la torinese barbablu film e l`australiana picures in paradise sono all

Commenti

Transcript

la torinese barbablu film e l`australiana picures in paradise sono all
LA TORINESE BARBABLU FILM E L'AUSTRALIANA PICURES IN PARADISE SONO
ALL'AVANGUARDIA NELLE RELAZIONICIMETOGRAFICHE TRA I DUE PAESI
6 film in 5 anni, nuova joint–venture italo–australiana
La torinese Barbablu Film ha siglato un accordo di co–produzione con l’australiana Pictures in
Paradise per la realizzazione di 6 film in 5 anni. Una collaborazione assolutamente inedita, quella tra i
due paesi, che s’inserisce nel quadro regionale di sviluppo del mercato cinematografico in Piemonte.
Una collaborazione assolutamente inedita, quella tra i due paesi, che s’inserisce nel quadro regionale
di sviluppo del mercato cinematografico in Piemonte.
Barbablu Film nasce dal contributo di 3 realtà piemontesi —la MG Lab Italia (società d’investimento
partecipata dal fondo lussemburghese MB Ventures), la Fargo Film (casa di produzione torinese) e la
Unistudio (società di service cinematografico con due studios a Torino).
La Barbablu è interessata a sviluppare joint–venture con altre realtà internazionali: “Siamo davvero
molto felici per lò'accordo con l'Australia siglato lo scorso settembre 2008 — sottolinea Paolo
Chicco, presidente di Barbablu Film — che risponde assolutamente al nostro principale obiettivo di
sviluppare un network di collaborazioni di respiro internazionale per favorire l’industria
cinematografica in Piemonte e in Italia”.
Pictures In Paradise ha prodotto cinque lungometraggi negli ultimi sette anni; “Triangle” con Melissa
George; “Daybreakers” con Ethan Hawke e Willem Dafoe; “The Proposition” con Ray Winstone,
Emily Watson, John Hurt e Danny Houston; “Blurred”. Questi progetti sono stati tutti girati nella
regione del Queensland in Australia con un budget complessivo di 70 milioni di dollari e sono stati
distribuiti dalla Becker Entertainment, Hoyts Distribution, Sony Pictures, Lionsgate e Icon Films. La
società è considerata una delle case di produzione di maggiore successo in Australia.
Chris Brown, Pictures in Paradise: “La volontà delle autorità governative australiane è sempre stata
quella di sviluppare progetti cinematografici non solo tra l’Australia e il Regno Unito, ma anche con
altre realtà europee. Sebbene un accordo di co–produzione tra Italia e Australia esista dal 1993, questa
è la prima volta che viene messo realmente in pratica”.
Diana Le Dean Brown, Pictures in Paradise: “Sono emozionata per questa joint–venture che assume
per me una rilevanza particolare, essendo anch’io italo–australiana. Spero che questo accordo possa
essere l’inizio di una lunga collaborazione creativa tra le nostre due comunità. Sono molto felice di
aver contribuito, insieme a mio marito e partner Chris Brown, a creare questa opportunità di scambio
culturale tra i nostri due paesi”.