stampa la scheda del vino

Commenti

Transcript

stampa la scheda del vino
BUSSOLERA GRAND ROSÉ
Brut Pinot Nero Rosato Metodo Classico
È il primo metodo classico nella storia dell’azienda agricola
Le Fracce, un prodotto che non vuole essere “da intenditori”
ma punta, grazie a una decisa ricerca di gradevolezza, a
piacere a tutti e a farsi apprezzare per il suo spiccato
carattere varietale e il suo “goût de terroir”. Una speciale
selezione di vigneto e di uve per dare vita a uno
“champenoise” che abbia tutta la grazia e la fragranza di un
Rosé, la delicatezza aromatica e l’ampia struttura conferita
dall’uso di uve rosse, assicurata dal Pinot Nero.
Colore
Salmone pallido, rosa scarico con una leggera venatura che
vira verso il cerasuolo, molto brillante, vivo e ricco di riflessi
luminosi. Perlage sottile e continuo.
Profumo
Molto netto, intenso, di bella fragranza e freschezza. Piccoli
frutti di bosco in evidenza (ribes e mirtillo), accompagnati da
accenni floreali, e una nitida vena agrumata che richiama il
pompelmo rosa e il mandarino, in un insieme molto succoso.
Sapore
Attacco moderatamente secco, con gusto ben sapido e con
bolla croccante: si allarga progressivamente sul palato con
una buona pienezza di frutto, una vinosità accentuata,
un’acidità ben calibrata che dà profondità e dinamismo.
Consumo
Date le sue caratteristiche è un Rosé che oltre a proporsi
come originale aperitivo, si abbina ad antipasti freddi, sushi,
roast beef, pesci alla griglia.
Si consiglia di servirlo ben freddo 6-8 °C, ma non ghiacciato,
in calici abbastanza ampi più che nella tipica flûte.
Vitigno
Pinot Nero 100%.
La produzione deriva da vigneti del 2001 selezionati in base a
un’attenta ricerca di varietà francesi (regione dello Champagne).
Terreno
0,5 ettari a tessitura calcareo-argillosa esposti a nord-est, a 300
metri sul livello del mare in San Biagio di Casteggio.
Coltivazione
Effettuata in totale assenza di antibotritici e prodotti di sintesi,
con lavorazione del terreno ridotta all’indispensabile.
Nell’allestimento di nuovi impianti, durante la messa a dimora
delle piantine, sono stati impiegati gli "attinomiceti", funghi
naturali che proteggono le giovani radici dalle patologie.
Il sistema di allevamento utilizzato è il Guyot, che garantisce una
maggiore uniformità qualitativa.
Resa per ettaro: 60 quintali di uva, su una media di 5500 ceppi.
Raccolta
Eseguita a mano, con accurata cernita dei grappoli.
Durante la fase di raccolta, viene utilizzato il ghiaccio secco per
proteggere l’uva dalle ossidazioni e ridurre l’innalzamento della
temperatura.
Vinificazione
L’uva intera diraspata sosta in serbatoio per 8 ore a 10°C per
ottenere una modulata estrazione aromatica e cromatica. Segue
poi una soffice pressatura dalla quale viene selezionata la “prima
cuvée”, ovvero la prima metà di mosto estratto, quello più
delicato e fragrante.
La fermentazione avviene alla temperatura di 15°, evitando il
completo esaurimento degli zuccheri naturali dell’uva, che
serviranno successivamente per la presa di spuma.
Il vino viene poi conservato alla temperatura costante di 10°C
sino all’inizio della vera e propria fase di spumantizzazione.
Spumantizzazione e affinamento
L’imbottigliamento (tirage) del vino base con residuo zuccherino
naturale, opportunamente aggiunto di lieviti per la “presa di
spuma”, viene effettuato nel maggio successivo alla vendemmia e
le bottiglie ottenute vengono conservate in posizione orizzontale
a 15°C. Raggiunta la ricercata maturità sui lieviti, dopo almeno
24 mesi (per far acquisire complessità, salvaguardando tutta la
freschezza e la fruttuosità), si procede con la sboccatura
(degorgement). Il dosaggio degli zuccheri è di dieci grammi/litro
per dare maggiore morbidezza al gusto e attenuare il carattere
spiccato da vino rosso.
Stoccaggio
In apposito magazzino condizionato alla temperatura costante di
15°C.
TENUTA LE FRACCE - via Castel del Lupo, 7 - 27045 Mairano di Casteggio (PV) - Italia - tel. +39.0383.82526
[email protected] - www.lefracce.com