SNS, il bollino adesivo sugli atti

Commenti

Transcript

SNS, il bollino adesivo sugli atti
SNS, il bollino adesivo sugli atti
Deliberato ad Algeri il 19 ottobre 2012 dall’Assemblea dei Notariati membri
dell’Unione Internazionale del Notariato (UINL), l’utilizzo del Sigillo Notarile di Sicurezza
(SNS) risponde all’esigenza di offrire una maggiore immediata garanzia di autenticità dei
rogiti notarili cartacei e le loro copie autentiche, in particolare quando gli stessi siano
destinati ad una circolazione transfrontaliera, per contrastarne la contraffazione tutt’altro
che infrequente, con particolare riferimento agli atti di procura e ai titoli di provenienza.
Il bollino SNS è una marca doppia ad alta sicurezza, autoadesiva, stampata su carta
filigranata, progettata a forma di 8 per essere apposta su ciascuno dei fogli di cui si
compone l’atto, piegandola al centro e quindi facendo coincidere la piegatura con uno dei
bordi di ciascun foglio, in modo che la parte sinistra della marca si trovi sulla parte
superiore del foglio e la parte destra si incolli al di sotto, sulla pagina inferiore del foglio
stesso.
La parte sinistra del bollino SNS contiene il logo dell’UINL (Unione Internazionale del
Notariato), uno spazio dove inserire manualmente il numero di repertorio e l’anno dell’atto,
e, inferiormente, la numerazione sequenziale con l’indirizzo del sito web cui accedere per la
sua verifica. Il numero sequenziale è composto da due lettere che identificano il Paese di
origine del documento, il numero univoco di quest’ultimo, e la relativa lettera di Serie.
Nella parte destra della marca, è ripetuta la numerazione sequenziale, è indicato
l’Organo nazionale del Notariato di appartenenza del Notaio rogante, ed è riportato un QR
Code, cioè un Quick Response Code, vale a dire un codice a risposta rapida, perché
decodificabile velocemente attraverso specifiche applicazioni per telefoni smartphone.
Per verificare l’autenticità e l’integrità di un atto notarile munito di SNS e conoscerne il
Notaio rogante, sarà dunque sufficiente accedere all’indirizzo web www.uinlsns.com, e
inserire i dati riportati sul bollino seguendo l’apposito form, oppure utilizzare un programma
QR Reader scaricabile su ogni telefono cellulare o tablet di ultima generazione, in grado di
leggere le informazioni contenute nel rettangolo a quadratini bianchi e neri: in entrambi i
modi è dunque possibile ottenere in tempo reale tutti i dati di identificazione del Notaio che
ha rogato l’atto, cioè nome e cognome, Notariato di appartenenza, sede, indirizzo, indirizzo
di posta elettronica, telefono e fax.
La prima sperimentazione del progetto SNS è iniziata nel giugno 2013 e ha coinvolto 11 dei
più di cento Paesi aderenti all’UINL: oltre all’Italia vi hanno preso parte per l’Europa
Belgio, Francia, Macedonia, Portogallo, Spagna e Turchia, per l’Africa Mali e Senegal
e per l’America Argentina e Colombia, attraverso 10 Notai pilota per ciascuna nazione.
All’inizio del mese di novembre u.s. ha avuto quindi inizio la seconda fase
dell’applicazione sperimentale, cui partecipano 19 nuove Nazioni, Algeria, Brasile,
Camerun, Costa D'Avorio, Croazia, Giappone, Grecia, Lituania, Mauritius, Messico, Mongolia,
Paesi Bassi, Perù, Porto Rico, Quebec, Romania, San Marino, Svizzera e Uruguay.
Ogni Notaio dei Paesi che fin’ora hanno scelto di partecipare al progetto può aderirvi
personalmente attraverso l’invio del modulo di adesione, per i Notai italiani disponibile sulla
R.U.N., unitamente alle istruzioni di trasmissione dello stesso tramite l’utilizzo un apposito
indirizzo e-mail.
Questo consente alla società spagnola SIGNE S.A., produttrice per conto di UINL delle
marche SNS, di trasmettere al Notaio le credenziali di accesso alla piattaforma predisposta
sul sito www.uinlsns.com per l’acquisto on-line dei bollini blu, che, va precisato, hanno
un costo ridottissimo e vengono recapitati tramite le normali vie postali all’indirizzo
richiesto.
www.digitalofficen.it - Notariando n.49, dicembre 2014
Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)

Documenti analoghi