Infinito amore, eterna squadra mia.

Commenti

Transcript

Infinito amore, eterna squadra mia.
Infinito amore, eterna squadra mia.
Hanno scelto per noi i colori del cielo e della notte.
Cento anni dopo li ringraziamo ancora
per aver fondato l’Internazionale Football Club.
Era la sera del 9 marzo 1908.
Erano poco più di quaranta,
oggi siamo milioni.
Si radunarono al ristorante l‘Orologio,
nel cuore di Milano;
erano ribelli ed avevano un sogno:
dare la possibilità a tutti,
italiani e stranieri,
di giocare al calcio per una sola bandiera, nerazzurra.
Sono passati cento anni:
di amore e di bellezza,
di attese e di fantasie,
di campioni, di vittorie, di orgoglio.
Di tantissimo orgoglio.
Questa è la notte della memoria e del futuro,
del filo che unisce i campioni di ieri, di oggi e di domani.
E’ la notte che sognavano in quel lontano 9 marzo
e che noi regaliamo ai nostri bambini.
Questa è la notte di tutti gli interisti,
piccoli e grandi, vicini e lontani.
Per cento di questi giorni.
Per cento di queste emozioni
Per sempre solo INTER.
Gianfelice Facchetti