Cosa impariamo su Geova dalla lettura Biblica di questa settimana?

Commenti

Transcript

Cosa impariamo su Geova dalla lettura Biblica di questa settimana?
Salmo 26:6 — In che modo anche noi come Davide marciamo
figurativamente intorno all’altare di Geova? (w06 15/5
19 par. 10)
In che modo anche noi come Davide marciamo figurativamente
intorno all’altare di Geova? L’altare raffigura la volontà di Geova di accettare il sacrificio di riscatto di Gesù
Cristo per la redenzione del genere umano. (Ebrei 8:5; 10:5-10) Marciamo intorno all’altare di Geova
esercitando fede in quel sacrificio.
Salmo 32:8 — In che modo ci è utile ricevere perspicacia da Geova?
(w09 1/6 5 par. 3)
NEL corso dei secoli la Bibbia ha spinto persone di molte culture a cambiare in
meglio la loro vita. Il versetto riportato sopra spiega perché la Bibbia è così
efficace: la sapienza che contiene viene da Dio. Benché messa per iscritto da
uomini, la Bibbia ci comunica i pensieri di Dio. Infatti vi si legge: “Uomini
parlarono da parte di Dio mentre erano sospinti dallo spirito santo”. — 2 Pietro
1:21.
La Bibbia è una guida pratica per almeno due motivi. Primo, spiega
realisticamente come vivere meglio. Secondo, ha il potere di motivare le persone
perché facciano i cambiamenti necessari per vivere meglio. Consideriamo questi due aspetti.
Aiuta a comprendere quali obiettivi perseguire
La Bibbia riporta la seguente promessa di Dio: “Ti farò avere perspicacia e
ti istruirò nella via per la quale devi andare. Certamente darò consiglio
col mio occhio su di te”. (Salmo 32:8) Si noti che Dio dà non solo il suo
“consiglio” ma anche “perspicacia”, cioè la capacità di vederci chiaro in
una situazione, di andare oltre le apparenze. Grazie alla perspicacia
possiamo discernere quali obiettivi sono veramente utili, evitando così di
sprecare la nostra vita in attività prive di valore.
Per esempio, il principale obiettivo di molti è il prestigio o la prosperità.
Di certo non mancano i libri di self-help che spiegano come essere i più
scaltri e quindi ottenere prestigio o fare soldi. D’altro canto, la Bibbia ci
dice che la “rivalità dell’uno verso l’altro . . . è vanità e un correr dietro al
vento”. “Chi semplicemente ama l’argento non si sazierà di argento”.
(Ecclesiaste 4:4; 5:10) Questo consiglio è realistico per i nostri tempi?
Cosa impariamo su Geova dalla lettura Biblica di questa settimana?
Salmo 26:4 “ Non mi sono seduto con uomini di falsità , E non entro con
quelli che nascondono ciò che sono…”
Cosa vuole insegnarci Geova attraverso questo pensiero Biblico? Le persone
sagge evitano la compagnia di quelli che nascondono la loro identità per
esempio nelle chat room su Internet, di quelli che a scuola o al lavoro fingono
di essere nostri amici per motivi subdoli, degli apostati che ostentano sincerità
e di quelli che vivono una doppia vita.
Salmo 26:12 “ Il mio proprio piede certamente starà fermo in luogo piano;
Tra le folle congregate benedirò Geova…”
La predicazione della buona notizia è un modo di benedire Geova, poiché ne
loda il nome e i propositi. Geova, l’Iddio della luce, ha inoltre comandato al
suo popolo di radunarsi nel suo nome durante l’anno per speciali avvenimenti.
Salmo 27:4 Una cosa ho chiesto a Geova, È ciò che cercherò: Che io possa dimorare nella casa di Geova
per tutti i giorni della mia vita, Per contemplare la piacevolezza di Geova E per guardare con
apprezzamento il suo tempio.
7
Un altro fattore essenziale per poter agire con coraggio è l’amore per la
vera adorazione. (Leggi Salmo 27:4). Ai giorni di Davide la “casa di Geova” era il tabernacolo. Fu lo stesso
Davide a fare i preparativi per il complesso progetto
del tempio che sarebbe poi stato costruito da suo
figlio Salomone. Secoli dopo, Gesù rivelò che per
adorare Geova nel modo a Lui gradito non sarebbe
più stato necessario un grandioso edificio che
avesse la Sua benedizione. (Giov. 4:21-23) Come
spiegò l’apostolo Paolo nei capitoli da 8 a 10 di
Ebrei, nel 29, quando Gesù si battezzò
presentandosi per fare la volontà di Geova, venne
all’esistenza un grande tempio spirituale. (Ebr.
10:10) Esso è la disposizione presa da Geova grazie
alla quale possiamo accostarci a lui ed essere benaccetti
sulla base della nostra fede nel sacrificio di riscatto di Gesù. Come si adora nel grande tempio spirituale?
Pregando “con cuore sincero nella piena certezza della fede”; dichiarando pubblicamente la propria
speranza senza vacillare; considerando, incitando e incoraggiando i compagni di fede alle adunanze e in
occasione dell’adorazione in famiglia. (Ebr. 10:22-25) Apprezzare la disposizione della vera adorazione ci
rafforza in questi difficili ultimi giorni.
w12 15/7 24 par. 7
APPREZZIAMO LA PURA ADORAZIONE
Salmo 27 : 10 Nel caso che il mio proprio padre e la mia propria
madre davvero mi lasciassero, Pure Geova stesso mi accoglierebbe.
9
Davide esprime efficacemente
la sua fiducia nell’aiuto di Geova con queste parole: “Nel caso
che il mio proprio padre e la mia propria madre davvero mi
lasciassero, pure Geova stesso mi accoglierebbe”. (Sal. 27:10)
Gli avvenimenti narrati in 1 Samuele capitolo 22 fanno capire
che Davide non fu abbandonato dai genitori. A differenza di lui,
molti oggi hanno subìto un doloroso allontanamento da parte
della famiglia. Ciò nonostante hanno trovato aiuto, protezione
e calore all’interno della congregazione cristiana.
CONFIDIAMO NELL’AIUTO DI DIO
10
Se Geova è pronto a sostenere i suoi servitori quando
altri li abbandonano, non è logico pensare che starà loro vicino in
qualsiasi altra difficoltà? Ad esempio, se temiamo di non riuscire a provvedere alle necessità
materiali della nostra famiglia, possiamo star certi che Geova ci aiuterà. (Ebr. 13:5, 6) Egli è
consapevole delle circostanze e dei bisogni di tutti i suoi leali servitori.
w12 15/7 24 parr. 9-10
Salmo 29:11 “ Geova stesso darà realmente forza al suo popolo. Geova stesso benedirà il suo popolo
con la pace…”
Noi siamo a favore della pace? In che modo possiamo dimostrarlo? Che tipo di sport preferiamo? che tipi di
film ci piace guardare?
Quali punti della Lettura Biblica di questa settimana possiamo usare nel
Ministero di Campo?
Salmo 30:5 “ Perché essere sotto la sua ira è per un momento, Essere sotto la sua buona volontà è per
tutta la vita. La sera può albergare il pianto, ma la mattina c’è un grido di gioia..."
Le persone che incontriamo in servizio si lamentano dei loro guai? Incoraggiamoli, pazienza le cose
cambieranno, ma nel frattempo cosa dovrebbero fare?
Salmo 32 : 8 “Ti farò avere perspicacia e ti istruirò nella via per la quale devi andare. Certamente darò
consiglio col mio occhio su di te.
Perché la Bibbia è pratica per i nostri tempi “Tutto ciò che è scritto nella Bibbia è ispirato da Dio, e quindi
è utile per . . . educare a vivere in modo giusto”. — 2 TIMOTEO 3:16, Parola del Signore. NEL corso dei secoli
la Bibbia ha spinto persone di molte culture a cambiare in meglio la loro vita. Il versetto riportato sopra
spiega perché la Bibbia è così efficace: la sapienza che contiene viene da Dio. Benché messa per iscritto da
uomini, la Bibbia ci comunica i pensieri di Dio. Infatti vi si legge: “Uomini parlarono da parte di Dio mentre
erano sospinti dallo spirito santo”. — 2 Pietro 1:21.
La Bibbia è una guida pratica per almeno due motivi. Primo, spiega realisticamente come vivere meglio.
Secondo, ha il potere di motivare le persone perché facciano i cambiamenti necessari per vivere meglio.
Consideriamo questi due aspetti.
Aiuta a comprendere quali obiettivi perseguire
La Bibbia riporta la seguente promessa di Dio: “Ti farò
avere perspicacia e ti istruirò nella via per la quale devi
andare. Certamente darò consiglio col mio occhio su di te”.
(Salmo 32:8) Si noti che Dio dà non solo il suo “consiglio”
ma anche “perspicacia”, cioè la capacità di vederci chiaro
in una situazione, di andare oltre le apparenze. Grazie alla
perspicacia possiamo discernere quali obiettivi sono
veramente utili, evitando così di sprecare la nostra vita in
attività prive di valore.
Salmo 33:17-19 “ Il cavallo è un inganno per la salvezza, E
con l’abbondanza della sua energia vitale non offre scampo. Ecco, l’occhio di Geova è verso quelli che lo
temono, Verso quelli che aspettano la sua amorevole benignità, Per liberare la loro anima dalla morte
stessa, E per conservarli in vita nella carestia…”
Nessun sistema umano, per quanto sia potente, può dare la salvezza. Insegniamo ai mansueti che devono
riporre la loro fiducia in Geova e nella disposizione del suo Regno.
Al prossimo Mese.