CHIGIANA - UNICO SETT. 2005_CHIGIANA

Commenti

Transcript

CHIGIANA - UNICO SETT. 2005_CHIGIANA
75
Madre
Non mi lascio ingannare da voi, la mia ragazza è fedele
come oro e acciaio! Se volete insultare e imbrogliare, sceglietevi qualcun’altra!
Beltòmo
Non mi lascio affatto ingannare, la mia parola è fedele come
oro e acciaio! Se mi volete rimproverare e imbrogliare, alla
fine vi pentirete della vostra scelta!
Sindaco
Non mi lascio affatto imbrogliare, di sicuro mio figlio è
generale. È facile potersi confondere, e si hanno il danno e
le beffe!
(La Madre se ne va indignata)
[Dialogo]
SCENA UNDICESIMA
Il Sindaco e Beltòmo. (Si fa scuro a poco a poco)
Beltòmo
L’ho fatta irritare, la buona donna. Mi dispiace, ma credetemi,
quell’individuo è odiosissimo.
Sindaco
Non importa; compirò una severa inchiesta di polizia. Il signore ha
girato il mondo la sua parte?
Beltòmo
Molto, e ovunque! Ma pensate se una segreta trama nella vostra
casa...
Sindaco
Nessuna preoccupazione! Lisetta è una brava ragazza. Dunque, voi
avete girato il mondo? Ne avrete da raccontare. Ora vi sono tante
novità nell’aria.
Beltòmo
Novità come cavallette! Ma vi assicuro, l’individuo è una spia:
chissà cosa combinerà nel corso della notte?
Sindaco
Non c’è alcuna necessita; abbiamo qua sul posto una guardia notturna, che vi annusa le tracce dei topi che fanno i matti.

Documenti analoghi