Annega pescatore di 44 anni

Commenti

Transcript

Annega pescatore di 44 anni
Serie B. Drastica decisione dopo la sconfitta per 3-1 a Trieste, terzo ko consecutivo dei gialloblù
Il Modena licenzia Mutti, torna Zoratto
Il tecnico esonerato accusa Tosi e la società, oggi il nuovo allenatore
Il tecnico Bortolo Mutti ieri è stato esonerato dal Modena
MODENA. La sconfitta subita sabato a Trieste, terza consecutiva del Modena e settima in
tredici giornate senza vittorie, costa cara al tecnico Bortolo Mutti che ieri è stato esonerato
dalla società gialloblù. I risultati negativi, una
condizione psico-fisica allarmante della squadra, i rapporti ormai inesistenti con i giocatori e la paura di essere risucchiati in zona retrocessione, hanno portato il patron Romano
Amadei e il direttore sportivo Tosi a interrompere il rapporto con l’allenatore che nel torneo scorso aveva conquistato una grande salvezza. Il quale ha reagito al licenziamento accusando la società e soprattutto Doriano Tosi
per non aver operato in sintonia sul mercato
di gennaio. Al posto di Mutti, torna Daniele
Zoratto che oggi sarà già in campo alla guida
dei canarini. «Voglio prendermi la rivincita»
ha detto il nuovo tecnico. (Alle pagine 15 e 16)
CALCIO C1
Il Sassuolo pareggia
ma si avvicina alla B
MODENA. Il Sassuolo pareggia a Legnano
per 2-2 (Pensalfini, Masucci e due rigori contestati dei padroni di casa) e mette un piede
in serie B. Il punto conquistato in Lombardia, infatti, permette ai neroverdi di mister
Allegri di aumentare il vantaggio sulle inseguitrici, Cremonese e Cittadella, entrambe
sconfitte. A due giornate dalla fine della stagione regolare nel girone A di C1, Selva e
compagni vantano due punti di vantaggio
sul secondo posto. (Alle pagine 17, 18 e 19)
Modena. La tragedia nel Padovano, lascia moglie e due figli. Una sottoscrizione degli amici per aiutare la famiglia
Annega pescatore di 44 anni
Francesco Sgro era su una barca finita dentro una chiusa
Perdonate le amiche
Nicoletta
Pavarotti
ritira la causa
da 30 milioni
COGNENTO, VITTIMA UN 26ENNE ALBANESE
Bande in guerra per la droga: ucciso a coltellate
Francesco Sgro, 44 anni
Nicoletta, la vedova Pavarotti
MODENA. Un pescatore modenese è morto
affogato nel fiume Piovego, mel Padovano.
Francesco Sgro, 44 anni, stava preparando la
barca per partecipare a una gara di pesca.
Non aveva ancora indossato il giubbotto salvagente quando la corrente ha trascinato il natante in una chiusa. Il corpo è stato inghiottito dalle acque e non è più riemerso. Solo dopo
quattro ore è stato recuperato dai sommozzatori. Sgro era sposato con Monica e aveva due
figli, di 13 e 18 anni. I prossimi mondiali della
specialità spinning saranno dedicati a Sgro.
Gli amici hanno lanciato una sottoscrizione
per aiutare la famiglia. (A pagina 7)
MODENA. Due lettere di
chiarimento, inviate da Franca Corfini Strata e Lidia La
Marca Magiera a Nicoletta
Mantovani, hanno messo la
parola fine alla causa di risarcimento da 30 milioni di euro.
La vedova di Luciano Pavarotti si è infatti sentita soddisfatta dalle parole delle due
amiche del tenore ed ha rimesso la querela nata sulla
scia delle loro dichiarazioni,
ritenute lesive. (A pagina 8)
MODENA. Il corpo esaminato da investigatori ed esperti di Medicina Legale sotto gli occhi del magistrato (A pagina 6)
Quindicenne aggredita davanti a scuola
Mirandola, per questioni di cuore. Il sociologo: sbagliato non punire
MIRANDOLA. Una ragazzina di 15 anni che frequenta l’istituto Luosi di Mirandola è
stata aggredita davanti a
scuola da alcune coetanee
per questioni di cuore. La giovane è stata accompagnata al
pronto soccorso dai genitori.
La preside della scuola ha
convocato ragazzine e genitori ma non ha sporto denuncia, così come non l’hanno fatto i genitori della vittima.
La preside ha però segnalato il fatto al commissariato
che sabato mattina aveva inviato alcuni agenti per i consueti incontri sulla legalità
con gli alunni. Intanto interviene anche il sociologo dell’Oseervatorio Minori: «Questi fatti sono da punire» ha
detto. (A pagina 11)
MORTO 31ENNE
Attraversa i binari con la bici
straniero travolto dall’Intercity
MODENA. Un tunisino di
31 anni è morto travolto dall’Intercity
Milano-Reggio
Calabria. E’ avvenuto ieri
attorno alle 21.40. L’uomo a Modena da anni e in regola col permesso - con la bicicletta in spalla stava attraversando i binari sotto il cavalcavia, forse per accorciare il percorso verso casa. Il
locomotore, che viaggiava a
120 chilometri orari (non è
prevista la fermata a Modena) lo ha centrato in pieno e
lo ha trascinato per centinaia di metri, maciullandolo. Nel buio, solo dopo alcuni secondi il macchinista si
è reso conto della causa dell’impatto e ha fermato il
convoglio in stazione. Il traffico ferroviario è stato bloccato a lungo. (A pagina 8)

Documenti analoghi