REPUBBLICA DOMINICANA - Aiuto alla Chiesa che Soffre

Commenti

Transcript

REPUBBLICA DOMINICANA - Aiuto alla Chiesa che Soffre
APPARTENENZA RELIGIOSA
AREA
48.670 km2
Cristiani 88%
Cattolici 66,5% - Protestanti 21,5%
Non affiliati 10,9%
Altre religioni 1,1%
POPOLAZIONE RIFUGIATI (interni*) RIFUGIATI (esterni**) SFOLLATI
10.056.000
714
265
-----
*Rifugiati stranieri che vivono in questo Paese **Cittadini di questo Paese rifugiati all’estero
REPUBBLICA DOMINICANA
REPUBBLICA DOMINICANA
Secondo il Concordato firmato dal Presidente Trujillo con la Santa Sede, la religione cattolica è religione ufficiale dello Stato; da questo riconoscimento derivano
delle prerogative che rendono la Chiesa beneficiaria di fondi pubblici a copertura
di determinati costi e la piena esenzione dalle imposte doganali1. La Costituzione
riconosce e protegge la libertà di coscienza e di religione e definisce lo Stato il
garante di tale libertà che deve essere esercitata nel rispetto dell’ordine pubblico
e del buon costume2. La Costituzione consente ai vari gruppi religiosi presenti nel
Paese di celebrare matrimoni secondo il proprio rito, purché si tratti di gruppi registrati secondo la procedura prevista3.
La legge prevede la lettura della Bibbia nelle scuole pubbliche che spesso derogano però a questo obbligo, dal quale sono comunque esentate le scuole private. Lo
Stato riconosce come festività molte delle ricorrenze cattoliche; alle principali – Natale, Epifania, Venerdì Santo, Corpus Domini – devono esserne aggiunte due locali di particolare importanza, quella della Madonna delle Grazie e quella di Nostra
Signora della Misericordia4.
Nell’ottobre 2012, la comunità islamica ha denunciato discriminazioni e pregiudizi
che si rivelano anche durante la ricerca di un’attività lavorativa; da segnalare che
a Santo Domingo esiste una moschea guidata dall’imam Hamdi5.
Nel gennaio 2013, invece, a seguito a violenti scontri tra i sostenitori di due fazioni del principale partito politico del Paese, il Partito rivoluzionario dominicano
(PRD), monsignor Agripino Núñez Collado, rettore della Pontificia Università che
www.state.gov/documents/organization/208686.pdf
republica-dominicana.justia.com/nacionales/constitucion-de-la-republica-dominicana/titulo-ii/capitulo-i/seccion-i/#articulo-45
3 www.state.gov/documents/organization/208686.pdf
4 ibid.
5 www.lalupa.com.do/2012/10/musulmanas-en-rd-de-frente-a-los-prejuicios
1 2 413
REPUBBLICA DOMINICANA
ha sede nella capitale, si è offerto per il ruolo di mediatore, a condizione che le
parti cessassero di fare appello ai loro militanti, fomentandoli alla violenza6.
Nel successivo mese di luglio, gruppi evangelici hanno stigmatizzato il comportamento di James Brewster, ambasciatore degli Stati Uniti nel Paese, il quale si è
fatto accompagnare dal suo partner omosessuale a un ricevimento ufficiale in
onore del Presidente della Repubblica. Nel Paese le unioni civili tra persone dello
stesso sesso sono illegali e l’iniziativa è stata letta da più parti come una provocazione. Di contro, la Chiesa cristiana di Alabanza ha annunciato un “lunedì nero”, invitando tutti coloro che non condividono tali unioni, a protestare vestendosi
completamente di nero; sebbene la partecipazione non sia stata ampia, il carattere dimostrativo del fatto che i cittadini non accetterebbero mai che il legame
omosessuale venisse ufficializzato da un matrimonio7, è stato mantenuto.
Grazie alla legge che lo autorizza, la celebrazione del primo matrimonio ufficiale
non cattolico è avvenuta nel luglio 2013. A sposarsi è stata una coppia di testimoni
di Geova, una delle tre comunità religiose ai quali è riconosciuto il diritto di celebrare matrimoni legalmente vincolanti. Gli altri due gruppi religiosi che possono farlo
sono la Chiesa cristiana e la Chiesa cristiana parola di vita. In totale, trattasi di 32
ministri e pastori di diverse congregazioni, abilitati a celebrare matrimoni ufficiali8.
www.noticiassin.com/2013/01/iglesia-catolica-dispuesta-a-mediar-en-crisis-del-prd-perosi-desisten-de-convocatorias
7 www.cristianodigital.net/protesta-evangelicos-no-es-contra-brewster-sino-contra-lo-queel-representa
8 www.protestantedigital.com/ES/Internacional/articulo/17137/Primera-boda-oficial-no-catolica-en-rep-dominicana
6 414