AMARANTO

Commenti

Transcript

AMARANTO
NOME COMUNE:
AMARANTO
NOME BOTANICO:
Peltogyne venosa - Benth
Peltogyne confertiflora -Benth
FAMIGLIA:
Appartiene alla famiglia
delle Leguminosae Caesalpinoideae.
NOMI COMMERCIALI:
Amarant, Violettholz - Germania
Amarante - Francia
Purpleheart - Inghilterra
AREALE DI CRESCITA:
L‘albero cresce in tutta l‘America centrale, dal Brasile settentrionale fino al
Messico.
CARATTERISTICHE
TECNOLOGICHE:
Alburno e durame sono ben differenziati l’uno dall’altro.
Mentre l’alburno presenta un colore biancastro, il durame nel legno fresco
appare di tonalità grigio – bruno tendente al violetto, con la stagionatura e con
l’esposizione all’aria passa al caratteristico colore amaranto (dal quale è
derivato il nome dato a questo legno).
La sua struttura, in media, è diritta con tessitura fine e regolare. E’ un legno
molto duro, resistente, pesante, tenace ed elastico.
ESSICCAZIONE:
L’essicazione artificiale può essere condotta facilmente; infatti, il legno
presenta soltanto una moderata tendenza a fessurarsi.
PESO SPECIFICO:
Il peso specifico del legno può variare sensibilmente a seconda delle
condizioni del suo areale di crescita in media esso può essere valutato nel
legno a1 2% di umidità tra 800 e 900 chilogrammi per metro cubo.
USI E LAVORAZIONE:
La lavorazione presenta una certa difficoltà in quanto il filo di taglio degli
utensili si logora facilmente. Le superfici piallate risultano molto lisce, hanno
una bella lucentezza ed un ottimo effetto decorativo. Durante il trattamento di
finitura si deve fare attenzione a non usare alcool perché si può causare uno
scolorimento del legno. La colla e le viti tengono bene ma i chiodi richiedono
una foratura preliminare. Il legno si trancia e si tornisce molto bene.
E’ impiegato per arredamento, mobili di pregio, liste da pavimento, intaglio,
intarsio, ebanisteria e stecche da biliardo.