.81/08 (specificare soggetto/i abilitato/i)
Nel caso di iscrizione per la prestazione di cui al punto 15 dell’Art.2
- Di essere in possesso di specifica abilitazione ai sensi del D.Lgs. n. 139/2006. (specificare soggetto/i
abilitato/i)
- nel caso di raggruppamento temporaneo già costituito, che i componenti sono i seguenti di cui
almeno uno abilitato da meno di cinque anni:
1) nome e cognome ......................................................................................................
titolo professionale ........................................ iscrizione all’Ordine .....................................
sezione ............................................. della provincia di ................................................. dal
............................................. con il numero ..............................................................;
2) nome e cognome ..........................................................................................................
titolo professionale ...................................... iscrizione all’Ordine ............................sezione
............................................. della provincia di ............................................................ dal
............................................. con il numero ..............................................................;
3) nome e cognome ..........................................................................................................
titolo professionale .......................................... iscrizione all’Ordine .......................sezione
............................................. della provincia di .........................................................dal
............................................. con il numero ..............................................................;
4) nome e cognome .........................................................................................................
titolo professionale ..................................iscrizione all’Ordine .........................................
sezione ...................................della provincia di ............................................................ dal
............................................. con il numero ..............................................................;
Nel caso di iscrizione per le prestazioni di cui ai punti 13 e 14 dell’Art.2
- Di essere in possesso della seguente strumentazione tecnica : ............................
Nel caso di iscrizione per l’attività di coordinamento della sicurezza
- Di essere in possesso di specifica abilitazione ai sensi del Dlgs.81/08 (specificare soggetto/i abilitato/i)
Nel caso di iscrizione per la prestazione di cui al punto 15 dell’Art.2
- Di essere in possesso di specifica abilitazione ai sensi del D.Lgs. n. 139/2006. (specificare soggetto/i
abilitato/i)
- nel caso di consorzi stabili: che i soci complessivi delle società consorziate sono n. ........
1) nome e cognome .........................................................................................................
titolo professionale .......................................... iscrizione all’Ordine .................................
sezione ............................................. della provincia di .....................................................
dal ............................................. con il numero ..............................................................;
2) nome e cognome ........................................................................................................
titolo professionale ..............................................iscrizione all’Ordine
.......................................sezione ................... della provincia di ........................................
dal ............................................. con il numero ..............................................................;
3) nome e cognome ..........................................................................................................
titolo professionale ............................................iscrizione all’Ordine
.............................sezione ............................ della provincia di .........................................
dal ............................................. con il numero ..............................................................;
4) nome e cognome ..........................................................................................................
titolo professionale .................................iscrizione all’Ordine ...............................sezione
.............................................della provincia di ....................................................... dal
Nel caso di iscrizione per le prestazioni di cui ai punti 13 e 14 dell’Art.2
- Di essere in possesso della seguente strumentazione tecnica : ............................
17
Nel caso di iscrizione per l’attività di coordinamento della sicurezza
- Di essere in possesso di specifica abilitazione ai sensi del Dlgs.81/08 (specificare soggetto/i abilitato/i)
Nel caso di iscrizione per la prestazione di cui al punto 15 dell’Art.2
- Di essere in possesso di specifica abilitazione ai sensi del D.Lgs. n. 139/2006. (specificare soggetto/i
abilitato/i)
DICHIARA ALTRESI’
consapevole del fatto che, in caso di mendace dichiarazione, verranno applicate nei suoi
riguardi, ai sensi dell’articolo 76 della decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n.
445, le sanzioni previste dal codice penale e dalle leggi speciali in materia di falsità negli atti,
a) di non trovarsi nelle condizioni previste nell’articolo 38, comma 1, lettere a), b), c), d),
e), f), g), h), i), l), m), m-bis), m- ter) e m-quater del Codice e precisamente:
1. di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di amministrazione controllata o
di concordato preventivo e che nei propri riguardi non è in corso un procedimento per la
dichiarazione di una di tali situazioni;
(ovvero, in caso di ammissione al concordato preventivo con continuità aziendale)
di avere depositato il ricorso per l’ammissione alla procedura di concordato preventivo con
continuità aziendale, di cui all’art. 186-bis del R.D. 16 marzo 1942, n. 267, e di essere stato
autorizzato alla partecipazione a procedure per l’affidamento di contratti pubblici dal Tribunale di …
[inserire riferimenti autorizzazione, n., data, ecc., …]: per tale motivo, dichiara di non
partecipare alla presente gara quale impresa mandataria di un raggruppamento di imprese; alla
suddetta dichiarazione, a pena di esclusione, allega la documentazione prevista dal comma 4 del
citato art. 186 bis
(oppure)
si trova in stato di concordato preventivo con continuità aziendale, di cui all’articolo 186 bis del
Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267, giusto decreto del Tribunale di del --/--/2013: per tale
motivo, dichiara di non partecipare alla presente gara quale impresa mandataria di un
raggruppamento di imprese ed allega la documentazione prevista dal comma 4 del citato art.
186 bis
2. che non è pendente alcun procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione o
di una delle cause ostative di cui rispettivamente all'art. 6 e all’art. 67 del d.lgs. 6 settembre, n. 159 del
2011 (art.38, comma 1, lett. b), del Codice );
3. che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o
emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, o sentenza di applicazione della pena su
richiesta ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale; (art.38, comma 1, lett. c), del
Codice
(oppure, se presenti)
indica tutte le sentenza di condanna passata in giudicato, i decreti penali di condanna
divenuti irrevocabili, le sentenze di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'articolo 444 del
codice di procedura penale emessi nei propri confronti, ivi comprese quelle per le quali abbia
beneficiato della non menzione, ad esclusione delle condanne per reati depenalizzati o per le quali
è intervenuta la riabilitazione o quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna o in caso
di revoca della condanna medesima.
18
4. di non aver violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all’articolo 17 dellalegge 19 marzo
1990, n. 55 e ss. mm.ii.. o, altrimenti, che è trascorso almeno un anno dall’ultima violazione accertata
definitivamente e che questa è stata rimossa. ( art.38 comma 1, lett. d) del Codice );
5. di non aver commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a
ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso dell’Osservatorio dei
contratti pubblici dell’Autorità (art.38 comma 1, lett. e) del Codice);
6. di non aver commesso grave negligenza o malafede nell’esecuzione di lavori affidati da codesta
Stazione appaltante e di non aver commesso errore grave nell’esercizio della sua attività
professionale (art.38 comma 1, lett. f) del Codice);
7. di non aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto gli obblighi
relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui
è stabilito; ai sensi dell’art. 38, comma 2 del Codice, ( art.38 comma 1, lett. g) del Codice);
8. che nel casellario informatico delle imprese, istituito presso l’Osservatorio dell’Autorità non
risulta nessuna iscrizione per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione in merito
a requisiti e condizioni rilevanti per la partecipazione a procedure di gara e per l’affidamento di
subappalti (art.38, comma 1, lett. h) del Codice);
9. di non aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di
contributi previdenziali ed assistenziali secondo la legislazione italiana; ai sensi dell’art. 38,
comma 2 , del Codice (art.38, comma 1, lett. i) del Codice);
10. di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, ai sensi della
Legge 12/3/1999 n. 68 (art.38, comma1, lett. l) del Codice) ;
11. che nei propri confronti non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all’articolo 9,
comma 2, lettera c), del d.lgs. n. 231/2001 e non sussiste alcun divieto di contrarre con la pubblica
amministrazione, compresi i provvedimenti interdittivi di cui all’articolo 14 del D.Lgs. 9 aprile 2008
n. 81 e di cui all’art. 53, comma 16-ter, del d.lgs. del 2001, n. 165 (art.38, comma1, lett. m) del
Codice);
12. che nel casellario informatico delle imprese, istituito presso l’Osservatorio dell’Autorità,
non risulta nessuna iscrizione per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione ai fini
del rilascio dell’attestazione SOA (art.38, comma1, lett. m-bis) del Codice);
13. di non trovarsi nelle condizioni di cui all’art.38, comma 1, lettera m-ter), del Codice;
14. di non trovarsi in nessuna delle condizioni di divieto di cui all’art. 37, comma 7 del DLgs.
n. 163/06 e smi, come specificato nell’avviso pubblico finalizzato alla formazione degli
elenchi in oggetto (divieto di partecipazione multipla) e di non trovarsi in alcuna situazione
di controllo di cui all'art. 2359 del Codice Civile rispetto ad alcun soggetto,
ovvero
_ di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano,
rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui all'art. 2359 del Codice Civile
ovvero
_ di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano,
rispetto al concorrente, in situazione di controllo di cui all'art. 2359 del CodiceCivile.
15. che non sussistono motivi ostativi all'esercizio della libera professione e all'accettazione di
incarichi affidati dalla Pubblica Amministrazione;
16. di accettare le regole e le modalità contenute nell'avviso pubblico finalizzato alla formazione degli
elenchi di cui trattasi;
19
15. di essere consapevole/i che gli elenchi non costituiscono graduatoria di merito e l’inserimento negli
stessi non comporta l’assunzione di obblighi specifici da parte dell’Amministrazione comunale, né
attribuzione di diritti in merito all’eventuale affidamento di incarichi;
17. di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del DLgs 196/03;
DICHIARO ALTRESI’
(solo in caso di raggruppamento temporaneo)
Che in caso di conferimento dell’incarico il professionista che eseguirà la prestazione è:
e che il professionista abilitato all’esercizio della professione da meno di cinque anni ai sensi dell’art.
90 c. 7 del D.Lgs.163/2006, è: ______________________________________________
(luogo e data) ______________________, lì______________________
Firma
Sottoscrizione non autenticata, ma corredata da copia fotostatica del documento di identità del
firmatario (art. 38, c. 3, del D.P.R. n. 445/2000)
20
ALLEGATO B
ELENCO DI PROFESSIONISTI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI ATTINENTI L’ARCHITETTURA E
L’INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A € 100.000
(Art.91 comma 2 e Art.125 commi 10 e 11 Dlgs.163/06, Art.267 DPR 207/10)
(NB. In caso di studio associato, società di professionisti o società di ingegneria, ciascun associato, socio o
rappresentante legale, oltre a colui che sottoscrive la domanda, deve compilare e sottoscrivere il presente modello
a pena la non ammissione)
Il sottoscritto __________________________________________________________________
nato a ________________________il ____________codice fiscale _______________________
e residente a _____________________________provincia _______ via/piazza
_________________________________tel.___________________fax____________________
pec [email protected]_____________________________
e-mail [email protected]_____________________________
professionista facente parte di:
•
•
•
studio associato __________________________________________
società di professionisti ____________________________________
società di ingegneria______________________________________
ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 445/2000, pienamente consapevole delle sanzioni penali
previste dall’art. 76 del citato DPR, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate,
DICHIARA ED ATTESTA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’
► che nei propri confronti non è pendente alcun procedimento per l’applicazione di una delle misure
di prevenzione o di una delle cause ostative di cui, rispettivamente, all’art. 6 e all’art. 67 del d.lgs. 6
settembre, n. 159 del 2011 (art. 38, comma 1, lett. b), del Codice) e che nei propri confronti non
sussiste alcuna causa di divieto, decadenza o sospensione, di cui all’art. 67 del d.lgs. 6 settembre
2011, n. 159;
► che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o
emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su
richiesta, ai sensi dell'art. 444 del Codice di procedura penale (art. 38, comma 1, lett. c),
del Codice);
(Oppure, se presenti condanne)
► indica tutte le sentenze di condanna passate in giudicato, i decreti penali di condanna
divenuti irrevocabili, le sentenze di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell’art. 444 del
Codice di procedura penale emessi nei propri confronti, ivi comprese quelle per le quali abbia
beneficiato della non menzione, ad esclusione delle condanne per reati depenalizzati o per le quali è
intervenuta la riabilitazione o quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna o in caso
di revoca della condanna medesima;
► di non trovarsi nelle condizioni di cui all’art. 38, comma 1, lettera m-ter), del Codice;
Luogo e data
Firma
Sottoscrizione non autenticata, ma corredata da copia fotostatica del documento di identità del
firmatario (art. 38, c. 3, del D.P.R. n. 445/2000)
21

Documenti analoghi