schema tipo ordinativo spese in economia

Commenti

Transcript

schema tipo ordinativo spese in economia
ORDINATIVO DIRETTO PER L’AFFIDAMENTO DI FORNITURE E SERVIZI IN ECONOMIA
Spett.le A. Manzoni & C. spa
Dott. Leonardo Liuzzi
Direttore Filiale di Firenze
Via L. Da Vinci 16
50132 Firenze
IL DIRIGENTE DEL SETTORE Strumenti della Valutazione, Programmazione Negoziata,
Controlli Comunitari
- RICHIAMATO il decreto del Direttore Generale n. 4042 del 29/9/2011 con il quale è stato
nominato responsabile della suddetta struttura;
- AUTORIZZATO, ai sensi dell’art. 54 della L.R. 38/2007, ad impegnare legalmente la Regione
Toscana con sede in Firenze, Palazzo Sacrati Strozzi, Piazza Duomo n. 10, codice fiscale e partita
IVA 01386030488;
- VISTO il D.Lgs 163/2006, la L.R. 38/2007, il Regolamento di attuazione del Capo VII della
Legge Regionale 13 luglio 2007, n. 38, emanato con D.P.G.R. n. 30/R del 27 maggio 2008 e
modificato con il D.P.G.R. n. 33/R del 25 giugno 2009;
- ATTESTATO che la spesa di cui al presente ordinativo rientra, per importo e per tipologia nella
casistica prevista dal regolamento all’art. 27, comma 1, lettera q;
- VISTO in specifico l’art. 30 comma 1 del su citato regolamento, il quale prevede che le forniture e
i servizi in economia di importo inferiore a 20.000 euro possono essere affidati con ordinativo
diretto del dirigente responsabile del contratto;
- VISTA la Legge 6 luglio 2012, n. 94, di conversione del Decreto Legge 7 maggio 2012, n. 52, che
prevede l’obbligo per le Amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1 del D.Lgs. 30 marzo 2001,
n. 165, di acquisire beni e servizi di importo inferiore alla soglia comunitaria mediante il ricorso al
Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePa) ovvero ad altri mercati elettronici di
cui all’articolo 328 del D.P.R. 207/2010 nonché vista la Legge 7 agosto 2012, n. 135, di
conversione del Decreto Legge 6 luglio 2012, n. 95, che stabilisce che i contratti stipulati
successivamente alla data di entrata in vigore della legge di conversione stessa (15 agosto 2012) in
violazione dell’articolo 26, comma 3 della Legge 23 dicembre 1999, n. 488 e in violazione degli
obblighi di approvvigionarsi attraverso gli strumenti di acquisto messi a disposizione da Consip
S.p.A., sono nulli, costituiscono illecito disciplinare e sono causa di responsabilità amministrativa;
- RICHIAMATO l’articolo 328 del D.P.R. 207/2010 – Regolamento di esecuzione ed attuazione del
D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163;
- PROVVEDUTO in data 19/4/2013 ad effettuare le apposite ricerche secondo tutte le modalità
indicate sul sito www.acquistinretepa.it al fine dell’affidamento della seguente prestazione:
Pubblicazione annuncio pubblicitario FAS formato mezza pagina su quotidiano Metro
Firenze per n. 5 pubblicazioni mediante gli strumenti di acquisto messi a disposizione da Consip
S.p.A.;
- CONSTATATO che all’esito delle suddette ricerche la prestazione oggetto del presente
affidamento non è presente come prodotto nel MePa ovvero non è riconducibile ad alcuna categoria
merceologica/tipologia di prodotto/servizio prevista nei Bandi di abilitazione presenti sulla Vetrina
del MePa, non è inoltre prevista in alcuna delle Convenzioni Consip S.p.A e Accordi Quadro
Consip S.p.A attualmente attivi e, pertanto, non si è proceduto al suo affidamento mediante
adesione/ predisposizione di un Appalto Specifico;
- CONSTATATO che non è possibile espletare la procedura di affidamento diretto mediante il
Sistema Telematico Acquisti Regionale della Toscana (START);
- CONSEGUENTEMENTE si è proceduto all’espletamento della procedura di affidamento prevista
dall’art. 125 del D.Lgs. 163/2006;
AFFIDA al seguente soggetto:
Denominazione o ragione sociale – A.MANZONI & C.
Forma giuridica – S.p.A.
Sede legale – Via Nervesa 21 - Milano
Codice fiscale/Partita IVA - 04705810150
L’ESECUZIONE
della seguente prestazione: Pubblicazione Annuncio FAS formato mezza pagina su qutodiano
Metro Firenze per un numero di 5 pubblicazioni nei giorni 13 -14-15-16-17 maggio per
comunicazione istituzionale, secondo le modalità, i patti e le condizioni contenuti nella lettera di
richiesta offerta, Prot. n. AOO-GRT.PROT.N. 115357/F.45.010.010 in data 30/4/2013 , e nei
relativi allegati, e nell’offerta dell’impresa in data 06.05.2013, per un importo di Euro 2.250,00
oltre IVA 21%.
L’operatore economico è obbligato, a pena di risoluzione, agli adempimenti tesi ad assicurare la
tracciabilità di tutti i movimenti finanziari relativi al presente affidamento, ai sensi e per gli effetti
della Legge 136 del 13.08.2010 e ss.mm.ii, comprese le comunicazioni (conto corrente dedicato
anche in via non esclusiva al presente affidamento; generalità e codice fiscale dei soggetti abilitati
ad operare sullo stesso) dovute all’Amministrazione di cui alla medesima Legge.
A tal fine tutte le fatture emesse in relazione alla prestazione sopra descritta, devono riportare il
codice CIG n. ZB609B3B69 (e codice CUP ove obbligatorio).
La fattura deve essere intestata a Regione Toscana – Giunta Regionale - Piazza Duomo n. 10 –
50122 Firenze - codice fiscale 01386030488 - ed essere inviata tramite procedura telematica
denominata “[email protected]” attraverso la registrazione al sito https://servizisicuri.e.toscana.it/apaci (se si è
già in possesso di una smart card) oppure http://web.e.toscana.it/apacib (se non si possiede una
smart card). Nel campo “oggetto” di tale procedura, inserire:
“Invio fattura. Settore Strumenti della Valutazione, Programmazione Negoziata, Controlli
Comunitari - CIG ZB609B3B69 Protocollo della presente ……... …"
L’attribuzione del corrispettivo di cui al presente atto è soggetta agli obblighi di pubblicità di cui al
D.Lgs 33/2013.
Il Dirigente responsabile
(Elvira Pisani)