Nusa Tenggara

Commenti

Transcript

Nusa Tenggara
© Lonely Planet Publications
555
Nusa Tenggara
Questo arcipelago che si dispiega ad arco verso l’Australia è caratterizzato da una verde giungla
lussureggiante a nord e da un più arido paesaggio di savana a sud. La parte centrale si contraddistingue invece per i magnifici fondali ideali alle immersioni e le possibilità pressoché illimitate di
dedicarsi al surf, e per un entroterra vulcanico ricco di laghi dai mille colori. Questo è un paese di
spiagge di sabbia rosata e di acque popolate da banchi di squali e di mante, famoso per ospitare
la più grande lucertola del mondo: il leggendario e misterioso drago (o varano) di Komodo.
La diversità culturale che caratterizza questa regione non ha riscontro nel resto dell’Indonesia. A est della Bali hindu ci sono le isole a prevalenza islamica di Lombok e Sumbawa, seguite
dalla quasi interamente cattolica Flores, mentre Timor e i remoti arcipelaghi di Alor e Solor
sono a prevalenza protestante. Sebbene il bahasa indonesia sia la lingua franca della regione,
ogni isola di una certa grandezza possiede almeno un suo specifico idioma, a sua volta spesso
suddiviso in numerosi dialetti.
Facilmente accessibili e straordinariamente seducenti, le Isole Gili richiamano la maggior
parte del flusso turistico, insieme alla zona di Lombok su cui svetta il maestoso Gunung Rinjani
(3726 m). Tuttavia, i viaggiatori più avventurosi proseguono verso est fino a Flores, noleggiano
imbarcazioni per raggiungere Komodo e continuano a spostarsi a sud e a est fin dove i bule
(stranieri) e le comodità scarseggiano e viaggiare può rivelarsi impegnativo, ma prodigo di
emozioni gratificanti.
da non perdere
nIl paesaggio lunare che caratterizza la cima del
Gunung Kelimutu (p641) con i suoi tre laghi
meravigliosi, ognuno di un colore diverso
nUn trekking sui lussureggianti pendii del
Gunung Rinjani (v. lettura p594), il vulcano
sacro che domina la parte settentrionale di
Lombok
nUn incontro ravvicinato con la madre di tutte le
lucertole a Komodo o a Rinca (v. lettura p621)
nI remoti villaggi di Timor Ovest (p660) con le
nLo snorkelling e le immersioni lungo le barriere
coralline brulicanti di creature marine intorno
alle Isole Gili (v. lettura p581) e al Parco
Nazionale di Komodo (v. lettura p622)
n POPOLAZIONE: 8,3 MILIONI
n SUPERFICIE: 68.053KMQ
n CIMA PIÙ ELEVATA:
GUNUNG: RINJANI (3726 M)
nusa tenggara
incredibili case ad alveare, la cultura tribale
dell’isola, i suoi mercati e i suoi straordinari
tessuti
556 n u s a t e n g g a r a
nusa tenggara
STORIA
Prima del XV secolo i contatti esterni di
queste isole si limitavano alle visite sporadiche dei mercanti cinesi e arabi alla ricerca di
legno di sandalo, spezie e gusci di tartaruga.
Flores deve il suo nome ai portoghesi che
vi sbarcarono nel 1512, seguite da Timor e
Solor, e ben presto il cristianesimo si diffuse
sulle tre isole.
Nel XVII secolo gli olandesi iniziarono
a imporsi con la forza nella regione, assumendo prima il controllo di Kupang nel
1653 e in un secondo tempo cacciando i
portoghesi da Timor Est. Tuttavia, data la
carenza di risorse allettanti, essi dedicarono
scarsa attenzione a Nusa Tenggara, su cui
instaurarono un fermo controllo soltanto
nel XX secolo tramite alleanze con i rajah
tribali. I troni furono rovesciati e ridistribuiti secondo gli interessi dei dominatori
stranieri, un’operazione che ebbe, e continua
ad avere, conseguenze sulla politica locale.
Ancora oggi tra la gente del posto fervono
le discussioni su chi siano i veri regnanti
di Timor.
Poco è cambiato dopo la seconda guerra
mondiale e la vasta maggioranza della popolazione continua a guadagnarsi da vivere
con la pesca e l’agricoltura di sussistenza. Le
periodiche siccità sono risultate devastanti:
nel 1966 la carestia causò a Lombok la morte
di 50.000 persone e il governo fu costretto
ad avviare un programma di transmigrasi
tramite il quale migliaia di famiglie furono
trasferite verso altre parti del paese.
l o n el y p l an et . c o m
Tranne che per la gigantesca miniera di
Sumbawa, oggi l’industria gioca una parte
molto ridotta nell’economia della regione;
diverse ONG internazionali contribuiscono
allo sviluppo del turismo e alla coltivazione
delle alghe marine nella zona di Flores e di
Alor. Molti abitanti di Nusa Tenggara continuano ad abbandonare l’isola per cercare
lavoro a Java, a Bali o in Malaysia. Tuttavia
l’industria turistica sta espandendosi. Imprenditori di Dubai si sono insediati nella
parte meridionale di Lombok e lo sviluppo
di un turismo su scala ridotta sta prendendo
piede nella zona occidentale di Flores. Sulla
costante crescita di Bali e sull’incremento dei
servizi aerei tra Denpasar e Kupang si basano
le speranze degli abitanti della regione per
un aumento delle infrastrutture e per uno
sviluppo del turismo che porti anche a loro
un maggiore benessere.
natura
Il vero asso nella manica su cui conta la popolazione locale per richiamare turisti nella
zona è il drago di Komodo (v. lettura p621),
la più grande lucertola del mondo, facilmente
avvistabile sulle isole di Komodo e Rinca.
Alcuni esemplari sono presenti anche nella
parte occidentale di Flores.
Le barriere coralline di Nusa Tenggara, tra
le più ricche di fauna marina del pianeta, sono
popolate da un’incredibile varietà di organismi che vanno dai minuscoli abitanti della
scogliera come molluschi, lumache di mare
e pesci ago ai grandi pesci pelagici: mante,
n u s a t e n g g a r a 557
l o nely p lanet ita l ia.it
diavoli di mare, squali martello, balene pilota
e azzurre, orche e delfini.
Clima
Le isole a est di Bali sono interessate da differenze climatiche stagionali più pronunciate.
I mesi più secchi sono agosto e settembre,
mentre il periodo più umido va da novembre
a febbraio; tuttavia la durata dei fenomeni
stagionali varia da un’isola all’altra. Lombok
gode di un clima più simile a quello di Bali,
con una stagione secca che va da aprile a settembre e una umida tra ottobre e marzo. Lo
stesso vale per Sumbawa e Flores. La durata
della stagione secca aumenta via via che ci si
avvicina all’Australia: i toni color ruggine dei
paesaggi tipici di Sumba e Timor appaiono
in forte contrasto con la lussureggiante vegetazione di Flores.
PER/DA NUSA TENGGARA
E TRASPORTI LOCALI
Aereo
La maggior parte dei viaggiatori raggiunge
Nusa Tenggara tramite l’aeroporto internazionale di Bali. Al momento delle nostre
ricerche, gli unici voli internazionali per
Nusa Tenggara erano assicurati da Silk Air
che collegava due volte alla settimana Singapore con Mataram. Kupang è un aeroporto
internazionale e all’epoca della nostra visita
si diceva che la tratta Darwin–Kupang, in
passato coperta congiuntamente da Air
North e Merpati, sarebbe stata rimessa in
funzione nel 2009.
Diverse compagnie aeree assicurano i
collegamenti interni di Nusa Tenggara, ma
tra queste le più importanti sono Merpati e
Transnusa. I nuovi aerei di ITA operano sulle
tratte Denpasar–Mataram e Denpasar–Labuanbajo. Altre linee aeree, tra cui Adam,
Lion, Batavia e Wings Air, si concentrano
sulle rotte principali per/da Mataram e
Kupang.
Negli ultimi anni, Merpati ha migliorato
le sue prestazioni e oggi si piazza al secondo
posto, dietro ITA, come migliore linea aerea
regionale. Tuttavia, non è sempre facile poter
volare sulla linea aerea che si preferisce.
nusa tenggara
Nella montuosa Nusa Tenggara viaggiare
via terra è un’impresa piuttosto ardua,
soprattutto per quanto riguarda la zona di
Flores. A Lombok, Sumbawa e Timor la rete
stradale principale è asfaltata e nel complesso
agevole e servita da alcuni autobus piuttosto
confortevoli. Tuttavia, lasciate le strade statali, la velocità degli spostamenti si riduce
considerevolmente. Nella stagione secca il
servizio dei traghetti è frequente ed efficiente,
ma durante il periodo delle piogge ci si può
ritrovare bloccati nei porti per giorni e anche
settimane. Fortunatamente oggi diverse com-
pagnie aeree suppliscono alle difficoltà dei
trasporti via mare e via terra sulle principali
rotte tra un’isola e l’altra. Sono infatti pochissimi i viaggiatori che, avendo affrontato
il massacrante e lunghissimo viaggio via terra
da un capo all’altro di Nusa Tenggara, sono
disposti a ripetere l’esperienza.
558 n u s a t e n g g a r a
Merpati e Transnusa monopolizzano alcune
delle tratte più fuori mano. I trasporti aerei
di Nusa Tenggara non si attengono a orari
rigorosi; i ritardi sono frequenti e talvolta
alcune tratte vengono annullate per mesi e
poi improvvisamente rimesse in funzione.
Conviene prenotare in anticipo, soprattutto
in alta stagione turistica (agosto), quando
ciò diventa è indispensabile. Se un volo viene
dichiarato ‘al completo’, vale comunque la
pena di presentarsi all’aeroporto prima della
partenza, perché i ‘no-shows’ (ossia viaggiatori che non si presentano all’imbarco) sono
frequenti, ciò che rende disponibili alcuni
posti all’ultimo momento.
Nusa Tenggara non è ben collegata ad
altre zone dell’Indonesia e per raggiungere
Sulawesi, Maluku e Papua occorre passare
per Bali.
nusa tenggara
Autobus
A parte le strade principali servite da autobus
espresso con aria condizionata, spostarsi in
autobus a Nusa Tenggara è scomodo e poco
confortevole. Ecco che cosa dovete aspettarvi:
autobus roventi come forni con pochissimo
spazio per le gambe, niente ammortizzatori,
sputi di noce di betel e nell’aria un persistente
odore di pesce essiccato. Le partenze non
avvengono mai in orario. Talvolta gli autobus
si aggirano per ore per la città alla ricerca
di passeggeri, un’esasperante pratica locale
chiamata keliling. Non sottovalutate i tempi
di viaggio: un percorso di soli 100 km può
richiedere fino a quattro ore.
Gli autobus partono in genere al mattino
tra le 6 e le 8, quindi preparatevi ad alzarvi
presto. Tra Mataram e Bima sono in servizio
anche autobus notturni. I mezzi a lunga
percorrenza operano in coincidenza con i
traghetti per/da Bali e Java.
Acquistare i biglietti degli autobus a
prezzi corretti è un impresa, perché quelli
degli stranieri vengono immancabilmente
maggiorati. I procacciatori d’affari si aggirano nei pressi di alberghi e stazioni degli
autobus proponendo la loro ‘assistenza’, ma
per pagare il prezzo giusto occorre rivolgersi
esclusivamente alle biglietterie delle compagnie di autotrasporti.
Automobile e motocicletta
A Lombok si possono noleggiare automobili
senza autista a tariffe ragionevoli soprattutto
a Senggigi e a Mataram. Non dimenticate di
l o n el y p l an et . c o m
ispezionare accuratamente la vettura prima
di firmare il contratto, perché spesso l’assicurazione garantisce solo una copertura
minima e qualsiasi danno resta a carico del
conducente. Per quanto riguarda il noleggio
di un veicolo con autista, calcolate una cifra
a partire da 350.000Rp al giorno carburante
compreso. A Nusa Tenggara è invece assai
più difficile e costoso trovare da noleggiare
un’auto. Per informazioni rivolgetevi agli
alberghi e calcolate una spesa tra 450.000Rp
e 700.000Rp al giorno, compresi autista e carburante. Per spostamenti più brevi è possibile
noleggiare un bemo.
La motocicletta è un mezzo fantastico
per visitare Nusa Tenggara, a patto però di
essere motociclisti esperti. Le motociclette
possono essere caricate a bordo di quasi tutti
i traghetti che fanno servizio tra le isole. Se
volete una buona motocicletta, vi conviene
noleggiarla a Bali o a Lombok; il noleggio di
una motocicletta per brevi periodi è possibile
ovunque a un prezzo tra 50.000Rp e 75.000Rp
al giorno.
Bicicletta
La bicicletta è il mezzo di trasporto più diffuso sulle Isole Gili in cui non circolano automobili, ma non nel resto di Nusa Tenggara.
Lunghi percorsi in bicicletta sono possibili
a Lombok (sebbene le strade siano strette e
il traffico piuttosto intenso) e sul territorio
dolcemente ondulato di Sumba e Sumbawa
occidentale. Pedalare sulla vulcanica Flores o
la montuosa Timor richiede gambe d’acciaio
e livelli di resistenza degni del Giro d’Italia.
Alcuni viaggiatori hanno però escogitato il
sistema di esplorare entrambe le isole in bicicletta servendosi degli autobus per superare
i pendii più ripidi per poi lanciarsi a tutta
velocità lungo le discese.
Imbarcazioni
I traghetti Awu, Kelimutu, Sirimau, Siguntang, Willis e Tilongkabila della compagnia
di navigazione Pelni servono i porti di Nusa
Tenggara. In questo capitolo gli orari sono
riportati nei paragrafi relativi alle singole
località. Una comoda alternativa nel caso
rimaneste bloccati è fornita dalle navi mercantili Pelni, meno confortevoli ma su cui si
può contare nel caso in cui i traghetti non
partano. Chiedete informazioni all’ufficio del
syahbandar (capitano di porto) o alle compagnie di navigazione. Le condizioni sono
l o m b o k 559
l o nely p lanet ita l ia.it
spartane, ma spesso si riesce a contrattare
l’affitto di una cabina.
Traghetti sia veloci sia lenti collegano le
diverse isole. I collegamenti giornalieri sono
regolari tra Bali e Lombok, Lombok e Sumbawa, Sumbawa e Flores, Larantuka (Flores)
e Lembata, e tra Kupang (Timor) e Rote.
Ci sono inoltre servizi settimanali tra
Kupang e Larantuka, e tra Ende (Flores) e
Waingapu (Sumba). Esistono però molte
altre possibilità; per maggiori particolari, v. i
paragrafi dedicati alle singole località.
Per spostarsi via mare tra Lombok e Flores
o viceversa, numerosi viaggiatori si servono
delle escursioni organizzate con navi che
fanno scalo a Komodo o in altre isole lungo
il percorso. Per maggiori informazioni, v.
lettura p632.
nottambuli, vi lascerete senz’altro attirare
dalla movimentata atmosfera festaiola di
Gili Trawangan.
La magnifica costa meridionale di Lombok
è un labirinto di insenature turchesi, candide
spiagge, surf di gran classe, campi di tabacco
dolcemente ondulati e imponenti promontori. Data la spettacolarità del suo paesaggio,
non meraviglia che in questa regione si
concentrino gli investimenti, valutati in 600
milioni di dollari, destinati a un’autentica
trasformazione di Lombok.
Fortunatamente però le cose non sono
destinate a cambiare così in fretta. Quindi,
optate per una filosofia di tipo zen, non
pensate al futuro e godetevi il dolce, genuino
e naturale presente di Lombok.
LOMBOK
All’inizio del XVII secolo i principati sasak
di Lombok furono rovesciati dai guerrieri
balinesi che assunsero il controllo della parte
occidentale dell’isola, mentre i makassaresi
ne invadevano la parte orientale. Entro il
1750 l’intera isola era ormai in mano ai sovrani hindu di Bali. Nella parte occidentale di
Lombok i rapporti tra i balinesi e i sasak erano
relativamente buoni, ma in quella orientale
le rivolte dei contadini erano all’ordine del
giorno.
L’intervento degli olandesi alla fine del XIX
secolo, iniziato con una sconfitta costata la
vita a un centinaio di persone, proseguì con
la conquista di Cakranegara. Qui le ultime
famiglie dei rajah locali si consegnarono
al nemico seguendo il rito tradizionale del
perang poepoetan: uomini, donne e bambini
vestiti di bianco si gettarono letteralmente
sulle armi degli interdetti soldati olandesi che
continuarono tuttavia a sparare. In seguito gli
olandesi riuscirono ad assicurarsi il sostegno
di ciò che restava dell’aristocrazia balinese e
sasak e, con non più di 250 uomini, ad assumere il controllo di oltre 500.000 persone.
Lombok continuò a essere dominata
dall’élite balinese e sasak anche dopo la
conquista dell’indipendenza da parte dell’Indonesia. Nel 1958, Lombok entrò a far
parte della nuova provincia di Nusa Tenggara
Barat (Nusa Tenggara Ovest) e Mataram
ne divenne il capoluogo amministrativo. A
seguito del tentativo di colpo di stato verificatosi a Jakarta nel 1965, Lombok fu teatro
di uccisioni di massa di comunisti e cittadini
di etnia cinese.
nusa tenggara
La vicinanza a Bali è una delle ragioni che
fanno di Lombok la meta turistica più popolare di Nusa Tenggara, ma anche le splendide
spiagge di sabbia bianca, il surf incomparabile
e i fondali spettacolari contribuiscono ad
attirare folle di visitatori. Un’altra importante
attrattiva è rappresentata dal maestoso Gunung Rinjani (3726 m), il secondo vulcano
indonesiano in termini di altezza, lungo i
cui pendii scendono spumeggianti fiumi
e cascate che alimentano le coltivazioni
dell’isola (soprattutto riso, anacardi, caffè e
tabacco). Sulla sommità del cratere ci sono
diverse sorgenti calde e un meraviglioso lago
dai mille colori che richiamano numerosi
escursionisti stranieri e pellegrini locali, sia
hindu provenienti da Bali sia musulmani
sasak di Lombok desiderosi di ricevere la
benedizione divina.
Altra meta da non perdere è rappresentata
dalle incantevoli Isole Gili – tre minuscole
formazioni di finissima sabbia candida disseminate di palme da cocco e circondate da barriere coralline brulicanti di creature marine di
tutte le specie e dimensioni – dove alloggerete
in capanni sulla spiaggia e vi sfamerete con
una varietà di delizie che vanno dal semplice
nasi campur (riso con una scelta di contorni)
a pesce e frutti di mare appena pescati arrostiti sulla griglia o squisito sashimi. Durante
il giorno potrete dedicarvi alle immersioni o
allo snorkelling o semplicemente a lunghe
ore di ozio sulla spiaggia, e di sera, se siete
Storia
nusa tenggara
560 l o m b o k
Sotto il ‘Nuovo Ordine’ dell’ex presidente
Suharto l’isola conobbe un periodo di stabilità e di relativo sviluppo, ma la perdita dei
raccolti fu causa di carestia nel 1966 e di gravi
carenze alimentari nel 1973. Fu in quell’occasione che molta gente abbandonò l’isola
nell’ambito del programma governativo di
transmigrasi.
l o n el y p l an et . c o m
Lo sviluppo del turismo, decollato negli
anni ’80, era in gran parte concentrato nelle
mani di investitori e speculatori stranieri. Alla
fine degli anni ’90 l’Indonesia precipitò in una
crisi economica e politica sfociata in gravi
tumulti che il 17 gennaio 2000 travolsero
anche Mataram. Gli agitatori provenivano
dall’esterno, ma in ogni caso cristiani e cinesi
l o m b o k 561
l o nely p lanet ita l ia.it
di Bali ha riversato i suoi frutti sull’intera
regione. Un tempo roccaforte di subacquei
e viaggiatori zaino in spalla, di anno in anno
le Isole Gili raggiungono nuovi record di
presenze turistiche, dati ai quali contribuiscono anche danarosi vacanzieri indonesiani,
operatori immobiliari e famiglie che amano
la pace di queste isole in cui non circolano
automobili. Nel nord e nel sud di Lombok,
dove gli investitori di Dubai progettano
la nuova Nusa Dua, continuano a sorgere
complessi immobiliari di lusso. A Praya è
persino in corso di realizzazione un nuovo
grande aeroporto internazionale e solo il
tempo dirà se questa bolla speculativa continuerà a espandersi in maniera esponenziale
o se sarà destinata a scoppiare a causa della
recessione globale.
Cultura
nusa tenggara
ne furono le vittime predestinate. L’intera
Lombok fu comunque coinvolta negli scontri
e negli anni che seguirono il poco benessere
portato da un turismo ancora ai primi passi
patì anche le conseguenze degli attentati
verificatisi a Bali nel 2002 e nel 2005.
In seguito è avvenuto il miracolo e Lombok ha spiccato il volo. La rinascita turistica
Lombok conta poco più di tre milioni di
abitanti, di cui quasi il 90% sasak e circa il
10% balinese, a cui si aggiungono piccole
comunità di cinesi, javanesi, bugi e arabi.
Originari delle colline, i sasak popolano
oggi l’intero territorio di Lombok e vivono
in genere in condizioni assai più disagiate
rispetto alla minoraza balinese. I sasak sono
musulmani, ma molti di essi si attengono
ancora alle credenze poco ortodosse del
wektu telu e agli antichi rituali animisti.
L’adat (legge tradizionale) è tuttora un tratto
fondamentale del loro stile di vita, in particolare per quanto riguarda le usanze legate alla
nascita, alla circoncisione, al corteggiamento
e al matrimonio.
I sasak dimostrano una spiccata attrazione
per le eroiche prove di forza, la prodezza
fisica e la lotta corpo a corpo. Peresehan,
talvolta erroneamente chiamata ‘boxe sasak’,
è in pratica un duello fra due uomini che
combattono servendosi di lunghi bastoni di
rattan e di piccoli scudi rettangolari fatti con
pelle di mucca.
La maggior parte della popolazione cinese
di Lombok vive ad Ampenan o a Cakranegara. In origine, i cinesi arrivarono a Lombok
al seguito degli olandesi che li impiegavano
come forza di lavoro a basso costo; dopo l’indipendenza, molti di essi decisero di rimanere
e avviarono attività commerciali.
La comunità balinese di Lombok è concentrata nella parte occidentale dell’isola.
Prima dell’avvento dell’islam, nel XV secolo,
la cultura balinese hindu era predominante
562 l o m b o k
a Lombok e ciò è testimoniato dai numerosi
templi tuttora presenti sull’isola. Oggi i
balinesi costituiscono una minoranza molto
influente a Lombok.
Lombok vanta un suo stile musicale autoctono. Il Tandak Gerok, una rappresentazione tipica dell’isola che unisce danza, teatro
e canto con accompagnamento musicale di
flauti in bambù e di liuti a due corde chiamati
rebab, viene eseguito al termine dei raccolti
o di altre dure fatiche fisiche, ma viene
anche inscenato in occasione di cerimonie
tradizionali. Il Genggong coinvolge sette
musicisti che suonano una serie di strumenti
molto semplici, tra cui un flauto in bambù
e un rebab.
Alcune danze tradizionali vengono eseguite durante le cerimonie legate alle stagioni
o ai cicli della vita. La popolare Cupak Gerantang, originaria di Java, racconta le gesta
di Panji, un eroe romantico. Una versione
della storia di Panji, il Kayak Sando, in cui i
danzatori indossano maschere, viene eseguita
soltanto nella zona centrale e orientale di
Lombok. Il Gandrung, incentrato sull’amore
e il corteggiamento, viene generalmente
rappresentato da giovani uomini e donne
di Narmada, Lenek e Praya. Gli uomini e
i ragazzi della parte centrale e orientale di
Lombok amano eseguire una danza di guerra
chiamata Oncer.
Per/da Lombok
nusa tenggara
Aereo
L’aeroporto Selaparang di Lombok ha un
terminal abbastanza confortevole, con alcuni
negozi che vi terranno occupati durante gli
inevitabili tempi di attesa. Attualmente,
la tassa d’imbarco dei voli interni è di
30.000Rp, mentre per i voli internazionali
si spendono 150.000Rp. Da alcuni anni si
parla di un nuovo aeroporto internazionale
che dovrebbe essere costruito vicino a Praya
e, dati i programmi di sviluppo previsti per
la zona meridionale di Lombok, il progetto
potrebbe finalmente diventare realtà. Al
momento delle nostre ricerche, le autorità
locali prevedevano l’inaugurazione del
nuovo aeroporto per il 2010, ma lo stato
di avanzamento dei lavori faceva pensare
diversamente. Jatatur (cartina p565; %0370-632
888; Mataram Mall, Mataram), la migliore agenzia
di viaggi di Lombok, effettua prenotazioni
aeree in tutta l’Indonesia e accetta le carte
di credito più conosciute.
l o n el y p l an et . c o m
Batavia Air (%0370-648 998, 021-3899 9888; www.
bataviaair.co.id) Opera voli giornalieri per Surabaya con
proseguimento per Jakarta.
Garuda Indonesia (cartina p565; %0804 180 7807;
www.garuda-indonesia.com; Hotel Lombok Raya, Mataram)
Offre un paio di voli giornalieri per Jakarta e uno per
Denpasar.
IAT (%0370-639 589) Gestisce due voli giornalieri per
Denpasar.
Lion Air (cartina p565; %0370-629 333; www.lionair.
co.id; Hotel Sahid Legi, Mataram) Opera voli diretti per
Jakarta.
Merpati Airlines (cartina p565; %0370-621 111; www.
merpati.co.id; Jl Pejanggik 69, Mataram) Offre tre voli
giornalieri per Denpasar.
Silk Air (cartina p565; %0370-628 254; www.silkair.com;
Hotel Lombok Raya, Mataram) Serve Singapore con tre voli
settimanali diretti (lunedì, giovedì e sabato).
Transnusa/Trigana Airlines (%0370-616 2433; www.
trigana-air.com) Gestisce tre voli giornalieri per Denpasar.
Wings Air (cartina p565;%0370-629 333; www.lionair.
co.id; Hotel Sahid Legi, Mataram) Vola su Surabaya tre volte
al giorno.
AUTOBUS PUBBLici
Dal terminal Mandalika di Mataram partono
gli autobus per le principali località di Sumbawa, Bali e Java che operano in coincidenza
con i traghetti in servizio tra le isole. Per i
mezzi a lunga percorrenza prenotate i biglietti
con un paio di giorni di anticipo direttamente
al terminal o presso una delle agenzie di viaggi
di Jl Pejanggik/Jl Selaparang a Mataram. Se
non avete prenotato, potrete fare un tentativo
di trovare un posto libero sull’autobus che vi
interessa presentandovi al terminal prima
delle 8, ma non contateci troppo, soprattutto
durante l’alta stagione turistica.
Le località servite dagli autobus pubblici
comprendono Bima (economy/luxury
100.000/150.000Rp, 12 ore), Denpasar
(luxury 135.000Rp, 7 ore), Sumbawa Besar
(economy/luxury 75.000/90.000Rp, 6 ore),
Jakarta (luxury 375.000Rp, 38 ore), Surabaya
(luxury 179.000Rp, 20 ore) e Yogyakarta
(luxury 272.000Rp, 30 ore).
imbarcazioni
Lombok è collegata da traghetti a Sumbawa
e Bali 24 ore su 24. Le imbarcazioni veloci
e lente per le Isole Gili partono dai porti di
Benoa, Serangan e Padangbai di Bali, mentre
le navi Pelni proveniente da tutti gli altri
porti dell’Indonesia attraccano regolarmente
a Lombok.
l o m b o k 563
l o nely p lanet ita l ia.it
I traghetti fanno servizio giorno e notte
tra Padangbai (Bali) e Lembar (Lombok) con
partenze ogni 90 minuti. I biglietti costano:
32.000Rp per persona senza mezzo al seguito,
75.000Rp per le motocicletta (con due passeggeri) e 479.000Rp per le automobili (fino
a quattro passeggeri). La traversata dura
quattro ore.
Gran parte del recente successo turistico
delle Isole Gili è dovuto alle navi veloci che
fanno servizio direttamente da Bali. Gili Cat
(h0361-271 680; www.gilicat.com) parte da Padangbai (660.000Rp, 2 ore e mezzo, partenza alle
9 tutti i giorni). Blue Water Express (h0361-310
4558; www.bwsbali.com) parte dal porto di Benoa
(690.000Rp, 2 ore e mezzo). All’epoca della
nostra visita la nuova compagnia Eka Jaya
(h0361-752 277; www.baliekajaya.com) aveva appena
iniziato a gestire il collegamento da Padangbai (660.000Rp, 2 ore e mezzo).
Perama (www.peramatour.com) offre un servizio
di autobus navetta/traghetto da Pedangbai (300.000Rp) che ferma a Senggigi (6
ore), da dove i passeggeri, pagando altre
90.000Rp, possono imbarcarsi su piccoli
traghetti diretti alle Isole Gili (da 1 ora a 1
ora e mezzo).
Per quanto riguarda Sumbawa, esistono
collegamenti tra Labuhan Lombok e Poto
Tano con partenza ogni 45 minuti (passeggeri
15.500Rp, motocicletta 75.000Rp, automobile
322.000Rp). Il servizio è in funzione 24 ore su
24 e il viaggio dura un’ora e mezzo.
Le navi Pelni collegano Lembar con altri
porti dell’Indonesia. L’Awu fa rotta per
Waingapu, Ende, Larantuka, Kupang e
Kalabahi; la Kelimutu serve Surabaya, Bima,
Makassar, Ambon e Papua, e la Tilongkabila
raggiunge Bima, Labuanbajo e Sulawesi. I
biglietti si acquistano presso l’agenzia Pelni
(cartina p565; % 0370-637 212; Jl Industri 1; h 8-12
e 13-15.30 da lunedì a giovedì e sabato, 8-11 venerdì) di
Mataram.
La società di navigazione balinese Perama
(www.peramatour.com) offre un servizio di autobus
navetta/traghetto tra i principali centri turistici di Lombok (Senggigi, Isole Gili e Kuta)
e la maggior parte delle località turistiche
di Bali (Ubud, Sanur e la regione di Kuta).
I biglietti possono essere acquistati direttamente presso la compagnia o presso qualsiasi
agenzia di viaggi di Lombok o Bali.
Una strada agevole e ben tenuta attraversa
il centro dell’isola collegando Mataram con
Labuhan Lombok. Strette, ma asfaltate e in
discrete condizioni, sono anche le strade
Mataram–Praya–Kuta e Mataram–Senggigi–Anyar. I trasporti pubblici servono in
genere solo gli itinerari principali; per il resto
vi troverete a noleggiare una vasta gamma
di mezzi, dall’automobile alla motocicletta,
dal bemo al cidomo (un carretto trainato
da un cavallo) o anche un ojek (moto-taxi).
Nella stagione delle piogge, le strade più
fuori mano sono spesso completamente
allagate e del tutto impraticabili, soprattutto intorno alle colline pedemontane del
Gunung Rinjani.
AUTOBUS E Bemo
Il terminal principale degli autobus, Mandalika, si trova a Bertais, 6 km a sud-est del
centro di Mataram; altri terminal regionali
si trovano a Praya, Anyar e Pancor (vicino
a Selong). Per spostarsi da una parte all’altra
di Lombok spesso è necessario transitare per
uno o più di questi terminal. Le tariffe dei
trasporti dovrebbero essere esposte presso gli
stessi terminal. Nel tardo pomeriggio i servizi del trasporto pubblico diventano meno
frequenti e dopo il tramonto normalmente
cessano del tutto.
Noleggiare un bemo spesso si rivela la
soluzione più comoda ed economica: circa
250.000Rp al giorno, benzina compresa, a
seconda della distanza e delle condizioni
delle strade. Alcuni bemo limitano però i loro
servizi a determinate zone o percorsi.
AUTOMOBILE E MOTOCICLETTA
Per noleggiare un’automobile o una motocicletta il posto migliore è senz’altro Senggigi.
Altrove, a Mataram o in altre località, è anche
possibile, ma i prezzi sono molto più elevati.
Le tariffe più competitive sono offerte da
alberghi e agenzie di viaggi; le agenzie di
autonoleggio ‘ufficiali’ propongono spesso
una scelta di veicoli più vasta, ma i loro prezzi
di solito sono più alti.
Il SUV è il mezzo più adatto per le
strade di Lombok. Il Jimmy Suzuki costa
da 150.000Rp in su al giorno, il Kijangs
Toyota circa 225.000Rp, carburante escluso.
Per noleggi prolungati sono previsti sconti.
Molto diffuso è il noleggio di un’auto con
autista, una soluzione di buon senso che
nusa tenggara
NAVETTE TURISTICHE (AUTOBUS/
TRAGHETTO)
Trasporti locali
564 l o m b o k
risolve il problema della responsabilità in
caso di incidenti, perché con questo tipo di
contratto non si è tenuti a pagare eventuali
danni; in questo caso le tariffe si aggirano tra
350.000Rp e 525.000Rp al giorno, a seconda
della stagione.
A Mataram e a Senggigi è possibile noleggiare motorini al prezzo di circa 35.000Rp al
giorno. Sempre a Senggigi le motociclette si
noleggiano invece a 65.000Rp al giorno.
La legge indonesiana prevede che il
conducente straniero sia in possesso della
patente di guida internazionale. L’agenzia
di autonoleggio propabilmente non ve la
richiederà, ma la polizia potrebbe fermarvi
e, in caso ne foste sprovvisti, infliggervi una
multa da pagare sul momento.
Leggete con attenzione il contratto di
noleggio. Alcune agenzie non offrono alcuna
copertura, altre una copertura piuttosto
limitata. Persino i veicoli assicurati a Bali
possono non essere coperti a Lombok. La
soluzione migliore è quella di noleggiare un
veicolo direttamente a Lombok, in particolare
a Senggigi.
rwarga–Jl Pendidikan, riporta a sua volta il
traffico verso la costa.
Mataram
Kantor Imigrasi (%632 520; Jl Udayana 2; h8-16 da
%0370 / pop. 330.000
La capitale di Lombok, in realtà un conglomerato di quattro diverse città – Ampenan (il
porto), Mataram (il centro amministrativo),
Cakranegara o Cakra (il centro degli affari)
e Bertais-Sweta (il centro dei trasporti) – è
la quintessenza della città indonesiana. Le
sue arterie caotiche e soffocate dal traffico
si estendono per oltre 10 km da est a ovest.
Tuttavia, nel complesso, non si tratta di una
brutta città: i suoi ampi viali alberati e la sua
popolazione allegra e gentile ne fanno un
luogo decisamente piacevole. Data la scarsità
di autentiche attrattive e la vicinanza delle
spiagge, pochi visitatori decidono di farvi
tappa, ed è proprio questa la ragione per cui
suggeriamo a voi di farlo.
nusa tenggara
l o n el y p l an et . c o m
Orientamento
Le quattro città si estendono lungo un’unica
strada principale che inizia come Jl Pabean
ad Ampenan, quindi diventa Jl Yos Sudarso,
poi Jl Langko, Jl Pejanggik e infine prosegue
da Sweta a Bertais come Jl Selaparang. Si
tratta di una strada interamente a senso
unico che si snoda da ovest a est. Un’arteria
parallela anch’essa a senso unico, Jl Tumpang
Sari–Jl Panca Usaha–Jl Pancawarga–Jl Catu-
Informazioni
ACCESSI A INTERNET E TELEFONO
Ci sono alcuni wartel in Jl Pejanggik e all’aeroporto.
Elian Internet (Mataram Mall, Jl Panca Usaha; www.
elianmedia.net; 5000Rp l’ora; h24 ore su 24)
Telkom (%633 333; Jl Pendidikan 23; h24 ore su 24)
Servizi telefonici e fax.
CAMBIO
Le banche con bancomat si concentrano soprattutto lungo la via principale di Cakra, in
particolare in Jl Penanggik; la maggior parte
cambia contanti e travellers’ cheque.
EmergenZE
Rumah Sakit Umum Mataram (%622 254; Jl
Pejanggik 6) Il miglior ospedale di Lombok; molti medici
parlano inglese.
Stazione di polizia (%631 225; Jl Langko) In caso di
emergenza chiamate il numero %110.
ImmigraZIONE
lunedì a venerdì)
InformaZIONI TURISTICHE
Ufficio turistico di Lombok occidentale (%621
658; Jl Suprato 20; h7.30-14 da lunedì a giovedì, 7.30-11
venerdì, 8-13 sabato) Mette a disposizione soltanto una
scelta limitata di cartine e opuscoli illustrativi.
Ufficio turistico di Nusa Tenggara occidentale
(%634 800; Jl Singosari 2; h8-14 da lunedì a giovedì,
8-11 venerdì, 8-12.30 sabato) Personale simpatico, ma
informazioni piuttosto scarse.
PostA
Posta centrale (Jl Sriwijaya 37; h8-17 da lunedì a
giovedì, 8-11 venerdì, 8-13 sabato) In posizione scomoda,
ma dotata di servizio internet e fermo posta.
Ufficio postale (Jl Langko; h8-16.30 da lunedì a
giovedì, 8-11 venerdì, 8-13 sabato) Vicino all’Hotel Nitour.
Che cosa vedere
Museum Negeri Nusa Tenggara Barat
Questo museo (% 632 519; Jl Panji Tilar Negara 6;
ingresso 20.000Rp; h8-14 da martedì a giovedì, sabato e
domenica, 8-11 venerdì) dall’aspetto polveroso è
dedicato alla geologia, alla storia e alla cultura
di Lombok e Sumbawa. Tra gli oggetti in
esposizione vi sono un’interessante raccolta
di ceramiche preistoriche, giganteschi tim-
D2
B2
B2
D1
B2
C3
E1
D1
D1
D1
C2
C3
B2
nusa tenggara
PERNOTTAMENTO
Ganesha Inn................................................17
Hotel Lombok Raya..................................18
Hotel Melati Viktor....................................19
Hotel Sahid Legi.........................................20
Oka Homestay............................................21
Zaitun Selaparang.....................................22
E1
D1
E2
D3
E1
D1
CHE COSA VEDERE E FARE
Palazzo sull’Acqua di Mayura................14 F1
Museum Negeri Nusa Tenggara
Barat..........................................................15 B2
Pura Meru.....................................................16 F1
INFORMAZIONI
Bancomat....................................................... 1
Bancomat....................................................... 2
Elian Internet................................................. 3
Jatatur.............................................................. 4
Kantor Imigrasi............................................. 5
Posta centrale............................................... 6
Stazione di polizia....................................... 7
Rumah Sakit Umum Mataram
(ospedale)................................................. 8
Ufficio postale............................................... 9
Telkom...........................................................10
Wartel............................................................11
Ufficio turistico West Lombok..............12
Ufficio turistico West Nusa Tenggara.... 13
D1
D2
D1
D1
D1
SHOPPING
Mataram Mall..............................................28 D1
Rinjani Handwoven..................................29 E1
Traffic.............................................................30 D1
PASTI
Aroma............................................................23
Bakmi Raos...................................................24
Lesehan Taman Sari..................................25
Papillon.........................................................26
Rumah Makan Dirgahayu.......................27
TRASPORTI
Fermata bemo (per Lembar,
Bertais, Sweta, Ampenan).................31 F2
Garuda Indonesia........................................(v. 18)
Terminal bemo di Kebon Roek.............32 A1
Lion Air............................................................(v. 20)
Merpati Airlines..........................................33 E1
Agenzia Pelni..............................................34 B2
Perama..........................................................35 D2
Silk Air..............................................................(v. 18)
Trac Astra Rent-a-Car...............................36 C1
Wings Air........................................................(v. 20)
l o nely p lanet ita l ia.it
l o m b o k 565
566 l o m b o k
pani in bronzo, un’affascinante collezione di
kris (pugnali tradizionali) e di songket (stoffe
tessute con fili d’oro e d’argento). Pagando
un supplemento di 40.000Rp potrete vedere
una raccolta di spade d’oro e di gioielli un
tempo appartenuti ai sultani di Sumbawa e
ai re di Java.
Pernottamento
palazzo sull’acqua di Mayura
Ganesha Inn (% 624 878; Jl Subak 1; singole/doppie
30.000/40.000Rp) Vanta un esterno elegante e
bella posizione, ma alcune camere si presentano un po’ trascurato.
Oka Homestay (%622 406; Jl Repatmaya 5; doppie
a partire da 40.000Rp) Con giardino pattugliato
da tre simpatici barboncini e gestito da
balinesi, questa struttura rappresenta un’ottima soluzione sotto tutti i punti di vista.
Le camere sono piuttosto pulite e dotate di
ventilatore.
Hotel Melati Viktor (% 633 830; Jl Abimanyu 1;
doppie a partire da 80.000Rp;a) Il miglior rapporto
qualità-prezzo della città è offerto da questo
albergo caratterizzato da alti soffitti, camere
pulite e un bel cortile in stile balinese con
tanto di statue hindu.
Questo palazzo (Jl Selaparang; è gradita un’offerta;
h7-19.30) costruito nel 1744 fa parte di un
complesso comprendente il tempio della
famiglia del sovrano, meta di pellegrinaggio
degli hindu di Lombok il 24 dicembre di ogni
anno. Nel 1894 il palazzo fu teatro di cruente
battaglie tra olandesi e balinesi. Purtroppo il
luogo è stato abbandonato a se stesso ed è ora
un parco pubblico dall’aspetto trascurato con
un lago artificiale dalle acque inquinate.
Pura Meru
Di fronte al palazzo sull’acqua si erge il Pura
Meru (Jl Selaparang; è gradita un’offerta; h8-17), il tempio hindu più grande di Lombok e il secondo
dell’isola per importanza. Fatto costruire nel
1720 dal principe balinese Anak Agung Made
Karang, è dedicato alla trinità hindu composta da Brahma, Vishnu e Shiva.
Dal cortile esterno i tamburi in legno
richiamano i fedeli alle cerimonie, la più
importante delle quali celebra il plenilunio di
giugno (ma il luogo è molto affollato anche la
sera della vigilia di Natale). Il cortile interno
ospita 33 piccoli santuari e tre meru (santuari
a più tetti in legno di tek con copertura di paglia). Con i suoi undici tetti, il meru centrale
è la dimora di Shiva; quello a nord, con nove
tetti, è dedicato a Vishnu, mentre il meru a
sette piani nell’area sud del tempio è la casa
di Brahma. I meru rappresentano anche le tre
montagne sacre, Rinjani, Agung e Bromo, e
il mitico Monte Meru.
In caso di necessità, il custode potrà prestarvi una sciarpa e un sarong.
nusa tenggara
l o n el y p l an et . c o m
Attività
Le strade secondarie di Lombok sono ideali
per lunghi tragitti in bicicletta. Segnaliamo
due itinerari interessanti: da Mataram a
Banyumulek e ritorno passando per Gunung
Pengsong e la strada costiera che va da Mataram a Pemenang via Senggigi. Se vi sentite
particolarmente in forma, al ritorno potrete
optare per la splendida, pur se ripida, strada
del Passo Pusuk.
La maggior parte dei visitatori cerca una
sistemazione nella tranquilla zona di Cakranegara che si estende a est del Mataram Mall
nelle immediate vicinanze di Jl Pejanggik/Jl
Selaparang.
PREZZI ECONOMICI
prezzi medi
Zaitun Selaparang (% 632 235; www.zaitun.hotels.
com; Jl Pejanggik 41; camere standard/superior/deluxe
225.000/235.000/400.000Rp) Questo albergo nel
cuore del quartiere commerciale di Cakra
non è il massimo, ma ha camere moderne e
recentemente rinnovate.
Hotel Sahid Legi (% 636 282; [email protected]
wasantara.net.id; Jl Sriwijaya 81; camere/camere deluxe
365.000/580.000Rp; as ) Elegante business
hotel che combina sapientemente la modernità con la tradizione indonesiana, con tre
ristoranti, TV satellitare e una piscina a forma
circolare. I corridoi sono però scuri e persino
alcune camere deluxe hanno un aspetto un
po’ ammuffito.
oHotel Lombok Raya (%632 305; [email protected]
mataram.wasantara.net.id; Jl Panca Usaha 11; singole/doppie
a partire da 390.000/525.000Rp, supplemento tasse 21%;
as) Albergo situato in buona posizione,
con camere spaziose e confortevoli con
balcone e tutti i possibili comfort, compresa
una spa favolosa.
Pasti
Nel Mataram Mall ci sono diversi fast food
all’occidentale.
Rumah Makan Dirgahayu (% 637 559; Jl Cilinaya 19; piatti di riso a partire da 7000Rp, frutti di mare a
l o m b o k 567
l o nely p lanet ita l ia.it
partire da 25.000Rp) Grande ristorante in stile
makassarese di fronte al Mataram Mall, con
fontane gorgoglianti e ventilatori che girano
vorticosamente sul soffitto.
o Bakmi Raos (Jl Panca Usaha; piatti
9000-20.000Rp) Locale moderno, ma autenticamente indonesiano sia nello stile sia nella
cucina, frequentato da una fedele clientela
di giovani modaioli di Mataram. Si trova
dietro il Mall.
Aroma (Jl Pejanggik; pasti a partire da 15.000Rp)
Moderno e pulitissimo ristorante cinese che
offre piatti di mare ed è frequentato dalle
famiglie indonesiane; è specializzato in uno
stupendo gurami fritto (35.000Rp) accompagnato da una salsa di peperoncino dolce
che è fuoco puro.
Papillon (% 632 308; Jl Cilinaya 1; piatti 19.00045.000Rp) Nuovo ristorante nelle immediate
vicinanze del Mall con tavoli illuminati da
lanterne, séparé in vinilpelle rossa e un menu
internazionale.
Lesehan Taman Sari (% 629 909; Mataram Mall;
pasti 25.000Rp) Questo locale annesso al Mall si
merita una lode per l’ambientazione e per
il ricco e variato menu tipicamente sasak. I
pasti sono serviti in beruga (specie di gazebo
con tetto in paglia e senza pareti) su foglie
di banano.
Shopping
Per/da Mataram
AUTOBus E bemo
La sterminata e polverosa stazione degli autobus di Mandalika, a Bertais, è il principale
terminal di autobus e bemo dell’intera isola,
oltre che degli autobus a lunga percorrenza
che operano congiuntamente ai traghetti per
Sumbawa, Bali e Java.
La stazione è piuttosto caotica, quindi programmate con cura la partenza, per evitare di
cadere nelle mani di avidi procacciatori d’affari che propongono ‘assistenza’ in cambio di
laute mance. Gli autobus a lunga percorrenza
fanno capolinea dietro l’edificio principale,
mentre i bemo e i mezzi più piccoli partono
dai due parcheggi ai lati della stazione.
Dal terminal Kebon Roek di Ampenan
partono i bemo per Bertais (2000Rp) e per
Senggigi (4000Rp).
AUTOBUS NAVETTA TURISTICI
Perama (%635 928; www.peramatour.com; Jl Pejanggik
66) gestisce un servizio di autobus navetta
per le località di Lombok (tra cui Bangsal,
Senggigi e Kuta) e di Bali più frequentate
dai turisti.
Trasporti locali
PER/DALL’AEROPORTO
L’aeroporto Selaparang di Lombok si trova
al confine settentrionale della città, a 5 km
da Cakra. Un banco taxi prenota corse con
tariffe prepagate: 30.000Rp per qualsiasi
zona di Mataram, 85.000Rp per Senggigi,
125.000Rp per Bangsal e Lembar, 250.000Rp
per Kuta, 400.000Rp per Senaru. In alternativa, uscendo dall’aeroporto vi troverete in Jl
Adi Sucipto dove potrete prendere il bemo n.
7 per Ampenan.
AUTOMOBILE E MOTOCICLETTA
Quasi tutti gli alberghi provvedono al
noleggio di automobili con autista (da
400.000Rp a 525.000Rp al giorno), ma a
Senggigi i prezzi sono più convenienti. Per
noleggiare un veicolo senza autista rivolgetevi a Trac Astra Rent-a-Car (%626 363; Jl Adi
Sucipto 5, Rembiga Mataram; con/senza autista al giorno
525.000/360.000Rp).
nusa tenggara
Per l’acquisto di artigianato ispezionate i
numerosi negozi di Jl Raya Senggigi, la via
che da Ampenan si dirige verso nord.
Mataram Mall (Jl Selaparang; h7-19) Grande
centro commerciale pluripiano con un
supermercato, grandi magazzini di elettronica e abbigliamento, oltre che bancarelle
gastronomiche.
Traffic (%0819 1792 8974; Jl Pejanggik; h9-21.30)
L’ultimo grido della moda in fatto di abbigliamento sportivo, soprattutto per i patiti
dei pattini a rotelle.
Rinjani Handwoven (%633 169; Jl Pejanggik 44)
Laboratorio di tessitura in cui si può assistere al lavoro degli artigiani e acquistare i
loro prodotti.
Pasar Bertais (h7-17) Il posto ideale in cui
riprendere contatto con la vera Indonesia
quando si è sopraffatti dalla presenza dei bule.
In questo mercato vicino al terminal degli
autobus di Mandalika non si trovano turisti,
ma una quantità di altre cose interessanti:
frutta e verdure di ogni genere, pesce (fresco
e secco), cestini traboccanti di spezie e grana-
glie profumate e multicolori, carne di manzo
appena macellata, zucchero di palma, blocchi
di pasta di gamberi dall’aroma pungente e
oggetti artigianali a prezzi inferiori rispetto
al resto del Lombok occidentale.

Documenti analoghi