Missione dell`Universita` degli Studi di Roma La Sapienza in Australia

Commenti

Transcript

Missione dell`Universita` degli Studi di Roma La Sapienza in Australia
Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia
Ambasciata d’Italia
Dicembre 2006
CANBERRA
Missione dell’Universita’ degli Studi di Roma La Sapienza in Australia06-16 settembre 2006
Nicola Sasanelli
Si e’ tenuta lo scorso settembre in Australia la missione dell’Universita’ degli Studi di Roma La Sapienza
guidata dal Professore Raimondo Cagiano De Azevedo delegato del Rettore alla cooperazione internazionale
e che ha visto la partecipazione dei seguenti docenti:
- Lucio Barbera, Preside della Facolta’ di Architettura “Ludovico Quaroni”
- Enrico Todisco, professore di demografia Facolta’ di Economia
- Gioia Di Cristofaro Longo, professoressa di antropologia Facolta’ di Sociologia
- Giorgio Di Giorgio, professore di archittetura Facolta’ di Architettura
- Maurizio Franzini, professore di Economia Politica Facolta’ di Economia
- Margherita Mussi, professoressa di Preistoria e protostoria Facolta’ di Lettere
- Maria Teresa Mascellino, ricercatrice del Dipartimento malattie infettive Facolta’ di Medicina Policlinico
Umberto I
- Virginia Piccone, studentessa Facolta’ di Economia
- Elisabetta Sessa, studentessa Facolta’ di Economia
- Giuliana De Luca Ufficio amministrativo
La visita australiana, organizzata e seguita dall’Ufficio dell’Addetto Scientifico di questa Ambasciata, con
l’attiva partecipazione dei Consolati di Adelaide, Sydney e Melbourne, rientra nell’iniziativa promossa ed
organizzata dall’Universita’ di Roma La Sapienza denominata “Le Giornate della Sapienza nel Mondo". La
missione australiana segue le precedenti tenutisi in Argentina, in Germania, in Iran e in Ungheria e precede
altre in corso di programmazione quali Cile e Cina. Il principale obiettivo di tale iniziativa e’ di far conoscere
al mondo accademico internazionale l’Ateneo italiano, la sua struttura didattica e le attività di ricerca al fine di
avviare nuove forme di cooperazione sia in ambito formativo che di ricerca. In particolare, i principali
obiettivi si possono sintetizzare nei seguenti punti:
-rafforzare i collegamenti già in atto;
-formalizzare i collegamenti in essere e quelli da stabilire;
-facilitare lo scambio di studenti;
-facilitare lo scambio di dottorandi;
-facilitare lo scambio di docenti;
-attivare dottorati in co-tutela;
-attivare o potenziare linee di ricerca congiunte in particolare in aree di mutua eccellenza.
La scelta dell’Australia, come meta della visita, nasce dalle molteplici iniziative intraprese negli anni passati da
docenti e ricercatori dell’Universita’ romana con colleghi australiani in molteplici settori disciplinari
(dall'ingegneria alla medicina, dall'archeologia alle scienze della terra, dall'economia alla microbiologia,
dall'italianistica alla filologia greca e latina). In particolare, diversi contatti sono operativi da tempo con alcune
universita’ australiane quali l’Australia National University di Canberra, le universita’ di Newcastle, Flinders,
Queensland, Macquarie, Monash, New South Wales, Sydney, Rockford ed infine la University of Technology
di Sydney.
Nel programma in allegato si riportano in dettaglio i numerosi incontri e seminari che si sono tenuti sia con
docenti e ricercatori delle Università con cui la collaborazione è più promettente, soprattutto in quei settori
disciplinari dove ci sono già forme, embrionali o stabilizzate, di cooperazione, che presso i due Istituti
Italiani di Cultura a Sydney e Melbourne e con i membri delle Associazioni ARIA di Sydney, Canberra,
Adelaide, Melbourne.
Diverse sono state le iniziative emerse dagli incontri australiani, di seguito si segnalano alcune ritenute di
particolare interesse:
- Con l’Australian National University di Canberra sara’ predisposto un gruppo di lavoro congiunto il quale,
sulla base delle attuali collaborazioni, delle reciproche aree di eccellenza e delle necessita’ di ciascuna
universita’ in politica di cooperazione internazionale preparera’ un accordo quadro specifico che prevedera’
forme di cooperazione “dedicate” quali: master condivisi, diplomi di dottorandi congiunti, corsi estivi (luglioagosto in Italia e gennaio-febbraio in Australia), condivisione di laboratori per attivita’ di ricerca congiunta,
scambio di informazioni sui risultati di ricerca ed in particolare sui brevetti che potrebbero costituire oggetto
di interesse per le aziende ad alto contenuto tecnologico di entrambi i Paesi, scambio di ricercatori e di
docenti, sportello ANU in Italia e La Sapienza in Australia e altre iniziative di reciproco interesse. Nello
stesso tempo si intende analizzare una forma di cooperazione fra i rispettivi sportelli europei “EuroSapienza”
a Roma e “National European Centre” presso l’ANU a Canberra al fine di condividere iniziative ed
informazioni;
-Accordo quadro con la Flinders University per scambio di docenti e ricercatori in materie economiche;
25
Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia
Ambasciata d’Italia
Dicembre 2006
CANBERRA
- Di concerto con il COASIT di Melbourne, e’ stato avviato il finanziamento di due borse di studio da La
Sapienza per propri laureati, per l’insegnamento della lingua italiana nelle scuole dello Stato del Victoria;
-L’Universita’ La Spapienza, di concerto con questa Ambasciata, intende organizzare per il prossimo anno
una conferenza itinerante per le capitali degli Stati Australiani sul Cinquantesimo anniversario del Trattato di
Roma.
- La Facolta’ di Architettura del La Sapienza intende organizzare per il prossimo anno una conferenza
dedicata all’attivita’ dell’architetto Romaldo Giurgola noto per aver progettato il Parliament House
australiano a Canberra e numerosi edifici pubblici in particolare negli Stati Uniti e in Australia.
L’ottantaseienne architetto australiano, nato in Italia e laureatosi presso La Sapienza nel dopo guerra,
rappresenta in Australia una testimonianza dell’elevato standard della formazione dell’Universita’ Italiana
nonche’ di una singolare tradizione storica.
Da quanto e’ emerso nel corso dei numerosi incontri tenutisi in Australia, la missione dell’Universita’ La
Sapienza ha suscitato un notevole interesse fra la comunita’ accademica Australiana che non manchera’ di
garantire un nuovo impulso alla cooperazione bilaterale nel campo degli studi sociali, scientifici e tecnologici
attraverso varie forme alcune delle quali da definire nei prossimi mesi.
Dott. Nicola Sasanelli
Addetto Scientifico
Ambasciata d’Italia a Canberra
26

Documenti analoghi