Direzione Promozione Turistica integrata P.O. Programmi di Offerta

Commenti

Transcript

Direzione Promozione Turistica integrata P.O. Programmi di Offerta
Direzione Promozione Turistica integrata
P.O. Programmi di Offerta Turistica
Scheda Tecnica Progetto d’Eccellenza
“SVILUPPO DEL TURISMO SOCIALE E ACCESSIBILE”
D.G.R. 1825 del 8 novembre 2011
La Legge 27 dicembre 2006, n. 296 art. n. 1, comma n. 1228, così come modificata dalla Legge 18 giugno 2009, n.
69, art. n. 18 ha previsto il finanziamento da parte dello Stato, di una serie di interventi/progetti finalizzati allo
sviluppo del turismo nonché al suo posizionamento competitivo quale fattore produttivo di interesse nazionale.
Tra i progetti approvati, rientra il progetto di eccellenza turistica a carattere autonomo regionale “Sviluppo del
turismo Sociale ed Accessibile”, che prevede una durata di tre anni (ottobre 2012 - ottobre 2015).
Il turismo sociale mette in primo piano la persona e le sue esigenze, mette in gioco il territorio e il “sistema”
turistico nel suo complesso, costituito non solo dalle strutture ricettive e di ristorazione ma anche da tutti i soggetti
erogatori di servizi; coinvolge diverse tipologie di utenti: le famiglie, gli anziani, i giovani ed i soggetti con disabilità,
categoria quest’ultima molto ampia, si và infatti da una disabilità di tipo motorio ad altre di tipo sensoriale;
ciascuno di questi target, grazie alle dimensioni ed alle potenzialità di sviluppo, è in grado di garantire ritorni
economici e di immagine complessiva ben superiori ad altri segmenti di mercato.
Per questo motivo, non si può parlare genericamente di sviluppo del turismo sociale, ma al contrario occorre
focalizzare l’attenzione su uno o più potenziali target destinatari delle azioni di promo-commercializzazione, al fine
di valutarne le potenzialità di sviluppo ed i ritorni economici e di immagine.
L’Obiettivo strategico del progetto di eccellenza “Sviluppo del Turismo Sociale ed accessibile” è quello di creare le
condizioni per lo sviluppo del turismo sociale in Veneto, incrementando la capacità di attrarre flussi di turisti con
bisogni speciali e di accoglierli con una qualità ed un livello dei servizi in grado accrescere il loro grado di
soddisfazione e la loro fidelizzazione verso le strutture ricettive del Veneto, migliorando l’immagine complessiva del
sistema turistico - ricettivo del Veneto, qualificandolo come “accessibile”.
Per quanto concerne gli obiettivi operativi del progetto, essi possono essere così sintetizzati:
accrescere la cultura dell’ospitalità di tutti gli operatori turistici del Veneto verso le persone con esigenze
specifiche e particolari, promuovendo atteggiamenti, propensioni, comportamenti, stili di gestione
dell’impresa in grado di soddisfare tali esigenze;
incentivare le strutture ricettive ad apportare investimenti per soddisfare le specifiche necessità di
ospitalità;
creare sinergie fra amministrazioni pubbliche e soggetti privati per rendere più accessibile l’offerta turistica;
diversificare le attività turistiche e prolungare la stagionalità traendo spunto dal buono-vacanza (legge
135/2001) cosicché sia possibile valorizzare strutture, località, prodotti turistici in periodi dell’anno non
congestionati e a prezzi adeguati;
sviluppare concrete possibilità di collaborazione fra il settore turistico e quello socio-sanitario, sviluppando
servizi e iniziative a servizio della collettività.
Il progetto si articola in quattro linee di intervento:
1).Attività di analisi e monitoraggio: prevede azioni di diffusione delle informazioni, formazione di competenze
negli operatori e sensibilizzazione degli attori, pubblici e privati, più rilevanti per il turismo regionale;
2).Infrastrutture e mobilità sostenibile: comprende azioni di intervento “strutturale” per l’accessibilità sviluppate
da imprese turistiche;
3).Innovazione nei servizi e nell’accessibilità: favorisce l’utilizzo delle nuove tecnologie, legate alla
georeferenziazione dei percorsi, QR codes, messa in rete dei diversi servizi che possono interessare il turista con
bisogni speciali, lo sviluppo nel portale turistico di una parte dedicata e lo sviluppo di tessere magnetiche che
permettano la “profilazione” degli utenti per l’accesso ad una rete di servizi regionali;
4).Iniziative di promozione e comunicazione: riguarda lo sviluppo di azioni promozionali e comunicative sul
mercato nazionale ed internazionale.

Documenti analoghi