Orietta Tavella - Genova di corsa

Commenti

Transcript

Orietta Tavella - Genova di corsa
Orietta Tavella è uno spot alla gioia di correre, un’icona al buonumore. Sempre sorridente, in poco tempo
si è meritata la stima e l’amicizia dell’intero movimento podistico. Un personaggio a tutti gli effetti.
Tenace, mai doma, rimbalza fra le gare del genovese e quelle del vicinissimo basso Piemonte.
Dove c’è una corsa LEI c’è!
Intervista “Alfabetica”
Di Gilberto Costa
Orietta …
Nasce il 13 febbraio giorno nel quale
viene commercializzata la prima Barbie.
Curiosando in “giro”nel suo anno si
scopre …
gennaio - Cuba: il dittatore Fulgencio
Batista abbandona l'Avana. Fidel
Castro entra nella capitale cubana in
testa alle sue truppe. 3 gennaio - USA:
l'Alaska entra nell'Unione, diventandone
il 49º stato. Tibet: dopo violenti scontri
contro gli occupanti cinesi, il Dalai
Lama trova rifugio in India. Australia:
la Gold Coast australiana viene
riconosciuta come città.
9 marzo - Viene venduta la
prima Barbie, bambola destinata ad
avere un enorme successo commerciale.
15 giugno - Italia: viene emanato il
primo Testo Unico del Codice della
strada.
12 agosto - Viene fondata l'Accademia
messicana di scienze.
13 agosto - Volvo introduce la
prima cintura di sicurezza sul suo
modello PV544.
21 agosto - USA: le Hawaii entrano
nell'unione, diventandone il 50º stato.
14 settembre - La sonda
spaziale sovietica Luna 2 raggiunge la
superficie lunare, schiantandosi nei
pressi del Mare della Serenità.
A..proposito del doping
A “ORIETTA TAVELLA
ATLETICA VALLESCRIVIA
[foto]
7 ottobre - Unione Sovietica: La sonda russa "Luna 3" fotografa
per la prima volta la faccia nascosta del nostro satellite.
9 dicembre - Italia: viene ritrovata a Taranto la tomba dell'Atleta
di Taranto.
R: indegno…codardo…insicuro…
(Cosa ne pensi; uno o più aggettivi per
definirlo)
B come Basta
R: alla violenza…
(A cosa … Cosa basterebbe)
C come perché Corri
(Semplicemente il tuo
perché)
R: corro perché, quando corro, sono felice
D come Descriviti
(Descriviti: caratteristiche podistiche e
soprattutto caratterialmente: hobby, vacanza
ideale )
E’ come iniziato tutto quel
giorno …
(Quando la “scintilla” per la corsa. In che
occasione.)
F come Finalmente!
R: sono una podista entusiasta, trascinatrice… ho scoperto un
nuovo mondo …mi piace stare all’aria aperta a contatto con la
natura ..tanti interessi nessun hobby particolare..vacanza
ideale..qualsiasi posto dove poter staccare la spina dalla vita
quotidiana..fare qualcosa di diverso..
R: la mia scintilla scattata tre anni fa….ma mi è sempre piaciuto
correre …ho iniziato nella pista di Atletica del mio paese ..con
un gruppo di amici per gioco li ho trascinati alla prima gara..e da
lì è partito tutto ..dopo la prima gara..non mi sono più fermata
R: finalmente la mia prima mezza sotto h.150….la mezza di
Genova per me un successo h.1.49…una grande soddisfazione
(Il tuo personale)
G come Gara
(La tua 1°gara, la tua preferita, quella ideale,
quella alla quale non vorresti mai
mancare)
H come “Hanno detto”….
R:la mia prima gara ero talmente emozionata non la scorderò
mai …all’ arrivo una gioia mai provata …la mia gara ideale il
Trai dei Fieschi lo scorso anno a Savignone ,devo ringraziare te
e Remo per avermi convinta a partecipare…spero anche
quest’anno di non mancare…
R: la vita è bella perché è fatta di piccole felicità
(Una “frase celebre” famosa, che ti è rimasta
“dentro”, vale anche una di un amico o di un
familiare)
I come Integrazione
(Nello sport risulta “facile”, lo vediamo in ogni
occasione anche nel podismo. Nel quotidiano è
più difficile .. il tuo punto di vista)
L come Libertà
R:non è facile perché non ci consideriamo tutti uguali ,la
sensibilità è un gran valore per me, rende le persone capaci di
ascoltare e capire anche i problemi degli altri…la chiave per
integrare tutti è questa…
R: non sentirsi proprietà di nessuno…
(Per te cos’è; il tuo essere
libero)
M come Messaggio
A chi desideri …
( Podisti e non … )
N come Non so che darei …
R: gioire delle cose che ti capitano quando meno te l’ aspetti
…anche quando pensavi ..non ho più l’ età …e allora ti senti
incredibilmente felice….quando le emozioni si sentono nel
cuore vale sempre la pena di viverle.
R:
per riuscire a migliorare un po’ ….un po’ tutto…
(Per fare … o per cosa)
O come Obiettivo
R: sincera…..vorrei diventare nonna….e come podista il mio
sogno nel cassetto…la maratona …chissà..
( Prossimo obiettivo come donna/ uomo e
podista)
P come Poni una domanda al tuo
D:
stai correndo ..nei nostri boschi ..ti trovi ad un bivio e
intervistatore.
(Quella che vuoi, in piena libertà.)
Q come 42 km e 195 mt.
devi scegliere : un sentiero va in salita uno in discesa ..dove
vai e perché….?
R: Prendo quello che va in salita. La salita più di ogni altra
cosa omogeneizza le diversità. La fatica che ne scaturisce
avvicina un po’ di più alle risposte che cerchiamo; quelle con
noi stessi. Da lassù dal “meteorite” infine l’aria è serena, il
cielo celeste, e si sentono solo i suoni della natura. Si ha l’idea
della grandezza della terra. Lo si intuisce dall’arcuatura
impercettibile dell’orizzonte.
R: per ora mi sembrano ..TANTI…..ma mi devono entrare
prima nella testa e poi nelle gambe
(A cosa ti fanno pensare? )
R come Ringraziamento
R: a tutti quelli che mi vogliono bene e che mi stanno sempre
vicino…loro lo sanno…
(A chi lo “devi” a chi dovresti rivolgerlo.)
S come Sorriso
R:
a tutti …lo faccio sempre…
(A chi lo regaleresti)
T come Trail
(Se ti piace, se ne hai mai corsi e cosa ne
pensi)
U come Una (auto) domanda
Cosa pensi di me
?
(Poniti una domanda alla quale avresti voluto
rispondere e .. haimé non mi è venuta in mente.)
V come Viaggi nel tempo fra passato
e futuro …
(Dove “ritornare” e dove “andare”)
Z come “Zena”
(La tua Genova. Descrivila)
R: ne ho corsi solo 2 per ora e mi hanno dato emozioni
bellissime,non senti la fatica sei su una nuvola immaginaria e
pensi alle cose più strane perché anche se corri hai il tempo di
pensare e di guardare ,la mia coscienza corre con me e urla il
mio nome tu lo senti perché come me tu corri e forse cerchi
qualcosa in questo mondo …che in quel momento ti sembra
troppo piccolo…
Quando ti ho proposto l’intervista, mi hai risposto:
ma sei proprio sicuro ?
Hai intervistato tutti i campioni ..io non sono come loro!
… non serva aggiungere altro.
Cosa penso di te? Quando ti incrocio mi “ricordo e ripeto” che
devo cercare di essere meno peggio di quel che sono,
quantomeno tentare … non nella corsa, bensì nella VITA!
R: ritornare ..ma solo per curiosità….nel medio evo e solo per
poco ..solo per vedere come si viveva allora..andare ….fare un
piccolo viaggio nel futuro ..ma
ripeto solo per poco ..forse sto bene nella realtà…
R:è la mia città e la amo tanto ….l’ ho riscoperta con la corsa
.correre sulla sopralevata…ad esempio ..ma chi ci aveva mai
pensato di riuscirci …
A TE LA “CHIUSURA”: grazie Gilberto di tutto questo … oltre che un compagno di squadra ti
considero un amico e sei un esempio per tutti noi è stato un onore essere intervistata da te…