Polonia - Danzica, Sopot, Gdynia

Commenti

Transcript

Polonia - Danzica, Sopot, Gdynia
Danzica, quasi un milione di abitanti, si affaccia sull’omonimo Golfo
del Mar Baltico, nelle vicinanze del delta della Vistola, il maggiore fiume
della Polonia. Città principale dell’agglomerato urbano di cui fanno anche
parte Sopot e Gdynia, il cosiddetto Trójmiasto (Tripolis) .
Le sue origini risalgono al X secolo. Dalla metà del XIV secolo, la fece
parte della lega Anseatica, il più importante organismo commerciale dell’Europa del nord e ciò le garantì maggiore sviluppo e potenza. Un periodo di prosperità protrattosi fino agli ultimi anni del XVI s. Per il porto di
Danzica passava allora il 75% delle esportazioni polacche, principalmente grano, distribuito in tutta Europa. Nella libera repubblica di Danzica trovarono dimora molti stranieri provenienti dalla Germania, dai Paesi Bassi,
dall’Inghilterra, dalla Penisola Scandinava, dalla Russia, dalla Boemia, dall’Ungheria, dalla Francia, dall’Italia.
Durante la II Guerra Mondiale, iniziata proprio a Danzica con il bombardamento tedesco del promontorio di Westerplatte, la città fu martoriata.
Nel 1945 fu l’Armata Rossa a bombardarla. Molti monumenti storici rimasero irreparabilmente distrutti ma, dopo la guerra, quegli edifici furono ricostruiti con cura, riportando la città al suo antico splendore.
La storia recente delle tre città baltiche ha segnato in modo determinante la coscienza polacca e la sua maturazione: le proteste, scoppiate nel
1970, nel 1980 e nel 1988 provocarono il tracollo del regime comunista. Nel
1980 Lech Wałęsa capeggiò lo sciopero dei Cantieri Navali di Danzica, culla
del sindacato libero di “Solidarność”. Nel 1983 il leader di Solidarność fu insignito del Premio Nobel per la Pace, dopo la caduta del vecchio sistema, fu
eletto Presidente della Repubblica. A testimonianza di quanto sia vivida la
memoria di quei fatti, all’entrata del Cantiere Navale di Danzica si innalzano tre altissime croci che ricordano gli operai morti nel 1970.
LO SPLENDORE DI DANZICA
I turisti di solito iniziano la visita della città dal Tragitto Reale, un itinerario lungo qualche centinaia di metri che si snoda nella parte più antica della
città, dalla Porta dell’Altopiano (Brama Wyżynna) fino alla Porta Verde (Zielona Brama). Ripercorriamolo nel dettaglio: il Tragitto Reale parte dalla rinascimentale Brama Wyżynna (1586-1588) che, in passato, era parte delle antiche fortificazioni cittadine della zona occidentale con alle spalle la Katownia
(Luogo delle Torturea) e la Wieża Więzienna (Torre della Prigione) eretta
nel XIV sec. e successivamente ricostruita. Alla sua sinistra si trova la Wielka
Zbrojownia (1600-1609), il vecchio arsenale della città; l’edificio è ritenuto il
migliore esempio di manierismo olandese nel panorama architettonico di
Danzica. Nelle vicinanze si trova la Złota Brama – la Porta d’Oro – (1612-
Sopot, il Grand Hotel, costruito negli anni Venti in stile barocco viennese.
A metà strada fra Danzica e Sopot si trova la frazione di Oliwa, resa celebre dal prezioso organo dell’omonima cattedrale.
Pochi chilometri a nord-ovest di Sopot c’è Gdynia. La città sorse sulle
fondamenta di un antico villaggio negli anni Venti e Trenta del XX secolo,
come base portuale-cantieristica della Polonia, tornata indipendente nel
1918. E’ molto rilassante fermarsi sul Bulwar Nadmorski (Lungomare) che
attraversa il parco paesaggistico e conduce a Sopot. A Gdynia si trova uno
dei più grandi cantieri navali del mondo, costruito nel 1923.
LE BELLEZZE DEI DINTORNI
1614) attraverso la quale si accede a via Długa, dove abitavano i cittadini più
facoltosi di Danzica. Tra i molti edifici, ornati da magnifiche facciate, si distingue la Casa Uphagen, in via Długa 12, dal 1910 adibita a museo.
Via Długa termina con il Ratusz, il Municipio eretto tra il XIII ed il XIV sec,
i cui interni, allestiti in stile manieristico olandese, sono considerati tra i più
ricchi d’Europa. Il Municipio si affaccia sulla zona più caratteristica di Danzica, l’antico mercato Długi Targ (il Mercato Lungo), ricco di meravigliosi palazzi restaurati alla perfezione: tra questi, il Dwór Artusa (la Corte di Artù),
della II metà del XV secolo, luogo d’incontro della ricca borghesia cittadina. La stupenda facciata tardogotica copre un ampio padiglione interno che
comprende una stufa rinascimentale alta più di 10 metri, modelli di antiche
navi ed affreschi. Davanti alla Corte di Artù sorge imponente la fontana del
Nettuno del XVII secolo, con ornamenti rococò, divenuta simbolo della città
e un abituale luogo di ritrovo.
L’area dell’antico mercato Dlugi Targ è racchiusa dall’imponente Brama
Zielona (Porta Verde), del XVI secolo, dalle sembianze di un palazzo; infatti originariamente la costruzione era stata designata come residenza reale.
Dietro la Porta Verde, lungo il canale della Motlawa, inizia il viale che conduce al Porto Vecchio (Stary Port). Camminando per il Długie Pobrzeże (il Lungomare) basta svoltare nella seconda delle Porte incontrate, ossia la Brama
Mariacka, per ritrovarsi nello scenario da favola di via Mariacka, l’angolo più
bello della città vecchia di Danzica. La stradina termina con l’imponente Basilica della Santissima Vergine Maria. Questo edificio gotico può contenere
25 000 persone. Fra i molti monumenti storici della città si distingue il Municipio (Ratusz - XVI-XVII sec.) che comprende negli splendidi interni un androne, lo studio del sindaco e un’antica gru medievale, l’oggetto forse più caratteristico della costruzione.
SOPOT E OLIWA E GDYNIA
Durante la permanenza a Danzica non si può non visitare la vicina Sopot.
Fondata a metà del XIX secolo e detta da molti la “Montecarlo del nord”,
Sopot sin dall’inizio assunse le caratteristiche di stazione balneare e di
luogo dove trascorrere una villeggiatura tranquilla. E’ una cittadina ricca di
ristoranti, caffetterie, locali notturni. Dopo una giornata trascorsa in spiaggia c’è tempo per passeggiare lungo il corso e magari recarsi ad ascoltare un concerto nella cosiddetta Opera Leśna (l’Opera del Bosco): si tratta di
una splendida radura che funge da particolare ed inusuale cassa di risonanza. La maggiore curiosità della città è il molo. Questo pontile in legno, che
s’inoltra nel mare perben 500 metri, ha una storia di 150 anni. Nelle vicinanze, presso la spiaggia, si trova il più grande ed il più elegante albergo di
I dintorni dell’agglomerato urbano delle Tre Città fanno parte di una
delle regioni turisticamente più affascinanti della Polonia. A nord, dall’altra parte del Golfo di Danzica, si estende la Penisola di Hel. A pochi chilometri l’uno dall’altro s’incontrano in questa zona villaggi di pescatori con
bellissime spiagge: Chałupy, Jastarnia, Jurata. Tra le Tre Città e la Penisola
di Hel si trova Puck, cittadina di mare e porto peschereccio. Date le ottime
condizioni per la navigazione a vela nel Golfo di Puck, vi si svolgono manifestazioni di livello mondiale, che attirano gli appassionati della barca a
vela e del windsurf. Nelle vicinanze, nella località di Rzucewo, sulla costa
del Golfo di Puck, si trova un albergo costituito da un bellissimo palazzo
neogotico circondato da un parco.
Particolarmente suggestive sono le zone della Casciubia e la Depressione della Vistola (Żuławy Wiślane). La Casciubia è una regione boscosa, ricca di laghi e fiumi dagli eccezionali valori naturali e dove sopravvivono le tradizioni popolari. Bytów, - dove è presente un’antica fortezza
dell’ordine dei cavalieri teutonici - Kościerzyna e Kartuzy sono città caratteristiche della zona lacustre della Casciubia, che si estende a sud-ovest di
Gdynia. Sono a disposizione dei turisti numerosi alberghi e aziende agrituristiche che garantiscono pernottamenti a buon prezzo. Nel museo all’aperto (skansen) presso Wdzydze Kiszewskie è possibile visitare delle originali costruzioni rurali che conservano l’antico arredamento degli interni.
Ogni anno, nel mese di luglio vi si svolge una tradizionale fiera. Grande è il
richiamo dei saporiti cibi contadini, dai prodotti dell’artigianato popolare,
dalla musica e delle feste di paese. La Depressione della Vistola (Żuławy),
a sud-est di Danzica, è una zona parzialmente al di sotto del livello del
mare, compresa nel delta del fiume, in passato bonificata da antichi coloni olandesi. Caratteristiche di questi luoghi sono le case con portici, disposte a scacchiera, i mulini a vento, le chiesette di campagna e gli antichi impianti di bonifica
Nella vicina Malbork si trova il celebre Castello dei cavalieri dell’Ordine
Teutonico, iscritto nella Lista del Patrimonio Culturale Mondiale dell’UNESCO.
Questa rocca trecentesca per un secolo e mezzo fu la capitale del potente
stato teutonico. Qui risiedeva il Gran Maestro dell’Ordine. Oggi la costruzione ospita un ricco museo. Vi vengono organizzati frequenti spettacoli e
tornei cavallereschi. Chi ama l’antica tecnica e l’arte dell’ingegneria apprezzerà un’escursione sul Canale di Elbląg, costruito nel XIX secolo, percorribile dalle navi grazie ad un sistema di dighe e piani inclinati.
REGALI E SOUVENIR
Il soggiorno a Danzica e sulla costa Baltica vi rimarrà impresso anche per
l’ambra gettata dalle onde del mare sulle spiagge sabbiose della Polonia.
Danzica, Capitale Mondiale dell’Ambra, ormai da secoli coltiva la tradizionale arte della lavorazione dell’ambra. Nei negozi o nelle gallerie del centro
storico è possibile acquistare una collana o un gioiello forgiato con questa
materia naturale dalle virtù terapeutiche, specialità di Danzica. Alla fiera di
Wdzydze si ha l’occasione di acquistare direttamente dagli artigiani popolari i delicati merletti della Casciubia.
CALENDARIO DELLE MANIFESTAZIONI CULTURALI
• A metà luglio si svolge a Danzica il Festival Internazionale dei Teatri di
Strada e all’Aperto “FETA”: i palazzi ed i monumenti del centro storico
della città fungono da scenario per gli attori emergenti, provenienti da
tutto il mondo. www.feta.pl
• La Fiera di S. Domenico – la più nota e più antica festa di Danzica (dal
1260). Dura 2 settimane a partire dall’ultimo sabato di luglio. Si svolge
nelle vie del centro storico e vi si può comprare praticamente di tutto: dai
dolci ai mobili antichi. Fanno da contorno alla Fiera numerose manifestazioni culturali: festival, concerti, spettacoli. www.mtgsz.pl
• Il Festival Internazionale di Musica da Organo di Oliwa è una prestigiosa
manifestazione culturale che ha mezzo secolo di storia. Gli splendidi ornamenti architettonici e il suono unico degli organi della Cattedrale di Oliwa
attirano a Danzica grandi artisti della scena musicale mondiale.
• Il Festival Shakspeariano di agosto è una rassegna internazionale
delle migliori messe in scena dei capolavori del Maestro di Stratford.
www.teatr-szekspir.gda.pl
• Eccezionale evento musicale, unico nel suo genere in Polonia, è il Festival
del Carillon di Danzica. Due straornidari gruppi di campane da concerto
(quelle del Ratusz – Municipio – e quelle della Chiesa di Santa Caterina)
diffondono in agosto il suono delle composizioni barocche del Maestro
Johann Sebastian Bach.
• Il Festival Internazionale della Canzone si svolge a settembre nell’Opera Leśna di Sopot.
• Le Giornate del Mare – manifestazione organizzata d’estate a Gdynia.
Per altre manifestazioni – www.pot.gov.pl/kal
Targ
Toru
ńsk
a
JS K I
39
E
STARE
PRZEDMIEŚCIE
ób
Wr
la
ływ
ELBLĄSKA
ELBLĄG, WARSZAWA 47
y
13 km
aw
otł
M
ch
Szańca
Na
DOLNE
MIASTO
3 Maja
5
E7
Trutnowy Wlk.
i
OGRODY
B
Uffici all’estero dell’ Ente NazionaOlslztey Polacczao per il Turismo
ńska
STOGI
Polonia
a
Si e n n
Stocznia Jachtowa
WA
, WARSZA
ELBLĄG
Danzica
Błonia
Sopot, Gdynia
Ogr.
działk.
wa
czo
lusz
zysza Stryje
wsk
Bud
ieg
Koszwały
Sien
nic
ka
Długi
PODWA
LE PR
ZED
MI E
2
Zar
1
Ogr.
działk.
ŚWIBNO
PRZEGALINA
R adunia
E
S o bi
501
Łęgowo
Mo t
ława
eskiego
BY oślak
OKO DGOS
POW ZCZ
A
Buszkowy Grn.
Wiślinka
7
Wiślina
226
PRZERÓBKA
Cedry Mł.
Prz Rokitnica Wocławy
tw222
eto
a
czn
PRUSZCZ
GD.
Juszkowo
W
227
Kiezmark
a
i sł
a
Cedry
Wojanowo
Op
Jaśkow
a
ki
Niw
ie d
M
 ITALIA  Roma
Olszynka
ia
Oruńskie
tel. +(43-1)
524 71 91 12, fax 524 71 91 20
tel. +(39-06) 482 70 60, fax 481 75 69Gęs
Żabia
Sandomie r ska
Ogr.
Przedmieście in­[email protected]­le­nin­fo.at
Ogr.tu­ri­[email protected]­lo­nia.it
www.po­le­nin­fo.at,
www.po­lo­nia.it,
działk.
działk.
B
 OLANDA  Am­ster­dam
EL­GIO  Bruxel­lPesodmiejska
Mosca
Stoccolma
21
tel. 2+(32-2)
740 06 20, fax 742 37 35
tel. +(31-20) 625 35 70, fax 623 09 29
Varsavia
Amsterdam
A
Berlino
Londra
http://po­le­nin­fo.tri­pod.com,
po­le­nin­[email protected]­net.nl
YN jskawww.pol­ska-be.com, in­[email protected]­ska-be.com
Parigi Bruxelles
Vienna Budapest
ERZ ie
R
Ogr.
USSIA  Mosca
ORUNIA
F
RAN­CIA  Pa­rigi
Roma
Madrid
New York
działk.
tel. +(7-495) 510 62 10, fax 510 62 11
l atynowa 42 44 19 00, fax 42 97 52 25 GDAŃSK
Tokio
tel.P+(33-1)
Smętna
ORUNIA
www.visitpo­land.ru, [email protected]
www.to­uri­sme.po­lo­gne.net
Wschodnia
 SPAGNA  Ma­drid
in­[email protected]­uri­sme.po­lo­gne-org.net
tel. +(34-91) 541 48 08, fax 541 34 23
 GERMANIA  Ber­lino
www.visitapo­lo­nia­.org, [email protected]­lo­nia.org
tel. +(49-30) 21 00 920, fax 21 00 92 14
 STATI UNITI  New York
www.po­len-in­fo.de
Ogr.
tel. +(1-201) 420 99 10, fax 584 91 53
in­[email protected]­len-in­fo.de
działk.
www.po­land­to­ur.org, pnto­[email protected]­land­to­ur.org
 G IAPPONE  Tokio
S
VEZIA  Stoccolma
tel. +(81) 3-5908-3808, fax 3-5908-3809
tel. +(46-8) 21 60 75, 21 81 45, fax 21 04 65
www.poland-tourism.jp
LIPCE
www.to­ur­pol.com, in­[email protected]­ur­pol.com
[email protected]
 UNGHERIA  Bu­da­pest
 GRAN BRETAGNA  Lon­dra
tel. +(36-1) 269 78 09, fax 269 78 10
tel. +(44-0) 8700 67 50 12, fax 8700 67 50 11
www.pol­ska-to­urist.in­fo.hu, ba­ko­[email protected]­ska.da­ta­net.hu
www.vi­sit­po­land.org, in­[email protected]­sit­po­land.org
Żu ł a
Junacka
ka
Wołyńs
w sk a
KO
Ś
Ma CI
łom
a
ow
Łan
Równa
dra
Mo
JEDNOŚCI RO
BOTNICZEJ
Łostowicka
Spad
ochr
onia
RYN
AR
KI P
OLS
KIE
J
MA
Do Studzienk
i
WO
a
LublewoMGd.
aStraszyn
r
Bielkówko
E77
Przejazdowo
o
Bulo
ńs k a
1 ORUNIA
ŁOSTOWICE
ie
a
JASIEŃ
6
Jodłowno
Motława
Jab
łoni
owa
7
STOGI
SOBIESZEWO
odz
Zaw
ska
o
kieg
KOKOSZKI
Niestępowo
Sulmin
Ogr.
działk.
GDAŃSK
WRZESZCZ
dra
Mo
Ołomiń
H. Suchars
mjr.
iu
Ku Ujśc
h
ski
aszub
Kan. K
WESTERPLATTE
ZASPA
226
Giemlice
Pomlewo
za
51
SIENNA
wic Suchy
12
W isła
Baisłajk
Dąb
34 3652
W
arto
a
GROBLA
Len
r tw
a
e
i
k
s
j
e
8
i
M
22 odwale Starom
16
P
GĘSIA
29
31 3333 18
KARCZMA
12 km Biały
15
2233 7 5
Dworek
Angielska Grobla
9 199 2211 6 13 14
7 E77
46 DŁUGIE
53
Prz y b rzeżna
ŁOSTOWICE
PRZYMORZE
RĘBIECHOWO
owa
M os t
ska
221
Zatoka
Gdańska
OLIWA
Gdańska Kolbudy Grn.
Czapelsko
ŚRÓDMIEŚCIE
i
ni k
y
krz
a
TCZEW
N i e p o ł o m ick
TCZEW
ięto
Św
ew
a
Zakoniczyn
i
Łag
Stare
Szkoty
218
Banino
Przyjaźń
Skrzeszewo
Stocznia
Żukowskie
Wałowa
GDYNIA
REDŁOWO
SOPOT
OSOWA
Czeczewo
PrzodkowoPępowo
1
HEL
ORŁOWO
WICZLINO
ŻUKOWO
K
DN I
a
Zamiejsk
Worcell
Al. gen.
zk
Łód
Ujeścisko
có
Cm. w
1
20
BŁĘ
CHEŁM
A
USTRIA  Vienna
sk
STA
JMIA
TRÓ
E28
Al. W. Witosa
K
Warsza w
Per telefonare a Danzica, Sopot e Gdynia, da altre località della Polonia:
il prefisso è (058), dall’ estero: +(48-58).
S
ubińskiego
Chał
na
raga
2 km 4 km
OKSYWIE
6
Chwaszczyno
Kielno
Tuchom
Miszewo
A
10 11
Pierwoszyno
CHYLONIA
Bojan
Ostrów
K
Nawozów
Koleczkowo
6
TA
IAS
A
M. D
ow
JM
T RÓ
Zabornia
Ogr.
działk.
Z
GÓRKA
Sto
czn
i
Rewa
218
Łężyce
1
A
NIC
Cm.
u c k 675
a
225 P450
900 m
S
Dębogórze Kosakowo
FosforowychBABIE DOŁY
Pogórze
Nw. Dwór
Wejherowski
NA
KOL
t u sk
a
a
Stocznia RUMIA
Gniewowo
Remontowa
sła
Wi
OD
P
U
JURATA
REDA KazimierzZakłady
AZ
JAN
o
zeg
koc
OBW
LOCALI CONSIGLIATI
21 • Celtic Pub, Gdańsk, ul. Lektykarska 3, tel. 320 29 99, www.celticpub.pl
22 • Irish Pub, Gdańsk, ul. Korzenna 33/35, tel. 320 24 74, www.irish.pl
23 • Piękni, Młodzi i Bogaci, Gdańsk, ul. Teatralna 1, tel. 305 31 54
24 • Mandarynka, Sopot, ul. Bema 6, tel. 550 45 63
25 • Spatif, Sopot, ul. Bohaterów Monte Casino 54, tel. 550 26 83
26 • Pokład, Gdynia, Al. Zjednoczenia 11, tel. 660 34 31, www.poklad.pl
216
Składy
O
0
225
Młyniska
A
a
F. R
Nowatorów
Sulmin
OPERA, MUSICA, TEATRO
• Opera Bałtica Statale, Gdańsk, Al. Zwycięstwa 15, tel. 763 49 12
• Filarmonica Baltica Polacca, Gdańsk, ul. Ołowianka 1, tel. 305 20 40
• Teatro Wybrzeże, Gdańsk, ul. Św. Ducha 2, tel. 301 70 21
• Teatro Muzyczny, Gdynia, pl. Grunwaldzki 1, tel. 620 60 24
20
Zatoka
z
3
5 km
35 5 km
17
Srebrzysko
Niedźwiednik
• B artan***, Gdańsk, ul. Turystyczna 9a, tel. 308
09 99
18 km G
DYNI
WRZESZCZ
GDAŃSK NOWE SZKOTY
A , SO
24 25
• Dal***, Gdańsk, ul. Czarny Dwór 4, tel. 511 23 11
POT
Stocznia
GDAŃSK
9
km
POLITECHNIKA
• Dom Aktora, Gdańsk, ul. Straganiarska 55/56, tel. 301 59 01
Cmentarz
Północna
26 27
Studzienka
E
Centralny
• Orbis Grand***, Sopot, ul. Powstańców WarszawyM12,
ISZ tel. 551 00 41
18 km
28 43
• H anza****, Gdańsk, ul. Tokarska 6, tel. 305 34 27
18 km
• Holiday Inn****, Gdańsk, ul. Podwale Grodzkie
9, tel. 300 60 00
AL
BKS
Brętowo
38
. ZW
Górzyna
GDAŃSK
na
i
l
„Lechia”
• Lival***, Gdańsk, ul. Młodzieży Polskiej 10-12,toktel.
522
02
00
o
D
17 km
YC
STOCZNIA
o
IĘS
Po wa
TW
40 45
• Mercure Hevelius***, Gdańsk,
ul. Heweliusza 22,yżatel. 321 00 00
NOWIEC
Królewska
8 km
Strz244, tel. 341 16 60
Dolina
• Schronisko Młodzieżowe, Gdańsk, ul. Grunwaldzka
ANIOŁKI
• Nadmorski****, Gdynia, ul. Ejsmonda 2, tel. 699 33 33
J.
41
• Novotel Gdańsk Centrum***, ul. Pszenna 1, tel. 300 27 50
PIECKI
15 km Ogr.
• N ovotel Gdańsk Marina***, ul. Jelitkowska 20, tel. 558 91 00
Piec
Z
42 32 działk.
ta
ews
ber
ka
Powstańców W
u
z
• O limp*, Gdynia, ul. Olimpijska 5/9, tel. 622 43 26
Cm. GDAŃSK 55
9 km
ars
Fr. S
GŁÓWNY
Cm. Rzaws
48 50
Lip
• O pera***, Sopot, ul. Moniuszki 10, tel. 555 56 00
kic
vena
y
h
9 km L. B eetho
DW PKS
• O rbis Gdynia***, ul. Armii Krajowej 22, tel. 666 30 40
E
E
NOWE
• Oliwski*****, Gdańsk-Oliwa, ul. Bytowska 4, tel. 554 70 00
OGRODY
I
o
SUCHANINO
• Orbis Posejdon***, Gdańsk, ul. Kapliczna 30, tel. 511 30 00
I
Ogrody Hucisk
Nowe
54
MIGOWO
Nowo
• Podewils*****, Gdańsk, ul. Szafarnia 2, tel. 300 95 60
lipie
7
10 kmZ
K
Ogr.
Ogr.
Kartuska
• Renusz***, Gdańsk, ul. Nadwiślańska 56, tel. 308 07 86
iiKrajowej
KARTUZY
działk.
działk.
Arm
S
E
• Rezydent****,
Sopot,
Pl.
Konstytucji
3
Maja
3,
tel.
555
58
00
Ogr.
SIEDLCE
Wzgórze
działk.Gdańsk, ul. Grunwaldzka 114, tel. 345 70 40
• Szydłowski***,
Pieklisko
J
Mickiewicza
ArmBii Krajowej
• Wanda***, Sopot, ul. Poniatowskiego 7, tel. 550 30 37
BISKUPIA
Krzyżowniki
Kartu
sów 19, tel. 552 12 71
Jasień
sk a
Ogródki
5 • Museo Storico della
KIEŁPINO
działkowe
Città di Danzica, Ratusz (Municipio) e Museo delJasień
Ogr.
l’Ambra, ul. Długa 47,GÓRNE
tel. 767 91 00, 767Cm.91 28
INDIRIZZI INTERNET
działk.
6 • Dwór Artusa (Corte d’Artù), ul. Długi Targ 43/44, tel. 767 91 80
• www.trojmiasto.pl • www.gdansk.pl
Gop
l a ń sk
7 • Casa Uphagen, ul. Długa 12, tel. 301 23 71
• www.sopot.pl • www.sopot.net • www.gdynia.pl
a
8 • Museo degli Orologi delle Torri, ul. Wielkie Młyny, tel. 305 64 92
9 • Museo dell’ambra, Targ Węglowy, tel. 301 49 45
Stęż
INFORMAZIONE
TURISTICA DI DANZICA
ycka
10 • La Fortezza Wisłoujście, ul. Stara Twierdza 1, tel. 343 14 05
51 • ul. Heweliusza 29, tel. 301 43 55, www.gdansk.gda.pl
Jabłoniow
11 • Westerplatte, Wartownia nr 1, tel. 343 69 72
52 • ul. Długa 45, tel. 301 91 51, www.pttk-gdansk.pl
12 • Museo delle Poste Polacche, ul. Obr. Poczty Polskiej ½, tel. 301 76 11
13 • Museo Archeologico, ul. Mariacka 25/26, tel. 301 52 28
ALTRE INFORMAZIONI
14 • Museo Marittimo Centrale, Spichlerze Ołowianka 9/13, tel. 301 86 11,
53 • Aeroporto Lech Wałęsa, ul. Słowackiego 200, tel. 348 11 63,
Lubowidzka
www.cmm.pl
www.airport.gdansk.pl
6
15 • La Gru, ul. Szeroka 67/68, tel. 301 53 11
54 • Stazione Ferroviaria PKP Danzica Centrale, ul. Podwale Grodzkie 1,
Otomin
16 • Il Museo-Battello “Sołdek”,
tel. 301 53 11
tel. 94 36
17
18
19
20
3 km
3 4
L
Celbowo
Sławutowo
twa
wl
do
Kar
Danzica
37 49
Strzyża Górna
Nowe
Szkoty
30 5 km
Mar
Bu
an
ych
29
MATARNIA
30
Cm.
31
32
33
34
35
n yc
BYSEWO
w la
36
COMUNICAZIONE
URBANA
Bu do
37
Comunicazione urbana: Danzica, tram e autobus circolanti solo nella
38
città di DanzicaDanzica, Sopot, Gdynia: autobus, filobus, una linea ferroviaria veloce per l’intero agglomerato.Non mancano i posteggi di taxi,
39
40
ma conviene prenotarne uno dalla ditta radiotaxi. Le corporazioni di
41
tassisti: tel. 91 91, 91 92, 91 97
KOKOSZKI
42
43
I MUSEI DI DANZICA
1 • Museo „Solidarność”, www.fcs.org.pl – mostra „Il cammino verso la
44
KARCZEMKI
Kartu
KIEŁPINEK
Libertà”, sala BHP Stoczni
Gdańskiej,
ul. Doki 1, tel. 769 29 20
45
s ka
2 • Museo Nazionale, Sezione d’Arte Antica, ul. Toruńska 1, tel. 301 70 61,
46
47
301 68 04, www.muzeum.narodowe.gda.pl
3 • Museo Nazionale, Sezione d’Arte Contemporanea – Pałac Opatów, ul.
48
SMĘGORZYNO
49
Cystersów 18, tel. 552 12 71
4 • Museo Nazionale, Sezione Etnografica – Spichlerz Opacki, ul. Cyster- J.
50
A
Mickiewicza
c
HOTEL E PENSIONI
Now
atoró
w
77
7 E
GO
ACKIE
SŁOW
USZA
JULI
ska
PORT LOTNICZY
DZK
GDAŃSK
WRZESZCZ
z
ZŁOTA27 • Taboo, Gdynia, ul. 3-go Maja 27/31, tel. 782 01 73
KARCZMA
28 • Ucho, Gdynia, ul. Św. Piotra 2, tel. 782 29 69, www.ucho.com.pl
Cm.
Góral
ów
FIROGA
JULIUSZA SŁOWACKIEGO
OWO
WAL
RUN
LG
E77
.
rowa
7
I
2006Editore: Polska Organizacja Turystyczna / Ente Nazionale Polacco per il Turismo
00-613 Warszawa, ul. Chałubińskiego 8, tel. +(48-22) 536 70 70, fax +(48-22) 536 70 04, e-mail: [email protected], www.pot.gov.pl
w w w.pola nd-tourism.pl
Polacco per il Turismo
Ente Nazionale

Documenti analoghi

polonia - Narodowy portal turystyczny www.polska.travel

polonia - Narodowy portal turystyczny www.polska.travel La storia ricca, i numerosi monumenti artistici, la tradizione culturale, la varietà dei paesaggi, l’ospitalità e la gentilezza degli abitanti unita alla modernità delle infrastrutture turistiche, ...

Dettagli