dove parte importante aveva il rituale eroico incentrato intorno al

Commenti

Transcript

dove parte importante aveva il rituale eroico incentrato intorno al
dove parte importante aveva il rituale eroico incentrato intorno
al lamento funebre per i figli di Medea (167). Si tratta di nessi
che rivestono valore strutturale: essi esprimono infatti, nella
polarità di culto eroico e culto divino, la ritualizzazione di una
situazione di negatività e del suo superamento, vale a dire il ritmo
fondamentale che scandisce consimili occasioni festive ed al quale era affidato il significato di rinnovamento e fondazione dell'ordine che esse rivestivano per la comunità (168).
Del culto crotoniate per Achille, il cui 'spessore' storicoreligioso all'interno del complesso cultuale dello Heraion si è
cercato di porre in evidenza, mette conto ora di discutere la.
cronologia e l'origine. Quanto alla cronologia, non va trascurata,
preliminarmente, l'improbabilità intrinseca che un culto dotato
di siffatte caratteristiche rappresenti uno sviluppo tardivo ed irrelato perciò al contesto religioso cui apparteneva. Ma preme
piuttosto osservare che il culto di Achille risulta presupposto
dalla relazione che con l'eroe mostra di intrattenere il crotoniate
Leonimo in una tradizione locale relativa alla battaglia della
Sagra (169), la cui genesi svariate considerazioni di ordine filologico e storico-culturale inducono a collocare in età arcaica, verosimilmente tra VI e V secolo (170). Non appare dunque ingiustificato ritenere il culto di Achille localizzato al Lacinio già in
età arcaica e strutturatosi contestualmente al culto di Hera.
Il problema dell'origine del culto, poi, è posto con urgenza.
complesso cultuale dell'Eretteo ad Atene e la associazione ErechtheusAthena, cfr., per tutti, BRELICH, cit., pp. 298-302 e BURKERT, cit., pp.
114-123.
(167) Cfr. in proposito NILSSON, Griech.
Feste...
cit., pp. 57-61 e
BRELICH, cit., pp. 355-366.
(168) In proposito, cfr. BURKERT, Homo Necans, cit. supra a n. 165
e, per quanto attiene alle feste di Hera, pp. 126-129 e n. 123 p. 257
(con evidenza epigrafica attestante la celebrazione degli Heraia argivi nel
primo mese dell'anno); da ultimo, cfr. G R A F , Culti e credenze...
cit., p. 23.
(169) Paus., 3, 19, 11-13; Conon, FGrHist 26 F 1, 18; Herm., in
Phdr., 243a p. 75 Couvreur.
(170) Per la datazione, cfr. GIANNELLI, Culti e miti... cit., p. 149;
D . M U S T I , in Locri Epizefirii.
Atti del XVI Convegno...
cit., pp. 55-56,
705-707 e, da ultimo, M . GIANGIULIO, Locri, Sparta, Crotone
e le tradizioni leggendarie
intorno
alla battaglia
della Sagra, JVLEFRA, XCV, 1983pp. 507-518, nel contesto di un riesame complessivo della tradizione.