Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell`Emilia

Commenti

Transcript

Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell`Emilia
Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna
Bando di gara mediante procedura aperta
Appalto di lavori di recupero delle ex carceri di Ferrara da destinare a
sede del Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah.
SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE
I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto
Denominazione ufficiale: Direzione Regionale per i Beni Culturali e
Paesaggistici dell’Emilia Romagna
Indirizzo postale: Strada Maggiore n. 80
Citta’: Bologna, Codice postale: 40125 Paese: Italia
Punti di contatto: Ufficio appalti e programmazione
Telefono: 051/4298232-206 Fax: 051/4298277
All’attenzione di: Ufficio appalti e programmazione
Posta elettronica: [email protected]
Indirizzo internet (URL): www.emiliaromagna.beniculturali.it
Accesso elettronico alle informazioni: (URL)
www.emiliaromagna.beniculturali.it /profilo di committente/bandi e avvisi/
sezione lavori;
Il capitolato la documentazione complementare sono disponibili presso:
www.emiliaromagna.beniculturali.it /profilo di committente/bandi e avvisi/
sezione lavori.
Le offerte vanno inviate a:
Denominazione ufficiale: Direzione Regionale per i Beni Culturali e
Paesaggistici dell’Emilia Romagna
Indirizzo postale: Strada Maggiore n. 80
Citta’: Bologna Codice postale: 40125 Paese: Italia
SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO
II.1.1) Denominazione conferita all’appalto:
lavori di recupero delle ex carceri di Ferrara da destinare a sede del Museo
Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah.
II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione.
Lavori - Esecuzione
Luogo principale di esecuzione dei lavori: Ferrara
Codice NUTS ITD56
II.1.5) Lotti – L’appalto e’ suddiviso in lotti: NO
II.1.6) Ammissibilita’ di varianti: NO
II.2.1) Quantitativo o entita’ totale
1)7 830 000,00 Lavori, soggetti a ribasso
2)245.000,00 Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso
Categoria prevalente: OG2 € 3.543.669,63
OS21 importo 2.911.818,12
OS28 importo 881.382,62
OS30 importo 738.129,62
Valore stimato, IVA esclusa: 8.075.000,00 Valuta: euro
II.3) Durata dell’appalto o termine di esecuzione
Durata in mesi: 15
SEZIONE III: INFORMAZIONI GIURIDICHE, ECONOMICHE, FINANZIARIE E TECNICHE
III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste
a) per il concorrente: garanzia provvisoria di euro 161.500,00 (_2_%
dell’importo dell’appalto), ex art. 75 del d.lgs. n. 163 del 2006;
b) per l’aggiudicatario: come da Capitolato Speciale d’appalto.
III.1.2) Principali modalita’ di finanziamento e di pagamento
a) finanziamento mediante fondi propri;
b) anticipazione ove prevista per legge;
c) pagamenti per stati di avanzamento ogni 500.000,00;
d) non si applica l’art. 133, comma 1-bis, del d.lgs. n. 163 del 2006;
e) corrispettivo al netto degli oneri per la sicurezza a corpo (euro
4.717.898,33 ) e a misura (euro 3.112 101,67);
III.2.1) Situazione personale degli operatori economici:
1) iscrizione alla C.C.I.A.A. o altro registro ufficiale per i concorrenti
stabiliti in altri paesi della U.E.;
2) assenza cause di esclusione ex art. 38, comma 1, del d.lgs. n. 163 del
2006, alle condizioni dei commi 1-bis e 2 stessa norma, dichiarati come da
disciplinare di gara;
3) condizioni ex art. 38, comma 1, lett. c), del d.lgs. n. 163 del 2006
anche per soggetti cessati nell’anno precedente;
4) assenza di partecipazione plurima;
5) impegno alla sottoscrizione del protocollo di legalita’adottato dalla
Stazione appaltante;
III.2.2) Capacita’ economica e finanziaria: non richiesta.
III.2.3) Capacita’ tecnica: come da disciplinare di gara
b) salve le disposizioni su raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari;
c) sistema qualita’ della serie europea ISO 9001:2008.
SEZIONE IV: PROCEDURA
IV.1) Tipo di procedura: Aperta
IV.2.1) Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente piu’ vantaggiosa
ex art. 83 d.lgs. n. 163 del 2006, criteri di valutazione di cui al
disciplinare di gara.
IV.3.1) Numero di riferimento
CUP: F74B09000670001; CIG : 571232795B
IV.3.4) Termine ultimo per il ricevimento delle offerte:
Data: 24/06/2014 Ora: 12.00
IV.3.6) Lingue utilizzabili: Italiano
IV.3.7) Periodo minimo durante il quale l’offerente e’ vincolato alla
propria offerta: giorni: 180
IV.3.8) Modalita’ di apertura delle offerte
Data: 25/06/2014 Ora: 10.00
Luogo: Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia
Romagna
Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte: si
SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI
VI.3) Informazioni complementari
a) appalto indetto con decreto n. 276 del 28.03.2014;progetto a base di gara
validato con verbale del 28.03.2014;
b.1) tutta la documentazione diversa dalle offerte inserita nel plico di
invio;
b.2) offerta tecnica in apposita busta interna al plico e contrassegnata
dalla dicitura “offerta tecnica” con le proposte di migliorie relative agli
elementi di valutazione;
b.3) offerta economica e temporale in apposita busta interna al plico e
contrassegnata dalla dicitura “offerta economica”» mediante ribasso
percentuale di cui al punto b.4); offerta di tempo mediante riduzione
percentuale del termine di esecuzione posto a base di gara.
b.) offerta di ribasso percentuale mediante offerta prezzi unitari,
esclusivamente utilizzando la lista di cui all’art. 119 d.P.R. n. 207 del
2010 predisposta dalla stazione appaltante, con obbligo di dichiarazione di
presa d'atto e conoscenza di cui al comma 5 della stessa norma;
non sono soggetti a ribasso gli oneri di sicurezza di cui al punto II.2.1),
numero 2);
c) aggiudicazione ai sensi dell’allegato G al d.P.R. n. 207 del 2010;
d) aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida;
e) indicazione dei lavori che si intendono subappaltare;
la Stazione appaltante non provvede al pagamento diretto dei subappaltatori,
salvo che siano P.M.I.;
f) obbligo per i raggruppamenti temporanei di dichiarare l’impegno a
costituirsi e indicare le quote di partecipazione e i lavori da affidare a
ciascun operatore raggruppato;
g) obbligo per i consorzi stabili, i consorzi di cooperative o di imprese
artigiane, di indicare i consorziati esecutori e, per questi ultimi,
dichiarazioni possesso requisiti punto III.2.1);
h) ammesso avvalimento art. 49 del d.lgs. n. 163 del 2006;
i) indicazione del domicilio eletto per le comunicazioni e dell’indirizzo di
posta elettronica e/o del numero di fax per le predette comunicazioni;
j) pagamento di euro 200,00 a favore dell’Autorita’ per la vigilanza sui
contratti pubblici;
k) obbligo di dichiarazione di avere esaminato gli elaborati progettuali, di
essersi recati sul luogo, di conoscere e aver verificato tutte le
condizioni, ai sensi dell’art. 106, comma 2, d.P.R. n. 207 del 2010, con
obbligo di sopralluogo assistito in sito;
l) ogni informazione, specificazione, modalita’ di presentazione della
documentazione per l’ammissione e dell’offerta, modalita’ di aggiudicazione,
indicate nel disciplinare di gara, parte integrante e sostanziale del bando;
m) documentazione progettuale completa, lista delle lavorazioni, ogni altro
documento complementare, disciplinare di gara e modelli per dichiarazioni
con accesso gratuito, libero, diretto e completo all’indirizzo internet
http://
www.emiliaromagna.beniculturali.it profilo di committente/bandi e avvisi/
sezione lavori;
o) controversie contrattuali deferite all’Autorita’ giudiziaria con
esclusione della competenza arbitrale;
p) responsabile del procedimento: Arch. Carla Di Francesco recapito come
indicato nel disciplinare di gara;
VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso:
T.A.R. della Regione Emilia Romagna sede di Bologna
Indirizzo: Strada Maggiore, 53 Citta’: Bologna
CAP: 40125;
4.2) Presentazione ricorsi entro 30 giorni: dalla pubblicazione del bando
per motivi che ostano alla partecipazione; dalla conoscenza dell’esclusione;
dalla conoscenza del provvedimento di aggiudicazione.
VI.4.3) Informazioni sulla presentazione dei ricorsi: responsabile del