Il Bionator di Balters e l`arrampicalingua (incompiuta) Dens sanus in

Commenti

Transcript

Il Bionator di Balters e l`arrampicalingua (incompiuta) Dens sanus in
vistOSistampi
a
Dens sanus
in corpore sano
L’odontoiatria
nei francobolli
WILLIAM SUSI
Editore Andi Servizi Srl
Con grande piacere presento al
mondo odontoiatrico, ai cultori di
opere esclusive e a tutti gli amici
di ANDI questo testo che la nostra Associazione con entusiasmo
ha voluto pubblicare.
Un libro di francobolli sull’odontoiatria così realizzato non ha
precedenti al mondo: si tratta infatti di un’opera improntata alla
moderna Filatelia Tematica, ben diversa da un precedente testo edito sull’argomento, peraltro di poche pagine, in bianco e nero ed
ormai datato.
Un’Opera Unica quindi e di grande pregio e valore, realizzata grazie all’impegno ed alla disponibilità dell’Amico e Socio ANDI William Susi, al quale va il sentito rin-
2011 Gen; 22 (1):
2
c u r a
d e l l a
r e d a z i o n e
graziamento di tutta l’Associazione, che per tutta la sua giovane vita, oltre alla passione per la professione odontoiatrica, ha coltivato quella per la Filatelia, dedicandosi alla collezione di francobolli sul tema, raccolti per oltre
tredici anni.
Non sono mancati i riconoscimenti
ufficiali e la sua collezione, dalla
quale è tratto il libro, ha vinto la
medaglia d’Argento Grande internazionale.
La vocazione degli odontoiatri e
di ANDI, da sempre sensibile non
solo agli aspetti strettamente correlati alla professione ma aperta
all’universo che ruota intorno al
mondo odontoiatrico, trova piena applicazione anche nell’ambito
della filatelia: infatti ogni franco-
bollo rappresenta una minuscola
opera d’arte (così come qualsiasi
nostra prestazione professionale),
non solo per l’aspetto grafico, ma
soprattutto perché racconta un
momento di storia e di sapere umano.
Il francobollo, con raffigurazioni di
situazioni, eventi, personaggi, luoghi di Paesi vicini o lontani crea impressioni, emozioni, idee che alimentano cultura e progresso e ci
consentono di spaziare al di là della quotidianità e trovare spunti per
migliorare l’intera nostra esistenza.
Un’associazione matura come la
nostra deve giustamente pensare
anche a questi aspetti e farne dono universale.
G IANFRANCO P RADA
P RESIDENTE N AZIONALE ANDI
Il Bionator
di Balters
e l’arrampicalingua
(incompiuta)
vatore di Andresen insieme alle tecniche di rieducazione neuromuscolare della Mioterapia Funzionale Orofacciale (MFT).
Il Bionator era da me usato solo nel
trattamento delle Terze Classi, in
quanto ho sempre considerato il
tradizionale Attivatore inadeguato alla terapia funzionale di queste
dismorfosi. L’Attivatore ha comunque sempre soddisfatto le mie
aspettative e dimostrato la sua
validità in tutti i casi di Prima e Seconda Classe, particolarmente in
quelli caratterizzati da anomalie sul
piano verticale e da necessità di
controllo del movimento dentale
funzionale.
Nel corso degli anni successivi,
sono emersi progressivamente alcuni fatti che mi hanno spinto a
considerare con maggiore attenzione questo dispositivo.
Il primo è legato alla collaborazione
AURELIO LEVRINI
Editore Ariesdue Srl
Perché pubblicare un libro sul
metodo introdotto da Balters il secolo scorso, attorno agli anni cinquanta?
Durante il primo momento della
mia attività professionale, l’ortodonzia era guidata da principi
funzionalistici strettamente correlati alla crescita scheletrica. In
quel periodo, nella scuola del Prof.
Oscar Hoffer a Milano, la terapia
funzionale veniva affidata prevalentemente all’utilizzo dell’Atti-

Documenti analoghi