Proteggere dal furto i pannelli fotovoltaici installati sui tetti, sulle

Commenti

Transcript

Proteggere dal furto i pannelli fotovoltaici installati sui tetti, sulle
 Obiettivo:
Proteggere dal furto i pannelli fotovoltaici installati sui tetti, sulle
pensiline e per gli impianti fotovoltaici di tipo stand-alone (Ponti Ripetitori & Tvcc).
Soluzione:
Lo Smart-Kit VPX200 prodotto da ETER Biometric Technologies
permette la protezione di sistemi fotovoltaici fino a 30KW. Di rapida e semplice posa in
opera, Lo Smart-Kit VPX200 consiste nel
fissaggio solidale lungo i telai dei pannelli
dello speciale cavetto-sensore ETE500
realizzato in fibra ottica multimodale -già
connettorizzata (2 connettori ETE510 di
tipo ST) sensibile alla deformazione e
taglio
adottando comuni fascette in
plastica o mediante appositi bulloni che
ne rilevano la piega; Il cavetto-sensore è
ordinabile in spezzoni di lunghezza
variabile
da
50-100-150m
secondo
necessità e si collega ad anello chiuso
all’unità di analisi VPX200. L’uscita di
allarme -di tipo a relè con scambio non
polarizzato permette l’interfacciamento
elettrico su un ingresso disponibile sulla
centrale antifurto dotata di modulo di comunicazione GSM/GPRS, di nuova
installazione oppure, impegnano l’ingresso di allarme disponibile sul pre-esistente
sistema di sicurezza che protegge l’edificio.
Risultato:
Il sistema antifurto proposto è insensibile ai disturbi generati dagli
inverters FV e si distingue nel confronto con i prodotti di concorrenza, oltre che per
l’economia del Kit, anche per la capacità di rilevare la deformazione/piegatura
(intrinseca alla tipologia di analisi del segnale ottico iniettato sul cavo-sensore)
prevenendo l’atto di asportazione del pannello.
Per soluzioni e preventivi: Contattare il ns ufficio tecnico.