oggetto: lottizzazione complesso turistico località`: r)cota grande in

Commenti

Transcript

oggetto: lottizzazione complesso turistico località`: r)cota grande in
LEONARDO A. ZANGARO
via f. maradea, 10 - corigliano scalo - cs - tel. 0983 888 135 - 339 3888703
a r c h i t e t t o
OGGETTO: LOTTIZZAZIONE COMPLESSO TURISTICO
LOCALITÀ': R)COTA GRANDE IN CORIGUANO CALABRO
ELABORATI GRAFICI:
TAV.
Scala 1:2000
STRALCIO P.R.G. CON ALLEGATE LE N.T.A.
S P A Z IO
R IS E R V A T O
L ’ IM P R E S A
Al
V IS T I
DI
4
LE G G E
IL
T E C N IC O
Arch. Leonardo Zanzara
IL
C O M M IT T E N T E
Rotondo Aw. Mano Ettore Angelo
Comune di
CORIGL1ANO CALABRO
Variante generale al P.R.G.
V.. L-U'Jnj1X.:"'.' }
\ .Ï-
ir!F|il*-'-'
s . v 'i -
.l * L
____
i/Lc* ! M J s
£ì !^ lèifW
6":O
J èM
H1j) y. .11 •>.SÜäbr U
l s i3
-A (
u
'•>
-
J!
f i ÂV5
H
'j y f V
fc F
( $ '.
>
'f e ll'd
,o j
p:
fy / ( o J s ^
Ö
VARIANTE DI SVI I K l ’l ' i V I I RI^I'J.fX)'
P ROG EXT ISTA
INCARICATO :
Progettisti :
/ / < / ■ ' .,■
,
4A
~v^
ARCH. A . GIANNINI [ { - ' "
\-‘Y \
A rch . S. B envenu T'
A r c h . S. B indi F o r t ö
A r c h . V. M aia
v.' ¿ s [ - -
~r [
/
/•
I
IL SINDACO
L'AS S ES S O R E
i
A LL’U M A N IS T IC A __ ___ r j
^
:
IL SEGRETARIO
r---------------------- J------i
i
ELABORAVO
3
. B
COPIA
N’
2
}
SETTORE
i
j COSTA NO R D-C O STA SUD
DATA
12.9 .9 7
NORME TECNICHE D’ATTUAZiONE
■ -A
2 - ZO NIZZAZIO NE
%
ART. 11 - Suddivisione in zone e sottozone
Il territorio oggetto della
Variante
è suddiviso
nelle zone territoriali
om ogenee sotto specificate e ad esse andranno applicate le norme
relative.
- Zone B: sottozone B1*. B2*
- Zone R :sottozone R 1, R2
- Zpne T -sottozone To, T1, 7'2, T3, T m i , TM2
- Zone E: sottozone E3
- Zone F: sottozone F1*. F2*. F3*, F4’:, F5", F6’
- Zone V; sottozone V1, V2, Vp, Vr
ART. 12 - Modifica delle norme
Le zone e sottozone riportate nei paragrafo precedente e che riguardano
le parti del territorio che sono state variate a lfin te rn o del perimetro
oggetto della Variante stessa, si integrano con le N T .A . del Prg vigente e
ne costituiscono un com pletam ento.
Le lettere contrassegnate da un asterisco rappresentano la destinazione
di sottozone già esistenti nel Prg, ma la cui norm ativa è variata solo
relativam ente alle aree oggetto di questa V ariante.
Qualsiasi regolam ento contenuto nella vecchia norm ativa in contrasto con
gli articoli oggetto di questa variante sarà da considerarsi abrogato.
ART. 13
Tale norma integra l'ari. 12 delie N.T.A. del P.R.G. vigente :
Al fine di incentivare le potenzialità turistiche del nucleo di Schiavonea:
nelle zone normate dall'attuale PRG com e P.d.F., B6 e C viene previsto
per le richieste di cambio di destinazione d 'u so da residenziaie a ricettivo,
un premio di cubatura pari al 15% del volum e regolarm ente eseguito, da
utilizzare per gii spazi di servizio indispensabili in tali strutture.
r.
Attuazione: Piano di recupero
Nuclei interessati: Salice e Ricota (vedi scheda norm ativa Pdr)
b) Snttozona R 2r Recupero di tipo urbano
Attuazione: Piano di recupero
Nuclei interessati: Fabrizio (vedi scheda norm ativa Pdr)
ART. 16 - Zone T - Attrezzature turistiche
a) Sottn7ona To - Servizi per il turismo
Interventi consentiti: Attività per ii tempo libero, la cultura, lo sport, la
ristorazione ecc. nonché una percentuale, pari al 50% della volumetria
ammessa, ad uso ricettivo.
Per lotti > 10.000 mq. è consentito l'uso a cam ping.
It: 0.35 mc./mq.
H max: 4,50 m.
Ds: 7.5 mi.
De: 7.5 mi.
Attuazione: intervento diretto tramite progetto esecutivo
Piantumazione: 40 p ./ ha.
b) Sottozona T 1 - Villaggi Camping
Interventi ammessi; Strutture turistico-ricettive tipo villaggi-cam ping con
annessi servizi nelle percentuali prefissate.
Itu.0.50 mc./mq.
' 'Ì
Dt: 200 Ab./ha
1
, , „ .
7
l'
Lm.: 20.000 mq.
H. max: 7.00 mi. (U.A.) 3.50 (Servizi)
U c) .Q nttn 7nna V o : verde perimetrato a parco
Interventi am messi: ristrutturazione dei m anufatti esistenti da utilizzare a
fini
agrituristici.
E’
ammissibile
una
controllata
trasform azione
deile
pertinenze agricole, creazione di aree attrezzate per la sosta e di sentieri
pedonali e percorsi ciclabili, non sono ammessi aum enti di cubatura.
H) -R ottozona Vr: Verde di riserva naturalistica
Interventi ammessi: attività legate alla conduzione del parco come punti di
ristoro o di noleggio cicli o altre attrezzature connesse aita fruibilità della
riserva.
Prescrizioni particolari: Le costruzioni dovranno essere eseguite in legno e
dovranno essere di tipo mobile, sviluppando una volum etria strettam ente
necessaria al loro utilizzo.
Non è am m esso alcun tipo di edificazione stabile.
Non sono am m esse altresì attrezzature sportive ad eccezione di quelle
che non necessitano di opere stabili o di trasform azione dei luoghi.
Attuazione: Studio organico d'insiem e (progetto attuativo di tipo B).