L` Aten~~ perde un grande - Università degli Studi del Molise

Commenti

Transcript

L` Aten~~ perde un grande - Università degli Studi del Molise
rGt:?~\
1~1~jJ"t\,
U
-"
f
\
t,!!~~i";~
nlver~)1a
t:;!i:~>~Jf;v
d
St l' d I M "
eg I. .UO,I,.e .?!~~
"
(,,;f,ì';..~:)
RASSE4;NA
\"!;":;Y,,:::{;;,,"
t! +;':;
ST
AMP
IL QUOTIDIANO
i
ME~~~i~~I'31~;~~;~~_~OO
.";'.;
Persona dalle eccelse doti umane e professionali
L' Aten~~ perde un grande
~I[lprofesso r Angelo Saporiti
i
I
!
di Antonella Iammarino
Dietro al titolo di professore
c"era soprattutto un Uomo.
L'Università degli studi del
~Iolise Slava muovendo i prinlÌ passi, erano stati appena attivati i primi corsi di laurea e
lui, nello studio che allora era
in via Cavour a Campobasso,
già si dava da fare per dare al
nuovo Ateneo una marcia in
più: l'attenzione ai più piccoli, ai bambini, soprattutto quelli
lontani e sfortunati.
Angelo Saporiti, ordinario di
Sociologia, componente del
Senato accademico e direttore
del dipartimento di Scienze
umane e sociali nonc'è più. Un
brutto male, di quelli che las,~ianopoco scampo,se l'è port:1to via insieme alle sue idee,
alla sua voglia di creare cose
nuove, alla sua grande umiltà,
alla grande determinazione
nell' allacciare quante più relazioni positive, nella vita e nel
lavoro, con le istituzioni. E insieme ai tanti sforzi fatti per
creare una rete di studi e di attl~nzione ai diritti dell'infanzia
d.itutto il mondo. Come ricer.,
catore ha approfondito settori
clella sua materia come la macrosociologia. la metodologia
delle scienze sociali, l'etica
sociale. Nel suo lavoro non
e:sitava,anche nelle sitllazioni
;
" !
più complesse. ad impiegare
non senza sacrificiQ, tùtte le
j,
~ue forze. li suo rapporto con
l~li studenti era splendido. li 4
lnaggio scorso, durante le estenuanti cure per allentare almeno un po' 1amorsa del suo
male, nonostante uno stato fi!.~codebilit~to ha volu.to parte(:lpare all'maugurazlone del
]mmo corso universitario Uni(;efsull' educazioneallo sviluppo, incontrando il direttore generale del Fondo delle Naziolii Unite e presentando quello
.:he oggi, grazie a lui, è uno dei
"
.--~--
RITAGUO
fiori all' occhiello dell' Ateneo: rimasta apert1lfino alle 18,che
il Dottorato sulla promozione ha ospitato tantissima gente,
dei diritti dell'infanzia. Già commossa. ("Juantemani ha
consigliere di amministrazio- stretto ieri il Rettore, suo grannepressol'UniversitàdeIMode amico, un fratello. Stamatlise attualmente era anchepre- tina alle lO, a Roma, la sua citsidente del Nucleo di valuta- tà, i fun~rali .nella basilica di
zione interno all' Ateneo, pre- San Lorenzo fuori le Mura in
sidente del consiglio di corso piazzal~ Ver~LDo.li Rettore, il
di laurea in Scienze del servi- personale dell'Università, gli
zio sociale e delegato del Ret- studenti e quanti hanno lavotore per le Relazioni intema- rato insieme a lui sono vicini
zionali e per la Valutazione di- alla sua famil~lia e partecipano
dattica. Ieri in Rettorato è sta- con grande dolore alla scomta allestita la camera ardente, parsa di un uom,?buono.
~.TAMPA
O
"
g gl
i ' in'
U
al
l
a
Ro ma
alu +/,Io
S
mo
docente
d' S
E IMPAGINAZIONE
A
"
OC1O
logl
A CURA DI MARIO
"
a
CARUSO

Documenti analoghi